Nato Terpsikhora: come è nato il destino dei figli di Isadora Duncan

Virus

Isadora Duncan è un fenomeno eccezionale nella storia della cultura. Dopo di esso c'erano solo leggende e un esercito di imitatori. I discendenti devono semplicemente credere che lei fosse brillante. La sua danza era un riflesso della sua natura, che miracolosamente combinava la sete d'amore e il desiderio di libertà, la lealtà a se stessa e il bisogno di rinnovamento. La sua vita personale era il fuoco d'artificio più luminoso della passione, e nel suo cuore l'amarezza e il dolore derivavano da una perdita insostituibile costantemente vissuta.

Infanzia, adolescenza, gioventù

"Questo bambino non può essere ordinario. Tornata nel mio grembo, saltò e cavalcò "erano proprio queste parole che Mary Duncan pronunciò il 27 maggio 1878, non appena nacque Isadora. E infatti, la ragazza era molto mobile. A 13 anni, ha deciso di lasciare la scuola, affermando che era inutile, e ha fatto una scelta a favore della musica e della danza. A 18 anni, una giovane donna americana andò a conquistare Chicago. Il suo stile di danza era leggero, aggraziato, libero. Ballò a piedi nudi, in una tunica leggera e accorciata, che ricorda il greco antico. Una volta Stanislavskij chiese a Duncan "Chi ti insegnava a ballare in quel modo?", Sorridendo, Isadora rispose con orgoglio "Tersicore".

Figlia Deirdre

La graziosa ballerina non poteva attrarre gli uomini, aveva molti fan. L'incontro fatale con Gordon Kreg è stato un regista teatrale dalla Germania. Essendo incinta, Isadora continuò a ballare per avere un sostentamento. Nel 1906, Duncan è nato a Duncan. Appena possibile Isadora torna sulla scena.

Isadora Duncan con la sua neonata figlia.

Durante la performance successiva, perde conoscenza, cosa che priva Gordon del finanziamento del suo prossimo progetto. Presto sono divorziati.

Figlio patrizio

Dopo una performance a Parigi, Paris Singer, l'inventore dell'inventore della macchina da cucire, bussò alla porta della ballerina. L'uomo ha dato i suoi preziosi doni, circondato con cura e attenzione, ma era molto geloso. Nel 1910 nacque il figlio di Isadora, Patrick.

Isadora Duncan con i bambini.

Sposare Singer Duncan rifiutò categoricamente, perché amava la sua indipendenza. "Non puoi comprarmi", disse, e continuò a flirtare con altri uomini.

tragedia

I figli di Isadora sono la figlia di Deidre e il figlio Patrick.

Tuttavia, devi pagare per talento e popolarità. Diva era tormentata da terribili presentimenti e visioni di morte. Vide una marcia funebre, due bare per bambini nella neve stavano davanti ai suoi occhi. Gli stessi sentimenti non l'hanno lasciata in un sogno.

Foto dell'incidente in cui due bambini di Isadora Duncan sono morti. / Foto: Commons.wikimedia.org

Isadora si trasferì con i suoi figli nel tranquillo posto di Versailles, non lontano da Parigi. Una volta, essendo con i bambini nella capitale, aveva degli affari urgenti. Duncan dovette mandare i bambini e la governante a Versailles con un autista. Sulla strada, l'auto si ruppe - il motore si bloccò. L'autista lasciò la macchina per ispezionarla e scoprire il motivo della rottura. L'auto si spostò bruscamente, la porta si bloccò. L'auto cadde nella Senna. I bambini sono caduti vittima di un incidente d'auto con la loro tata.

Vita dopo aver perso

Nonostante la tragedia straziante, Isadora Duncan ha trovato la forza di parlare al processo a fianco dell'autista, perché anche lui aveva dei bambini. Tuttavia, non riusciva a riprendersi dalla perdita: era costantemente ossessionata dalle allucinazioni. Una volta le sembrava che lei vedesse i suoi figli in un fiume. Il ballerino si precipitò a terra e singhiozzò, il giovane che si chinava su di lei offrì aiuto. "Salvami, dammi un bambino!" Lo implorò. Il giovane era fidanzato, la loro relazione non durò a lungo. Il bambino nato visse solo pochi giorni.

Isadora con i suoi allievi adottati.

Cercando di vivere, la donna ha continuato ad aprire scuole di danza e ha adottato 6 ragazze. Inoltre, più di 40 bambini Duncan hanno cresciuto come propri.

Irma Duncan

Isadora Duncan con le sue pupille.

Una delle 6 ragazze adottive, Irma Duncan, ha continuato il lavoro del suo caregiver, i destini del resto sono sconosciuti. Irma proveniva da una famiglia povera e numerosa. Sua madre la condusse a Isadora all'età di 8 anni, durante il reclutamento degli alunni nella prima scuola di danza vicino a Berlino. La ragazza ha sempre accompagnato Duncan durante il suo tour, insieme a lei arrivata a Mosca.

Isadora Duncan con Sergey Yesenin e la sua figlia adottiva Irma.

Dopo che Isadora partì per l'Europa nel 1924, Irma continuò a dirigere una scuola di danza in Russia. È diventata la moglie del giornalista I.I. Schneider. Dopo la morte di Isadora, Irma divorziò da suo marito. Nel 1929 aprì una scuola di danza a New York, che guidò per molti anni. Mosca Dance School cessò di esistere nel 1949. Irma fu coinvolta in pittura e letteratura, divenne la moglie dell'avvocato Sherman Rogers. Ha scritto libri sulla tecnica delle danze di Isadora, il metodo per insegnarli. Nel 1977 Irma Duncan è morta in California all'età di 80 anni.

Premi "Mi piace" e ottieni solo i migliori post su Facebook ↓

WriterVall

Isadora Duncan è una famosa ballerina americana, fondatrice della libera danza greca antica, nonché moglie del poeta Sergei Yesenin (1922-1924). Isadora, come molte donne, ha guadagnato fama non per un famoso romanzo, ma per il suo lavoro e amore per la musica e la plastica. Grazie al quale è stata riconosciuta come la più grande ballerina del mondo! Una volta Stanislavskij chiese a Isadora Duncan: "Chi ti ha insegnato a ballare!" Rispose con orgoglio: "Tersicore".

Fatti interessanti dalla biografia di Isadora Duncan

All'età di 13 anni, la futura ballerina abbandonò la scuola, dichiarando che considerava questo esercizio inutile, avrebbe ottenuto di più senza di lei!

Come notato dai contemporanei, Isadora ballava così facilmente e sensualmente che era impossibile uscire dalla sedia dopo che la performance era finita. Ha scosso tutti con i suoi movimenti! Isadora danzò a piedi nudi in una corta tunica greca che le aprì le ginocchia. Una tale lunghezza in quel momento era impensabile anche per l'America. Allo stesso tempo, nessuno chiamava le sue danze volgari, i suoi movimenti erano "leggeri, liberi e aggraziati".

Nonostante l'incredibile fama, Isadora non era ricca, ha investito tutti i suoi soldi nello sviluppo delle scuole di danza, spesso non aveva nemmeno abbastanza soldi, poi i suoi amici l'hanno aiutata.

Tragedia nella vita di un ballerino

Isadora Duncan sembrava avere una premonizione della morte che si avvicinava a lei e ai suoi cari. Nel 1913, una donna era costantemente tormentata da visioni, lei sognava di piccole bare, le marce funebri venivano ascoltate, durava per diversi mesi. E poi i suoi figli sono morti.

Non poteva impedire la tragedia. Dopo aver tormentato le sue visioni, Isadora iniziò a preoccuparsi dei bambini. Insieme al marito Sieger e ai bambini, la ballerina si trasferì nell'accogliente Place Versailles. Una volta, su questioni urgenti, dovevo andare a Parigi e Duncan doveva riportare i suoi figli a Versailles con l'autista. Sulla strada, l'auto si è bloccata, l'autista è uscito per scoprire la causa del guasto, in quel momento l'auto è scivolata nella Senna, i bambini non potevano essere salvati.

La donna cadde in una grave depressione, ma uscì in difesa dell'autista, perché sapeva che anche lui aveva figli. Isadora non piangeva affatto e non parlava della tragedia con la sua famiglia, ma un giorno, mentre camminava lungo il fiume, vide i suoi figli che si tenevano per mano. Isadora urlò e cadde in singhiozzi pazzi per terra, un giovane uomo si avvicinò a lei. La donna sussurrò, guardandolo negli occhi: "Salvami... Dammi un bambino". Ma il loro bambino è morto dopo alcuni giorni di vita. Più Isadora non aveva figli di nascita.

Un fatto interessante della vita di un ballerino: Duncan è stato impegnato in beneficienza, ha aperto molte scuole di danza per bambini in tutto il mondo. Per la sua breve vita, la ballerina ha adottato sei ragazze e ha allevato più di quaranta bambini come sua madre.

Amore tremolante

Isadora notò che si era innamorata di Sergei Yesenin perché sembrava il suo biondo figlio dagli occhi azzurri.

Ma la loro relazione non durò a lungo. Insieme hanno viaggiato molto in giro per l'Europa e gli Stati Uniti, ma hanno percepito il poeta solo come un giovane marito di un grande ballerino. La differenza di età era di 18 anni. Yesenin ha notato che il primo anno ha amato molto Isadora, l'ha ammirata, ma poi la sua eccessiva cura materna ha rovinato tutti i sentimenti. Yesenin è diventato scortese, ha potuto alzare la mano, scritto poesie su come odiava questa donna. Inoltre, la barriera linguistica e la mancanza di interessi comuni non potevano rendere eterna questa unione amorosa, la passione passava. Solo ora Isadora Duncan continuava ad amare il suo Sergei dopo tutti i problemi causati a lei.

Dicembre 1925, Isadora Duncan viene a sapere della morte di Esenin da una lettera alla figlia di Irma, che vive a Mosca. Una donna ricorda che nello stesso albergo "Angleterre" una coppia innamorata è rimasta più volte durante la loro vita insieme, quindi erano felici. Ora il suo secondo preferito, biondo, con gli occhi azzurri, sta morendo... Il giorno dopo un necrologio scritto da Isadora appare sui giornali di Parigi:

"La notizia della tragica morte di Yesenin mi ha causato il dolore più profondo... Ha distrutto il suo corpo giovane e bello, ma il suo spirito vivrà per sempre nell'anima del popolo russo e nell'anima di tutti coloro che amano i poeti. Protesto categoricamente contro le dichiarazioni frivole e imprecise pubblicate dalla stampa americana a Parigi. Tra Yesenin e io non abbiamo mai litigato, e non siamo mai stati divorziati. Piango la sua morte con dolore e disperazione ".

Isadora Duncan scrisse memorie su Sergei Yesenin, che portò molti soldi - più di 300 mila franchi. Ma il ballerino li ha rifiutati, ha chiesto di dare tutti i soldi dalla vendita di questi libri alle madri e alle sorelle del poeta.

Morte di Isadora Duncan

Una volta che Duncan era in tournée a Vienna, improvvisamente una strana ragazza entrò nella sua stanza con una candela in mano e esclamò ad alta voce: "Dio mi ha ordinato di strangolarti!". Più tardi si scoprì che la ragazza era pazza, ma questo incidente fece un'impressione terribile su Isadora. O forse non è questo il caso? Il famoso ballerino presto morì.

14 settembre 1927 Isadora con le parole "Arrivederci, vado alla gloria", in alcune fonti: "Vado ad amare", salì in macchina. Prima di questo, le è stato offerto di indossare un cappotto caldo, perché fuori era fresco, la ballerina ha risposto che era più a suo agio nella sua sciarpa rossa preferita, dipinta. Ma era così lungo che quando una donna saliva in macchina, non si accorgeva di come la sciarpa si impigliava sull'asse della ruota. La macchina cominciò, la sciarpa si trascinò. Così finì la vita di un grande ballerino, innovatore, personalità forte e donna semplicemente sensuale.

A proposito della vita di Isadora Duncan, ha filmato "Isadora Duncan, il più grande ballerino del mondo", diretto da Ken Russell, "Isadora, diretto da Karel Reish.

"Se la mia arte è simbolica, allora questo simbolo è solo uno: la libertà di una donna e la sua emancipazione dalle rigide convenzioni che sono alla base del puritanesimo". A. Duncan

Condividi "Isadora Duncan - Adorable Terpsichore"

Isadora Duncan: foto, biografia, vita personale, causa di morte e fatti interessanti.

La danzatrice americana Isadora Duncan è la fondatrice di una nuova categoria di danza libera, ha sviluppato un sistema unico, basato sulle tradizioni delle arti plastiche dell'antica Grecia. Mentre scriveva su se stessa, iniziò a danzare nel grembo materno. Offriamo di conoscere la biografia e la vita di Isadora Duncan e di imparare alcune coincidenze mistiche che prefiguravano la sua morte fatale.

Primi anni

Dora Angela Duncan è nata nel 1877, il 27 maggio (sugli oroscopi di Gemelli e Toro), a San Francisco, in California. L'infanzia è stata spesa in un'atmosfera di povertà e umiliazione, perché il padre della futura celebrità ha lasciato la moglie incinta con tre figli già nati e fuggiti, avendo precedentemente commesso una frode bancaria illegale.

Per la madre, era lo stress più forte con cui lei lottava in un modo molto particolare: non poteva prendere nessun altro cibo oltre alle ostriche, che beveva con lo champagne. Dopo la nascita di Dora, la sfortunata donna divenne ancora più difficile: prendersi cura di quattro bambini e continue "battaglie" con i creditori ingannati del marito giaceva sulle sue fragili spalle.

Mary Dora Gray Duncan era una donna molto forte e volitiva. Un musicista di professione, ha dato un'enorme quantità di lezioni private e ha speso i soldi che ha guadagnato per crescere e educare i bambini.

Prime difficoltà

Sfortunatamente, a causa dell'eccessivo impiego, la madre non ha prestato la dovuta attenzione a Dora, la più giovane dei suoi figli, quindi la ragazza è stata iscritta a scuola quando aveva 5 anni, è stata inizialmente accreditata con un paio di anni di età. La bambina era sola e a disagio tra i compagni di classe che erano molto più grandi, lei salverà questo desiderio per la sua vita e più tardi sarà in grado di esprimere in ballo.

Tuttavia, la sera, la madre tornò a casa, si sedette al pianoforte e suonò le migliori opere di world classics a bambini amati. Fin dall'infanzia, tutti i bambini di Duncan si distinguevano per il buon gusto e l'educazione, la madre, nonostante il costante impiego, riuscì a farli crescere a persone intelligenti.

Amore per la vita

Dalla sua prima infanzia, Isadora Duncan, la cui foto è presentata di seguito, era notevole per flessibilità, musicalità e plasticità, e all'età di soli 6 anni ha iniziato a trasferire le sue conoscenze ai bambini vicini, insegnandoli a ballare. In 10 anni, i suoi primi soldi, la futura celebrità mondiale, hanno guadagnato il suo tipo di lezioni, in cui ha costantemente inventato nuovi movimenti. Prima di una di queste lezioni scoppiò un incendio, tutti i vestiti della ragazza morirono nel fuoco, ma lei non perse la testa - avendo legato le lenzuola sotto il seno, cominciò a danzare in una veste così libera. Successivamente, diventerà il suo stile.

Ma studiando in una scuola ordinaria avanzata con grande difficoltà, le scienze sembravano al giovane ballerino essere noiose e inutili, e lei non si sedeva quasi alla sua scrivania, aspettando la fine delle lezioni.

Presto, per la prima volta, il piccolo si sentì innamorato, il suo giovane assistente divenne un giovane assistente farmacista, il corteggiamento di Dora fu così persistente che l'uomo dovette andare al trucco e dire che era fidanzato e il matrimonio non era lontano. La ragazza presto dimenticherà quest'uomo, ma la danza, l'amore eterno, rimarrà con lei per sempre.

Grandi cambiamenti

All'età di 13 anni, Dora lasciò la scuola e decise di dedicarsi seriamente alla danza, per la quale arrivò al famoso in quei giorni, Loi Fuller, attrice e ballerina in stile moderno. Questo incontro è stato fatale, Isadora è stata in grado di conquistare il suo mentore e ha iniziato a parlare con lei su un piano di parità. All'età di 18 anni, la ballerina Isadora Duncan va a Chicago, dove inizia a mostrare i suoi numeri memorabili nei nightclub.

Una giovane ragazza apparve scalza, in un semplice breve chitone alla maniera degli esecutori dell'antica Grecia, quindi conquistò molto rapidamente il pubblico, i suoi numeri erano percepiti come qualcosa di bizzarro e inusuale. Volutamente non voleva indossare scarpe da punta e un pacchetto, rifiutava i movimenti del balletto classico in favore della sua flessibile e leggera. Tutto ciò era un'innovazione per quel tempo. Isadora divenne noto come sandali ballanti.

Non è mai venuto in mente a nessuno di chiamare un ballerino flessibile con una veste leggera volgare o oscena, la sua danza era uno spettacolo magico e affascinante. Fu in quel momento che ci fu un cambiamento nella vita personale di Isadora Duncan: Ivan Mirotsky, un artista emigrante che era molto più vecchio di un ballerino di successo, si innamorò della ragazza alla pazzia. La loro storia d'amore era permeata di note romantiche, amanti che camminavano sotto la luna, si baciavano nel silenzio della foresta. E sembrava che il caso andasse al matrimonio. Tuttavia, presto apprese la dura verità: l'artista è sposato, sua moglie vive in Europa e per tutto questo tempo non è stato responsabile di entrambi. Questo divario ha colpito molto Isotta, esprimendo il suo dolore e il risentimento nella danza.

Successo mondiale

Le prime esibizioni hanno permesso alla ragazza di risparmiare abbastanza denaro per fare un vero tour in Europa.

Nel 1904, Duncan, 27 anni, si esibì con successo a Monaco, Berlino, Vienna e vinse rapidamente l'amore del pubblico in queste città, e visitò anche San Pietroburgo, dove c'è un enorme numero di ammiratori del suo talento.

L'affermazione di Duncan sulla danza è nota:

Se la mia arte è simbolica, allora questo simbolo è solo uno: la libertà di una donna e la sua emancipazione dalle rigide convenzioni che sono alla base del puritanesimo.

Nonostante il suo successo, Isadora non è riuscita a risparmiare una quantità impressionante di denaro. Tutto ciò che poteva guadagnare, lei spese per l'apertura di scuole di danza.

romanzi

Isadora era una persona creativa, per la sua breve vita è riuscita a conoscere l'amore in tutte le sue manifestazioni, la lista dei suoi amati è piuttosto impressionante. Ci sono entrambi uomini adulti e giovani giovani inesperti. Il danzatore aveva sete dell'amore in cui trovava ispirazione. Lei era sempre innamorata. È noto che il suo rapporto con l'attore Oscar Barez è quasi finito in un matrimonio, ma il prescelto della ballerina si è scambiato i rapporti con lei per un lucroso contratto e se ne è andato per la Spagna. Duncan non ha fortuna nell'amore.

Il suo prossimo eletto, Gordon Crag, divenne addirittura padre di sua figlia Deidra, ma lasciò il ballerino e legò il destino al suo vecchio amico. Questo fece precipitare Isadora in uno stato depressivo, credeva che tutti gli uomini fossero traditori e seduttori. Seguirono relazioni dolorose con Paris Eugene Singer, erede dell'Impero specializzato nella produzione di macchine da cucire, cercò con insistenza la sua posizione, ma non si sposò, sebbene il ballerino avesse dato alla luce suo figlio Patrick.

tragedia

Nel 1913, una terribile tragedia avvenne nella vita di Isadora, entrambi i suoi figli morirono in un incidente d'auto, una donna non aveva trovato un posto per se stessa da un cattivo presentimento per diverse settimane, ma non riuscì a interpretarla correttamente. Nonostante il dolore e la disperazione, la madre, che ha perso il più prezioso, ha difeso l'autista, credendo che nella tragedia fosse solo una pedina nelle mani del destino e non poteva fare nulla contro il male rock.

Dal dolore e dalla disperazione, la donna entrò in contatto con un giovane italiano, dal quale rimase incinta, ma il bambino morì solo pochi giorni dopo la sua nascita.

Ecco come una donna ha trattato la perdita della vita:

La vita è come un pendolo: più si soffre più forte, più pazza della felicità; più profonda è la tristezza, più luminosa sarà la gioia.

Amore della vita

La storia di Yesenin e Isadora Duncan è iniziata quasi subito dopo. Il poeta russo divenne l'unico sposo del ballerino e l'amore più grande e più brillante della sua vita. È interessante notare che Sergey aveva 18 anni più giovane della sua cara e c'è una versione che Duncan ha fatto un balzo all'istinto materno, perché non aveva figli vivi in ​​quel momento.

Le relazioni erano strane, gli amanti viaggiavano per l'Europa, godevano della passione e erano felici, ma presto la realtà interferì con il loro idillio: Yesenin non parlava affatto inglese, e Isadora parlava poco russo. All'estero, tutti hanno percepito il giovane poeta come una "pagina" sotto il grande Duncan, che non ha potuto fare a meno di ferire il suo orgoglio. La passione si placò, il dolore della delusione venne al suo posto.

Il poeta tornò in Russia, il ballerino rimase in Europa, non si fidelizzarono l'un l'altro. Molto presto, la vita di Yesenin fu tragicamente interrotta.

morte

Scopri come è morta Isadora Duncan. Tutta la sua vita era piena di tragici presagi e presagi, quindi l'amico intimo del ballerino era sicuro che la morte di una celebrità sarebbe stata associata alle auto, ed è quello che è successo. È interessante notare che, prima del tragico incidente che ha causato la sua vita, Isadora sarebbe potuta morire in incidenti stradali molte volte, ma è riuscita a evitare la morte.

È successo il 14 settembre 1927. Fretta di incontrare il suo amante a Nizza, Isadora salì in macchina, perdendo di vista il fatto che la fine del suo lungo scialle era caduta sotto la ruota posteriore del veicolo. Quando la macchina andò, lo scialle si allungò e ruppe il collo della ballerina. Così finì assurdamente il percorso della grande donna che riuscì a scrivere per sempre il suo nome nella storia del mondo.

Fatti interessanti

Dopo aver considerato la vita e la carriera di Isadora Duncan, ti suggeriamo di farti conoscere alcuni fatti interessanti della sua vita:

  • Si crede che in molti modi grazie a lei, le donne del secolo scorso hanno rifiutato corsetti scomodi che causano problemi di salute. Il ballerino ha ispirato il designer Paul Poiret per creare una collezione di tuniche e camicie larghe.
  • Paris Eugene Singer, una delle amanti di Duncan, l'ha aiutata finanziariamente e ha persino assunto la manutenzione di una delle scuole di Isadora a Grüneveld, dove 40 bambini hanno insegnato l'arte della danza.
  • Il ballerino era un ardente oppositore del matrimonio ufficiale, credendo che privasse una donna della sua libertà.
  • Avendo ricevuto un invito dalle autorità sovietiche ad aprire una scuola di danza in Russia, Isadora accettò senza esitazione.

Non aveva seguaci, perché il ballerino non creava un sistema integrale di movimenti, esprimeva sempre in ballo ciò che aveva nella sua anima, e questo era molto più di un semplice pas, era la percezione stessa della vita. È impossibile imitarla, perché la deliziosa danza proveniva dalle profondità di Isadora.

Isadora Duncan: la dannata sciarpa scarlatta

Si può solo intuire perché la vita di molte persone famose, specialmente nell'arte, si sia formata, alla fine, molto tragica. Forse il destino compensa in qualche modo lo splendore esterno e la gloria dietro i drammi delle scene.

In ogni caso, la vita e la morte della famosa ballerina Isadora Duncan confermano pienamente questa versione.

"Sandali brillanti"

Questa donna eccezionale è nata nel maggio 1878 in America. Suo padre, dopo essere andato in bancarotta, è scappato di casa, lasciando sua moglie con quattro figli senza mezzi di sostentamento. Quindi, si potrebbe dire, il rapporto con gli uomini non ha funzionato con Isadora Duncan fin dalla più tenera età.

All'età di 13 anni, Isadora abbandonò la scuola, prendendo seriamente solo musica e danza. E cinque anni dopo è andata alla grande città di Chicago, al fine di raggiungere il successo e la fama nel campo dell'arte. Poi è stato in attesa del primo amore - rosso Polo Ivan Mirosky, più anziano di lei di quasi un quarto di secolo, e anche sposato. Tuttavia, un fallimento nella sua vita personale era composto dai primi successi nella danza - di negare la scuola di danza classica, espresso in movimento i loro sentimenti momentanei, giovane Duncan ballato a piedi nudi in abiti trasparenti, sottomesso pubblico raffinato di saloni secolari. A ballerini di start-up avevano soldi, andò subito in Europa nella speranza che non vi si aprirà un mondo sconosciuto.

In Grecia, la ballerina era affascinata dall'arte antica, da allora la tunica è diventata un attributo permanente delle sue esibizioni. Ma prima della Grecia c'era Budapest, dove la stella d'oltremare fu notata e apprezzata dall'erede al trono austriaco - l'arciduca Ferdinando. Qui, sul Danubio, Duncan ha incontrato e un nuovo amore, che si è rivelato anche breve. La scelta di Isadora questa volta è stata un giovane attore ungherese Oscar Berezhy. Comunicare con lui ha portato Duncan alla triste conclusione che la vita familiare ordinaria con il suo amato uomo è impossibile per lei.

Ha viaggiato in Germania, dove è stato affascinato dalla magnifica musica di Wagner e ha cercato di esprimerlo nelle loro improvvisazioni di plastica. In Germania, ha avuto una storia d'amore breve e del tutto platonica con uno storico d'arte locale Henry Thode. Un po 'più tardi, colpendo la prima volta in tour in Russia, il famoso ballerino è riuscito a conquistare un altro operaio delle arti - già glorificata per il momento il direttore Konstantin Stanislavskij. È vero, il rapporto con lui, altri dolci baci, non è andato.

Per la prima volta una relazione lunga e seria con un uomo affacciato alla Duncan a Berlino, dove si conobbe il grande regista teatrale inglese Gordon Craig, troppo, era caduto sotto il fascino e la personalità di Duncan, e la sua arte. Le prime settimane di matrimonio erano felici, ma Craig ben presto cominciarono a suggerire che gli sarebbe piaciuto vedere Isadora non famosa attrice, e solo una casalinga. Per un tale ballerino non poteva essere d'accordo. E anche se avevano una figlia, che Craig ha dato poetico nome irlandese Didre, l'unione delle due nature artistiche crollato.

Nel frattempo, la fama di Isadora Duncan stava già scuotendo il mondo. Fu chiamata "il divino sandalo", e il suo modo di ballare divenne di moda e leader in molte capitali culturali d'Europa, tra cui San Pietroburgo.

Danza della morte

Ispirata dalla maternità, Isadora Duncan decise di prendere altri bambini - aprì una scuola di danza a Parigi. Il mantenimento di questa scuola per bambini era costoso, e poi Duncan incontrò una delle persone più ricche d'Europa. Era il figlio dell'inventore e produttore di famose macchine da cucire - Paris Eugene Singer. Ha dato volentieri i soldi per la scuola. La conoscenza si sviluppò in amicizia, e poi in amore.

Ballerino da un povero cuore dell'America è diventato un normale in eventi sociali, e il proprietario di un inaudito di lusso. Nato figlio Patrick. La felicità sembrava avverarsi, tutti i sogni diventavano realtà. Ma a un cantante festa terribilmente gelosa Isadora, ha litigato con lei e andò in Egitto. I bambini rimasero a Parigi, e Duncan stessa andò in tournée in Russia. Qui ha iniziato a visioni da incubo all'improvviso: tra i cumuli di neve bianche chudyatsya suoi due bare, e di notte ha sentito "Funeral March" di Chopin.

Con oscuri presagi, Isadora tornò a Parigi e, portando via i bambini, li fece riposare nel pittoresco luogo di Versailles, non lontano dalla capitale francese. Presto apparve la cantante, la riconciliazione ebbe luogo. Di nuovo c'era una sensazione di idillio. E ancora, il destino ha distrutto tutto nel modo più terribile.

Dopo una passeggiata a Parigi con Singer e i bambini, Isadora ha deciso di rimanere in città per ballare nel suo studio. C'erano degli affari a Parigi ea Singer, così i bambini, insieme all'autista, furono inviati in auto a Versailles. Sulla strada, l'auto si fermò, l'autista uscì per ispezionare il motore, e nel frattempo la macchina rotolò nella Senna, ei bambini morirono. La morte di Didre, di sei anni, e Patrick di tre anni hanno scosso così tanto Duncan da non poter nemmeno piangere, ma è caduto in una profonda depressione. Tuttavia, ha fatto una petizione per l'autista, sapendo che anche lui ha figli.

Voleva suicidarsi, e solo i piccoli allievi della scuola di ballo fermarono Duncan. Per fuggire in qualche modo, Isadora andò nel Mediterraneo. Ma anche qui, è stata perseguitata dalle immagini dei bambini smarriti. Una volta pensarono che fosse tra le onde del mare e Isadora svenne. E quando sono arrivato, ho visto un simpatico giovanotto di fronte a me. "Posso aiutarti con qualcosa?" Chiese. "Sì, dammi un bambino."

La loro relazione fu di breve durata, l'italiano era fidanzato e non annullò il matrimonio. E il loro figlio è morto poche ore dopo la nascita.

Ultimo nodo

Enormi eventi hanno avuto luogo in Europa: la prima guerra mondiale è iniziata e finita, gli imperi sono caduti, una rivoluzione ha avuto luogo in Russia. Andò in Russia sovietica su invito del Commissario Lunacharsky nel 1921, Isadora Duncan. Ha detto: "Voglio che la classe operaia riceva un premio per aver visto tutte le loro sofferenze e difficoltà, vedendo i loro figli così belli". A Mosca, ha aperto una scuola di danza regolare per bambini.

Quando Isadora aveva solo due anni, c'era un incendio nella loro casa, e hanno gettato la ragazza fuori dalla finestra nelle mani di un poliziotto. Da allora, le fiamme scarlatte sono diventate per Duncan una specie di simbolo di vita e di morte. Si esibiva spesso sul palco con un'enorme sciarpa scarlatta, creando un'immagine di fuochi. Ora nella Russia sovietica, questa sciarpa è diventata anche un simbolo di rivoluzione. Ha ballato sul palcoscenico del Teatro Bolshoi sotto la "Internationale", e dall'ex palco reale è stata applaudita da Lenin. Ci vorranno diversi anni e la sciarpa scarlatta legherà il suo ultimo nodo alla vita di Duncan.

A Mosca, un ballerino di mezza età ha già incontrato un giovane e molto popolare poeta russo Sergey Yesenin. E anche se non conoscevano la lingua l'uno dell'altro e comunicavano attraverso un traduttore, scoppiò l'amore appassionato, che si concluse con un matrimonio ufficiale, il primo della vita di Duncan. Ma questo amore non durò a lungo. Il poeta, come sai, beveva pesantemente, litigava spesso, alla fine, le mandava un telegramma: "Io amo un altro, sposato, felice". Quando due anni dopo, Yesenin morì (secondo la versione ufficiale, si suicidò), e Duncan lo scoprì in Europa, disse: "Ho singhiozzato e sofferto a causa di lui così tanto che ha esaurito tutte le mie potenzialità di sofferenza". Allo stesso tempo, Isadora Duncan ha fatto molto bene - ha dato tutti i diritti alle tasse di Esenin alla madre e alle sorelle del poeta, sebbene, come una vedova, si affidassero a lei.

In quegli anni, la stessa Duncan aveva un grande bisogno, aveva quasi 50 anni, con la grazia e il successo precedenti che non riusciva più a ballare. Inoltre, lei dappertutto, laddove possibile, ha aperto una scuola di ballo per bambini, che di solito si chiudeva rapidamente a causa della mancanza di fondi. Solo la scuola di danza di Mosca su Prechistenka esisteva da due decenni, grazie al sostegno del governo. La scuola fu guidata da un allievo e adottò la figlia di Isadora - Irma Duncan.

. Poco si sa degli ultimi giorni del grande ballerino. Tra i suoi ultimi uomini c'è il pianista russo emigrato, Viktor Serov, che aveva metà della sua età. Era terribilmente gelosa di lui e persino voleva suicidarsi una volta. Ma pochi giorni dopo, il destino decise diversamente. Andando a fare una passeggiata nella macchina aperta, Isadora Duncan ha lavorato a maglia la sua sciarpa scarlatta preferita con le estremità lunghe. La macchina partì, la sciarpa colpì l'asse della ruota, strinse e strangolò Duncan. È successo in una limpida giornata d'autunno, il 14 settembre 1927.

Un grande ballerino e una donna dal destino tragico insolito furono sepolti nel famoso cimitero parigino di Pere Lachaise.

Isadora Duncan

Isadora Duncan: biografia

Isadora Duncan è una ballerina americana, fondatrice della danza libera, moglie del poeta russo Sergei Yesenin.

Isadora Duncan è nata il 26/05/1877 a San Francisco. Nativa Dora Angela era la più giovane di quattro figli di Joseph Charles Duncan (1819-1898), un banchiere, un ingegnere minerario e un noto conoscitore dell'arte, e Mary Isadora Gray (1849-1922). Poco dopo la nascita di Isadora, il capo della famiglia andò in bancarotta e la famiglia visse in estrema povertà per qualche tempo.

Isadora Duncan con sua sorella

I genitori di Duncan divorziarono quando lei non era un anno. La mamma si trasferì con i bambini ad Auckland e trovò lavoro come sarta e insegnante di pianoforte. C'erano pochi soldi in famiglia e presto il giovane Isadora abbandonò la scuola per guadagnare lezioni di ballo per bambini locali con i suoi fratelli e sorelle.

danza

Dalla sua infanzia, Isadora percepiva le danze in modo diverso rispetto agli altri bambini - la ragazza "seguiva la sua immaginazione e improvvisava, ballando come voleva". I sogni di Duncan su un grande palcoscenico hanno portato a Chicago, dove ha fatto audizioni senza successo in vari teatri, e poi a New York, dove nel 1896 si è stabilita al teatro del famoso critico e drammaturgo John Augustine Daley.

Isadora Duncan durante l'infanzia

A New York, la ragazza prese lezioni dalla famosa ballerina Marie Bonfanti per qualche tempo, ma rapidamente disillusa dal balletto e sentendosi sottovalutata in America, Isadora si trasferì a Londra nel 1898. Nella capitale della Gran Bretagna, Isadora ha iniziato a esibirsi in case benestanti - buoni guadagni hanno permesso al ballerino di affittare uno studio per le lezioni.

Da Londra, la ragazza andò a Parigi, dove ebbe luogo il suo fatidico incontro con Loi Fuller. Loi e Isadora avevano opinioni simili sulla danza, considerandola come un movimento naturale del corpo, piuttosto che un rigido sistema di movimenti elaborati, come nel balletto. Nel 1902, Fuller e Duncan parteciparono a un tour di danza in paesi europei.

Isadora Duncan in gioventù

Duncan andò in Europa e in America per molti anni della sua vita, sebbene non fosse affatto entusiasta di tour, contratti e altre storie - Duncan pensò che questo la distraesse dalla sua vera missione: formare giovani ballerini e creare qualcosa di bello. Nel 1904 Isadora aprì la sua prima scuola di danza in Germania, e poi un'altra a Parigi, ma fu presto chiusa a causa dello scoppio della prima guerra mondiale.

La popolarità di Isadora all'inizio del XX secolo non viene messa in discussione. I giornali scrissero che la danza di Duncan determina il potere del progresso, del cambiamento, dell'astrazione e della liberazione, e le sue foto, che mostrano lo "sviluppo evolutivo della danza", ogni movimento di cui è nato dal precedente in una sequenza organica, divenne famoso in tutto il mondo.

La danza di Isadora Duncan

Nel giugno 1912, lo stilista francese Paul Poiret organizzò una delle serate più famose, "La fête de Bacchus" (ricreando "l'orgia" di Luigi XIV a Versailles) in una elegante villa nel nord della Francia. Isadora Duncan, vestita con un abito da sera greco, realizzato da Poiret, ballò sui tavoli tra 300 invitati, che in poche ore riuscirono a bere 900 bottiglie di champagne.

Dopo un altro tour negli Stati Uniti nel 1915, Isadora avrebbe dovuto tornare in Europa - la scelta cadde sul lussuoso transatlantico "Lusitania", ma a causa di una lite con i creditori che minacciavano di non lasciare la ragazza fuori dal paese, finché non pagò $ 12.000, alla fine Duncan dovuto salire su un'altra nave. Lusitania, silurata da un sottomarino tedesco, affondò al largo delle coste dell'Irlanda, uccidendo 1.198 persone.

Ballando Isadora Duncan

Nel 1921, le simpatie politiche di Duncan portarono il ballerino in Unione Sovietica. A Mosca, commissario per l'educazione della RSFSR A.V. Lunacarskij suggerì che un americano aprisse una scuola di ballo, promettendo un sostegno finanziario. Tuttavia, come risultato, Isadora ha pagato la maggior parte del costo di mantenimento della scuola con i propri soldi, mentre viveva disagio domestico e familiare.

La scuola di Mosca è cresciuta rapidamente e ha guadagnato popolarità. La prima rappresentazione degli studenti delle scuole avvenne nel 1921 al Teatro Bolshoi in onore dell'anniversario della Rivoluzione d'Ottobre. Isadora, insieme ai suoi studenti, eseguì un programma di danza in cui, tra gli altri, entrò nella danza "Varshavyanka" sulle note di una canzone rivoluzionaria polacca. Il programma, durante il quale lo striscione rivoluzionario è stato raccolto dalle mani dei combattenti caduti da combattenti a pieno titolo, è stato un successo con il pubblico.

Tuttavia, non tutti sono rimasti impressionati. Alcuni erano perplessi sul fatto che questa "vecchia" si fosse azzardata ad andare sul palco troppo nudo. Basso (168 cm), con cosce flaccide e busto non più elastico, Duncan non poteva essere leggero ed elegante come in gioventù - gli anni hanno preso il loro pedaggio.

La ballerina viveva nella Russia sovietica per 3 anni, ma vari problemi costrinsero Isadora a lasciare il paese, lasciando la gestione della scuola a uno dei suoi studenti, Irma.

Vita personale

Nella sua vita professionale e personale, Isadora ha violato tutte le basi tradizionali. Era una bisessuale, ateista e una vera rivoluzionaria: durante il suo ultimo tour negli Stati Uniti, sugli ultimi accordi di un concerto alla Boston Symphony Hall, Isadora iniziò ad agitare una sciarpa rossa sopra la sua testa, urlando: "È rosso! E io sono lo stesso! "

Duncan ha dato alla luce due figli fuori dal matrimonio - la figlia di Deirdry Beatrice (nata nel 1906) dal regista teatrale Gordon Craig e il figlio Patrick August (nato nel 1910) da Paris Zinger, uno dei figli del magnate svizzero Isaac Singer. I bambini di Isadora morirono nel 1913: l'auto in cui i piccoli erano con la loro bambinaia cadde alla Senna a tutta velocità.

Isadora Duncan con i bambini

Dopo la morte dei bambini, Duncan cadde in una profonda depressione. Suo fratello e sua sorella hanno deciso di portare Isadora per alcune settimane sull'isola di Corfù - lì un'americana ha fatto amicizia con una giovane femminista italiana, Lina Pauletti. I caldi rapporti delle ragazze hanno causato molti pettegolezzi, ma non ci sono prove che le donne fossero romanticamente coinvolte.

Nella sua autobiografia "La mia vita. My Love, pubblicato nel 1927, Duncan raccontò come, per il disperato desiderio di avere un altro figlio, pregò un giovane sconosciuto italiano - lo scultore Romano Romanelli - di avere una relazione intima con lei. Di conseguenza, Duncan rimase incinta di Romanelli e diede alla luce il 13 agosto 1914 un figlio morto poco dopo il parto.

Isadora Duncan e Romano Romanelli

Nel 1917 Isadora adottò sei delle sue accuse, Anna, Marie-Terese, Irma, Liesel, Gretel ed Erica, che aveva insegnato in una scuola in Germania. La squadra di giovani ballerini di talento si chiama "Isadorables" (un gioco di parole per conto di Isadora e "adorables" ("charming").

Dopo essersi diplomate a scuola, che in seguito insegnava a sorella Isadora Elizabeth (Duncan era costantemente sulla strada), le ragazze iniziarono a parlare con Duncan, e poi separatamente, riscuotendo un grande successo con il pubblico. Qualche anno dopo la squadra si sciolse: ogni ragazza andò per la sua strada. Erika era l'unica di sei ragazze che non collegava la sua vita futura con la danza.

Isadora Duncan e Sergey Yesenin

Nel 1921 a Mosca, Duncan incontrò il poeta Sergei Yesenin, che aveva 18 anni meno di lei. Nel maggio 1922, Yesenin e Duncan divennero marito e moglie. Il ballerino ha preso la cittadinanza sovietica. Per più di un anno, il poeta accompagnò Duncan nel suo tour in Europa e negli Stati Uniti, non esitando a spendere i suoi soldi in alloggi prestigiosi, vestiti costosi e regali ai suoi parenti. Allo stesso tempo, Yesenin sentì un forte desiderio per la Russia, che indicò nelle sue lettere ai suoi amici.

Dopo due anni di rapporti senza conoscenza delle lingue (Isadora sapeva poco più di 30 parole in russo, e Yesenin - e ancor meno in inglese) cominciò l'attrito tra i coniugi. Nel maggio del 1923, il poeta lasciò Duncan e tornò in patria.

Isadora Duncan e Mercedes de Acosta

Non ci sono iniziazioni dirette di Isadora nei versi di Esenin, ma l'immagine di Duncan è chiaramente rintracciata nel poema "The Black Man". La poesia "Let you drunk by another.." è dedicata all'attrice Augustus Miklashevskaya, anche se Duncan ha affermato che il poeta le ha dedicato queste righe.

Più tardi, Duncan iniziò una storia d'amore con la poetessa americana Mercedes de Acosta - impararono a conoscere questa relazione dalle lettere che le ragazze si scrivevano l'un l'altra. In uno di loro, Duncan ha confessato:

"Mercedes, guidami con le tue piccole mani forti e ti seguirò fino alla cima della montagna. Ai confini del mondo. Ovunque tu voglia.

morte

Negli ultimi anni della sua vita, Duncan parlava poco, accumulava molti debiti ed era conosciuto per storie scandalose e intime e amore per il bere.

La notte del 14 settembre 1927, a Nizza, Isadora provenne dalla sua amica Mary Desti (madre di Preston Sturges, regista del film Sullivan's Wander) e salì su un'auto Amilcar al meccanico italo-italiano Benoit Falchetto, con cui probabilmente un americano avrebbe legato una relazione romantica.

La sciarpa e la ruota della macchina - la causa della morte Isadora Duncan

All'improvviso, quando la macchina cominciò a muoversi, il vento sollevò i bordi di una lunga sciarpa di seta dipinta a mano della ballerina e la abbassò in mare. La sciarpa è stata immediatamente impigliata nei raggi della ruota, la donna è stata premuta sul lato della macchina, e poi gettata sul marciapiede.

Duncan morì all'istante da una frattura spinale e dalla rottura dell'arteria carotide. Il corpo di Duncan fu cremato; Un'urna con cenere è stata collocata in un Columbarium nel cimitero di Pere Lachaise a Parigi. L'auto che ha ucciso il ballerino americano è stata venduta per un'enorme quantità di denaro in quel momento - 200.000 franchi.

Isadora Duncan Children

Il movimento veloce era necessario per lei, come l'aria. Isadora, figlia della libertà, amava la velocità non meno della danza. "Anche se avessi potuto sapere che questo viaggio sarebbe stato il mio ultimo, avrei ordinato di guidare a tutta velocità. Sono di nuovo innamorato, "disse qualche minuto prima di morire. E salì in macchina al suo "dio greco con un carro"...

... La sciarpa rossa preferita era il suo compagno costante - un pezzo di stoffa scarlatta come simbolo di libertà, come immagine di fuochi di fuoco - passione e sete di vita.

... Credeva che la dea stessa di Terpsichore le avesse insegnato a ballare. Isadora aveva una relazione di sangue con la Grecia. I suoi numeri di danza erano come scene animate di un vaso antico. Nella tunica greca invece di un tutù, a piedi nudi - Isadora Duncan scioccò l'onorevole pubblico del primo Novecento e la fece inchinare e tremare.

"Dunkin è un fazzoletto", così chiamò il suo secondo marito, Sergei Yesenin, la famosa sciarpa. Innamorato di Duncan tanto quanto della sua fama, il cantante del "paese della betulla calico" non riusciva a comprendere tutta la profondità della sua personalità. Duncan aveva questo amore-amore-disperazione.

Danza "Apache". La sua Isadora sta ballando a Mosca. Nella terra dei sovietici, è fuggita da Parigi per una nuova vita libera - lontano dall'eccessiva, come sembrava allora, dall'arte borghese. Lei è la donna più popolare nella capitale russa del 1921. Balla una danza mistica con una sciarpa, come con la sua compagna. Apache, un prepotente, - Isadora. La sciarpa rossa è una donna bellissima e passionale. Il corpo flessibile della sciarpa si avvolge nelle mani, le dita stringono la gola del partner della sciarpa e rompono la spina dorsale. Il cadavere di un compagno spettrale giace sul pavimento immobilizzato. Il pubblico applaude. Yesenin si vede in lui: "Il cuore è compresso. Proprio così, sto mentendo sotto i suoi piedi. È come un coperchio per me. "Questa sciarpa, luminosa, rossa e inquietante, svolgerà il ruolo più tragico nel destino del famoso ballerino, proprio come una macchina.

Isadora Duncan ha avuto un incidente d'auto più di una volta. I segni di cautela erano molti nel suo destino. Con la macchina è stata collegata la più grande tragedia della sua vita. Nel 1913, lei e i suoi figli tornarono a Versailles da Parigi, dove cenarono con il padre di suo figlio, il milionario Paris Singer. È venuta a Neuilly per vedere come gli studenti provano nella sua scuola di danza. La vecchia Renault, con i suoi figli, Patrick e Deidra, così come la loro governante, cavalcavano lungo le rive della Senna. Dopo 100 metri, l'auto è quasi entrata in collisione con un taxi, ha frenato bruscamente e si è fermata. L'autista è uscito per avviarlo con una manovella e ha dimenticato di mettere la macchina sul freno. Auto si è rapidamente spostato nel fiume. L'auto con i passeggeri potrebbe essere sollevata solo dopo un'ora e mezza. Certo, era troppo tardi.

Per molti anni ha vissuto con questo dolore. Era perseguitata da visioni. Il terzo bambino che portò a intorpidire il suo inevitabile dolore visse solo poche ore. I suoi numerosi romanzi erano condannati: "L'arte e l'amore non sono capaci di vivere insieme". Il suo ragazzo dai capelli dorati, Sergey Yesenin, si è impiccato nella stessa stanza dell'Angleter Hotel, dove una volta erano così felici insieme. La vita è in un vicolo cieco. Aveva 50 anni e, nonostante la sua posizione orgogliosa, come trent'anni fa, si sentiva molto stanca.

14 settembre 1927. Nizza. Dopo il concerto, è andata a cena con gli amici in un piccolo caffè sulla Des Angles Beach - con Ivan Nikolenko, con il quale hanno discusso le riprese della sua danza, e l'amica di lunga data Mary Destie. Mary aveva dei presentimenti - implorò Isadora di non andare da nessun'altra parte oggi. Ma Isadora aveva già un appuntamento. Aveva un nuovo amore - "bello come il dio greco" Benoit Falketto, il proprietario del garage "Helvetius". Aveva bisogno di almeno una goccia di calore e tenerezza.

Apparve davanti al caffè nella sua macchina da corsa a due posti, Isadora corse giù per i gradini, non volle nemmeno mettersi un cappotto, si gettò la sciarpa rossa sulla spalla, con un uccello giallo, astri azzurri e geroglifici, si sedette in macchina ed esclamò: "Arrivederci amici, vado a gloria ". La macchina ha iniziato. Mary urlò "Lo scialle, Isadora, il tuo scialle" - la sciarpa rossa arrivò a terra come un rivolo rosso di sangue. Dopo aver passato 9 metri, la macchina si fermò. Tuttavia, era troppo tardi. Isadora era morta. La sciarpa colpì l'asse della ruota e si ruppe il collo. La morte era istantanea. Non aveva tempo di provare.

Alle 9.30 nella clinica di Saint-Roch, i medici registrarono la morte del grande ballerino. Benoit continuava a dire "Ho ucciso la Madonna" tutto il tempo. Ma è stata colpa sua? I testimoni dell'incidente hanno lasciato testimonianze contraddittorie sul nome dell'autista e sulla marca dell'auto. Non era Bugatti, come si crede ancora comunemente. Peter Kurt, il biografo di Duncan, ha studiato tutte le note del giornale sul tragico incidente di Nizza: era la più popolare auto da corsa Amilcar-Grand-Sport negli anni venti in Francia. In quel modello non c'era un'ala - nulla impediva alla sciarpa di cadere direttamente sulla ruota.

Killer car e scarf-killer. Due complici, stringevano il cappio attorno al collo della dea della danza.

Il corpo di Isadora fu portato a Parigi in un carro pieno di fiori, cremato e sepolto nel cimitero di Pere Lachaise, accanto a sua madre e ai suoi figli. Fu compianta da tutta Parigi, una grande ballerina e una donna con un destino tragico.

La maledizione di Isadora Duncan

Dora Angela Duncan è nata il 27 maggio 1877 a San Francisco. Suo padre, un banchiere e finanziere Joseph Duncan, andò in bancarotta, lasciò sua moglie con quattro bambini piccoli e si nascose in una direzione sconosciuta. Ci sono poche persone al mondo che non sono d'accordo con l'affermazione che Isadora Duncan, senza dubbio, è stata una delle ballerine più magnifiche e belle dell'epoca tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. È lei che interpreta il ruolo del fondatore della cosiddetta danza libera o erotica.

Di norma, il talento e il successo tremendo devono essere pagati, e il prezzo può essere molto più pesante della popolarità e della fama che derivano dal successo. Isadora non ha trovato la sua felicità personale nell'amore, è sopravvissuta alla morte dei suoi figli e la ridicola, stupida morte è diventata la fine della sua vita.

Il destino infelice di Isadora Duncan

La madre della futura regina di danza, Mary Duncan, si guadagnò insegnando lezioni di musica. Naturalmente, insegnava musica e i suoi figli, che, secondo lei, erano i suoi migliori studenti. Inoltre, la piccola Isadora ha preso lezioni di balletto.

Nel 1895, la famiglia Duncan si trasferì a Chicago. La ragazza ha cercato di trovare un lavoro come ballerina in uno dei teatri della città e, di conseguenza, dopo molti giorni di ricerche e osservazioni, il direttore di uno degli stabilimenti di intrattenimento le ha offerto di firmare un contratto.

A Chicago, la bella Isadora ha avuto il primo vero fan: l'artista quarantacinquenne Ivan Mirotsky, che era di origine polacca. Ha persino fatto una proposta formale alla ragazza. Ma in seguito si scoprì che l'artista era sposato... Con sentimenti feriti e un cuore infranto, Isadora andò a Londra.

Forse è stata la decisione giusta, perché lì la sua carriera di ballerina è salita all'istante. Ha ballato su eventi sociali senza reggiseno e body, a piedi nudi, introducendo un elemento dell'antica danza greca nelle sue performance non standard. Questa innovazione ha portato il pubblico nella frenesia molto presente.

L'amore per l'amore di Isadora Duncan

Tuttavia, nonostante la popolarità, nella vita personale di Isadore ancora senza fortuna. Accettò l'offerta e fu fidanzata con un attore sconosciuto, un magiara di nazionalità - Oscar Berezhi. Ha avuto la fortuna di diventare il primo uomo nella vita di un ballerino di 25 anni, prima che rimanesse vergine, il che era insolito per l'ambiente bohémien in cui viveva. Presto, tuttavia, l'attore è stato offerto di girare nella capitale della Spagna, Madrid, e ha annunciato la fine dell'incarico.

All'età di 29 anni, Isadora ha incontrato il regista e regista teatrale Gordon Crag e ha dato alla luce il suo primo figlio, sua figlia Deirdre. Qualche tempo dopo, Isadora e Gordon si separarono per colpa di quest'ultimo, poiché si rifiutò di sposarla e preferì sposare la sua amata Elena in precedenza. Questo è stato un altro colpo al cuore di una donna che ha lasciato errori di battitura per il resto della sua vita.

Una volta dopo il concerto, un uomo impressionante è entrato nello spogliatoio teatrale di Isadora, che si è presentato come Paris Eugene Singer. L'uomo ereditò una grande fortuna dal suo defunto padre, il produttore, che produsse le famose macchine per cucire Singer. Il figlio di Isidora, Patrick, è nato da Paris Singer. Tuttavia, anche con Parigi ha dovuto porre fine a tutti i rapporti, dal momento che era incredibilmente geloso di Isadora nei confronti di tutti gli uomini intorno al ballerino.

Previsione terribile

Nel 1905, L. Bakst, un artista russo appassionato di chiromanzia, aveva già previsto la famosa Isadora che avrebbe avuto un grande successo e fama, ma allo stesso tempo avrebbe perso due delle sue creature più amate. Questa predizione era una specie di maledizione di Isadora Duncan. All'inizio del 1913, Isadora Duncan fece un lungo tour in Russia. Già, essendo nel paese più freddo d'Europa, terribili visioni cominciarono a perseguitarla. Ora sentiva i suoni delle marce funebri, poi vide attraverso la nebbia di neve che cadeva due bare di bambini ammucchiate in mezzo a cumuli di neve.

Con grande dispiacere del danzatore, questi presentimenti erano destinati a essere giustificati. Dopo aver visitato la Russia, Duncan arrivò a Parigi, la capitale della Francia, per visitare il padre di sua figlia, Paris Singer. Una volta, mentre si trovavano in uno studio di danza in un teatro parigino, tre gatti completamente neri si precipitarono di fronte a lei. E quando tornò nel suo camerino, la ballerina ha visto un libro dimenticato da uno sconosciuto, il famigerato "Niobea che piange i suoi stessi figli". Isadora capì che tutti questi segni erano precursori di terribili disgrazie. E lei non si sbagliava. Presto la cantante venne da lei con terribili notizie. Auto, in cui c'erano bambini Isadora con la sua tata, ha perso il controllo, affogato nella Senna.

Dopo la morte dei bambini, Isadora si ammalò di un esaurimento nervoso. Visioni misteriose la perseguitavano costantemente, un giorno, camminando lungo un argine deserto, improvvisamente vide i suoi figli morti distintamente. Tenendosi per mano l'un l'altro, entrarono nell'acqua. Vedendo questo, la donna si ammalò. È stata aiutata da un giovane italiano che era vicino in quel momento. Dal momento in cui divennero amanti, come risultato di una relazione piuttosto fugace, Isadora diede alla luce il suo terzo figlio - un ragazzo, ma era destinato a vivere solo pochi giorni.

Isadora Duncan è la moglie di Sergey Yesenin

Per calmare in qualche modo le ferite spirituali, Isadora si gettò nell'opera e nel 1921 aprì una scuola di danza a Mosca. Nella capitale della Russia, ha incontrato per la prima volta il grande poeta Sergei Yesenin.

Un anno dopo, nel 1922, Yesenin e Duncan divennero ufficialmente coniugi. Una volta dopo il matrimonio, hanno vissuto insieme all'estero. Ma il famoso poeta russo soffriva costantemente del fatto che non era percepito come una persona letteraria, ma solo come lo sposo della grande Isadora Duncan.

Inoltre, il coniuge aveva 18 anni in più. La barriera linguistica divenne un altro ostacolo nelle loro relazioni, parlò male il russo, ma non conosceva né il francese né l'inglese. Sì, e dalla sua dipendenza dall'abuso di alcool, non si è liberato dopo il matrimonio. Nel 1924, il poeta tornò in Russia e letteralmente mandò alla moglie un telegramma:

Amo un'altra donna, sposata, felice.

Alla fine hanno chiesto il divorzio.

Morte di Isadora Duncan

Il 14 settembre 1927, al culmine della sua fama, il ballerino avrebbe dovuto tenere un concerto a Nizza. La leggenda, che divenne nota più tardi, dice che per un momento prima di salire in macchina, Isadora ha esclamato ai suoi fan:

Arrivederci amici! Vado alla gloria!

L'autista ha toccato l'auto dal posto. Né lui né il ballerino notarono che una lunga sciarpa rossa intrecciata intorno al collo colpiva l'asse della ruota posteriore. Essendo tirato fuori, l'ha letteralmente soffocata.

Il corpo della grande attrice fu cremato e le ceneri furono sepolte nel cimitero di Pere Lachaise a Parigi.

Così la vita di una grande attrice e di una bella donna che era l'idolo di milioni di persone, ma mai sperimentata la vera felicità, fu tragicamente interrotta. La maledizione di Isadora Duncan finse di essere la vita, in parallelo portando il suo.