Come sono fatti DTP e polio allo stesso tempo

Prevenzione

Secondo il programma nazionale di immunizzazione, la vaccinazione contro DPT e la poliomielite viene somministrata contemporaneamente dal terzo mese di vita di un bambino.

Prima della vaccinazione, i bambini sono sottoposti a un esame completo. È necessario ottenere l'approvazione da un immunologo, pediatra e neurologo. Al fine di evitare l'infezione del bambino attraverso il vaccino, vengono vaccinati solo i bambini sani.

Caratteristiche generali del vaccino DPT

Il DPT è una delle prime vaccinazioni ricevute da un bambino. Il vaccino contiene componenti che aiutano il corpo del bambino a sviluppare l'immunità contro la pertosse, la difterite e il tetano. Queste sono malattie molto gravi, le cui conseguenze possono essere fatali. Inoltre, la forma grave di queste malattie può causare danni irreparabili alla salute e causare disabilità al bambino.

La difterite è un'infezione che causa lesioni del tratto respiratorio superiore. Questa infezione provoca un avvelenamento generale del corpo, che porta alla distruzione del sistema nervoso centrale, del sistema circolatorio e del cuore. L'infezione è diffusa da goccioline trasportate dall'aria. Se il bambino ha la febbre, le tonsille hanno film bianchi serrati, e la gola non fa male, allora questi sono i primi segni di difterite. In caso di una lesione tossica, il viso e la laringe si gonfiano, i reni vengono distrutti.

Il tetano è un'infezione che distrugge il sistema nervoso, che porta alla comparsa di crisi gravi. Possono essere così forti che sotto la loro influenza spezza le ossa, le lacrime del tessuto muscolare, nei casi critici - il cuore smette di respirare. L'infezione si diffonde entrando nella pelle danneggiata meccanicamente, quindi è più pronunciata nei siti di calamità naturali, a causa delle quali le vittime ricevono molte ferite.

Poiché l'agente causale del tetano si trova nel terreno, nella sabbia e nella sporcizia, i bambini piccoli sono particolarmente sensibili ai suoi effetti, poiché corrono e cadono molto, e quindi ricevono molti lividi e tagli.

Con la pertosse, si verifica una tosse grave e di lunga durata, simile a quella della bronchite. A differenza della bronchite, la temperatura corporea del bambino praticamente non aumenta e la tosse non si ferma, nonostante il trattamento. Spesso, specialmente di notte, il bambino ha attacchi di tosse che terminano nel respiro sibilante mentre inspirano. Sono particolarmente pericolosi per i bambini di età inferiore ai due anni, in quanto possono scatenare un'insufficienza respiratoria. Possibili complicanze dopo la malattia sotto forma di polmonite. La malattia stessa dura a lungo, fino a un mese e mezzo. Allo stesso tempo, manifestazioni episodiche di attacchi sono possibili dopo questo periodo.

Nei bambini che hanno avuto la pertosse e il ricovero, la malattia passa in una forma più lieve. Dopo l'introduzione del vaccino, l'immunità del bambino ha circa cinque anni.

Ora c'è un'enorme selezione di vaccini di produzione nazionale ed estera. Il vaccino domestico ha ricevuto il nome DPT, import-Infanrix. Uso diffuso di farmaci in cui diversi vaccini vengono combinati contemporaneamente, il che consente loro di essere somministrati contemporaneamente, con una sola iniezione, invece di diversi. Negli ultimi anni, l'epatite è diventata diffusa. La vaccinazione contro l'epatite è ora parte di molti vaccini combinati.

I più comuni sono:

  1. Pentaxim®. Questo vaccino contiene DPT, poliomielite e infezioni emofiliche.
  2. Bubo-M. Contiene componenti che aiutano a sviluppare l'immunità alla difterite, al tetano e all'epatite B.
  3. Tetrakon. Questo farmaco contiene il vaccino antipolio e il DTP,
  4. Tritantrix - HB. I componenti del vaccino producono immunità all'epatite B, pertosse, difterite, tetano.

Controindicazioni alla vaccinazione

A causa del fatto che il vaccino DTP include ingredienti attivi, è considerato il più difficile per il corpo dei bambini. Alcuni paesi hanno sostituito il DTP con una versione più leggera, senza la componente pertussis. Negli ultimi cinque anni, il numero di pazienti con pertosse è aumentato in tali paesi, e quindi molti di questi paesi stanno riconsiderando la loro decisione. La forma leggera del vaccino ADS viene somministrata se il bambino ha controindicazioni all'uso di DPT. Poiché il componente della pertosse dà il carico principale sul sistema nervoso, le controindicazioni in questo caso sono:

  • la nascita del bambino è prematura, poiché questi bambini non hanno avuto abbastanza tempo per formare il sistema nervoso centrale;
  • lesioni del sistema nervoso centrale;
  • malattie acute;
  • immunodeficienza grave;
  • grave allergia ai componenti del farmaco.

Tali effetti collaterali dopo DTP si manifestano più spesso:

  • aumento della temperatura;
  • compattazione e arrossamento della pelle nel sito di vaccinazione;
  • prurito, che accompagna varie eruzioni cutanee;
  • stanchezza;
  • allergia.

Molto raramente, il bambino può sperimentare shock anafilattico, arresto respiratorio e convulsioni. Lo shock anafilattico si manifesta nella prima mezz'ora dopo la vaccinazione, e quindi i medici consigliano di non lasciare la clinica durante questo periodo.

Le cause più comuni di effetti collaterali sono le seguenti: vaccinazione con un vaccino di scarsa qualità, genitori che non seguono le raccomandazioni del medico e somministrazione inappropriata del farmaco.

Prima della vaccinazione, è necessario consultare il medico e preparare il bambino per evitare complicazioni. Tre giorni prima dell'introduzione del vaccino e per tre giorni dopo, ai bambini vengono somministrati farmaci anti-allergia e antipiretici durante la notte.

Il giorno della vaccinazione, i farmaci antipiretici vengono somministrati tre volte al giorno. Tre giorni dopo la vaccinazione DTP, la temperatura corporea del bambino dovrebbe tornare alla normalità.

Vaccinazione antipolio

La polio è un'infezione virale che distrugge le cellule del midollo spinale, che può portare a paralisi. Il virus viene trasmesso attraverso i frutti non lavati, le mani, cioè quando l'igiene personale non viene seguita. Penetrando nel tratto gastrointestinale, il virus si moltiplica, viene trasferito al sistema circolatorio e attraverso di esso entra tutti gli organi umani. Solo 1 / 5-1 / 3 di quelli infetti può essere completamente recuperato dopo questa malattia, 1/10 - muore, e il resto rimane per tutta la vita zoppi. Gli effetti della malattia influenzano le condizioni del cervello, delle ossa, della colonna vertebrale e dei muscoli.

I vaccini antipolio sono di due tipi: inattivati ​​(IPV) e orali (OPV).

Oral è una goccia, sepolta nella bocca del bambino. È attivo perché contiene virus vivi e attenuati, che aiutano il corpo a sviluppare l'immunità contro di loro. Utilizzato principalmente nei paesi in via di sviluppo in cui la polio non è stata ancora debellata.

Il vaccino inattivato è inattivo, è costituito da virus morti e iniettato in un muscolo o sotto la pelle.

Le vaccinazioni vengono introdotte sui bambini a partire dal terzo mese di vita, quindi a 4,5 mesi e sei mesi. La prima rivaccinazione è fatta in un anno e mezzo, la seconda - quando il bambino ha 14 anni.

Dopo la vaccinazione di OPV al bambino per un'ora non puoi né mangiare né bere. Se il vomito si verifica immediatamente dopo l'assunzione del vaccino, la vaccinazione viene ripetuta. Se, tuttavia, quando il bambino viene ri-somministrato, il bambino vomita, quindi la terza volta la vaccinazione viene eseguita in un mese e mezzo. Ri-vaccinare anche se il bambino mangia qualcosa o ha bevuto prima di un'ora dopo la vaccinazione.

Per i bambini di età inferiore a un anno, il vaccino attivo viene rilasciato sulla radice della lingua, poiché è in questa parte che si trovano i follicoli linfoidi. I bambini più grandi OPV gocciolano nel cielo, perché è in questo luogo che inizia la reazione, che dà origine allo sviluppo di anticorpi contro il virus. Inoltre, ci sono poche papille gustative nelle aree in cui il farmaco viene gocciolato. Pertanto, ci sono meno possibilità che dopo aver assaporato il sapore sgradevole della medicina, il bambino lo sputa o lo ingoia prima del tempo. Il farmaco è sepolto nella quantità di 2-4 gocce.

Un bambino vaccinato con un vaccino attivo non può essere contattato con bambini non vaccinati per due settimane al fine di evitare la loro infezione. Le vaccinazioni con vaccino inattivato sono effettuate in due, e se un bambino ha un'immunità molto debole, quindi in tre fasi, con un intervallo di uno e mezzo a due mesi tra di loro. La prima rivaccinazione viene effettuata un anno dopo l'assunzione dell'ultimo vaccino, una seconda dopo cinque anni.

La poliomielite può essere causata da tre tipi di virus. Nei pazienti con questa malattia, l'immunità è prodotta solo per uno di loro: quello che ha causato la malattia. Pertanto, anche se una persona ha già sofferto di poliomelite, la vaccinazione deve essere eseguita.

Controindicazioni per la somministrazione di vaccini

La vaccinazione contro la polio non viene eseguita per i seguenti motivi:

  1. L'OPV non viene somministrato se il bambino ha un'immunità debole o se il bambino ha un contatto costante con una persona con immunodeficienza. In questo caso, al fine di evitare di infettare il bambino o la persona con cui il bambino ha un contatto costante, viene somministrato un vaccino inattivo. Inoltre, l'OPV non viene somministrato ai bambini con complicanze neurologiche, gravi reazioni allergiche derivanti dall'introduzione del precedente vaccino OPV.
  2. L'IPV non viene somministrato in caso di reazioni allergiche gravi agli antibiotici neomicina, streptomicina, polimixina B o in caso di allergia a un precedente vaccino.
  1. L'OPV può causare diarrea a breve termine e una reazione allergica.
  2. Quando si inserisce IPV, è possibile la febbre, lieve indisposizione, reazione allergica al sito di iniezione, perdita di appetito e debolezza generale.

Fare o non vaccinare un bambino è una questione personale di ciascun genitore, ma quando si prende una decisione, è necessario tener conto del fatto che l'insorgenza di reazioni avverse dal vaccino si verifica meno frequentemente ed è più facilmente tollerabile dal bambino rispetto alle complicazioni dopo una grave malattia.

Tipi e analoghi di vaccini DPT importati, che è meglio e dove fare

Molti genitori cercano di evitare reazioni avverse al vaccino acquistando un vaccino DPT importato. Sentite le frequenti manifestazioni di reazioni avverse, i genitori moderni, sia nel nostro che in altri paesi della CSI, mostrano sempre più sfiducia verso i produttori nazionali. Ma gli analoghi di importazione sono davvero migliori, più efficienti e migliori?

I medici raccomandano vivamente ai genitori di vaccinare i bambini. Ma come evitare le allergie e il dolore? È sempre un rischio. Non puoi sapere con certezza che il farmaco sia adatto. Se la prima iniezione è stata senza complicazioni, è necessario continuare ad acquistare farmaci da questa azienda. Pertanto, il rischio di allergie sarà drasticamente ridotto.

Vaccini DPT

Il preparato di vaccinazione, che contiene i componenti della pertosse, della difterite e del tetano, ha un nome combinato per il vaccino DPT e gli analoghi importati possono essere chiamati in modo diverso e contengono anche componenti aggiuntivi. La clinica viene solitamente offerta vaccinazioni AKDS produttore nazionale "NPO Microgen". È una sospensione per iniezione intramuscolare, che è a base di idrossido di alluminio. Contiene cellule di virus della pertosse uccise più tossoide difterico-tetano.

Il vaccino importato contiene un componente pertossico purificato (toxoide), grazie al quale viene garantito il suo effetto "sparing" sul corpo. Un significativo svantaggio del DTP della droga domestica è il contenuto (0,01%) del mertiolato, un conservante dannoso.

Le grandi farmacie offrono in magazzino, a volte sotto l'ordine di controparti russe, belghe e francesi. Questi sono "Pentax", "Tetrakok", "Tritanrix NV", "Infanrix", "Bubo-Kok".

  • "Tritanriks NV" è un vaccino DTP, prodotto in Belgio. Il suo effetto farmacologico sul corpo umano consiste nella formazione di una risposta immunitaria contro il tetano, la difterite, la pertosse, l'epatite B. Per alcune regioni in cui la prevalenza dell'epatite B raggiunge proporzioni epidemiche, questo farmaco ha il suo vantaggio in quanto sostituisce 2 iniezioni.
  • "Pentax" è un analogo di DTP, il paese di origine della Francia. Come vantaggio, contiene componenti che formano un'immunità contro la polio e bacilli emofilici.
  • "Tetrakok" - prodotto in Francia. Il vaccino contiene DPT e vaccino antipolio. Il farmaco, se necessario, viene co-somministrato con un vaccino emofilico.
  • Infanrix è una delle droghe più comuni nello spazio post-sovietico. Prodotto in Belgio. Non contiene mertiolato e formaldeide, che ne determinano il vantaggio significativo. Il componente della pertosse non contiene una cellula del virus, ma viene sostituito dal toxoide. Ciò è dovuto all'assenza di effetti collaterali del periodo post-vaccinazione.
  • Bubo-Kok è una droga di origine russa. Il produttore combina il DTP e il vaccino contro l'epatite B.

DPT liquido adsorbito dal tetano

È impossibile affermare con certezza che un farmaco importato sia più efficace di un farmaco domestico. Tuttavia, è statisticamente provato che l'analogo del DTP prodotto in Belgio e in Francia è molto più facile da tollerare dal corpo di un bambino. Le principali differenze tra i diversi produttori sono il grado di purificazione dei suoi componenti, così come la presenza di conservanti nocivi.

Spesso i genitori chiedono dei cosiddetti metodi di vaccinazione delicati. Invece di tutto il solito DTP, chiedono il vaccino DTP. Differisce in assenza della componente della pertosse, che riduce significativamente il carico sul sistema immunitario. Uno svantaggio significativo di tale vaccino è che non contribuisce alla formazione di una risposta immunitaria contro la pertosse.

Il vaccino adsorbito contro il tetano (Tossoide ADS) viene generalmente somministrato agli adulti con rivaccinazione, poiché per i bambini sopra i 12 anni il rischio di contrarre la pertosse non rappresenta un grave pericolo.

La vaccinazione avviene sempre con il rischio di una reazione allergica individuale. La vaccinazione è necessaria per formare un'immunità. Di conseguenza, le idee che il corpo di un bambino ha bisogno di essere rimpianti sono inappropriate senza fare questo o quel vaccino. È consigliabile spendere tempo e denaro scegliendo un farmaco efficace e di alta qualità.

Prezzo della vaccinazione DPT

Quanto costa un vaccino dipende dal paese di origine. Importato, di norma, più costoso. Gli appalti pubblici sono più focalizzati su farmaci economici, ma allo stesso tempo efficaci per la produzione interna. Questo è il motivo per cui i casi di reazioni allergiche dopo la vaccinazione, proposti dall'istituzione medica pubblica, sono molto più comuni che nelle cliniche private.

Ogni genitore ha l'opportunità di scegliere dove e quale vaccino vaccinare il bambino.

Il vaccino stesso, offerto da una farmacia, è molto più economico dell'intera gamma di servizi di una clinica privata. Va inteso che il prezzo della clinica tiene conto del lavoro dello staff, dell'affitto dei locali e di altri costi che garantiscono il lavoro dell'istituzione.

Esiste un'opzione per l'acquisto di un vaccino attraverso una farmacia, dopodiché deve essere effettuata un'iniezione nella clinica di distretto, previo accordo su tutti i dettagli con il medico.

I prezzi sono approssimativamente come segue:

  • "Pentax" - il prezzo varia da 1050 a 1450 p.
  • Tetrakok - 850-1300 p.
  • "Tritanriks" - circa 1500 p. Ma questo farmaco è abbastanza difficile da acquistare da un privato, di norma è disponibile solo attraverso cliniche commerciali.
  • Infanrix - 1450-1800 p.
  • "Bubo-Kok" - circa 1600 p.

Il prezzo dei farmaci può variare in modo significativo a seconda del mark-up della farmacia, così come il prezzo stabilito dal produttore per i distributori.

Infanrix (Infanrix): difterite, pertosse, tetano

Uno dei vaccini più popolari è Infanrix. Molti hanno sentito parlare del suo "leggero impatto" sul corpo.

Questo è uno dei preparativi del DTP belga. È facilmente tollerato dai bambini, la vaccinazione raramente causa reazioni allergiche. È finalizzato alla formazione di una risposta immunitaria stabile contro la pertosse, la difterite, il tetano.

Infanrix ha analoghi che differiscono nella composizione (fornendo un ulteriore effetto immunitario). Tra questi ci sono "Infanrix Hex", "Butrix Polio", "Infanrix IPV". A seconda delle esigenze individuali del bambino, della salute, del piano di vaccinazione, selezionare il farmaco appropriato.

"Infanrix IPV"

Effettuando un vaccino DTP con Infanrix IPV, il bambino ottiene un vantaggio ricevendo automaticamente un vaccino anti-polio inattivato. Cioè, non c'è bisogno di fare due colpi. La preparazione del vaccino Infanrix IPV contiene il tossoide contro il tetano, la difterite, la pertosse e un antigene della poliomielite.

Inoltre, la protezione si forma immediatamente contro i tre tipi di poliomielite. Per un set completo di vaccinazioni DPT, vengono somministrate 3 iniezioni ripetute.

In questo caso, l'IPV è in genere sufficiente 2 iniezioni, dopodiché la poliomielite viene inoculata con gocce orali contenenti un "virus vivo".

Infanrix hexa

"Infanrix Hex" è facilmente tollerabile, la temperatura dopo la vaccinazione raramente aumenta. Ciò è dovuto al contenuto nella composizione del vaccino componenti cosiddetti purificati. Vaccinazione DTP, realizzato da Infanrix Hex, aiuta a formare l'immunità contro difterite, tetano, pertosse, poliomelite. Il preparato contiene antigeni di tossoide difterico e difterite, pertosse e poliomielite.

Vaccino "Pentax"

Di norma, una grave reazione acuta al vaccino Pentaxim è rara, i suoi componenti attivano la formazione di immunità contro tetano, difterite, pertosse, virus della poliomielite e malattie causate da infezione emofilica.

È impossibile dire quale vaccino sia migliore di Infanrix o Pentaxim. Costituiscono ugualmente una difesa come qualsiasi altro vaccino DPT. Il vantaggio di "Pentaxim" è dato dal contenuto di un componente aggiuntivo del polisaccaride di tipo Haemophilus influenzae b. Sulla base delle esigenze individuali del bambino, nonché l'esclusione della probabilità di allergie, inoculare uno dei vaccini.

"Tetrakok"

"Tetrakok", come altri farmaci DTP, non fornisce una garanzia assoluta dell'assenza di reazioni avverse. La vaccinazione con questo farmaco raramente dà tali complicazioni dopo la vaccinazione come:

  • dolore del sito di iniezione;
  • ipertermia a livello di 38,5 e oltre;
  • manifestazioni allergiche (orticaria, prurito, eruzione cutanea);
  • raramente shock anafilattico.

La frequenza delle reazioni negative è trascurabile. Per qualsiasi effetto collaterale, è necessario consultare il medico al telefono o chiamare immediatamente un'ambulanza. Il verificarsi di allergie suggerisce che è necessario essere ulteriormente vaccinati con un altro farmaco.

Vaccino Bubo-Kok

Per lo più la preparazione contiene l'antigene dell'epatite B. Come la maggior parte dei vaccini moderni, viene effettuata un'iniezione nella parte superiore della coscia. È inaccettabile introdurre il farmaco per via intracutanea o endovenosa.

L'uso del farmaco "Bubo-Kok" è particolarmente giustificato rispetto alle regioni in cui le comuni malattie infantili comprendono pertosse, tetano, difterite ed epatite B.

Quale vaccino è meglio?

Ogni azienda cerca di produrre un agente preventivo con la massima efficienza, riducendo al minimo i possibili rischi per il bambino. La differenza tra i farmaci per la vaccinazione contro la pertosse, il tetano, la difterite si trova nella politica dei prezzi del produttore e il rischio di una reazione allergica, ma non la sua efficacia.

Ogni famiglia decide individualmente per sé, dove, con quale farmaco fare la vaccinazione DPT. Che si tratti di una clinica privata o pubblica, i professionisti medici sono tenuti a informare i genitori di tutti i vantaggi e gli svantaggi del vaccino.

I farmaci importati possono essere acquistati, ma il vaccino stesso può essere reso gratuito visitando la clinica di stato o su base commerciale, pagando un po 'di più. Le vaccinazioni gratuite fornite dallo stato non sono peggiori o di qualità inferiore. L'intolleranza individuale spesso dipende dalla salute del bambino.

Secondo i pediatri, le reazioni a Infanrix e Pentaxim si verificano ancora, anche se meno spesso che con farmaci contenenti conservanti o cellule di virus intere.

E 'possibile vaccinare il DPT e contro la poliomielite contemporaneamente

La maggior parte delle vaccinazioni per i bambini fanno nel primo anno di vita. Ciò è dovuto al fatto che l'immunità a questa età nei bambini è ancora indebolita. I bambini sono più suscettibili alle infezioni e ne soffrono. Alcune vaccinazioni vengono somministrate lo stesso giorno, vale a dire che le vaccinazioni contro la poliomielite e la poliomielite vengono spesso eseguite contemporaneamente.

Il DPT e la polio possono essere vaccinati contemporaneamente e a che età? È facile per i bambini sopportare e quali sono le possibili conseguenze? Abbiamo bisogno di una preparazione speciale per tale vaccinazione e quali misure rendono più facile il suo trasferimento?

Posso fare allo stesso tempo le vaccinazioni

DPT è fatto per proteggere il bambino da difterite, tetano e pertosse. Il rischio di infezione da queste malattie è molto alto e i bambini sono difficili da tollerare tali infezioni pericolose. La poliomielite provoca complicazioni sotto forma di paralisi degli arti. Pertanto, la vaccinazione contro queste malattie è stata introdotta nel programma di vaccinazione nazionale della maggior parte dei paesi del mondo. Nel calendario russo, la tempistica per l'immunizzazione contro difterite, tetano, pertosse e poliomelite è la stessa, quindi le vaccinazioni per queste infezioni vengono spesso somministrate contemporaneamente a diversi vaccini, in modo pianificato.

Il DPT e la polio possono essere vaccinati insieme? - Questa combinazione non rappresenta un pericolo per un bambino sano. Gli effetti collaterali con la somministrazione congiunta di farmaci non aumentano rispetto alla vaccinazione separata. E il rispetto delle regole e la preparazione tempestiva del bambino impediscono lo sviluppo di conseguenze indesiderabili.

Quando e quante volte fanno DPT e la polio

Per la prima volta, la vaccinazione DPT, come la poliomielite, viene posizionata secondo il calendario all'età di tre mesi. Il secondo vaccino DPT, così come contro la polio, viene somministrato in 4,5 mesi. È meglio vaccinare il bambino con lo stesso farmaco della prima volta, ma è possibile sostituirlo con un altro vaccino con lo stesso contenuto di antigene. La terza immunizzazione con vaccini DTP e poliomielite viene effettuata a sei mesi di età. Deve essere effettuato con una pausa obbligatoria di 1-1,5 mesi dopo quella precedente.

Se a questa età la vaccinazione DPT è stata rifiutata per qualche motivo, allora è stata somministrata 3 volte con un intervallo di 1,5 mesi. E la rivaccinazione viene eseguita un anno dopo l'ultima iniezione.

La rivaccinazione pianificata di DTP e poliomielite viene effettuata nelle seguenti date:

  • a 18 mesi - la prima rivaccinazione di DTP e poliomielite;
  • in 20 mesi - la seconda rivaccinazione di poliomielite;
  • a 6-7 anni, la seconda rivaccinazione contro il tetano e la difterite con il vaccino ADS-M (senza la componente della pertosse);
  • all'età di 14 anni, la terza rivaccinazione contro difterite, tetano e poliomielite.

Il farmaco DPT viene utilizzato solo fino all'età di quattro anni, dopo di che iniziano a utilizzare il vaccino importato. Inoltre, ai bambini dai 4 ai 6 anni viene somministrato il vaccino antiretrovirale e, dopo 6 anni, il vaccino ADS-M.

Contemporaneamente al vaccino DTP o al suo analogo importato "Infanrix", viene somministrato un vaccino antipolio inattivato o un OPV orale vivo contro la poliomielite.

Come i bambini tollerano la vaccinazione DPT e la poliomielite

Le vaccinazioni DTP e poliomielite possono causare effetti collaterali più comuni durante i primi tre giorni. I sintomi indesiderati possono causare l'antigene di questi vaccini singolarmente o, possibilmente, i loro effetti combinati. Ma il più reattivo è il componente della pertosse del vaccino DPT - è quello che provoca la più grande reazione nel corpo.

La vaccinazione contro la poliomielite nei bambini a 3 mesi viene effettuata con la preparazione orale dal vivo. È lasciato cadere sulla radice della lingua, dove ci sono molte papille gustative. Sentendosi amareggiato, il bambino può ruttare. Se si verifica un effetto emetico dopo la vaccinazione, il vaccino viene reiniettato. Bambini dopo 12 mesi di droga per la flebo sulle tonsille, dove non ci sono le papille gustative. Pertanto, il riflesso del vomito non si verifica.

Dopo la vaccinazione, la poliomielite e il DTP possono sviluppare una reazione locale e generale.

Al sito di iniezione DTP possibile:

Il gonfiore e la compattazione di più di 5 cm di diametro possono durare 2-3 giorni. A causa del dolore il bambino protegge la gamba. Questa è una reazione normale, passerà tra qualche giorno. Una reazione pronunciata dopo DTP è un rossore con un diametro superiore a 8 cm e può durare 1-2 giorni.

Le reazioni generali alla vaccinazione con DTP e poliomielite a 6 mesi sono le stesse di tre e quattro mesi di età:

  • aumento di temperatura di 38,0-39,0 ° C;
  • ansia;
  • irritabilità;
  • pianto;
  • letargia e sonnolenza;
  • perdita di appetito;
  • in rari casi, vomito e diarrea.

L'effetto collaterale più frequente dopo l'iniezione di DPT è elevata temperatura. Ciò è dovuto alla produzione di anticorpi nel sangue di agenti patogeni. Quanto dura la temperatura dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? - può essere fino a 5 giorni. Più spesso passa in modo indipendente. Se la temperatura non diminuisce dopo 5 giorni, significa un raffreddore o lo sviluppo di un'infezione non correlata alla vaccinazione.

In rari casi, dopo la vaccinazione con DTP e poliomelite, c'è una forte reazione. Si esprime aumentando la temperatura a 40,0 ° C e oltre. Questa reazione è causata dall'elemento di pertosse del vaccino DPT. In questi casi, al bambino può essere somministrato un anestetico "Panadol", "Paracetamolo" e fare riferimento a un pediatra.

Se la prima immunizzazione con il vaccino DTP ha causato una forte reazione del corpo, allora la prossima volta dovrebbe essere sostituito con il farmaco "Infanrix".

Possibili complicazioni

Oltre alla normale reazione, a volte dopo la vaccinazione, si sviluppano complicazioni, ma sono registrate solo in 1 caso ogni 100 mila. I genitori dovrebbero distinguere tra la solita reazione al vaccino, che a sua volta scompare, e le complicanze associate alla malattia dopo la vaccinazione.

In seguito alla vaccinazione con DTP e poliomielite possono avere i seguenti effetti.

  1. Sindrome spasmodica, che può provocare febbre alta. Meno spesso ci sono convulsioni senza febbre, che possono indicare precedenti lesioni del sistema nervoso del bambino.
  2. Allergia di gravità variabile. Più spesso, eruzioni cutanee pruriginose sul corpo. In rari casi si sviluppa una grave reazione allergica sotto forma di edema di Quincke. Ancora meno spesso, per mezz'ora dopo la vaccinazione, può verificarsi una complicazione pericolosa: shock anafilattico.
  3. Encefalopatia: si manifesta con disturbi neurologici causati dalla componente della pertosse del vaccino.

In rari casi, i bambini dopo la vaccinazione con il vaccino vivo OPV sviluppano una complicanza - poliomelite associata al vaccino.

Come prevenire la reazione

La tolleranza della vaccinazione è fortemente influenzata dalla preparazione del bambino, dal rispetto delle regole di vaccinazione e dalle condizioni di conservazione del farmaco.

I genitori dovrebbero seguire le linee guida generali prima e dopo la vaccinazione simultanea di DPT e poliomielite.

  1. Se il bambino è incline alle allergie, il medico consiglierà di assumere antistaminici. In questo caso, dopo la vaccinazione con DTP e contro la polio, non è raccomandato l'uso di Suprastin e Tavegil. A causa del fatto che asciugano le membrane mucose del rinofaringe, c'è il rischio di complicanze delle infezioni respiratorie acute e a temperature elevate. Pertanto, è preferibile dare "Klaritin" allo sciroppo.
  2. Prima della vaccinazione, è necessario consultare un medico, misurare la temperatura. Il bambino il giorno della vaccinazione deve essere sano.
  3. Non vaccinare DTP e poliomielite dal bambino sudato. Devi aspettare di fronte all'ufficio e dare da bere al bambino.
  4. I bambini tollerano più facilmente il vaccino senza sforzi inutili sull'intestino. Pertanto, il giorno prima è necessario ridurre la quantità e la concentrazione di cibo. Non nutrire per un'ora prima e immediatamente dopo la vaccinazione DPT.
  5. Non è auspicabile vaccinare se non ci sono feci nelle ultime 24 ore. È necessario liberare l'intestino con un clistere.
  6. Il giorno dell'iniezione, così come dopo, si consiglia di limitare la comunicazione con le persone al fine di evitare l'infezione.
  7. Gravi effetti collaterali e gravi complicanze nell'80% dei casi si verificano durante la prima ora dopo la vaccinazione. Pertanto, questa volta è necessario rimanere in clinica per monitorare il bambino.

Il rispetto di tali raccomandazioni riduce significativamente il rischio di effetti collaterali e complicanze.

Domande frequenti

  1. Cosa devo fare se mio figlio ha la febbre dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? Se il termometro è inferiore a 38,0 ° C, somministrare un leggero agente antipiretico - "Paracetamolo", "Efferalgan", "Panadol", "Tylenol". Se supera 38.0 ° C, allora Nurofen, Ibuprofen in sciroppo farà. Con l'inefficacia di questi fondi può essere dato "Nimesulide". Inoltre, è necessario fornire soluzioni per reintegrare i liquidi corporei. Per fare questo, sciogliere la polvere "Regidron", "Glukosolan", Humana Elektrolyt o "Gastrolit" in acqua. E anche bere liquidi - succo di frutta, tè al limone o composta.
  2. Quando posso camminare dopo la vaccinazione con DPT e poliomielite? Quando torni a casa dopo la vaccinazione, misura la temperatura e ispeziona il bambino per l'eruzione cutanea e le condizioni generali. Il giorno della procedura è meglio stare a casa per monitorare il bambino. Il giorno dopo, fai una passeggiata, ma non al parco giochi, ma al parco. Una porzione di ossigeno aiuterà a dormire e recuperare. Devi camminare ogni giorno il più possibile.
  3. È possibile bagnare il luogo in cui hai ottenuto il vaccino DPT e la poliomielite? Non bagnare il primo giorno per evitare l'infezione. Il giorno dopo, puoi bagnarlo, ma non strofinarlo.
  4. Posso bagnare il mio bambino dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? Il primo giorno, astenersi dal lavarlo: la ferita deve essere stretta. Il giorno dopo è possibile fare il bagno senza l'uso di un panno, se la temperatura corporea non è superiore a 37,5 ° C. Ad alte temperature, puoi pulire la pelle con un panno umido.
  5. Cosa fare se la gamba di un bambino fa male dopo la vaccinazione con DTP e contro la polio? Secondo la raccomandazione dell'OMS, il bambino viene vaccinato all'anca nel primo anno. L'introduzione del vaccino nel gluteo è considerata una violazione delle regole. Dopo un anno e mezzo, il DTP viene eseguito a spalla. Con l'introduzione del vaccino nella coscia il rischio di complicanze è ridotto, ma in alcuni casi, la gamba del bambino fa male male. Quindi il piede non può essere sfregato, riscaldato o applicato al suo freddo. Il gonfiore doloroso nel sito di iniezione può risolversi per 2 settimane. E questo è normale, perché c'è un processo infiammatorio che diminuisce dopo l'assorbimento del farmaco. Può essere accelerato imponendo il gel "Troxevasin". Di solito si sviluppa un sigillo forte se il vaccino non viene iniettato nel muscolo, ma sotto la pelle, da dove l'assorbimento è rallentato. Ma quando l'iniezione viene effettuata in violazione dell'asepsi, può formarsi una suppurazione, che è accompagnata da un aumento della temperatura. In questo caso, il bambino dovrebbe essere consultato con il chirurgo.

Analoghi DTP importati

Sebbene i vaccini russi siano di alta qualità, le importazioni sono più ipoallergeniche e più sicure. Per ridurre al minimo gli effetti collaterali dell'uso di DTP e poliomielite, è possibile utilizzare i vaccini importati.

  1. Il vaccino francese Pentaxim combina la protezione contro la difterite, la pertosse, il tetano (vale a dire, come il DTP) e anche contro la poliomielite. Oltre al vaccino, un componente antiemofilico viene confezionato separatamente, che viene miscelato con il resto del componente prima dell'uso. Pentaxim consente di ridurre il numero di vaccinazioni. Dopo tutto, con una vaccinazione separata mettete DTP o Infanrix più IPV o OPV contro la polio. Il vaccino "Pentaxim" contiene tutti questi componenti in sé, il che è conveniente poiché non deve ferire il bambino più volte. Inoltre, dopo che non si verifica la polio associata al vaccino, in quanto il farmaco contiene un virus morto.
  2. Più recentemente, è stato utilizzato il vaccino Tetrakok di fabbricazione francese, che ha fornito protezione contro difterite, pertosse, tetano e poliomielite. Ma è già fuori produzione.
  3. Produzione belga "Infanrix". È un analogo di qualità di DPT. L'assenza di mertiolato e l'uso di microbi uccisi pertosse riduce significativamente il rischio di reazioni avverse. Sebbene Infanrix sia un farmaco non combinato, può essere più facilmente tollerato in combinazione con altri vaccini. Un corso completo prevede 3 vaccinazioni e una rivaccinazione. Al fine di proteggere contro la poliomielite, il vaccino IPV viene somministrato contemporaneamente ad Infanrix.
  4. Il vaccino Tetraxim francese è un farmaco combinato. Sostituisce il DTP e il vaccino antipolio. Tetraxim non contiene il mertiolato, quindi è più facile da tollerare. Per il corso completo di immunizzazione, vengono somministrate 3 vaccinazioni.

Tutti i vaccini sono intercambiabili, ma Infanrix è più facilmente tollerabile.

Controindicazioni

La vaccinazione viene ritardata fino al recupero in caso di infezioni respiratorie acute o temperatura elevata. I benefici assoluti per qualsiasi vaccinazione, tra cui DTP e poliomielite, sono i seguenti:

  • intolleranza ai vaccini o ai loro componenti;
  • reazione allergica alla prima iniezione;
  • allergico agli antibiotici se IPV è usato contro la polio

Rinviare temporaneamente la vaccinazione ai bambini con esacerbazione della diatesi.

La vaccinazione congiunta di DPT e contro la polio fin dalla tenera età protegge il bambino da quattro pericolose infezioni contemporaneamente. L'immunizzazione contro queste malattie è inclusa nel programma nazionale di immunizzazione e non è un caso che vengano eseguite contemporaneamente, come con la corretta preparazione del bambino, i possibili effetti collaterali sono ridotti al minimo. Per facilitare ulteriormente la portabilità della procedura, DTP e OPV possono essere sostituiti con una combinazione di vaccini importati.

Vaccinazione DTP importata - quale scegliere

Quando viene risolta la questione della necessità di vaccinare contro la difterite, il tetano e la pertosse (ecco come viene interpretato il vaccino DTP), i genitori devono affrontare un nuovo compito: decidere il vaccino. Il vaccino domestico è considerato il più difficile per il corpo del bambino, quindi i genitori stanno cercando di scegliere l'opzione più sicura da analoghi importati. Il vaccino DPT è importato meglio del domestico, è più facile da trasportare e vale i soldi?

Quali sono le opzioni

Il vaccino DPT domestico è una miscela di 3 componenti: bastoncini di pertosse morti, difterite inattivata e tossine del tetano. Appartiene ai vaccini a cellule intere, ed è a causa della presenza della componente della pertosse uccisa che è considerata la più pericolosa, perché dopo tale iniezione, la possibilità di complicanze è più alta.

Nome dei vaccini importati, il più comune nel mercato russo:

  1. Infanrix (Belgio): al posto dei microbi della pertosse, il tossoide è usato per assicurare una facile reazione del bambino al vaccino. La risposta immunitaria dopo la vaccinazione si verifica nell'88% dei casi.
  2. Infanrix-Hex (Belgio): include anche componenti per la poliomielite e l'epatite B.
  3. Pentaxim (Francia): componenti per la polio e l'infezione emofilica sono inclusi.

I vaccini senza cellula (purificati) sono considerati più sicuri per i bambini. Il numero di vaccinazioni non dipende dalla scelta del farmaco e viene effettuato secondo il programma nazionale di immunizzazione.

Attenzione! La cosa più importante prima della vaccinazione: il bambino deve essere completamente sano.

L'importazione o il vaccino domestico non garantiscono una reazione cattiva o buona del corpo del bambino, vale la pena sapere in anticipo su tutti gli effetti collaterali dopo la vaccinazione. Succede che i bambini sono ben tollerati dal vaccino domestico e giacciono a casa con una temperatura inferiore ai 40 gradi dopo l'introduzione del farmaco importato.

Esistono anche analoghi russi del vaccino DTP, ad esempio, Bubo-kok. È costituito da un componente contro l'epatite B, che lo equalizza nella concentrazione di sostanze nocive con il solito vaccino DTP.

Quanto è

La vaccinazione con il vaccino domestico viene effettuata gratuitamente dai policlinici cittadini. Il farmaco viene pagato dal bilancio dello Stato. Altre droghe sono pagate dai genitori. Puoi scoprire quanto costa un vaccino DPT importato in farmacia o contattando cliniche private.

Costo approssimativo della vaccinazione in una clinica privata:

  • Pentaxim - 3600-5000 rubli;
  • Infanrix - 2000-3500 rubli;
  • Infanrix Hex - 3600-5500 rubli.

Non dimenticare di chiarire in anticipo la disponibilità delle vaccinazioni necessarie chiamando i centri medici.

Ricordate! Ogni clinica privata o stanza di vaccinazione di solito include i prezzi per i servizi nel costo della vaccinazione, quindi la diffusione dei prezzi può essere molto ampia.

Dove vaccinare

La domanda su dove ottenere il vaccino spesso prende i genitori. Se la scelta è sul solito vaccino DTP, può essere fatto in qualsiasi clinica cittadina per bambini dopo essere stato esaminato da un pediatra e dopo aver superato i test necessari.

I policlinici di città di solito rifiutano di fare un'iniezione con un farmaco auto-acquistato, dal momento che i poliambulatori non sanno se il vaccino è stato correttamente conservato. I vaccini con violazione delle regole di attaccamento nel bambino è severamente vietato lavorare.

Se un vaccino è stato scelto dai genitori per essere importato, è necessario informarsi sulla sua disponibilità chiamando da soli i centri medici. Se un bambino nasce dalla nascita non viene osservato presso il pediatra di distretto, ma in una clinica privata, è possibile consultare il proprio medico.

È importante! Se il bambino viene osservato nella clinica cittadina, ma i genitori hanno deciso di vaccinarlo con una droga importata, hanno il diritto di scrivere una rinuncia alla vaccinazione con il vaccino DPT domestico e di andare in un'altra istituzione medica.

La decisione sulla vaccinazione e sulla scelta del farmaco è presa solo dai genitori. È importante che le informazioni sulla vaccinazione siano incluse nel certificato di vaccinazione del bambino.

Dove si fa l'iniezione

I vaccini domestici e importati vengono iniettati per via intramuscolare nella parte esterna della coscia. L'iniezione non viene effettuata per via sottocutanea o nell'area dei glutei, perché lo strato di grasso interferisce con il normale processo di assorbimento del farmaco. I bambini di età superiore a un anno e mezzo sono autorizzati a somministrare il farmaco al muscolo deltoide, dai 7 anni di età - alla regione scapolare.

Quale vaccino scegliere

La risposta inequivocabile, che il DTP vaccino è migliore di quella importata o domestica, non esiste. Nessun medico sarà in grado di dire con certezza in che modo il bambino reagirà all'introduzione della droga domestica, se il bambino non sarà peggio del vaccino importato.

Nella scelta, i genitori possono procedere da considerazioni di natura diversa:

  • se possono permettersi di dare al bambino qualche puntura costosa;
  • se il loro bambino è garantito sicurezza quando si sceglie un vaccino di importazione;
  • se saranno in grado di essere vaccinati con un farmaco di loro scelta in pochi mesi (tenendo conto delle interruzioni nella fornitura di vaccini importati in Russia);
  • se possono dare al bambino un'iniezione con un altro farmaco in assenza della scelta iniziale.

Molti bambini tollerano l'inoculo di DPT domestico senza temperatura, arrossamento, tenute nel sito di iniezione. Alcuni bambini hanno avuto febbre alta e aumentato gonfiore nel sito di iniezione da farmaci importati.

Ricordate! Salvaguardare il bambino scegliendo un vaccino inattivato non significa garantire la piena sicurezza della sua salute.

Puoi proteggere il bambino seguendo alcune semplici regole:

  • un divieto di vaccinazione al momento della malattia e per 2 settimane dopo di esso;
  • esame da parte di un medico e superamento delle prove necessarie;
  • prendere antistaminici pochi giorni prima e dopo la vaccinazione;
  • non permettere l'introduzione di nuovi piatti nella dieta del bambino e della madre che allatta una settimana prima e dopo la procedura;
  • limitare l'accesso del bambino a luoghi affollati e campi da gioco 2 giorni prima della vaccinazione e 3 giorni dopo;
  • Non vaccinare i bambini con disturbi neurologici, esacerbazioni di malattie croniche.

Prendersi cura della salute del bambino è nelle mani dei genitori. Fare la scelta giusta a volte sembra semplicemente impossibile. Se il bambino è sano, è probabile che reagisca ugualmente ai vaccini domestici e importati.

Ottimo articolo su DTP

Decifrazione delle vaccinazioni DTP e dei tipi di vaccini utilizzati

Il vaccino DPT è riconosciuto a livello internazionale come DTP. L'abbreviazione è semplicemente decifrata - adsorbito pertosse-difterite-tetano vaccino. Questo farmaco è una combinazione, ed è usato per combattere, rispettivamente, difterite, pertosse e tetano. Ad oggi, vi è una scelta di vaccini di dati - DTP per farmaci domestici o Infanrix. Esistono anche vaccini combinati che contengono non solo DTP, ad esempio:

Pentaxim® - DTP + contro la polio + infezione emofilica;

Bubo - M - difterite, tetano, epatite B;

Tetrakok - DTP + contro la polio;

Tritanriks-HB - DTP + contro l'epatite B.

Il vaccino DPT è la base per l'immunoprofilassi del tetano, della difterite e della pertosse. Tuttavia, il componente della pertosse può causare forti reazioni, o la rivaccinazione è richiesta solo contro la difterite e il tetano - quindi vengono utilizzati i vaccini appropriati, che in Russia includono quanto segue:

ADS (secondo la nomenclatura internazionale DT) - vaccino contro il tetano e la difterite. Oggi, nel nostro paese, vengono utilizzati ADS domestici e D.T.Vak importati; ADS - m (dT) è un vaccino contro il tetano e la difterite, che viene somministrato ai bambini di età superiore ai 6 anni e agli adulti. ADS domestici - m ed importazione Imovaks DTT Adyult sono utilizzati in Russia; AU (nomenclatura internazionale T) - vaccino contro il tetano; AD - m (d) - vaccino contro la difterite. Questi tipi di vaccini sono usati per vaccinare bambini e adulti contro la pertosse, la difterite e il tetano.

Hai un vaccino DPT?

Oggi la vaccinazione DPT viene somministrata ai bambini di tutti i paesi sviluppati, grazie al quale sono state salvate molte migliaia di vite di bambini. Negli ultimi cinque anni, alcuni paesi in via di sviluppo hanno abbandonato la componente della pertosse, di conseguenza l'incidenza di infezioni e mortalità è aumentata in modo significativo. Come risultato di questo esperimento, i governi hanno deciso di tornare alla vaccinazione contro la pertosse. Certo, la domanda "Hai un vaccino DPT?" Può essere chiesto in diversi modi. Alcune persone pensano che i vaccini non siano necessari in linea di principio, qualcuno crede che questo vaccino sia molto pericoloso e causa gravi conseguenze sotto forma di patologie neurologiche in un bambino, e qualcuno vuole sapere se è possibile consegnare in questo particolare momento. bambino vaccinato. Se una persona ha deciso di non vaccinarsi affatto, allora naturalmente non ha bisogno del DTP. Se ritieni che il vaccino DTP sia dannoso e contenga molti componenti che mettono troppo a dura prova il corpo del bambino, allora non è così. Il corpo umano è in grado di trasportare in sicurezza diversi componenti del vaccino contro varie infezioni. Qui è importante non il loro numero, ma la compatibilità. Pertanto, il vaccino DPT, sviluppato negli anni '40 del 20 ° secolo, divenne una sorta di risultato rivoluzionario, quando era possibile mettere il vaccino contro tre infezioni in una bottiglia. Da questo punto di vista, una tale combinazione di farmaci è una riduzione del numero di viaggi in clinica e una sola iniezione invece di tre. È certamente necessario vaccinare il DTP, ma è necessario esaminare attentamente il bambino e ottenere l'ammissione alla vaccinazione, quindi il rischio di complicanze è minimo. Secondo il rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, le cause più comuni di complicanze nella vaccinazione DTP sono l'ignoranza di controindicazioni mediche, somministrazione inappropriata e medicinali viziati. Tutti questi motivi sono abbastanza efficaci da eliminare e puoi tranquillamente fare una vaccinazione importante. I genitori che dubitano della fattibilità dell'immunizzazione, puoi ricordare le statistiche della Russia prima della vaccinazione (prima degli anni '50). Circa il 20% dei bambini ha sofferto di difterite, metà dei quali è deceduta. Il tetano è un'infezione ancora più pericolosa, la cui mortalità infantile rappresenta quasi l'85% dei casi. Nel mondo di oggi, circa 250.000 persone muoiono di tetano in paesi in cui non sono vaccinati. E la pertosse di tutti i bambini si ammalò prima dell'inizio dell'immunizzazione di massa. Tuttavia, dovresti sapere che il vaccino DPT è il più difficile tra tutti quelli inclusi nel calendario nazionale. Pertanto, la vaccinazione, ovviamente, non è un dono di Dio, ma è necessario. Vaccinazione del DTP negli adulti L'ultima vaccinazione dei bambini con vaccinazione DTP viene effettuata all'età di 14 anni, quindi gli adulti devono essere rivaccinati ogni 10 anni, cioè il prossimo vaccino deve essere fatto a 24 anni. Gli adulti sono vaccinati contro la difterite e il tetano (ADS), poiché la pertosse non rappresenta più un pericolo per loro. La rivaccinazione è necessaria per mantenere il livello di anticorpi nel corpo umano, che è sufficiente per garantire l'immunità alle infezioni. Se un adulto non subisce la rivaccinazione, gli anticorpi rimarranno nel suo corpo, ma il loro numero non è sufficiente per garantire l'immunità, quindi c'è il rischio di ammalarsi. Se una persona vaccinata che non è stata sottoposta a rivaccinazione dopo 10 anni si ammala, allora l'infezione sarà più mite rispetto a quelli che non sono stati vaccinati affatto.

Quante vaccinazioni DPT totali hanno e quando?

Al bambino vengono somministrate 4 dosi di vaccino DTP per formare una quantità sufficiente di anticorpi che forniscono immunità alla pertosse, al tetano e alla difterite.

- il primo all'età di 3 mesi,

il secondo - in 30-45 giorni (cioè in 4-5 mesi),

il terzo - in mezzo anno (in 6 mesi).

La quarta dose del vaccino DPT è di 1,5 anni. Queste quattro dosi sono necessarie per la formazione dell'immunità e tutte le successive vaccinazioni DTP saranno effettuate solo per mantenere la necessaria concentrazione di anticorpi e sono chiamate revaccinazioni.

i bambini vengono rivaccinati a 6-7 anni e a 14. Quindi, ogni bambino riceve 6 vaccinazioni DTP. Dopo l'ultima immunizzazione a 14, la rivaccinazione deve essere eseguita ogni 10 anni, cioè a 24, 34, 44, 54, 64, ecc. Programma di vaccinazione

In assenza di controindicazioni e ammissione alle vaccinazioni, il vaccino DTP viene somministrato a bambini e adulti secondo il seguente schema:

2. 4 - 5 mesi.

4. 1,5 anni (18 mesi).

Intervallo tra le vaccinazioni Le prime tre dosi di vaccino DPT (a 3, 4,5 e 6 mesi) devono essere somministrate con un intervallo tra loro in 30 - 45 giorni. L'introduzione di dosi successive non è consentita prima che dopo un periodo di 4 settimane. Cioè, dovrebbero esserci almeno 4 settimane tra la vaccinazione DTP precedente e quella successiva..

Se è giunto il momento di fare un'altra vaccinazione DTP, e il bambino è malato, o ci sono altri motivi per cui la vaccinazione non può essere data, allora è posticipata. La vaccinazione può essere posticipata per un periodo di tempo abbastanza lungo, se necessario. Ma il vaccino dovrebbe essere somministrato il prima possibile (ad esempio, il bambino si riprenderà, ecc.). Se vengono somministrate una o due dosi di DTP e il successivo vaccino deve essere posticipato, non è necessario ricominciare da capo quando si ritorna alla vaccinazione - si dovrebbe semplicemente continuare la catena interrotta. In altre parole, se c'è una vaccinazione DPT, allora è necessario consegnare altre due dosi con un intervallo da 30 a 45 giorni e una in un anno dall'ultima. Se ci sono due vaccinazioni DPT, allora metti solo l'ultimo, il terzo e un anno dopo - il quarto. Quindi le vaccinazioni sono date su un programma, cioè a 6-7 anni e a 14. Primo DTP a 3 mesi Secondo il programma di vaccinazione, il primo DTP viene somministrato a un bambino di 3 mesi. Ciò è dovuto al fatto che gli anticorpi materni, ottenuti da lei dal bambino attraverso il cordone ombelicale, vengono salvati solo 60 giorni dopo la nascita. Ecco perché è stato deciso di iniziare l'immunizzazione da 3 mesi, e alcuni paesi lo fanno da 2 mesi. Se per qualche ragione il DTP non è fissato a 3 mesi, allora la prima vaccinazione può essere fatta a qualsiasi età fino a 4 anni. I bambini di età superiore a 4 anni, precedentemente non vaccinati con DTP, sono vaccinati solo contro il tetano e la difterite, cioè con i farmaci. Al fine di minimizzare il rischio di reazioni, è necessario che il bambino sia sano al momento della somministrazione del vaccino. La presenza di timomegalia (ingrossamento della ghiandola del timo), in cui il DTP può causare gravi reazioni e complicazioni, è un grande pericolo. Il primo vaccino DPT può essere somministrato con qualsiasi vaccino. È possibile utilizzare domestici, o importati - Tetrakok e Infanrix. DTP e Tetrakok causano reazioni post-vaccinazione (non complicazioni!) In circa 1/3 dei bambini, e Infanrix, al contrario, è tollerata molto facilmente. Pertanto, se c'è un'opportunità, è meglio mettere Infanrix. Il secondo DPT La seconda vaccinazione DPT viene eseguita da 30 a 45 giorni dopo il primo, ovvero 4,5 mesi. È meglio vaccinare il bambino con lo stesso farmaco della prima volta. Tuttavia, se per qualsiasi motivo è impossibile consegnare lo stesso vaccino per la prima volta, è possibile sostituirlo con qualsiasi altro. Ricorda che, secondo i requisiti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, tutti i tipi di DTP sono intercambiabili. La reazione al secondo DTP può essere molto più forte della prima. Questo non dovrebbe essere temuto, ma essere moralmente pronto. Tale reazione del corpo del bambino non è un segno di patologia. Il fatto è che a seguito della prima vaccinazione, l'organismo ha già incontrato i componenti dei microbi, a cui è stata sviluppata una certa quantità di anticorpi, e il secondo "incontro" con gli stessi microrganismi provoca una risposta più forte. Nella maggior parte dei bambini, la reazione più forte è osservata precisamente al secondo DPT. Se il bambino ha saltato il secondo DTP per qualsiasi motivo, dovrebbe essere consegnato il prima possibile, il prima possibile. In questo caso, sarà considerato il secondo, non il primo, perché, anche con un ritardo e una violazione del programma di vaccinazione, non è necessario eliminare tutto ciò che è stato fatto e ricominciare. Se il bambino ha avuto una forte reazione alla prima vaccinazione DTP, allora il secondo è meglio farlo con un altro vaccino a bassa reattogenicità - Infanrix, o semplicemente inserire il DTP. Il componente principale della vaccinazione DTP che causa reazioni è le cellule del microbo della pertosse e le tossine della difterite e del tetano sono facilmente trasferibili. Ecco perché, in presenza di una forte reazione al DTP, si raccomanda di iniettare solo ADS contenenti componenti tetanici e anti-difterite. Terzo DPT Il terzo vaccino DPT viene somministrato da 30 a 45 giorni dopo il secondo. Se non viene somministrato alcun vaccino in questo momento, la vaccinazione viene effettuata non appena se ne presenta l'opportunità. In questa vaccinazione è considerato il terzo. Alcuni bambini reagiscono più fortemente al terzo e non al secondo vaccino DPT. Una forte reazione non è una patologia, come nel caso della seconda vaccinazione. Se le precedenti due iniezioni di DTP sono state fatte da un vaccino, e per il terzo, per qualsiasi ragione, è impossibile ottenerlo, ma c'è un altro farmaco, allora è meglio essere vaccinati e non rinviati. Dove vaccinano? La preparazione del vaccino DTP deve essere iniettata per via intramuscolare, poiché è questo metodo che rilascia i componenti del preparato alla velocità desiderata, che consente la formazione di immunità. L'introduzione sotto la pelle può portare a un rilascio molto lungo del farmaco, che renderà l'iniezione solo inutile. Questo è il motivo per cui si raccomanda di iniettare DTP nella coscia di un bambino, poiché anche i muscoli più piccoli sono ben sviluppati sul peduncolo. I bambini più grandi o gli adulti possono entrare in DTP nella spalla se lo strato muscolare è ben sviluppato lì. Non usare il vaccino DPT nel gluteo, poiché vi è un alto rischio di entrare nel vaso sanguigno o nel nervo sciatico. Inoltre, uno strato piuttosto grande di tessuto adiposo sottocutaneo si trova sui glutei e l'ago potrebbe non raggiungere i muscoli, quindi il farmaco verrà iniettato in modo errato e il farmaco non avrà l'effetto desiderato. In altre parole, la vaccinazione DPT non dovrebbe essere data al gluteo. Inoltre, studi internazionali hanno dimostrato che la migliore produzione di anticorpi da parte del corpo si sviluppa con l'introduzione del vaccino nella coscia. Sulla base di tutti questi dati, l'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di introdurre il vaccino DTP nella coscia. Controindicazioni Fino ad oggi, ci sono controindicazioni generali al DTP, come ad esempio: 1. Qualsiasi patologia nel periodo acuto. 2. Reazione allergica alle parti costituenti del vaccino. 3. Immunodeficienza. In questo caso, il bambino non può essere vaccinato in linea di principio. In presenza di sintomi neurologici o convulsioni sullo sfondo di una temperatura elevata, i bambini possono essere vaccinati con un vaccino che non contiene la componente della pertosse, cioè ADS. Fino al recupero, non vaccinare i bambini con leucemia, così come le donne in gravidanza e in allattamento. Una sospensione medica temporanea dalla vaccinazione viene somministrata ai bambini sullo sfondo di esacerbazione della diatesi, che viene vaccinata dopo aver raggiunto la remissione della malattia e normalizzando la condizione.

False controindicazioni per la vaccinazione DTP sono le seguenti: encefalopatia perinatale; prematurità; allergia ai parenti; convulsioni nei parenti; gravi reazioni all'introduzione del DPT nei parenti. Ciò significa che se questi fattori sono disponibili, si possono effettuare vaccinazioni, ma è necessario esaminare il bambino, ottenere l'ammissione da un neurologo e usare vaccini purificati con reattogenicità minima (ad esempio, Infanrix). L'introduzione del vaccino ADS è controindicata solo alle persone che hanno sviluppato una reazione allergica o neurologica in passato a questo farmaco.

Prima della vaccinazione DTP - metodi di preparazione

La vaccinazione DTP ha la più alta reattogenicità tra tutti i vaccini inclusi nel calendario nazionale. Ecco perché, oltre all'osservanza delle regole generali, è necessario effettuare la preparazione del farmaco e il mantenimento della vaccinazione DTP.

Le regole generali includono: il bambino deve essere completamente sano al momento della vaccinazione; il bambino deve essere affamato; il bambino deve cacca; il bambino non dovrebbe essere vestito troppo caldo. Il vaccino DTP deve essere somministrato con l'uso di farmaci antipiretici, analgesici e antiallergici. Anche i farmaci antipiretici per bambini a base di paracetamolo e ibuprofene hanno un moderato effetto analgesico, che consente di eliminare le sensazioni spiacevoli nell'area di iniezione. Tenere a portata di mano l'analgin, che può essere somministrato al bambino in presenza di forti dolori. Antipiretico comprare in anticipo e tenere a casa, a portata di mano. È meglio avere diverse forme di rilascio, come candele e sciroppi. Se hai dato al tuo bambino un effetto antipiretico con il paracetamolo, ma non c'è alcun effetto, prova un farmaco con un diverso principio attivo (ad esempio, l'ibuprofene). I farmaci antiallergici contribuiranno anche a ridurre la gravità delle reazioni post-vaccinazione, che è particolarmente importante per i bambini che hanno una tendenza corrispondente.

In una forma generalizzata, è stata adottata la seguente procedura per l'uso di farmaci come preparazione per la vaccinazione DTP:

Per 1 - 2 giorni prima della vaccinazione, in presenza di diatesi o di eventuali allergie, somministrare antistaminici nella dose abituale (ad esempio Fenistil, Erius, ecc.). Il giorno della vaccinazione, dopo essere tornati a casa, inserire immediatamente l'antipiretico lume di candela per prevenire l'aumento di temperatura e gonfiore nel sito di iniezione, oltre a calmare il pianto del bambino. Allo stesso tempo, prendiamo farmaci antiallergici. Durante il giorno, misurare la temperatura - se sale, quindi abbattere in sicurezza. Assicurati di dare la febbre prima di andare a dormire e durante la notte devi controllare la presenza di temperatura. Se la temperatura aumenta, abbassala. Il primo giorno dopo la vaccinazione, controllare la temperatura - se è elevata, dare antipiretici. Indipendentemente dalla temperatura, somministrare al bambino un agente antiallergico. Il secondo giorno dopo la vaccinazione - continua a dare anti-allergico, e se necessario antipiretico. Se la temperatura del bambino non è elevata, non puoi dare antipiretici. Il terzo giorno dopo la vaccinazione - la temperatura dovrebbe normalizzarsi, interrompere l'assunzione di farmaci antiallergici. Il dosaggio dei farmaci e dei farmaci più ottimali per il bambino deve essere selezionato, insieme al medico, tenendo conto di tutte le qualità individuali del bambino. È meglio farlo in anticipo e fare scorta dei preparativi necessari. Dopo la vaccinazione DPT - cosa fare? Subito dopo aver ricevuto il vaccino DPT, è meglio uscire e fare una passeggiata accanto al poliambulatorio per mezz'ora per essere alla portata di un istituto medico se inizia una grave reazione allergica. Quindi puoi andare a casa. Se il bambino è attivo, si sente bene e la temperatura è assente: puoi fare una passeggiata all'aria aperta, ma non nella grande compagnia dei bambini. Puoi anche andare a casa dalla clinica a piedi, se c'è una tale opportunità. All'arrivo a casa, date subito al bambino un effetto antipiretico, non aspettate che la temperatura aumenti. Durante il giorno, è necessario controllare la temperatura del bambino. Se appare, allora abbatti, perché gli scienziati e i medici non credono che l'ipertermia aiuti lo sviluppo dell'immunità - al contrario, provoca solo disagio e disagio al bambino. Prima di andare a dormire, devi mettere le candele con antipiretico, indipendentemente dalla presenza di ipertermia. Cerca di non nutrire il bambino pesantemente, poiché questo peggiorerà le sue condizioni. La situazione opposta al bere: liquido senza limiti - più sono e meglio è. Non dare da mangiare al tuo bambino con prodotti nuovi ed esotici - solo piatti vecchi e provati. Inoltre, non somministrare al bambino succhi, soprattutto concentrati - meglio solo acqua tiepida, tè leggero, infuso di camomilla, ecc. Mantenere la temperatura dell'aria nella stanza del bambino non superiore a 22 ° C e l'umidità entro il 50 - 70%. Se il bambino si sente bene - non tenerlo a casa, prova a camminare di più. Tuttavia, limitare il numero di contatti con le persone, non rimanere nei parchi giochi, non andare a visitare e non invitare a se stessi.

Vaccine Reaction - Side Effects

Le reazioni post-vaccinazione o gli effetti collaterali sono abbastanza comuni, in quasi il 30% dei bambini, ma queste manifestazioni non sono patologie o sintomi di una malattia grave. Per quanto riguarda il vaccino DTP, gli effetti collaterali sono più comuni dopo la terza e la quarta somministrazione del farmaco. Complicazioni ed effetti collaterali dovrebbero essere distinti, poiché i primi sono patologici e questi ultimi no. La principale differenza tra effetti collaterali e complicanze è che se ne vanno senza lasciare traccia, senza problemi di salute. Il vaccino DTP può causare effetti collaterali locali e sistemici. I sintomi locali includono i seguenti: 1. Rossore, gonfiore, indurimento e dolorabilità al sito di iniezione. 2. Violazione di camminare a causa di dolore nel posto di iniezione - il bambino, di regola, piange, "salva" il piede, non permette di toccare il punto dolorante, eccetera. I sintomi comuni degli effetti collaterali del vaccino DTP sono i seguenti: febbre; ansia; sbalzi d'umore; letargia, sonno prolungato di giorno o di notte; vomito; diarrea; disturbo dell'appetito. Tutti gli effetti collaterali del vaccino DPT compaiono durante i primi giorni dopo l'iniezione. Se un bambino ha un disturbo di appetito, diarrea, febbre o moccio due o tre giorni dopo la vaccinazione, allora questi fenomeni non sono causati da un vaccino, ma da qualche tipo di infezione che semplicemente coincide con la manipolazione medica al momento dell'infezione. Sfortunatamente, il processo di vaccinazione nel nostro paese non è organizzato molto bene, quindi la situazione è abbastanza tipica quando un bambino sano dopo un soggiorno nei corridoi del policlinico necessariamente "raccoglie" un raffreddore o una diarrea, che non è correlato al vaccino. Pertanto, se un bambino ha qualche sintomo pochi giorni dopo la vaccinazione, è necessario consultare un medico e scoprire la causa del disturbo di salute del bambino. A volte gli effetti collaterali possono essere gravi, ma dal momento che sono reversibili e non danneggiano la salute del bambino, non dovresti prenderli per complicazioni. Se il bambino ha sviluppato una grave reazione al DTP, assicurati di informare il medico curante e di inserire tutte le informazioni nelle cartelle cliniche.

Grave è la reazione al DTP con lo sviluppo dei seguenti sintomi:

1. Piangere persistente per più di 3 ore consecutive.

2. Temperatura superiore a 39,0 ° C.

3. Edema più di 8 cm nel sito di iniezione. In questo caso, il pianto del bambino è dovuto a un forte dolore, che può essere ridotto somministrando ibuprofene e analgin.

In linea di principio, il sollievo dei sintomi degli effetti collaterali di qualsiasi gravità è effettuato dagli stessi farmaci, quindi l'ordine delle azioni degli adulti è lo stesso rispetto allo sfondo delle solite reazioni al DTP. Se le condizioni del bambino a seguito delle misure adottate non sono migliorate, è necessario consultare un medico.

E per prevenire i gravi effetti collaterali del DTP può essere la giusta preparazione del farmaco per la vaccinazione, che può ridurre significativamente il rischio di formazione di questi fenomeni negativi. Tosse, temperatura, compattazione, arrossamento, grumi e dolore dopo l'inoculo di DPT Temperatura dopo DTP. Questo fenomeno è considerato una normale reazione del corpo all'introduzione di un vaccino. Tuttavia, la temperatura non aiuta la formazione di immunità contro le infezioni, quindi quando appare, dare al bambino antipiretico. Alcuni medici raccomandano di non abbassare la temperatura, se non è superiore a 38,0 ° C, perché in questa situazione non vi è il rischio di sviluppare convulsioni nel bambino. Tuttavia, l'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di ridurre la febbre causata dall'introduzione del vaccino. Sigilla e urta dopo DTP. La compattazione nel sito di iniezione può formarsi e dissolversi entro 2 settimane dalla vaccinazione. Questa reazione è normale, perché nel sito di iniezione è un processo di infiammazione locale, che diminuisce con l'assorbimento del vaccino.

Per ridurre la compattazione e accelerare l'assorbimento, È possibile lubrificare il punto di iniezione con un unguento Troxevasin. Un urto dopo DPT può formarsi quando il vaccino non è nel muscolo, ma nel tessuto adiposo sottocutaneo. Nello strato grasso dei vasi sanguigni è molto meno, anche il tasso di assorbimento del vaccino è nettamente ridotto e di conseguenza si forma un nodulo di lunga data. Puoi provare il Troxevasin o l'unguento di Escuzan per aumentare la circolazione sanguigna e accelerare l'assorbimento del farmaco, che porterà al riassorbimento del nodulo. Può formarsi una protuberanza anche se il vaccino è stato introdotto senza seguire le regole di asepsi? e la sporcizia è penetrata nel sito di iniezione. In questo caso, il nodulo è un processo infiammatorio, al suo interno si forma pus, che deve essere rilasciato e la ferita trattata. Rossore dopo DTP. Anche questo è normale, poiché una debole reazione infiammatoria si sviluppa nel sito di iniezione, che è sempre caratterizzato dalla formazione di arrossamento. Se il bambino non è preoccupato per nient'altro, non intraprendere alcuna azione. Quando il farmaco viene assorbito, l'infiammazione passerà da sola e anche l'arrossamento andrà via. Fa male dopo DTP. Il dolore al sito di iniezione è anche dovuto alla risposta infiammatoria, che può essere più o meno pronunciata, a seconda delle caratteristiche individuali del bambino. Non forzare il bambino a sopportare il dolore, dargli analgin, applicare ghiaccio sul sito di iniezione. Se il dolore persiste per molto tempo, consultare un medico. Tosse dopo DTP. In alcuni bambini, una tosse può comparire durante il giorno in risposta al vaccino DTP se ci sono malattie croniche delle vie respiratorie. Ciò è dovuto alla risposta del corpo alla componente della pertosse. Tuttavia, questa condizione non richiede un trattamento speciale e passa da sola in pochi giorni. Se la tosse si sviluppa un giorno o pochi giorni dopo la vaccinazione, allora c'è una situazione tipica in cui un bambino sano ha "preso" una qualche forma di infezione nella clinica. Complicazioni Le complicanze delle vaccinazioni comprendono gravi problemi di salute che richiedono un trattamento e possono avere effetti avversi.

Quindi, la vaccinazione DPT può causare le seguenti complicazioni:

allergie gravi (shock anafilattico, orticaria, angioedema, ecc.);

convulsioni sullo sfondo della temperatura normale; encefalite; encefalopatia (sintomi neurologici);

Ad oggi, la frequenza di queste complicanze è estremamente bassa - da 1 a 3 casi su 100.000 bambini vaccinati. Allo stato attuale, la relazione tra lo sviluppo dell'encefalopatia e la vaccinazione DPT non è considerata scientificamente provata, dal momento che non è stato possibile identificare alcuna proprietà specifica dei vaccini che possono causare tali fenomeni. Anche gli esperimenti sugli animali non hanno rivelato un legame tra la vaccinazione DTP e la formazione di disturbi neurologici. Scienziati e specialisti di vaccini ritengono che il DTP sia una sorta di provocazione, durante la quale un aumento della temperatura porta semplicemente a una chiara manifestazione di violazioni finora nascoste. Lo sviluppo di encefalopatia a breve termine nei bambini dopo la vaccinazione con DTP provoca una componente di pertosse, che ha un forte effetto irritante sul rivestimento del cervello. Tuttavia, la presenza di convulsioni sullo sfondo di temperatura normale, contrazioni, annuendo o alterazione della coscienza, è una controindicazione per l'ulteriore introduzione del vaccino DPT.

Recensioni di vaccinazione

DTP Condizionalmente, puoi dividere il feedback sulla vaccinazione DTP in emotivo e dettato dalla mente. Posizione, quando prevalgono le emozioni, la realtà è percepita esclusivamente dal lato sensuale, e non viene analizzata, provoca una persona a lasciare una recensione negativa sulla vaccinazione DPT. Dal momento che il bambino reagisce, non si sente molto bene, devi preoccuparti e essere nervoso, allora la persona con percezione emotiva decide che è molto brutto, e che entrare in un guaio, è meglio rifiutare i vaccini - e tutto andrà bene. A questo punto, l'infezione stessa non lo teme nemmeno, dal momento che il bambino sarà malato o meno - è ancora sconosciuto, e le reazioni di vaccinazione dovranno essere vissute ora. Se una persona percepisce la realtà in modo critico, si avvicina alla valutazione delle condizioni del bambino dal punto di vista della mente, prendendo le emozioni sotto controllo, quindi lascia un feedback positivo sulla vaccinazione DPT. Ciò è dettato dal fatto che la vaccinazione, naturalmente, provoca reazioni, ma il bambino sarà protetto da gravi infezioni. È meglio prepararsi per la vaccinazione, sopravvivere alle reazioni ed essere calmo. In questo caso, i genitori ritengono che i benefici dell'immunizzazione siano incomparabilmente maggiori dei loro danni ipotetici. Vaccino Infanrix e Tetrakok sono venduti come vaccini a pagamento per il DPT nel nostro paese. Entrambi questi vaccini sono importati e sono nettamente diversi dal solito DPT domestico. Il fatto è che Tetrakok e Infanrix ti permettono di formare un'immunità più efficace alle infezioni. Ciò significa che dopo il DTP in un bambino, il rischio di ammalarsi di difterite, pertosse o tetano è maggiore rispetto a quello dei vaccini Tetrakok e Infanrix. Tuttavia, anche in caso di malattia, l'infezione sarà lieve. Per ragioni di giustizia, va sottolineato che questo fenomeno è piuttosto raro. L'efficacia della formazione dell'immunità Infanrix e Tetrakok è la stessa, ma ci sono differenze nell'altra. Tetrakok è molto reattogeno e causa effetti collaterali anche più frequenti rispetto al DTP regolare. E Infanrix contiene un componente pertossico (acellulare) privo di cellule, che causa un'incidenza molto bassa di reazioni al vaccino. Tuttavia, vi è uno svantaggio significativo - il costo del farmaco varia da 1.000 a 2.000 rubli. Se stai pensando di vaccinare con un vaccino importato, pensa a quali proprietà sono importanti per te in primo luogo. Se vuoi salvare il bambino dalle reazioni al vaccino - scegli Infanrix, e se il bambino tollera bene le vaccinazioni e la reattogenicità non è troppo importante - puoi prendere un Tetrakok più economico.

Aggiungo la fonte, penso che sarà più conveniente!