Vaccinazione DTP, poliomielite, epatite. Vaccinazione con farmaci combinati

Negli uomini

Vaccinazione DTP (vaccino adsorbito pertosse-difterite-tetano) è considerato uno dei più dannosi tra i vaccini per l'infanzia, perché contiene intere cellule di pertosse inattivate. Contemporaneamente al DTP, si suppone che sia vaccinato contro la poliomielite, l'infezione emofilica e per 6 mesi anche contro l'epatite B. Oltre ai componenti attivi: agenti patogeni e toxoidi inattivati, tutti questi vaccini contengono sostanze nocive aggiuntive: mertiolato, fenossietanolo, fosfato di alluminio o idrossido di alluminio e altri. Necessarie nella composizione del vaccino, queste sostanze non sono necessarie nel corpo del bambino e possono anche causare qualche danno al sistema nervoso centrale o agli organi interni. Tutti i vaccini certificati contengono queste sostanze in quantità accettabili e non possono essere la causa principale di malattie o disfunzioni pericolose, ma gli effetti nocivi rimangono ancora. Non puoi rifiutare affatto le vaccinazioni - mette a rischio il corpo del bambino, ma puoi ridurne il numero con una vaccinazione combinata.

Il vaccino russo DPT utilizzato dai policlinici governativi non immunizza né poliomielite né epatite. Per fare questo, avrai bisogno di altre due vaccinazioni ogni 45 giorni.

Come funziona

L'obiettivo principale delle misure immunologiche è creare negli esseri umani una forte immunità a qualche tipo di infezione con uno sforzo minimo sul corpo. Poiché il danno principale è causato da conservanti ed eccipienti, le compagnie farmaceutiche combinano diversi vaccini in uno, sviluppando nuovi farmaci. Tali vaccini sono chiamati combinati, perché impartiscono l'immunità da diverse infezioni contemporaneamente, senza perdita di qualità. Inoltre, anche alcuni vaccini combinati possono essere messi nella stessa siringa con altri (iniezione simultanea di due farmaci contemporaneamente). Sebbene non faciliti il ​​flusso di reazioni post-vaccinazione e danni al corpo, è preferibile che i bambini inseriscano il minor numero possibile di colpi. Secondo il programma di vaccinazione nella Federazione Russa, il primo vaccino contro la poliomielite, l'infezione emofilica e il vaccino DPT viene messo allo stesso tempo: 3, 4,5 e 6 mesi. Nella fase finale, la vaccinazione contro l'epatite B viene aggiunta alle tre vaccinazioni, che diventa il quarto vaccino per un periodo. In totale, quattro preparati DTP combinati sono disponibili nella Federazione Russa.

Infanrix

Vaccino belga di GlaxoSmithKline. Inocula l'immunità solo da infezioni di pertosse, difterite e tetano. Ha meno reattogenicità rispetto al DTP a causa dell'assenza di cellule intere di patogeni (solo una parte delle pareti cellulari batteriche viene utilizzata nella preparazione). Le reazioni avverse si verificano in meno del 10% dei casi, tuttavia, non rappresentano un pericolo per i bambini e scompaiono in 3-4 giorni. Infanrix non è un vaccino combinato completo, ma può essere utilizzato nella stessa siringa con il vaccino Khibarix, che ridurrà il numero totale di vaccinazioni. Hibarix è un farmaco di qualità per l'immunizzazione contro l'infezione emofilica, prodotto anche da GlaxoSmithKline. Quando si miscelano i vaccini, Hibarix deve essere aggiunto alla soluzione Infanrix finita senza utilizzare la soluzione completa con Hibarix. L'uso di Infanrix in una siringa con altri farmaci non è stato studiato rigorosamente.

Il vantaggio di qualsiasi vaccino importato è la sua bassa reattogenicità, dare loro la preferenza se si è molto preoccupati per le conseguenze della vaccinazione.

Infanrix Hexa

Panacea per il periodo di vaccinazione di 3-6 mesi. Questa preparazione combinata basata sul precedente vaccino vaccina immediatamente l'immunità da 6 pericolose infezioni: pertosse, tetano, difterite, poliomielite, infezione emofilica ed epatite B. Come la normale Infanrix, il farmaco utilizza la tecnologia cellula libera del componente immunogenizzante, che lo distingue favorevolmente dal DTP domestico con ridotta reattogenicità. Il farmaco deve essere usato solo quando coincide la data di vaccinazione con DTP, poliomielite, epatite B e infezione emofilica (se eseguita). Per il programma di vaccinazione standard della Federazione Russa - questo è di 6 mesi di età. In altri casi, l'uso del farmaco violerà solo l'ordine di vaccinazione e comporterà costi inutili. Sostituire il farmaco con Infanrix Hex con un altro non comprometterà in alcun modo il risultato dell'immunizzazione e non porterà a reazioni impreviste.

Pentaxim®

Il farmaco dell'azienda francese Sanofi Pasteur, che combina l'effetto dei vaccini DTP, dall'infezione emofilica, dalla polio. Il componente che inocula immunità contro l'epatite in Pentaxim è assente, quindi è consentito utilizzarlo durante tutte e tre le vaccinazioni DTP. A 6 mesi di età, è necessario aggiungere qualsiasi vaccino monovaccino antiepatite B a Pentaxim o cambiare il farmaco in esagono Infanrix. In una siringa Petnaksim con altri vaccini è vietato accoltellare. Un vaccino viene prodotto sulla base della stessa tecnologia di Infanrix - la soluzione non contiene microrganismi interi, solo una parte delle loro cellule e toxoidi. Di conseguenza, la quasi completa assenza di reazioni serie al farmaco, ma il suo costo significativamente più elevato.

Nelle cliniche private, le procedure immunologiche sono molto costose a causa della procedura. Il farmaco può essere acquistato in farmacia e il vaccino può essere fatto gratuitamente nella clinica.

tetrakis

Molto simile al precedente farmaco di Sanofi Pasteur, diverso solo in assenza del componente emofilico. La differenza di prezzo tra Pentaxim e Tetraxim è di circa 800 rubli, il che farà risparmiare denaro sulla vaccinazione contro l'infezione emofilica se il bambino non è a rischio. Spesso praticata la vaccinazione congiunta Pentaxim e Tetraxim - si sostituiscono con successo l'un l'altro, consentendo di risparmiare su punture extra da un'infezione emofilica. La vaccinazione può essere sostituita da qualsiasi altro certificato nella Federazione Russa.

monovalente

Nel caso in cui la vaccinazione combinata non sia possibile, è necessario ricorrere a una procedura separata, quando l'immunità a una o più infezioni viene inoculata con vaccini separati di monovaccina. Questo approccio non è conveniente come fare tutto con un solo vaccino, ma rende il programma di vaccinazione molto più flessibile. Va ricordato che una doppia vaccinazione contro l'epatite B o la poliomielite non porta alcun danno e rischio per il bambino, quindi se necessario, è possibile utilizzare farmaci che contengono componenti della stessa infezione, previa consultazione con il medico. Ecco alcuni dei singoli vaccini che possono essere utilizzati con la vaccinazione DTP e i suoi analoghi importati:

  • Imovax polio - vaccino poliomielite inattivato prodotto da Sanofi Pasteur. A differenza del DTP e dell'epatite B, il vaccino antipolio può essere somministrato a qualsiasi età, solo il tempo è importante (3 vaccinazioni ogni 45 giorni). Questo vaccino, se necessario, può essere posticipato.
  • Poliorix è quasi identico al precedente vaccino GlaxoSmithKline. Compatibile con tutte le vaccinazioni.
  • Endzheriks - farmaco di GlaxoSmithKline per la vaccinazione contro l'epatite B. Il vaccino produce una risposta immunitaria in oltre il 98% dei casi, che è la cifra più alta. Controindicazioni all'uso di altri farmaci per la pertosse, la difterite, il tetano, la poliomielite e l'infezione emofilica non ha.
  • Regevak B - monovaccino domestico per la vaccinazione dell'epatite B, è significativamente inferiore rispetto alle controparti estere, ma dà un buon risultato. Può essere usato con altri farmaci senza restrizioni.

Tutti questi farmaci possono essere tranquillamente combinati, a seconda delle condizioni, per la loro comodità e comodità del bambino, ma la scelta dei vaccini deve essere coordinata con il medico competente. Molto spesso, i medici e i farmacisti preferiscono Pentaxim e avranno ragione: la qualità del farmaco è elevata e la composizione combinata accelera e semplifica la vaccinazione più volte. Questo farmaco ha una minima allergenicità e la confezione contiene una siringa monouso dosata. Il prezzo per un pacchetto Pentaxim varia da 1.400 a 2.000 rubli, a seconda della regione, e se vaccinato in una clinica privata, circa 4.000 rubli, insieme alla procedura. Tali prezzi possono spaventare chiunque, ma quando si tratta di salute e comfort dei bambini, i soldi spesso svaniscono in secondo piano.

Compatibilità e controindicazioni per la vaccinazione DTP

Il nome della vaccinazione DTP è interpretato come un vaccino adsorbito pertosse-difterite-tetano. Questo metodo di vaccinazione dei bambini fornisce protezione da tre malattie piuttosto pericolose contemporaneamente:

  1. La difterite è una malattia infettiva acuta caratterizzata da danni al tratto respiratorio superiore e pelle nelle aree danneggiate. Con la malattia c'è un'intossicazione generale, accompagnata da lesioni del sistema nervoso e cardiovascolare. Trasmissione dell'infezione da goccioline trasportate dall'aria. I primi segni di difterite sono la febbre e la formazione di film biancastri sulle tonsille, senza mal di gola. In caso di danno tossico, ci sono gonfiore della laringe e del viso, oltre a danni alle cellule del cuore, del sistema nervoso e dei reni. La malattia fu praticamente sconfitta verso la metà del secolo scorso, ma l'abolizione della vaccinazione obbligatoria permise alla difterite di ritornare.
  2. Il tetano è una malattia infettiva acuta che colpisce il sistema nervoso e porta a crampi muscolari. I casi gravi della malattia possono essere accompagnati da crampi che portano all'arresto cardiaco e alla depressione respiratoria. La forza delle contrazioni convulsive può portare allo strappo muscolare e alla frattura vertebrale. L'agente causale del tetano vive nella terra, nel fango, nella sabbia, nelle feci e penetra nel corpo attraverso varie ferite e tagli. Il rischio di infezione aumenta in aree di emergenza e altri disastri, dove le persone sono a maggior rischio di tagli e ferite. In ogni situazione di emergenza, viene effettuata l'immunizzazione del tetano obbligatoria per le persone che non sono state vaccinate negli ultimi dieci anni. I bambini sono soggetti a danni in tutte le condizioni, quindi il vaccino contro il tossoide è altamente raccomandato per loro.
  3. Pertosse - una malattia infettiva in cui si sviluppa la tosse, la sua durata può raggiungere i tre mesi. Nella fase iniziale, la malattia assomiglia alla bronchite ed è accompagnata dall'assenza o dal leggero aumento della temperatura. L'attacco di tosse aumenta costantemente, anche con il trattamento. Gli attacchi di tosse, intervallati da respiri roca, possono essere ripetuti in un bambino fino a 50 volte al giorno, specialmente di notte, che in tenera età possono portare all'arresto respiratorio. Inoltre, la polmonite può essere una complicazione della pertosse. La trasmissione della malattia è effettuata da goccioline trasportate dall'aria nel processo di contatto diretto con una persona malata. Trasferito una volta la pertosse non porta alla produzione di immunità, e fornisce solo il sollievo della re-malattia. La vaccinazione fornisce l'immunità per cinque anni - un ampio periodo, dato che le complicazioni più pericolose possono verificarsi nei bambini sotto i due anni di età.

Vaccino antipolio

La vaccinazione contro la polio viene eseguita contemporaneamente al DTP. La poliomielite è un'infezione virale acuta che colpisce la sostanza grigia della colonna vertebrale, che può provocare la paralisi, che è particolarmente importante per gli arti inferiori. Le fonti di infezione sono acqua, cibo e igiene personale, con conseguente virus nel tratto gastrointestinale. Una volta nell'intestino, l'agente causale della poliomielite inizia a moltiplicarsi, dopo di che penetra nel sangue e nella linfa e da lì si diffonde a tutti gli organi umani.

Una completa guarigione della polio si osserva solo nel 20-30% dei casi, con circa il 10% dei casi che terminano con la morte e per il resto dei pazienti c'è una disabilità. Gli effetti della polio sono irreversibili e includono:

  • atrofia muscolare;
  • curvatura della colonna vertebrale;
  • vari tipi di paralisi;
  • deformità ossee e spinali.

La poliomielite, trasferita durante l'infanzia, è una malattia veramente terribile. In molti paesi europei, compresa la Russia, non esiste la poliomielite, ma il rischio di infezione esiste sempre a causa del costante afflusso di persone dal vicino estero, i più pericolosi dei quali sono cittadini del Tagikistan. In senso figurato, la presenza di almeno un bambino infetto in tutto il mondo è un certo fattore di rischio per i bambini in tutti gli altri paesi.

L'assenza della completa eradicazione della poliomielite nei punti focali di morbilità che rimangono in alcuni stati pone il rischio che, dopo un decennio, verranno diagnosticati in tutto il mondo 200.000 casi di poliomielite. Pertanto, la vaccinazione contro questa malattia viene effettuata secondo il seguente schema:

  • 3 mesi;
  • 4,5 mesi;
  • mezzo anno;
  • un anno e mezzo;
  • 20 mesi;
  • 14 anni.

Viene attuato uno schema simile e vaccinazione di bambini con vaccini DPT e poliomielite. In questo caso, la vaccinazione contro la pertosse viene eseguita fino all'età di un anno e mezzo, dopo di che iniziano a utilizzare solo il vaccino, ADS.

I seguenti farmaci sono usati per la vaccinazione contro la polio e il DTP:

  • Produzione russa DTP. Il vaccino contiene difterite purificata e tossoidi tetanici, bastoncini di pertosse morti e mertiolato, un conservante la cui concentrazione è dello 0,01%.
  • Infanrix, produzione - Belgio. Comprende tetano, pertosse e tossoide difterico, emoagglutinina filamentosa, pertactina - proteina della membrana esterna, un numero di eccipienti.
  • Pentaxim, produzione - Francia. La composizione del preparato vaccinale 1: tossoide, pertosse e tossoide difterico, emoagglutinina filamentosa, virus poliomielitici inattivi di tipo I, II e III, idrossido di alluminio, terreno di Hanks, fenossietanolo 2,5 mcg, formaldeide 12,5 mcg, acqua per iniezione, idrossido di sodio o acido acetico L'acido. La composizione del vaccino 2: polisaccaride coniugato Haemophilus influenzae di tipo b con tossoide tetanico, trometamolo, saccarosio. Il farmaco fornisce protezione non solo da pertosse, poliomielite, tetano e difterite, ma anche da infezione emofilica, pertanto, è prescritto ai bambini a rischio per queste malattie.
  • Tetrakok, produzione - Francia. Prevede la prevenzione di difterite, pertosse, poliomielite e tetano. È un vaccino DTP classico, che contiene tossiidi difterici e tetanici purificati, nonché bastoncini morti in combinazione con il vaccino antipolio disattivato, il 2-fenossietanolo conservante e la formaldeide 0,1 mg.
  • Il farmaco domestico Bubo-M è usato come vaccino contro il tetano, la difterite e l'epatite B quando i termini di vaccinazione contro l'epatite B e DTP coincidono.
  • Adulterio di Imovaks, produzione - Francia. Fornisce la prevenzione del tetano e della difterite. Ingredienti: difterite purificata adsorbita e tossoidi tetanici, idrossido di alluminio, cloruro di sodio, tiomersale, sodio fosfato diidrato, fosfato di potassio monobasico, acqua iniettabile.
  • L'ADS del tossoide russo viene utilizzato come profilassi per la difterite e il tetano, con divieto di utilizzare la componente della pertosse. 1 ml del preparato contiene 60 unità flocculanti di tossoide difterico e 20 unità leganti l'antitossina (CE) del tossoide tetanico. 0,01% di mertiolato è usato come conservante.
  • Imovax Polio francese è usato come vaccino antipolio inattivato.

Inoltre, dovrebbe essere individuato un vaccino orale separato di poliomielite di 1-3 tipi. Questo vaccino vivo contiene virus della poliomielite in uno stato indebolito. Per due settimane dopo l'uso di questo vaccino, il contatto con i bambini non vaccinati deve essere evitato, dal momento che un vaccino vivo può causare infezioni.

Vaccinazioni contro l'epatite B

L'epatite B è una malattia epatica infettiva che colpisce le sue cellule - gli epatociti, portando ad un significativo aumento del rischio di cirrosi e cancro del fegato. La trasmissione del virus dell'epatite B viene spesso effettuata attraverso il contatto diretto con il sangue o durante i rapporti sessuali. A questo proposito, molte madri in attesa rifiutano la vaccinazione, pensando che il rischio di infezione per il loro bambino non ancora nato sia completamente assente.

In realtà, la malattia può essere trasmessa in altri modi, su cui molti non pensano nemmeno:

  • Trasfusione di sangue contaminato.
  • Iniezione usando una siringa scarsamente sterilizzata.
  • Contatto domestico con una persona malata o portatore di agenti patogeni, compresi servizi come tagli di capelli o manicure presso il parrucchiere, così come piercing o tatuaggi.
  • Trasmissione intrauterina dell'epatite B dalla madre al nascituro.
  • Infezione del bambino dalla madre durante la nascita.

Il periodo di incubazione per l'epatite B è di circa quattro mesi. Si ritiene che la vaccinazione di emergenza sia efficace per una o due settimane dal momento dell'infezione. Le vaccinazioni di neonati che sono a rischio per determinati motivi, come avere una portatrice o un virus per la madre, la tossicodipendenza in famiglia, ecc., Sono fatti secondo uno schema specifico. La prima vaccinazione viene di solito effettuata entro un giorno dal momento della nascita, e il successivo - in uno, due e dodici mesi. Ai bambini che non appartengono a questo gruppo vengono somministrate ripetute vaccinazioni in un mese e mezzo anno dopo la prima vaccinazione.

Ad oggi, le seguenti vaccinazioni sono usate per combattere l'epatite B:

  • Evuks nella produzione coreana.
  • Inglese Endzheriks V.
  • Vaccinazione domestica ricombinante al lievito contro l'epatite B.
  • Vaccino ricombinante indiano per l'epatite B.

Separatamente, è necessario evidenziare il vaccino Bubo-M prodotto in Russia, che utilizza una combinazione di vaccino DPT e vaccino contro l'epatite B. Questa vaccinazione è prescritta solo se le date di vaccinazione corrispondono. Ad esempio, un bambino non vaccinato in ospedale per l'epatite B a causa di ittero coniugato può essere somministrato una vaccinazione combinata all'età di tre mesi, dopo che la malattia è completamente guarita.

Prima di applicare il vaccino, è necessario scuotere attivamente la fiala fino a formare una miscela di composizione omogenea. Il punto di ingresso del vaccino dovrebbe essere la parte anteriore della coscia, poiché nel caso di un'iniezione glutea o sottocutanea, l'attività del componente dell'epatite diminuisce e aumenta la probabilità di una reazione locale del corpo. Gli effetti collaterali della vaccinazione includono:

  • dolore al sito di iniezione;
  • alta temperatura;
  • nausea e vomito;
  • la comparsa di un'eruzione allergica.

Queste reazioni negative del corpo compaiono solitamente durante il primo giorno e passano il secondo giorno. La frequenza di tali effetti collaterali è solo del 2%. Va notato che il vaccino contro l'epatite B non ha alcuna complicanza ritardata e a lungo termine. In precedenza si supponeva che il vaccino potesse portare allo sviluppo di sclerosi e neurite, ma questa teoria non ha ricevuto conferma scientifica.

Lo sviluppo dell'immunità inizia due settimane dopo l'introduzione del vaccino. Dopo la tripla vaccinazione, il 99% delle persone sviluppa l'immunità, che dura per dieci anni. Allo stesso tempo, i dati di analisi e studi recenti mostrano che, in connessione con il lavoro della memoria immunitaria, il periodo di conservazione dell'immunità è molto più alto e può essere l'intera vita di una persona.

Presentiamo una serie di statistiche sull'epatite B presentate dall'Organizzazione mondiale della sanità:

  • L'epatite B ha contagiato 2 miliardi di persone in tutto il mondo.
  • La mortalità annuale dagli effetti della malattia è di 600 mila persone.
  • Il livello di infettività del patogeno dell'epatite B è circa 50-100 volte superiore rispetto al caso dell'HIV.
  • L'epatite B è uno dei principali fattori di rischio per gli operatori sanitari.
  • Le vaccinazioni disponibili e sicure prevengono efficacemente l'epatite B.
  • Nel 25% dei casi, i pazienti adulti la cui infezione cronica è stata ottenuta durante l'infanzia muoiono di cancro o cirrosi epatica, scatenata dall'epatite.
  • L'infezione cronica si sviluppa nel 90% dei casi nei bambini la cui infezione si è verificata nel primo anno di vita.

Compatibilità delle droghe

Esiste un'ampia varietà di vaccinazioni per tetano, pertosse, difterite, epatite e poliomielite. Il problema principale è che diversi bambini possono tollerare la vaccinazione in modi diversi. In particolare, molti genitori hanno paura della vaccinazione DPT, che è considerata il vaccino più reattivo. Nella maggior parte dei casi, gli effetti collaterali sono provocati dalla componente della pertosse e dagli ausiliari del vaccino, poiché molti preparati moderni contengono ancora formaldeide.

Gli effetti collaterali del vaccino DPT possono includere:

  • aumento della temperatura corporea;
  • un forte urlo da parte di un bambino nei primi due giorni dopo la vaccinazione;
  • presenza di arrossamento e compattazione nel sito di vaccinazione;
  • orticaria e eruzione cutanea pruriginosa;
  • stanchezza e sonnolenza;
  • le allergie;
  • shock anafilattico.

Nel peggiore dei casi, la vaccinazione può essere accompagnata da crampi e arresto respiratorio. L'uso di vaccini antiretrovirali può ridurre l'incidenza degli effetti indesiderati. Nei bambini, di solito si osservano solo febbre e arrossamento della pelle nel sito di iniezione.

Controindicazioni per la vaccinazione DTP:

  • forme acute di malattia;
  • una storia di inclinazione alle convulsioni;
  • forme progressive di malattie del sistema nervoso;
  • la presenza di gravi reazioni alle precedenti vaccinazioni, che richiede la scelta di un vaccino più benigno.

Come risultato della vaccinazione DTP, possono verificarsi anche numerose complicazioni:

  • Aumentare la dimensione del gonfiore nel sito di iniezione a 8 centimetri o più.
  • Convulsioni, che di solito sono il risultato non del vaccino stesso, ma del forte aumento di temperatura causato da esso.
  • Shock anafilattico che si sviluppa entro 20-30 minuti dal momento dell'iniezione, a causa della probabilità che i medici raccomandano di non portare immediatamente a casa il bambino e di attendere mezz'ora in clinica.

Nonostante il fatto che la vaccinazione DTP contro la poliomielite e l'epatite abbia un gran numero di effetti collaterali, e molte persone lamentano l'impatto di questi vaccini sulla salute dei bambini, è importante capire che il tasso di mortalità delle malattie stesse è molto più alto. Inoltre, il rischio di contrarre una di queste malattie e, di conseguenza, gravi complicazioni, inclusa la morte, è molto più alto della frequenza degli effetti collaterali durante la vaccinazione.

Di fatto, gravi complicazioni a seguito di vaccinazioni si verificano molto raramente - la maggior parte delle volte le informazioni su questi casi vengono trasmesse di bocca in bocca, ricoperte da dettagli e sfumature immaginarie.

Inoltre, c'è una certa categoria di persone che considerano la vaccinazione universale una cospirazione mondiale di operatori sanitari, sebbene non sia molto chiaro quale sia lo scopo di questa cospirazione. Tutte le vaccinazioni sono completamente gratuite e persino i farmaci importati sono stati usati di recente, quindi non ha senso parlare di benefici per i medici.

Riassumendo quanto sopra, vorrei sottolineare che non c'è nulla di pericoloso nella vaccinazione di un bambino - tutte queste procedure sono progettate per portare solo benefici per la salute. È solo importante capire che le vaccinazioni dovrebbero essere date solo a un bambino assolutamente sano, nel rispetto delle regole e delle raccomandazioni. Di conseguenza, il bambino non solo effettuerà l'iniezione perfettamente, ma acquisirà anche una forte immunità che protegge da una serie di malattie sgradevoli e pericolose.

AEDS poliomielite ed epatite contemporaneamente

Vaccino contro l'epatite B e DPT insieme

L'immunità del neonato non è sufficientemente sviluppata per proteggere completamente il corpo dall'attacco di varie infezioni. Insieme con i meccanismi naturali di formazione delle forze protettive (allattamento al seno, indurimento), sono state sviluppate vaccinazioni speciali per l'acquisto di immunità attiva.

La vaccinazione è un'efficace, e talvolta anche l'unica, misura preventiva che ti salva da malattie pericolose e mortali.

Nei primi mesi e anni della vita del bambino, si verifica la maggior parte delle vaccinazioni. Alcuni di loro sono inseriti contemporaneamente. È logico preoccupare i genitori della sicurezza di questa combinazione. In particolare, la questione dei vaccini DTP, della poliomielite e dell'epatite, che vengono sollevati lo stesso giorno, non perde importanza.

Vaccinazioni DPT

Spesso i genitori del bambino hanno paura di reazioni serie, l'impatto negativo dei farmaci vaccinali e rifiutano in modo indipendente le vaccinazioni. Tuttavia, non dovremmo dimenticare che le malattie stesse sono molto peggiori e più pericolose della droga.

Solo l'innesto fornisce l'immunità che è in grado di resistere a patologie mortali.

Il vaccino DTP (pertosse adsorbito-difterite-tetano) protegge il corpo da tre malattie contemporaneamente. È costituito da cellule di pertosse inattivate intere, tossoidi e tossoidi, conservanti e assorbenti.

  • Pertosse. Malattia infettiva del tratto respiratorio, accompagnata da tosse parossistica spasmodica. All'inizio, il quadro clinico è simile alla bronchite. Il trattamento della tosse non dà risultati efficaci, gli attacchi diventano più frequenti. Di notte, i sintomi aumentano, possono causare insufficienza respiratoria. Nel ruolo di complicanze spesso polmonite. Viene trasmesso da una persona malata a una persona sana attraverso uno stretto contatto. Il microrganismo nell'ambiente si estende fino a 2,5 metri. Le complicazioni di salute e vita più pericolose si verificano nei bambini fino a due anni. Questo è il motivo per cui la malattia è stata a lungo definita dei bambini. La pertosse trasferita facilita il corso della reinfezione, ma non fornisce un'immunità forte. La vaccinazione aumenta le difese immunitarie per 10 anni.
  • Difterite. Patologia infettiva, che si verifica a seguito dell'introduzione di bacilli difterite nel corpo. Le tossine prodotte da esso causano l'infiammazione del roto-e nasofaringe, patologia del sistema nervoso, cardiovascolare, dei reni. Sullo sfondo della malattia c'è una generale intossicazione del corpo. I sintomi principali sono ipertermia, malessere, brividi. È trasmesso da goccioline trasportate dall'aria, ma non è escluso un percorso di infezione da contatto domestico. I bambini più sensibili L'unico modo per prevenirlo è il vaccino. Sebbene non sia una panacea, può proteggere una persona dallo sviluppo di forme pericolose della malattia.
  • Il tetano. Grave patologia infettiva, che colpisce il sistema nervoso e provoca la comparsa di crampi muscolari. Spesso conduce alla morte. L'agente eziologico è la bacchetta di Clostridium tetani, che forma spore, vive in un ambiente privo di aria: terra, sabbia, fango, feci. L'infezione si verifica per ingestione attraverso ferite, tagli, abrasioni. I bambini sono soggetti a tali lesioni, quindi vengono regolarmente vaccinati all'età di 3 mesi. Il tetano trasferito non è in grado di produrre immunità. L'immunizzazione di massa contro il tetano viene eseguita in caso di emergenze e disastri.

La caratteristica principale del tetano e della difterite - lo sviluppo di malattie non sono associate ai virus stessi, ma alle loro tossine. L'obiettivo principale dell'immunizzazione è la formazione di immunità antitossica.

Schema di vaccinazione

  • in 3 mesi;
  • in 4,5 mesi;
  • in sei mesi;
  • in un anno e mezzo.

La rivaccinazione (mantenendo l'immunità al livello appropriato) viene effettuata a 7 e 14 anni. Quindi ogni 10 anni per tutta la vita.

Il DPT russo è usato per vaccinare i bambini fino a 4 anni, dai 4 ai 6 anni - DTP (senza pertosse) e dopo 6 - DTP-M (in piccole dosi). I vaccini d'oltremare non sono limitati.

Contemporaneamente al DTP, si suppone che sia vaccinato contro la polio, l'infezione emofilica e da 6 mesi contro l'epatite B.

Effetti collaterali e complicanze

Nel sito di iniezione appare ispessimento, arrossamento della pelle, gonfiore e tenerezza. I sintomi di solito scompaiono dopo che il farmaco è completamente assorbito nel sangue.

È possibile l'aumento della temperatura corporea (entro 1-3 giorni dopo la vaccinazione), la comparsa di diarrea. Il bambino può sperimentare sonnolenza eccessiva, apatia, perdita di appetito.

Il rischio di complicanze si verifica quando:

  • trasporto improprio;
  • violazione della conservazione delle ampolle;
  • amministrazione del vaccino improprio;
  • intolleranza individuale ai componenti del farmaco;
  • la presenza di malattie del sistema nervoso.

Molto spesso, le complicanze sono limitate agli effetti collaterali. Tuttavia, in rari casi, c'è una reazione allergica complessa del corpo, shock anafilattico.

Vaccinazione antipolio

La poliomielite è una malattia mortale che provoca l'infiammazione virale delle cellule nervose del cervello, portando non raramente alla paralisi. Modi d'infezione - fecale-orale, nell'aria. Il virus si deposita nei linfonodi della faringe e si moltiplica. Poi penetra nell'intestino, si sviluppa rapidamente, penetra nel sangue e nella linfa, e poi si diffonde in tutto il corpo. Una cura completa della malattia in medicina è registrata solo nel 20-30% dei pazienti, circa il 10% muore, tutti gli altri rimangono disabili.

La medicina moderna non ha farmaci derivati ​​dalla patologia, quindi l'unica possibilità di proteggersi è quella di essere vaccinati.

Due opzioni di vaccino:

  • OPV - gocce per somministrazione orale, che contengono virus polio vivi;
  • IPV - sotto forma di soluzione iniettabile, contiene un virus inattivato.

Si raccomanda di utilizzare le prime tre vaccinazioni con IPV, quindi con la rivaccinazione - OPV.

La vaccinazione viene effettuata secondo lo schema in base all'età del bambino:

  • 3 mesi;
  • 4,5 mesi;
  • 6 mesi;
  • 18 mesi;
  • 20 mesi;
  • 14 anni.

Ulteriori vaccinazioni vengono eseguite secondo necessità in caso di rischio di infezione. Le complicazioni derivanti dalla vaccinazione sono estremamente rare, ma rappresentano una seria minaccia per la salute. Spesso ci sono manifestazioni di reazioni locali che non rappresentano un particolare pericolo per la salute. Con una risposta inadeguata del corpo a antigeni virali estranei, fibre nervose e gangli spinali possono essere danneggiati. Questo provoca la paralisi.

Vaccinazione simultanea con DTP, polio - c'è un pericolo

L'introduzione congiunta di vaccinazione contro la polio con DTP può portare a manifestazioni di reazioni locali a causa della ridotta immunità. Fondamentalmente, il corpo reagisce al componente della pertosse, che contiene DPT. Ai bambini indeboliti, al fine di ridurre il carico sul corpo, viene prescritta l'ADS (senza pertosse).

Quando si utilizza il DPT russo, la poliomielite viene somministrata per le prime tre volte in un'iniezione separata. Naturalmente, questo è un grande stress per un bambino. Sullo sfondo di tensione nervosa, ansia, perdita di appetito, possono comparire disturbi del sonno.

Nel ruolo della poliomielite monovalente usare Opvero (Francia), Poliorix (Belgio) e altri.

Vaccino contro l'epatite B.

L'epatite B è una malattia infettiva acuta che provoca l'infiammazione del fegato. Infettando le cellule del fegato, la patologia può provocare cirrosi e cancro di organi. Più comunemente trasmessi attraverso il contatto con sangue infetto.

Altre forme di infezione: intimità, trasfusione di sangue infetto, uso di aghi non sterili, contatto familiare - manicure, pedicure, tatuaggi, piercing, infettando un bambino durante il passaggio attraverso il canale del parto.

La vaccinazione contro l'epatite B può ridurre significativamente il rischio di sviluppare la malattia e prevenire il verificarsi di complicanze. A condizione che l'immunizzazione sia stata effettuata nella prima infanzia, il vaccino può formare un'immunità attiva per almeno 10 anni.

Per formare una forte immunità, il classico schema di vaccinazione implica una tripla amministrazione a partire dal primo giorno di vita:

  • entro 24 ore dalla nascita;
  • in 1 mese;
  • in sei mesi

Questo schema non si applica ai bambini nati da madri con epatite B. Mentre in un gruppo a rischio speciale, i bambini vengono vaccinati secondo uno schema accelerato:

  • durante le prime 24 ore di vita contemporaneamente agli anticorpi antiepatite B;
  • in 1 mese;
  • in 2 mesi;
  • tra 1 anno.

Forse l'uso pratico della terza vaccinazione (di emergenza), che viene spesso utilizzata in caso di un intervento chirurgico d'urgenza:

  • il primo giorno dopo la nascita;
  • il 7 ° giorno di vita;
  • per 21 giorni di vita;
  • tra 1 anno.

È importante rispettare i tempi dell'introduzione del secondo vaccino. Se il divario è più di tre mesi tra le prime due iniezioni, allora è necessario ricominciare tutto da capo.

La vaccinazione nella maggior parte dei casi è ben tollerata. Forse l'aspetto della reazione dell'iniezione. Vengono utilizzati vaccini monovalenti russi - Microgen, Combiotech. E anche Endzheriks V (Belgio), Gen Vak V (India) e altri.

Vaccini allo stesso tempo

A causa del fatto che, in base al programma, i vaccini DTP ed epatite coincidono, la questione della sicurezza delle loro posizioni combinate non perde rilevanza. La reazione più frequente è un aumento della temperatura corporea, letargia e malumore. A volte c'è una violazione della sedia. Molto raramente, l'epatite e il DTP possono causare edema di Quincke, un rash polimorfico e shock anafilattico. Se la prima vaccinazione con questa combinazione nel sito di iniezione ha mostrato un forte gonfiore, ipertermia, quindi insieme non vengono più utilizzati. In questo caso, il vaccino viene vaccinato con ADS, in cui non vi è alcun virus della pertosse. Un mese dopo, viene ripetuto e attaccato il vaccino monovalente per l'epatite B.

Il vaccino combinato Bubo-kok, l'epatite DTP, riduce al minimo il rischio di effetti collaterali.

La vaccinazione consiste in:

  • antigene di superficie del lievito ricombinante del virus dell'epatite B;
  • batteri della pertosse inattivati ​​dalla formaldeide;
  • Tossoide difterico-tetano purificato.

Il contenuto di principi attivi è esattamente lo stesso dei singoli vaccini per epatite DTP. Ma a causa della ridotta concentrazione di conservanti e assorbenti, le reazioni del corpo sono molto meno frequenti.

Il vaccino è efficacemente combinato con tutti i farmaci forniti per l'immunizzazione e ha superato la certificazione statale.

Reazione alla vaccinazione, possibili complicanze

Dato che l'introduzione del farmaco crea un'infezione simulata con quattro malattie contemporaneamente, ottenere una reazione del corpo è abbastanza normale.

Forse un aumento a breve termine della temperatura corporea, perdita di forza, dolore muscolare, reazione locale all'iniezione. Le complicazioni si verificano molto raramente - una reazione allergica, agitazione motoria, convulsioni febbrili.

La ragione per la cessazione della vaccinazione Bubo-kok - una reazione individuale ai componenti. Se c'è una risposta inadeguata del corpo alla precedente somministrazione del farmaco, non è più usato.

Vaccinazioni DPT, contro la polio e l'epatite B allo stesso tempo

Dopo sei mesi dalla nascita di un bambino, è tempo di condurre un'altra vaccinazione. Secondo il programma, tutte e tre le vaccinazioni coincidono - DTP, poliomielite ed epatite B. I genitori premurosi si preoccupano sempre della sicurezza della somministrazione simultanea - non è un grosso peso per il corpo di una piccola persona e può essere fatto allo stesso tempo?

L'introduzione congiunta di questi componenti non è proibita. Inoltre, sono di solito, in assenza di controindicazioni, effettuate in un giorno. La principale reazione è il componente della pertosse in DTP. L'epatite e la polio sono ben tollerate dal corpo.

In questa composizione, sono possibili le seguenti manifestazioni, che possono verificarsi entro un'ora dopo l'iniezione:

  • cade pressione sanguigna - c'è pallore della pelle, un'indisposizione affilata;
  • reazioni allergiche di natura complessa;
  • disturbi nel sistema nervoso centrale;
  • crampi muscolari.

Ecco perché è consigliabile che qualche tempo dopo la vaccinazione sia sotto controllo medico. In tal caso, i medici useranno agenti anti-shock.

Le moderne compagnie farmaceutiche hanno sviluppato una serie di farmaci meno pericolosi in termini di effetti collaterali, più facili da prendere per i bambini emotivamente e fisicamente (perché tutti i componenti sono contenuti in un vaccino).

Combinazione di diversi vaccini

L'obiettivo principale della vaccinazione è quello di creare una difesa attiva del corpo contro una specifica infezione. Notevoli danni alla salute sono causati dall'azione dei conservanti. Al fine di minimizzare il loro impatto negativo, sviluppato una combinazione di vaccini che inoculano l'immunità contro diverse malattie contemporaneamente, senza perdere efficacia.

Secondo il programma di vaccinazione, è simultaneamente necessario mettere il vaccino DPT contro la polio, contro l'infezione emofilica. A 6 mesi, sono anche raggiunti da un vaccino contro l'epatite. A causa del pesante trasferimento di iniezioni da parte di bambini piccoli, è preferibile fare tutto in un colpo solo.

Farmaci combinati - vaccino importato, che è caratterizzato da bassa reattogenicità e alta efficienza. Costano caro, ma la salute del bambino è fondamentale.

Il farmaco belga, che si chiama Infanrix Hex, è una formulazione combinata contenente una vaccinazione DTP contro epatite, poliomielite ed infezione emofilica in un'unica siringa. Contiene le cellule neutralizzate di agenti patogeni di malattie.

A causa della minore quantità di antigeni e di componenti della pertosse acellulare, il vaccino è facilmente tollerabile. Se si osservano le regole di trasporto, conservazione e somministrazione del farmaco, non ci sono praticamente complicazioni e reazioni avverse.

Lo schema di immunizzazione è determinato dal medico individualmente. È consigliabile utilizzare il vaccino in un momento in cui è necessario consegnare tutti i vaccini contemporaneamente.

Secondo le istruzioni del farmaco, lo schema di vaccinazione primaria consiste in 3 vaccinazioni, che vengono somministrate a intervalli mensili. La rivaccinazione di Infanrix Hex viene eseguita sei mesi dopo l'ultima vaccinazione, ma non oltre il bambino di un anno e mezzo. La successiva rivaccinazione viene eseguita a 7, 14 anni, quindi ogni 10 anni.

Esistono anche altre varianti del vaccino DTP-Cell-free: Infanrix, Infanrix IPV, Infanrix Penta.

La combinazione di più farmaci

L'immunizzazione con Infanrix Hex è volontaria, i genitori la comprano per i loro soldi. I poliambulatori possono fornire vaccinazioni gratuite che devono essere combinate tra loro. Ad esempio, il DTP viene somministrato contemporaneamente a monovaccini per l'epatite B (Endzheriks), per la poliomielite (Polioriks).

Il vaccino francese Pentaxim - DTP, contro la poliomielite e l'infezione emofilica è usato da solo fino a 6 mesi. Al raggiungimento dell'età di sei mesi, viene aggiunta qualsiasi vaccinazione contro l'epatite B. Con questa combinazione, Infanrix Hex può essere completamente sostituito.

Se il bambino non è a rischio di infezione con un'infezione emofilica, utilizzare Tetraxim - DPT + poliomelite. Secondo il programma si unisce alla vaccinazione contro l'epatite B.

I vaccini possono essere sostituiti e combinati (supponendo che tutti abbiano superato la certificazione statale). Qualsiasi combinazione non aumenta il rischio di complicanze. La soglia di probabilità è la stessa della somministrazione simultanea di vaccini monocomponenti.

Controindicazioni

La vaccinazione è un momento importante nella vita di ogni persona. Esistono alcuni programmi di vaccinazione approvati individualmente da ciascun paese. I farmaci sono un sacco di studi clinici, la loro qualità è costantemente monitorata. Entrare nel farmaco è molto più sicuro che trasferire la malattia.

Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui l'uso di un vaccino può portare a effetti irreversibili.

È vietato condurre vaccinazioni congiunte con:

  • disturbi del sistema nervoso;
  • esacerbazioni di malattie croniche;
  • processi infiammatori nel corpo;
  • convulsioni;
  • allergie al lievito di birra;
  • il verificarsi di complicanze e reazioni gravi a precedenti vaccinazioni;
  • intolleranza individuale ai componenti del farmaco;
  • malattia respiratoria acuta e recupero;
  • forme gravi di immunodeficienza (HIV, cancro);
  • dermatite atopica.

In accordo con le caratteristiche individuali del corpo, il medico curante seleziona il vaccino più efficace e sicuro. Possibili deviazioni dal programma a causa dello stato di salute.

Per quanto riguarda la vaccinazione degli adulti, il periodo di gravidanza e allattamento si unisce alle controindicazioni di cui sopra.

formazione

Le misure preparatorie per la vaccinazione mirano a ridurre al minimo la possibilità di complicanze e reazioni indesiderate.

Alcune regole, la cui conformità riduce al minimo il rischio di complicazioni:

  • al momento della vaccinazione, il bambino deve essere completamente sano - saranno esaminati un pediatra, un neuropatologo, un immunologo;
  • È obbligatorio superare i test (sangue e urina) prima della vaccinazione, che indicherà i possibili processi infiammatori nel corpo;
  • per diversi giorni non puoi nutrire il bambino con cibo non familiare;
  • è consigliabile non dare da mangiare al bambino due ore prima e dopo l'iniezione;
  • osservare il regime di bere abbondante.

Inoltre, è necessario spostare la vaccinazione in un altro giorno, se è programmato un lungo viaggio o un evento affollato, è caldo e freddo, il bambino non si è svegliato di umore.

I genitori dovrebbero monitorare le condizioni del bambino. La mancanza di una sedia al giorno prima della vaccinazione è anche un motivo per rimandare a un altro giorno.

I vaccini che impartiscono l'immunità alla pertosse, alla difterite, al tetano, all'epatite e alla polio forniscono una protezione potente contro le malattie mortali per molti anni. La somministrazione contemporanea di farmaci non comporta alcuna minaccia per la salute, fatte salve le regole di trasporto, conservazione e somministrazione del vaccino. Raramente lo sviluppo di complicanze è tollerato dall'uomo molto più facilmente delle malattie infettive. È molto importante che i genitori siano consapevoli della gravità dei rischi associati alle malattie stesse e traggano le giuste conclusioni. La vaccinazione è il metodo più affidabile per proteggere il corpo.

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio e lo aggiusteremo!

Compatibilità e controindicazioni per la vaccinazione DTP

Il nome della vaccinazione DTP è interpretato come un vaccino adsorbito pertosse-difterite-tetano. Questo metodo di vaccinazione dei bambini fornisce protezione da tre malattie piuttosto pericolose contemporaneamente:

  1. La difterite è una malattia infettiva acuta caratterizzata da danni al tratto respiratorio superiore e pelle nelle aree danneggiate. Con la malattia c'è un'intossicazione generale, accompagnata da lesioni del sistema nervoso e cardiovascolare. Trasmissione dell'infezione da goccioline trasportate dall'aria. I primi segni di difterite sono la febbre e la formazione di film biancastri sulle tonsille, senza mal di gola. In caso di danno tossico, ci sono gonfiore della laringe e del viso, oltre a danni alle cellule del cuore, del sistema nervoso e dei reni. La malattia fu praticamente sconfitta verso la metà del secolo scorso, ma l'abolizione della vaccinazione obbligatoria permise alla difterite di ritornare.
  2. Il tetano è una malattia infettiva acuta che colpisce il sistema nervoso e porta a crampi muscolari. I casi gravi della malattia possono essere accompagnati da crampi che portano all'arresto cardiaco e alla depressione respiratoria. La forza delle contrazioni convulsive può portare allo strappo muscolare e alla frattura vertebrale. L'agente causale del tetano vive nella terra, nel fango, nella sabbia, nelle feci e penetra nel corpo attraverso varie ferite e tagli. Il rischio di infezione aumenta in aree di emergenza e altri disastri, dove le persone sono a maggior rischio di tagli e ferite. In ogni situazione di emergenza, viene effettuata l'immunizzazione del tetano obbligatoria per le persone che non sono state vaccinate negli ultimi dieci anni. I bambini sono soggetti a danni in tutte le condizioni, quindi il vaccino contro il tossoide è altamente raccomandato per loro.
  3. Pertosse - una malattia infettiva in cui si sviluppa la tosse, la sua durata può raggiungere i tre mesi. Nella fase iniziale, la malattia assomiglia alla bronchite ed è accompagnata dall'assenza o dal leggero aumento della temperatura. L'attacco di tosse aumenta costantemente, anche con il trattamento. Gli attacchi di tosse, intervallati da respiri roca, possono essere ripetuti in un bambino fino a 50 volte al giorno, specialmente di notte, che in tenera età possono portare all'arresto respiratorio. Inoltre, la polmonite può essere una complicazione della pertosse. La trasmissione della malattia è effettuata da goccioline trasportate dall'aria nel processo di contatto diretto con una persona malata. Trasferito una volta la pertosse non porta alla produzione di immunità, e fornisce solo il sollievo della re-malattia. La vaccinazione fornisce l'immunità per cinque anni - un ampio periodo, dato che le complicazioni più pericolose possono verificarsi nei bambini sotto i due anni di età.

Vaccino antipolio

La vaccinazione contro la polio viene eseguita contemporaneamente al DTP. La poliomielite è un'infezione virale acuta che colpisce la sostanza grigia della colonna vertebrale, che può provocare la paralisi, che è particolarmente importante per gli arti inferiori. Le fonti di infezione sono acqua, cibo e igiene personale, con conseguente virus nel tratto gastrointestinale. Una volta nell'intestino, l'agente causale della poliomielite inizia a moltiplicarsi, dopo di che penetra nel sangue e nella linfa e da lì si diffonde a tutti gli organi umani.

Una completa guarigione della polio si osserva solo nel 20-30% dei casi, con circa il 10% dei casi che terminano con la morte e per il resto dei pazienti c'è una disabilità. Gli effetti della polio sono irreversibili e includono:

  • atrofia muscolare;
  • curvatura della colonna vertebrale;
  • vari tipi di paralisi;
  • deformità ossee e spinali.

La poliomielite, trasferita durante l'infanzia, è una malattia veramente terribile. In molti paesi europei, compresa la Russia, non esiste la poliomielite, ma il rischio di infezione esiste sempre a causa del costante afflusso di persone dal vicino estero, i più pericolosi dei quali sono cittadini del Tagikistan. In senso figurato, la presenza di almeno un bambino infetto in tutto il mondo è un certo fattore di rischio per i bambini in tutti gli altri paesi.

L'assenza della completa eradicazione della poliomielite nei punti focali di morbilità che rimangono in alcuni stati pone il rischio che, dopo un decennio, verranno diagnosticati in tutto il mondo 200.000 casi di poliomielite. Pertanto, la vaccinazione contro questa malattia viene effettuata secondo il seguente schema:

  • 3 mesi;
  • 4,5 mesi;
  • mezzo anno;
  • un anno e mezzo;
  • 20 mesi;
  • 14 anni.

Viene attuato uno schema simile e vaccinazione di bambini con vaccini DPT e poliomielite. In questo caso, la vaccinazione contro la pertosse viene eseguita fino all'età di un anno e mezzo, dopo di che iniziano a utilizzare solo il vaccino, ADS.

I seguenti farmaci sono usati per la vaccinazione contro la polio e il DTP:

  • Produzione russa DTP. Il vaccino contiene difterite purificata e tossoidi tetanici, bastoncini di pertosse morti e mertiolato, un conservante la cui concentrazione è dello 0,01%.
  • Infanrix, produzione - Belgio. Comprende tetano, pertosse e tossoide difterico, emoagglutinina filamentosa, pertactina - proteina della membrana esterna, un numero di eccipienti.
  • Pentaxim, produzione - Francia. La composizione del preparato vaccinale 1: tossoide, pertosse e tossoide difterico, emoagglutinina filamentosa, virus poliomielitici inattivi di tipo I, II e III, idrossido di alluminio, terreno di Hanks, fenossietanolo 2,5 mcg, formaldeide 12,5 mcg, acqua per iniezione, idrossido di sodio o acido acetico L'acido. La composizione del vaccino 2: polisaccaride coniugato Haemophilus influenzae di tipo b con tossoide tetanico, trometamolo, saccarosio. Il farmaco fornisce protezione non solo da pertosse, poliomielite, tetano e difterite, ma anche da infezione emofilica, pertanto, è prescritto ai bambini a rischio per queste malattie.
  • Tetrakok, produzione - Francia. Prevede la prevenzione di difterite, pertosse, poliomielite e tetano. È un vaccino DTP classico, che contiene tossiidi difterici e tetanici purificati, nonché bastoncini morti in combinazione con il vaccino antipolio disattivato, il 2-fenossietanolo conservante e la formaldeide 0,1 mg.
  • Il farmaco domestico Bubo-M è usato come vaccino contro il tetano, la difterite e l'epatite B quando i termini di vaccinazione contro l'epatite B e DTP coincidono.
  • Adulterio di Imovaks, produzione - Francia. Fornisce la prevenzione del tetano e della difterite. Ingredienti: difterite purificata adsorbita e tossoidi tetanici, idrossido di alluminio, cloruro di sodio, tiomersale, sodio fosfato diidrato, fosfato di potassio monobasico, acqua iniettabile.
  • L'ADS del tossoide russo viene utilizzato come profilassi per la difterite e il tetano, con divieto di utilizzare la componente della pertosse. 1 ml del preparato contiene 60 unità flocculanti di tossoide difterico e 20 unità leganti l'antitossina (CE) del tossoide tetanico. 0,01% di mertiolato è usato come conservante.
  • Imovax Polio francese è usato come vaccino antipolio inattivato.

Inoltre, dovrebbe essere individuato un vaccino orale separato di poliomielite di 1-3 tipi. Questo vaccino vivo contiene virus della poliomielite in uno stato indebolito. Per due settimane dopo l'uso di questo vaccino, il contatto con i bambini non vaccinati deve essere evitato, dal momento che un vaccino vivo può causare infezioni.

Vaccinazioni contro l'epatite B

L'epatite B è una malattia epatica infettiva che colpisce le sue cellule - gli epatociti, portando ad un significativo aumento del rischio di cirrosi e cancro del fegato. La trasmissione del virus dell'epatite B viene spesso effettuata attraverso il contatto diretto con il sangue o durante i rapporti sessuali. A questo proposito, molte madri in attesa rifiutano la vaccinazione, pensando che il rischio di infezione per il loro bambino non ancora nato sia completamente assente.

In realtà, la malattia può essere trasmessa in altri modi, su cui molti non pensano nemmeno:

  • Trasfusione di sangue contaminato.
  • Iniezione usando una siringa scarsamente sterilizzata.
  • Contatto domestico con una persona malata o portatore di agenti patogeni, compresi servizi come tagli di capelli o manicure presso il parrucchiere, così come piercing o tatuaggi.
  • Trasmissione intrauterina dell'epatite B dalla madre al nascituro.
  • Infezione del bambino dalla madre durante la nascita.

Il periodo di incubazione per l'epatite B è di circa quattro mesi. Si ritiene che la vaccinazione di emergenza sia efficace per una o due settimane dal momento dell'infezione. Le vaccinazioni di neonati che sono a rischio per determinati motivi, come avere una portatrice o un virus per la madre, la tossicodipendenza in famiglia, ecc., Sono fatti secondo uno schema specifico. La prima vaccinazione viene di solito effettuata entro un giorno dal momento della nascita, e il successivo - in uno, due e dodici mesi. Ai bambini che non appartengono a questo gruppo vengono somministrate ripetute vaccinazioni in un mese e mezzo anno dopo la prima vaccinazione.

Ad oggi, le seguenti vaccinazioni sono usate per combattere l'epatite B:

  • Evuks nella produzione coreana.
  • Inglese Endzheriks V.
  • Vaccinazione domestica ricombinante al lievito contro l'epatite B.
  • Vaccino ricombinante indiano per l'epatite B.

Separatamente, è necessario evidenziare il vaccino Bubo-M prodotto in Russia, che utilizza una combinazione di vaccino DPT e vaccino contro l'epatite B. Questa vaccinazione è prescritta solo se le date di vaccinazione corrispondono. Ad esempio, un bambino non vaccinato in ospedale per l'epatite B a causa di ittero coniugato può essere somministrato una vaccinazione combinata all'età di tre mesi, dopo che la malattia è completamente guarita.

Prima di applicare il vaccino, è necessario scuotere attivamente la fiala fino a formare una miscela di composizione omogenea. Il punto di ingresso del vaccino dovrebbe essere la parte anteriore della coscia, poiché nel caso di un'iniezione glutea o sottocutanea, l'attività del componente dell'epatite diminuisce e aumenta la probabilità di una reazione locale del corpo. Gli effetti collaterali della vaccinazione includono:

  • dolore al sito di iniezione;
  • alta temperatura;
  • nausea e vomito;
  • la comparsa di un'eruzione allergica.

Queste reazioni negative del corpo compaiono solitamente durante il primo giorno e passano il secondo giorno. La frequenza di tali effetti collaterali è solo del 2%. Va notato che il vaccino contro l'epatite B non ha alcuna complicanza ritardata e a lungo termine. In precedenza si supponeva che il vaccino potesse portare allo sviluppo di sclerosi e neurite, ma questa teoria non ha ricevuto conferma scientifica.

Lo sviluppo dell'immunità inizia due settimane dopo l'introduzione del vaccino. Dopo la tripla vaccinazione, il 99% delle persone sviluppa l'immunità, che dura per dieci anni. Allo stesso tempo, i dati di analisi e studi recenti mostrano che, in connessione con il lavoro della memoria immunitaria, il periodo di conservazione dell'immunità è molto più alto e può essere l'intera vita di una persona.

Presentiamo una serie di statistiche sull'epatite B presentate dall'Organizzazione mondiale della sanità:

  • L'epatite B ha contagiato 2 miliardi di persone in tutto il mondo.
  • La mortalità annuale dagli effetti della malattia è di 600 mila persone.
  • Il livello di infettività del patogeno dell'epatite B è circa 50-100 volte superiore rispetto al caso dell'HIV.
  • L'epatite B è uno dei principali fattori di rischio per gli operatori sanitari.
  • Le vaccinazioni disponibili e sicure prevengono efficacemente l'epatite B.
  • Nel 25% dei casi, i pazienti adulti la cui infezione cronica è stata ottenuta durante l'infanzia muoiono di cancro o cirrosi epatica, scatenata dall'epatite.
  • L'infezione cronica si sviluppa nel 90% dei casi nei bambini la cui infezione si è verificata nel primo anno di vita.

Compatibilità delle droghe

Esiste un'ampia varietà di vaccinazioni per tetano, pertosse, difterite, epatite e poliomielite. Il problema principale è che diversi bambini possono tollerare la vaccinazione in modi diversi. In particolare, molti genitori hanno paura della vaccinazione DPT, che è considerata il vaccino più reattivo. Nella maggior parte dei casi, gli effetti collaterali sono provocati dalla componente della pertosse e dagli ausiliari del vaccino, poiché molti preparati moderni contengono ancora formaldeide.

Gli effetti collaterali del vaccino DPT possono includere:

  • aumento della temperatura corporea;
  • un forte urlo da parte di un bambino nei primi due giorni dopo la vaccinazione;
  • presenza di arrossamento e compattazione nel sito di vaccinazione;
  • orticaria e eruzione cutanea pruriginosa;
  • stanchezza e sonnolenza;
  • le allergie;
  • shock anafilattico.

Nel peggiore dei casi, la vaccinazione può essere accompagnata da crampi e arresto respiratorio. L'uso di vaccini antiretrovirali può ridurre l'incidenza degli effetti indesiderati. Nei bambini, di solito si osservano solo febbre e arrossamento della pelle nel sito di iniezione.

Controindicazioni per la vaccinazione DTP:

  • forme acute di malattia;
  • una storia di inclinazione alle convulsioni;
  • forme progressive di malattie del sistema nervoso;
  • la presenza di gravi reazioni alle precedenti vaccinazioni, che richiede la scelta di un vaccino più benigno.

Come risultato della vaccinazione DTP, possono verificarsi anche numerose complicazioni:

  • Aumentare la dimensione del gonfiore nel sito di iniezione a 8 centimetri o più.
  • Convulsioni, che di solito sono il risultato non del vaccino stesso, ma del forte aumento di temperatura causato da esso.
  • Shock anafilattico che si sviluppa entro 20-30 minuti dal momento dell'iniezione, a causa della probabilità che i medici raccomandano di non portare immediatamente a casa il bambino e di attendere mezz'ora in clinica.

Nonostante il fatto che la vaccinazione DTP contro la poliomielite e l'epatite abbia un gran numero di effetti collaterali, e molte persone lamentano l'impatto di questi vaccini sulla salute dei bambini, è importante capire che il tasso di mortalità delle malattie stesse è molto più alto. Inoltre, il rischio di contrarre una di queste malattie e, di conseguenza, gravi complicazioni, inclusa la morte, è molto più alto della frequenza degli effetti collaterali durante la vaccinazione.

Di fatto, gravi complicazioni a seguito di vaccinazioni si verificano molto raramente - la maggior parte delle volte le informazioni su questi casi vengono trasmesse di bocca in bocca, ricoperte da dettagli e sfumature immaginarie.

Inoltre, c'è una certa categoria di persone che considerano la vaccinazione universale una cospirazione mondiale di operatori sanitari, sebbene non sia molto chiaro quale sia lo scopo di questa cospirazione. Tutte le vaccinazioni sono completamente gratuite e persino i farmaci importati sono stati usati di recente, quindi non ha senso parlare di benefici per i medici.

Riassumendo quanto sopra, vorrei sottolineare che non c'è nulla di pericoloso nella vaccinazione di un bambino - tutte queste procedure sono progettate per portare solo benefici per la salute. È solo importante capire che le vaccinazioni dovrebbero essere date solo a un bambino assolutamente sano, nel rispetto delle regole e delle raccomandazioni. Di conseguenza, il bambino non solo effettuerà l'iniezione perfettamente, ma acquisirà anche una forte immunità che protegge da una serie di malattie sgradevoli e pericolose.

Come sono fatti DTP e polio allo stesso tempo

Secondo il programma nazionale di immunizzazione, la vaccinazione contro DPT e la poliomielite viene somministrata contemporaneamente dal terzo mese di vita di un bambino.

Prima della vaccinazione, i bambini sono sottoposti a un esame completo. È necessario ottenere l'approvazione da un immunologo, pediatra e neurologo. Al fine di evitare l'infezione del bambino attraverso il vaccino, vengono vaccinati solo i bambini sani.

Caratteristiche generali del vaccino DPT

Il DPT è una delle prime vaccinazioni ricevute da un bambino. Il vaccino contiene componenti che aiutano il corpo del bambino a sviluppare l'immunità contro la pertosse, la difterite e il tetano. Queste sono malattie molto gravi, le cui conseguenze possono essere fatali. Inoltre, la forma grave di queste malattie può causare danni irreparabili alla salute e causare disabilità al bambino.

La difterite è un'infezione che causa lesioni del tratto respiratorio superiore. Questa infezione provoca un avvelenamento generale del corpo, che porta alla distruzione del sistema nervoso centrale, del sistema circolatorio e del cuore. L'infezione è diffusa da goccioline trasportate dall'aria. Se il bambino ha la febbre, le tonsille hanno film bianchi serrati, e la gola non fa male, allora questi sono i primi segni di difterite. In caso di una lesione tossica, il viso e la laringe si gonfiano, i reni vengono distrutti.

Il tetano è un'infezione che distrugge il sistema nervoso, che porta alla comparsa di crisi gravi. Possono essere così forti che sotto la loro influenza spezza le ossa, le lacrime del tessuto muscolare, nei casi critici - il cuore smette di respirare. L'infezione si diffonde entrando nella pelle danneggiata meccanicamente, quindi è più pronunciata nei siti di calamità naturali, a causa delle quali le vittime ricevono molte ferite.

Poiché l'agente causale del tetano si trova nel terreno, nella sabbia e nella sporcizia, i bambini piccoli sono particolarmente sensibili ai suoi effetti, poiché corrono e cadono molto, e quindi ricevono molti lividi e tagli.

Con la pertosse, si verifica una tosse grave e di lunga durata, simile a quella della bronchite. A differenza della bronchite, la temperatura corporea del bambino praticamente non aumenta e la tosse non si ferma, nonostante il trattamento. Spesso, specialmente di notte, il bambino ha attacchi di tosse che terminano nel respiro sibilante mentre inspirano. Sono particolarmente pericolosi per i bambini di età inferiore ai due anni, in quanto possono scatenare un'insufficienza respiratoria. Possibili complicanze dopo la malattia sotto forma di polmonite. La malattia stessa dura a lungo, fino a un mese e mezzo. Allo stesso tempo, manifestazioni episodiche di attacchi sono possibili dopo questo periodo.

Nei bambini che hanno avuto la pertosse e il ricovero, la malattia passa in una forma più lieve. Dopo l'introduzione del vaccino, l'immunità del bambino ha circa cinque anni.

Ora c'è un'enorme selezione di vaccini di produzione nazionale ed estera. Il vaccino domestico ha ricevuto il nome DPT, import-Infanrix. Uso diffuso di farmaci in cui diversi vaccini vengono combinati contemporaneamente, il che consente loro di essere somministrati contemporaneamente, con una sola iniezione, invece di diversi. Negli ultimi anni, l'epatite è diventata diffusa. La vaccinazione contro l'epatite è ora parte di molti vaccini combinati.

I più comuni sono:

  1. Pentaxim®. Questo vaccino contiene DPT, poliomielite e infezioni emofiliche.
  2. Bubo-M. Contiene componenti che aiutano a sviluppare l'immunità alla difterite, al tetano e all'epatite B.
  3. Tetrakon. Questo farmaco contiene il vaccino antipolio e il DTP,
  4. Tritantrix - HB. I componenti del vaccino producono immunità all'epatite B, pertosse, difterite, tetano.

Controindicazioni alla vaccinazione

A causa del fatto che il vaccino DTP include ingredienti attivi, è considerato il più difficile per il corpo dei bambini. Alcuni paesi hanno sostituito il DTP con una versione più leggera, senza la componente pertussis. Negli ultimi cinque anni, il numero di pazienti con pertosse è aumentato in tali paesi, e quindi molti di questi paesi stanno riconsiderando la loro decisione. La forma leggera del vaccino ADS viene somministrata se il bambino ha controindicazioni all'uso di DPT. Poiché il componente della pertosse dà il carico principale sul sistema nervoso, le controindicazioni in questo caso sono:

  • la nascita del bambino è prematura, poiché questi bambini non hanno avuto abbastanza tempo per formare il sistema nervoso centrale;
  • lesioni del sistema nervoso centrale;
  • malattie acute;
  • immunodeficienza grave;
  • grave allergia ai componenti del farmaco.

Tali effetti collaterali dopo DTP si manifestano più spesso:

  • aumento della temperatura;
  • compattazione e arrossamento della pelle nel sito di vaccinazione;
  • prurito, che accompagna varie eruzioni cutanee;
  • stanchezza;
  • allergia.

Molto raramente, il bambino può sperimentare shock anafilattico, arresto respiratorio e convulsioni. Lo shock anafilattico si manifesta nella prima mezz'ora dopo la vaccinazione, e quindi i medici consigliano di non lasciare la clinica durante questo periodo.

Le cause più comuni di effetti collaterali sono le seguenti: vaccinazione con un vaccino di scarsa qualità, genitori che non seguono le raccomandazioni del medico e somministrazione inappropriata del farmaco.

Prima della vaccinazione, è necessario consultare il medico e preparare il bambino per evitare complicazioni. Tre giorni prima dell'introduzione del vaccino e per tre giorni dopo, ai bambini vengono somministrati farmaci anti-allergia e antipiretici durante la notte.

Il giorno della vaccinazione, i farmaci antipiretici vengono somministrati tre volte al giorno. Tre giorni dopo la vaccinazione DTP, la temperatura corporea del bambino dovrebbe tornare alla normalità.

Vaccinazione antipolio

La polio è un'infezione virale che distrugge le cellule del midollo spinale, che può portare a paralisi. Il virus viene trasmesso attraverso i frutti non lavati, le mani, cioè quando l'igiene personale non viene seguita. Penetrando nel tratto gastrointestinale, il virus si moltiplica, viene trasferito al sistema circolatorio e attraverso di esso entra tutti gli organi umani. Solo 1 / 5-1 / 3 di quelli infetti può essere completamente recuperato dopo questa malattia, 1/10 - muore, e il resto rimane per tutta la vita zoppi. Gli effetti della malattia influenzano le condizioni del cervello, delle ossa, della colonna vertebrale e dei muscoli.

I vaccini antipolio sono di due tipi: inattivati ​​(IPV) e orali (OPV).

Oral è una goccia, sepolta nella bocca del bambino. È attivo perché contiene virus vivi e attenuati, che aiutano il corpo a sviluppare l'immunità contro di loro. Utilizzato principalmente nei paesi in via di sviluppo in cui la polio non è stata ancora debellata.

Il vaccino inattivato è inattivo, è costituito da virus morti e iniettato in un muscolo o sotto la pelle.

Le vaccinazioni vengono introdotte sui bambini a partire dal terzo mese di vita, quindi a 4,5 mesi e sei mesi. La prima rivaccinazione è fatta in un anno e mezzo, la seconda - quando il bambino ha 14 anni.

Dopo la vaccinazione di OPV al bambino per un'ora non puoi né mangiare né bere. Se il vomito si verifica immediatamente dopo l'assunzione del vaccino, la vaccinazione viene ripetuta. Se, tuttavia, quando il bambino viene ri-somministrato, il bambino vomita, quindi la terza volta la vaccinazione viene eseguita in un mese e mezzo. Ri-vaccinare anche se il bambino mangia qualcosa o ha bevuto prima di un'ora dopo la vaccinazione.

Per i bambini di età inferiore a un anno, il vaccino attivo viene rilasciato sulla radice della lingua, poiché è in questa parte che si trovano i follicoli linfoidi. I bambini più grandi OPV gocciolano nel cielo, perché è in questo luogo che inizia la reazione, che dà origine allo sviluppo di anticorpi contro il virus. Inoltre, ci sono poche papille gustative nelle aree in cui il farmaco viene gocciolato. Pertanto, ci sono meno possibilità che dopo aver assaporato il sapore sgradevole della medicina, il bambino lo sputa o lo ingoia prima del tempo. Il farmaco è sepolto nella quantità di 2-4 gocce.

Un bambino vaccinato con un vaccino attivo non può essere contattato con bambini non vaccinati per due settimane al fine di evitare la loro infezione. Le vaccinazioni con vaccino inattivato sono effettuate in due, e se un bambino ha un'immunità molto debole, quindi in tre fasi, con un intervallo di uno e mezzo a due mesi tra di loro. La prima rivaccinazione viene effettuata un anno dopo l'assunzione dell'ultimo vaccino, una seconda dopo cinque anni.

La poliomielite può essere causata da tre tipi di virus. Nei pazienti con questa malattia, l'immunità è prodotta solo per uno di loro: quello che ha causato la malattia. Pertanto, anche se una persona ha già sofferto di poliomelite, la vaccinazione deve essere eseguita.

Controindicazioni per la somministrazione di vaccini

La vaccinazione contro la polio non viene eseguita per i seguenti motivi:

  1. L'OPV non viene somministrato se il bambino ha un'immunità debole o se il bambino ha un contatto costante con una persona con immunodeficienza. In questo caso, al fine di evitare di infettare il bambino o la persona con cui il bambino ha un contatto costante, viene somministrato un vaccino inattivo. Inoltre, l'OPV non viene somministrato ai bambini con complicanze neurologiche, gravi reazioni allergiche derivanti dall'introduzione del precedente vaccino OPV.
  2. L'IPV non viene somministrato in caso di reazioni allergiche gravi agli antibiotici neomicina, streptomicina, polimixina B o in caso di allergia a un precedente vaccino.
  1. L'OPV può causare diarrea a breve termine e una reazione allergica.
  2. Quando si inserisce IPV, è possibile la febbre, lieve indisposizione, reazione allergica al sito di iniezione, perdita di appetito e debolezza generale.

Fare o non vaccinare un bambino è una questione personale di ciascun genitore, ma quando si prende una decisione, è necessario tener conto del fatto che l'insorgenza di reazioni avverse dal vaccino si verifica meno frequentemente ed è più facilmente tollerabile dal bambino rispetto alle complicazioni dopo una grave malattia.