Cytomegalovirus nei bambini

Nei bambini

L'infezione da Cytomegalovirus (CMP) è una malattia infettiva comune. L'agente eziologico dell'infezione da citomegalovirus appartiene alla famiglia dell'herpes. Una volta nel corpo umano, il virus si moltiplica all'interno della cellula e aumenta significativamente le sue dimensioni. Il risultato della moltiplicazione del citomegalovirus può essere l'infezione di tutti i tessuti e gli organi interni. Il feto durante la gravidanza, i neonati e i bambini dei primi 3-5 anni di vita sono particolarmente sensibili al citomegalovirus.

Cytomegalovirus nei bambini - cause

Il citomegalovirus in un bambino può essere sia congenito che acquisito.

L'infezione da citomegalovirus congenito si sviluppa in un bambino quando viene infettata da una madre che trasporta il virus attraverso la placenta nel periodo prenatale. Se una donna prende il citomegalovirus per la prima volta durante la gravidanza, l'infezione attraverso la placenta può entrare nel corpo del bambino. Il citomegalovirus congenito nella maggior parte dei casi non si manifesta nelle prime fasi della vita di un bambino, ma presenta successivamente le complicanze più pronunciate (perdita dell'udito, intelligenza ridotta, disturbi del linguaggio). Il grado di questa manifestazione dipende dalla tempistica dell'infezione del feto durante la gravidanza.

Infezione da citomegalovirus acquisita L'infezione del bambino può anche verificarsi direttamente nel processo di consegna quando il feto passa attraverso il canale del parto infetto della madre o nei primi giorni di vita quando è in contatto con una madre infetta o uno staff medico. Inoltre, un neonato può essere infetto attraverso il latte materno. Con la citomegalia acquisita, al contrario di quella congenita, la diffusione dell'infezione è estremamente rara.

Nei bambini in età prescolare e scolare, il citomegalovirus entra nel corpo attraverso il contatto quotidiano o le goccioline trasportate dall'aria, quando in un piccolo spazio viene ingerito da un altro trasportatore di virus o da un bambino malato nel corpo di altri bambini. Uno può essere infettato dal citomegalovirus sin dai primi giorni di vita e l'infezione aumenta drammaticamente con l'età. Il virus può vivere e moltiplicarsi a lungo nei leucociti e in altre cellule del sistema immunitario umano e causare il trasporto cronico.

Cytomegalovirus nei bambini - sintomi

In genere, l'infezione da citomegalovirus nei bambini è facile e nascosta (asintomatica) e non si manifesta. E solo uno su dieci casi di infezione avrà manifestazioni cliniche, specialmente con l'immunità indebolita. Pertanto, i sintomi della CMV dipendono non solo dallo stato del sistema immunitario del bambino, ma anche dalla sua età, dalla presenza di immunità contro il citomegalovirus e dalla presenza di malattie concomitanti del bambino.

Molto spesso, il citomegalovirus nei bambini si manifesta come infezione virale respiratoria acuta (ARVI).

Il periodo di incubazione è di 15 a 60 giorni. Nella fase acuta dell'infezione da citomegalovirus in un bambino, compaiono i seguenti sintomi:

  • febbre (a volte intermittentemente e irregolarmente a numeri febbrili per tre o più settimane);
  • naso che cola, infiammazione e ingrossamento delle ghiandole salivari, con abbondante saliva;
  • linfonodi ingrossati;
  • brividi, debolezza, affaticamento, mal di testa, dolori muscolari;
  • milza (splenomegalia) e fegato sono ingranditi;
  • stipsi o diarrea possono essere colpiti;
  • nel sangue del bambino, il numero di piastrine diminuisce, il contenuto assoluto e relativo dei monociti aumenta;
  • frequente polmonite "senza causa", bronchite;

A causa della mancanza di sintomi specifici nel citomegalovirus, è impossibile diagnosticare solo sulla base di manifestazioni cliniche.

I metodi di laboratorio sono utilizzati per identificare l'agente e la risposta immunitaria specifica. La diagnosi di infezione da citomegalomirus è confermata dalla presenza nel sangue e nei tessuti del virus stesso, così come dalla rilevazione di anticorpi contro il virus nel sangue. Nei pazienti con citomegalovirus viene rilevato nei sedimenti di urina, saliva, espettorato.

Anticorpi contro il citomegalovirus

Gli anticorpi del citomegalovirus iniziano a essere prodotti immediatamente dopo che il virus entra nel corpo umano. Sono gli anticorpi che combattono l'infezione virale, impedendo lo sviluppo del citomegalovirus e causando la malattia come asintomatica. Esistono diverse classi di anticorpi: IgG, IgM, IgA e altri, ciascuno dei quali è responsabile di alcune funzioni del sistema immunitario. Tuttavia, per la diagnosi di infezione da citomegalovirus, quelli che possono rilevare gli anticorpi appartenenti alle classi IgM e IgG sono davvero utili.

Anticorpi contro il citomegalovirus - Le IgG e le IgM vengono rilevate mediante analisi di laboratorio del sangue.

La presenza di anticorpi IgM di solito compare prima nel sangue e indica una nuova infezione o riattivazione dell'infezione latente (latente). Tuttavia, un aumento degli anticorpi della classe IgM potrebbe non essere rilevato durante le prime 4 settimane dopo l'insorgenza della malattia. Allo stesso tempo, fino a un anno dopo il recupero, i titoli possono rimanere alti. A questo proposito, una singola determinazione del livello di anticorpi IgM è inutile quando si valuta la gravità dell'infezione. È importante osservare il cambiamento nel livello degli anticorpi IgM (aumento del loro livello o diminuzione).

Una o due settimane dopo l'infezione da citomegalovirus, gli anticorpi IgG appaiono nel siero. Queste immunoglobuline aiutano il medico a determinare se un bambino è stato infettato da citomegalovirus in passato e un esame del sangue per questi anticorpi è fornito per la diagnosi di infezione da citomegalovirus acuto. Durante l'infezione primaria, gli anticorpi IgG aumentano nelle prime settimane e possono rimanere alti per anni. Gli anticorpi IgG compaiono durante il periodo di recupero e quelli che sono stati ammalati possono sopravvivere fino a 10 anni, quindi il tasso di rilevamento degli anticorpi IgG può raggiungere il 100% tra i vari gruppi di popolazione.

Una singola determinazione del titolo anticorpale non consente di distinguere l'infezione corrente da quella trasferita, poiché il citomegalovirus è sempre presente nel corpo della portatrice del virus, così come gli anticorpi ad esso.

Anticorpi del citomegalovirus - IgG positivo

Se le immunoglobuline della classe IgG vengono rilevate come un singolo marker, questo indica sia l'infezione con citomegalovirus sia la presenza di immunità a questa infezione. La rilevazione di anticorpi contro IgG del citomegalovirus nei bambini della prima metà dell'anno di vita in assenza di altri marcatori di questa infezione indica la loro origine materna.

Il rilevamento simultaneo nel siero di sangue di bambini di anticorpi specifici delle classi IgM e IgG indica una malattia con citomegalovirus.

Interpretazioni del rapporto degli anticorpi IgG e IgM:

Cytomegalovirus in un bambino - cause e modi di trasmissione, sintomi, diagnosi, trattamento e conseguenze

I segni della presenza di un'infezione da citomegalovirus nel corpo del bambino sono tutt'altro che rilevabili, poiché non influenzano negativamente il bambino. Identificare questo agente infettivo, di regola, abbastanza per caso, durante l'esame. Il citomegalovirus viene diagnosticato in un bambino mediante un esame del sangue positivo per gli anticorpi IgG. L'infezione primaria fino a un certo punto non mostra alcun sintomo. Il citomegalovirus (CMV) è attivato sullo sfondo di una ridotta immunità e le conseguenze della malattia possono essere molto tristi.

Cos'è il citomegalovirus in un bambino?

Il CMV è l'agente infettivo più comune tra i bambini. In epoche diverse, si trova in più della metà dei bambini di tutto il mondo. L'agente causale specifico dell'infezione è il betaterpesvirus umano (virus dell'herpes umano). La penetrazione del CMV nell'organismo dei bambini non comporta alcun rischio particolare per la salute, poiché la patologia è per lo più asintomatica e non richiede un trattamento. Il pericolo insorge se si è verificata un'infezione intrauterina del feto o se è stato rilevato citomegalovirus nel neonato, poiché i bambini hanno ancora una bassa attività del sistema immunitario.

motivi

L'infezione da Cytomegalovirus si attiva nei bambini in uno stato di ridotta immunità. L'agente patogeno entra inizialmente nel sistema digestivo, negli organi genitali o respiratori attraverso le mucose del naso o della bocca. Non si verificano cambiamenti nell'introduzione di un agente infettivo nei bambini. Una volta nel corpo, il virus continua la sua esistenza lì per tutta la vita. La CMV nei bambini è nella fase latente prima della comparsa di immunodeficienza. La causa della ridotta immunità in un bambino può essere:

  • raffreddori frequenti (mal di gola, infezioni virali respiratorie acute, infezioni respiratorie acute);
  • la chemioterapia;
  • AIDS, HIV;
  • uso prolungato di citostatici, antibiotici.

Come viene trasmesso

La fonte di infezione del bambino può essere solo il vettore del virus. Diverse opzioni per la trasmissione del citomegalovirus a un bambino:

  1. Transplacentare. Il virus viene trasmesso passando attraverso la placenta da una madre infetta al feto.
  2. Pin. Con l'aiuto della saliva durante il bacio, l'infezione passa attraverso le mucose e la laringe nel sistema respiratorio.
  3. Delle famiglie. Percorso di trasmissione - attraverso l'uso generale di articoli per la casa.
  4. Airborne. Quando si tossisce o starnutisce il portatore del virus o usando la saliva a stretto contatto.

Sintomi di citomegalovirus nei bambini

Le manifestazioni cliniche di CMV non sono specifiche. I primi sintomi compaiono solo dopo una diminuzione dell'immunità e possono essere facilmente confusi con altre malattie:

  • sintomi della mononucleosi soppressa sullo sfondo dell'avitaminosi;
  • una febbre che è sorto senza una ragione apparente;
  • dolore agli arti;
  • segni di tonsillite;
  • linfonodi ingrossati;
  • aumento della temperatura corporea fino a 39 gradi;
  • piccola eruzione cutanea su tutto il corpo.

neonati

Il citomegalovirus è abbastanza diverso nei bambini al di sotto di un anno. Se il bambino è stato infettato dal latte materno o mentre attraversa il canale del parto, nel 90% dei casi la malattia è asintomatica. Manifestazioni cliniche di citomegalovirus congenito in un bambino:

  • emorragico o bespolostnaya syt, nell'80% dei casi emorragie minori;
  • ittero persistente in combinazione con milza ingrossata e fegato è osservato nel 75% dei bambini;
  • il peso corporeo del neonato è molto inferiore a quello dell'OMS;
  • patologia del nervo periferico (polineuropatia);
  • piccole dimensioni del cranio;
  • microcefalia con aree tissutali calcificate nel cervello nel 50% dei bambini;
  • infiammazione della retina;
  • la polmonite;
  • idrocefalo.

Esistono diverse forme del virus:

  1. Congenita. Forse lo sviluppo di ittero, emorragia interna. La malattia può causare danni al sistema nervoso anche durante la gravidanza. L'infezione congenita da citomegalovirus può causare aborto o fertilizzazione ectopica.
  2. Sharp. Più spesso, l'infezione avviene per via sessuale e il bambino viene infettato da un adulto durante una trasfusione di sangue. I sintomi sono simili alle manifestazioni di un raffreddore con l'aggiunta di ghiandole salivari ingrossate.
  3. Generalizzato. Forma di fuochi incendiari nei reni, milza, pancreas. I sintomi compaiono dopo l'immunosoppressione e sono spesso accompagnati dall'aggiunta di un'infezione batterica.

Qual è il pericolo del citomegalovirus per un bambino?

I bambini sani portano normalmente l'infezione. La patologia procede in loro senza sintomi, o con l'apparenza di un raffreddore, ma scompare in 2-3 giorni. Nei bambini indeboliti, il CMV si verifica con complicazioni che si verificano immediatamente o dopo una malattia. In futuro, il virus può causare ritardo mentale, alterazione visiva e danni al fegato di un bambino.

Nel tempo, i bambini infetti presentano anomalie neurologiche e problemi di udito. Se si riscontra un esame ematico positivo per gli anticorpi igg durante l'esame di una donna incinta, dopo l'infezione del feto, il virus mostra un effetto teratogeno: il bambino presenta una patologia evolutiva degli organi viscerali, del cervello, degli organi visivi e uditivi.

Anticorpi contro il citomegalovirus

Il corpo umano usa la stessa strategia per combattere la malattia - produce anticorpi che infettano solo virus e non influenzano le cellule sane. Una volta combattuto con un agente infettivo, l'immunità specifica lo ricorda per sempre. Gli anticorpi vengono prodotti nel corpo non solo dopo un incontro con un virus "familiare", ma anche con l'introduzione di un vaccino. Un esame del sangue per CMV mostra un risultato negativo o positivo per anticorpi di classe igg. Ciò significa la presenza o l'assenza di citomegalovirus nel corpo.

diagnostica

Poiché le manifestazioni di CMV non sono specifiche, non è facile diagnosticare la patologia in un bambino. Per confermare la citomegalia, il medico dopo l'esame prescrive i seguenti test:

  • sangue per la presenza di anticorpi contro il patogeno: la proteina igm indica un'infezione acuta e igg indica una forma latente o acuta della malattia;
  • Saliva PCR e urina per la rilevazione del DNA del citomegalovirus;
  • emocromo completo per stabilire il numero di leucociti, piastrine, eritrociti;
  • analisi del sangue biochimica per rilevare elevati enzimi epatici AST e ALT (la concentrazione di creatinina e urea aumenta con danno renale);
  • Risonanza magnetica o ecografia del cervello per rilevare calcificazioni o focolai di infiammazione;
  • Ultrasuoni addominali per rilevare una milza ingrossata o fegato;
  • radiografia del torace per stabilire la polmonite.

trattamento

A seconda della forma e della gravità della malattia, il citomegalovirus viene trattato nei bambini. La forma latente non richiede alcuna terapia. I bambini con forma acuta di citogelovirus necessitano di trattamento. In caso di infezioni gravi e manifeste e di infezione intrauterina, viene eseguita una terapia complessa in ospedale. Il regime di trattamento CMV comprende:

  • trattamento antivirale (Foscarnet, Ganciclovir);
  • interferoni (Viferon, Altevir);
  • preparazioni di immunoglobuline (Cytotect, Rebinolin);
  • antibiotici per infezioni secondarie (Sumamed, Klacid);
  • complessi vitaminico-minerali (Immunokind, Pikovit);
  • immunomodulatori (Taktivin, Merkurid);
  • in caso di grave citomegalovirus vengono utilizzati corticosteroidi (Prednisone, Kenacort).

Dr. Komarovsky sull'infezione da citomegalovirus

Il citomegalovirus è rilevato nel bambino. Nonostante l'ampia distribuzione di questo agente sul pianeta, non c'è praticamente alcuna conoscenza di lui sui cittadini comuni. Nel migliore dei casi, qualcuno una volta ha sentito qualcosa, ma cosa, non ricordo più. Il Dr. Evgeny Komarovsky ha detto in forma accessibile che si tratta di un virus, di come è pericoloso e di cosa fare se nelle analisi del sangue del bambino hanno trovato questa "terribile bestia". Ti diamo l'opportunità di leggere le informazioni di un famoso dottore.

Informazioni sul virus

Il citomegalovirus appartiene alla famiglia dei virus dell'herpes del quinto tipo. È piuttosto interessante se visto attraverso un microscopio - la sua forma assomiglia a un guscio spinoso rotondo di frutti di castagno, e in una sezione sembra un ingranaggio.

Colpendo una persona, questo virus provoca un'infezione da citomegalovirus. Tuttavia, non è così aggressivo: dopo essere entrato nel corpo, può vivere abbastanza tranquillamente lì per lungo tempo senza denotare la sua presenza. Per questa "tolleranza" si parla di un virus condizionatamente patogeno, che entra in riproduzione e causa la malattia solo con determinati fattori. Il principale è l'immunità indebolita. Le più suscettibili alle infezioni sono le persone che prendono molte medicine per qualsiasi motivo, vivono in un'area inquinata dall'ambiente, spesso e in grandi quantità usando prodotti chimici domestici.

Il citomegalovirus ama stabilirsi nelle ghiandole salivari. Da lì viaggia per il corpo.

A proposito, il corpo produce gradualmente anticorpi e se si accumulano abbastanza, anche un sistema immunitario indebolito non può più causare un'infezione da citomegalovirus.

Modi di trasmissione

Se per gli adulti la principale via di infezione è sessuale, allora per i bambini è baci, il contatto con la saliva di una persona infetta da un virus, quindi a volte viene chiamato un bacio.

Inoltre, la madre, una grande infezione da citomegalovirus, la trasmette al feto durante la gravidanza e questo può causare difetti piuttosto gravi nel suo sviluppo. Il bambino può contrarsi durante il parto per contatto con le membrane mucose del canale del parto. Inoltre, il bambino può avere un'infezione con il latte materno nei primi giorni della sua vita.

Un'altra via di trasmissione del citomegalovirus è il sangue. Se le briciole avevano trasfusioni di sangue sostituibili da un donatore che ha un tale virus, così come trapianti di organi da un donatore infetto, allora il bambino diventerà certamente portatore del citomegalovirus.

pericolo

Evgeny Komarovsky cita il fatto seguente: sul pianeta, il 100% degli anziani in qualche modo ha avuto contatti con il citomegalovirus. Tra gli adolescenti, circa il 15% di coloro che hanno già anticorpi contro questo agente vengono rilevati (cioè, la malattia è già stata posticipata). Dall'età di 35-40 anni, gli anticorpi contro il CMV sono presenti nel 50-70% delle persone. Con il pensionamento, il numero di persone con immunità al virus è ancora più alto. Quindi, è piuttosto difficile parlare di qualsiasi pericolo eccessivo di un virus del quinto tipo, perché molte persone che sono state ammalate non sanno nemmeno di un'infezione del genere - passano per loro completamente inosservate.

Il virus è pericoloso tranne che per le donne in gravidanza e i loro bambini non ancora nati, ma anche a condizione che la collisione della futura madre con CMV durante la gestazione sia la prima volta. Se una donna era precedentemente malata e gli anticorpi sono stati trovati nel suo sangue, allora non c'è nulla di male per il bambino. Ma l'infezione primaria durante la gravidanza è pericolosa per il bambino - può morire o c'è un alto rischio di malformazioni congenite.

Se il bambino è infetto durante la gravidanza o immediatamente dopo il parto, i medici parlano di un'infezione da citomegalovirus congenita. Questa è una diagnosi abbastanza seria.

Se il bambino ha preso il virus già nella sua vita cosciente, dice dell'infezione acquisita. Può essere superato senza troppe difficoltà e conseguenze.

I genitori spesso pongono la domanda: che cosa significa se hanno trovato anticorpi contro il citomegalovirus (IgG) nell'analisi del sangue del bambino e, al contrario, CMV è stato somministrato +? Non c'è nulla di cui preoccuparsi, dice Yevgeny Komarovsky. Questo non significa che il bambino sia malato, ma suggerisce che ci sono anticorpi nel suo corpo che non permetteranno al citomegalovirus di fare il suo "atto sporco". Hanno funzionato da soli, poiché il bambino aveva già avuto contatti con questo virus.

Preoccupazione dovrebbe iniziare se il bambino è nei risultati del test del sangue è IgM +. Ciò significa che c'è un virus nel sangue, ma non ci sono ancora anticorpi.

Sintomi di infezione

La presenza di un'infezione da citomegalovirus in un neonato è determinata dai medici del reparto pediatrico dell'ospedale di maternità. Subito dopo l'apparizione delle briciole nella luce fanno un esame del sangue avanzato.

Nel caso di infezione acquisita, i genitori devono essere consapevoli che il periodo di incubazione dura da 3 settimane a 2 mesi e la malattia stessa può durare da 2 settimane a un mese e mezzo.

I sintomi anche per una madre molto attenta non causano il minimo dubbio e il sospetto - somigliano molto a una comune infezione virale:

  • aumento della temperatura corporea;
  • compaiono sintomi respiratori (naso che cola, tosse, che si trasforma rapidamente in bronchite);
  • ci sono segni di intossicazione, il bambino non ha appetito, si lamenta di mal di testa e dolori muscolari.

Se un bambino con il sistema immunitario sta bene, allora darà un forte rifiuto al virus, la sua diffusione sarà interrotta e quegli anticorpi IgG appariranno nel sangue del bambino. Tuttavia, se il bambino non ha abbastanza della propria protezione, l'infezione può "appostarsi" e acquisire una forma pigra, ma profondamente radicata, in cui sono colpiti gli organi interni e il sistema nervoso. Nel caso di una forma generalizzata di infezione da citomegalovirus, il fegato, i reni e le ghiandole surrenali e la milza soffrono.

Sintomi di infezione da citomegalovirus nei bambini, regime di trattamento ed effetti

Una volta nel corpo del bambino, i virus si manifestano non immediatamente. Stanno aspettando il momento giusto. Un fattore nello sviluppo dell'infezione è il calo di resistenza - la resistenza del corpo. L'infezione da citomegalovirus funziona in modo simile. Il virus viene solitamente rilevato per caso in un esame del sangue.

Il bambino riceve CMV dall'esterno o è infetto prima della nascita, attraverso la placenta. Il tipo congenito della malattia è più difficile e ha molte complicazioni, a causa delle quali il lavoro di vari organi e sistemi è disturbato. Il trattamento della malattia dipende dal metodo di infezione.

Perché i bambini soffrono di citomegalovirus?

Il CMV appartiene a un virus contenente il DNA - Cytomegalovirus, che appartiene alla famiglia degli herpesvirus. Penetra in tutti gli organi umani, ma è principalmente isolato dalle ghiandole salivari, dove riproduce attivamente e costruisce il suo DNA nel nucleo delle cellule. A causa dell'elemento cellulare estraneo, le ghiandole salivari aumentano di dimensioni. Da qui il nome del virus (tradotto dal latino - "cellule giganti").

Il citomegalovirus infetta le cellule del sangue - linfociti e monociti (consiglio di leggere: come trattare l'eccesso di monociti nel sangue di un bambino?). Dopo aver danneggiato i vasi sanguigni, il virus parassita le cellule degli organi interni del bambino, causando disturbi della circolazione sanguigna e delle emorragie. I leucociti e i fagociti subiscono modifiche significative, il che si spiega con la moltiplicazione delle infezioni in essi. Di conseguenza, l'immunosoppressione si forma sullo sfondo di una forte inibizione della funzione delle cellule immunitarie.

Con una buona immunità in un bambino, il citomegalovirus "IgG positivo" si trova in uno stato inattivo. Ciò significa che il bambino è solo un portatore dell'infezione, ma allo stesso tempo non si ammala. Con una diminuzione della resistenza del corpo, il virus inizia a moltiplicarsi attivamente, il corpo rilascia anticorpi specifici e compaiono alcuni sintomi.

Ulteriori fattori che riducono la resistenza del corpo, sono problemi di digestione e grandi carichi sul corpo dei bambini immaturi, con conseguente aumento della fatica. Sullo sfondo di un sistema immunitario indebolito, il corpo diventa un facile bersaglio per agenti infettivi.

I fattori che riducono l'immunità sono:

  • riabilitazione del corpo dopo una malattia prolungata (ad esempio, influenza);
  • reazioni allergiche;
  • trauma alla nascita;
  • carenza di vitamine;
  • uso improprio di droghe;
  • cattiva ecologia;
  • breve periodo di allattamento dei neonati.

Tipi e sintomi della malattia

Infezione congenita

Con l'infezione intrauterina, i segni clinici compaiono nei bambini dopo la nascita. I sintomi di infezione da CMV includono:

  • Giallo di pelle. Indica epatite. Gli esami del sangue mostrano una elevata bilirubina.
  • L'epatite può aumentare il fegato e la milza, poiché sono i primi a rispondere a un agente infettivo nel corpo.
  • Alta temperatura corporea
  • Debolezza muscolare
  • C'è un'eruzione sulla pelle, sono possibili ulcere sanguinanti.
  • Segni di intossicazione generale.
  • Linfonodi ingranditi.
Uno dei sintomi dell'infezione da citomegalovirus è l'ingrossamento dei linfonodi.
  • Laringe gonfia, probabilmente un aumento delle tonsille.
  • Insufficienza respiratoria
  • Cianosi della pelle (cianosi).
  • I riflessi di succhiare e deglutire sono disturbati.
  • Disturbi della digestione, accompagnati da vomito e diarrea.
  • Perdita di vista o udito.
  • L'infiammazione dei polmoni è possibile.
  • Sottopeso.

L'infezione da citomegalovirus congenito nei bambini può causare ritardo mentale. A volte il virus è fatale. La mortalità dei neonati infetti raggiunge il 30%. Inoltre, a causa dell'infezione, la vista è ridotta alla cecità. Se i bambini con sintomi clinici congeniti del citomegalovirus non compaiono, successivamente il 10-15% di questi bambini avrà problemi di udito.

Infezione acquisita

È possibile ottenere un citomegalovirus solo da un paziente o da una portatrice di virus. I sintomi clinici della malattia si manifestano con una diminuzione della resistenza del corpo. Spesso la malattia assomiglia al solito ARVI, in quanto è accompagnata da segni di infiammazione delle prime vie respiratorie, tosse e dolore durante la deglutizione. È anche possibile congestione nasale, febbre. Come segno clinico aggiuntivo, un'eruzione cutanea può comparire su tutto il corpo sotto forma di macchie rosse.

Se il bambino lamenta dolore all'addome, è un sintomo di un ingrossamento del fegato e della milza. Anche i linfonodi vicini - inguinali e ascellari possono aumentare. Alla sconfitta del fegato indica il giallo dei bianchi degli occhi e della pelle.

Il bambino malato diventa pigro e sonnolento. Tutti i segni di angina iniziano a svilupparsi. I bambini si lamentano del dolore nei muscoli e nelle articolazioni. Le complicanze possono essere polmonite o epatite. Accompagna questa immagine delle deviazioni neurologiche nel comportamento.

Come viene trasmessa CMV e chi è il corriere?

Nell'ambiente, il citomegalovirus nei bambini va d'accordo con i fluidi biologici: saliva, scarico dalle aperture genitali. I bambini sono infetti nei seguenti modi:

  • In utero. Se una madre incinta è stata infettata durante la gravidanza, l'infezione da citomegalovirus entra nel feto attraverso la placenta attraverso il sangue della madre.
  • Con il latte materno, se una madre che allatta ha una forma acuta o si è infettata durante l'allattamento.
  • In volo quando si comunica con infetti o portatori di infezione.
  • Contatto. Il bambino può ricevere il virus dalla madre quando si muove attraverso il canale del parto.
Se una donna in allattamento è infettata da citomegalovirus, passerà al bambino attraverso il latte materno.

Per il virus penetrato nel corpo, non puoi nemmeno avere contatti con una persona malata. Le secrezioni biologiche rappresentano anche una grande minaccia per la salute del bambino. L'infezione può essere trasportata su piatti, articoli per l'igiene personale, maniglie delle porte, ecc. La modalità di contatto di trasmissione non rappresenta una minaccia per la vita e la salute del bambino.

Il portatore dell'infezione è una persona che non ha segni visibili della malattia. Tuttavia, è pericoloso per le altre persone con ridotta resistenza. L'infezione è nel corpo in uno stato latente e sta aspettando il momento giusto in cui l'immunità del bambino diminuisce. Quindi il virus inizia a moltiplicarsi e infettare attivamente il corpo del bambino.

Come rilevare la malattia?

Per fare una diagnosi, non è sufficiente condurre un'ispezione. Il medico curante prescrive un numero di test:

  • Esame del sangue sierologico, che produce anticorpi specifici. L'isolamento degli anticorpi IgM significa che l'infezione è passata nella forma acuta (per il tipo latente, la proteina IgG è caratteristica).
  • La PCR può aiutare a rilevare il virus nella saliva, nelle urine e in altri fluidi biologici.
  • Analisi del sangue generale Mostra una diminuzione del numero di globuli rossi, piastrine e leucociti.
  • Biochimica del sangue. ALT e AST aumenteranno, i danni renali indicheranno un aumento della creatinina e dell'urea.
  • Analisi al microscopio di sedimenti urinari per la presenza di cellule giganti.
Per confermare con precisione la presenza della malattia, è necessaria una serie di test biologici.

Il positivo IgG del citomegalovirus indica un decorso cronico della malattia. Ulteriori metodi diagnostici includono:

  • La radiografia con complicazioni nei polmoni mostrerà la polmonite;
  • Un'ecografia addominale mostrerà un ingrossamento della milza e del fegato;
  • La risonanza magnetica del cervello rivelerà focolai di infiammazione.

È anche possibile un esame da un oculista. Identifica i cambiamenti delle strutture dell'occhio all'esame del fondo durante un'infezione generalizzata.

L'infezione da citomegalovirus è pericolosa per i bambini?

L'infezione è molto pericolosa per i bambini che ne sono malati durante l'infanzia o che sono stati infettati in utero. Nel 20% dei casi in quei bambini la cui infezione non è accompagnata da sintomi specifici, il sistema nervoso è disturbato - compaiono ansia, convulsioni e contrazione involontaria dei muscoli. Tali bambini rapidamente perdono il peso, le eruzioni sulla pelle sono possibili.

Le conseguenze di CMV possono verificarsi in un bambino di 2 e 4 anni, e dopo alcuni anni, sotto forma di un ritardo del linguaggio e ritardo mentale, le malattie del sistema cardiovascolare, disturbi funzionali del orecchio e gli aiuti visivi fino alla perdita completa della vista e perdita parziale dell'udito. Nei bambini più grandi, sullo sfondo dell'infezione, la resistenza del corpo è drasticamente ridotta. Ciò provoca lo sviluppo di microflora batterica e provoca altre malattie, come la polmonite o la bronchite.

Contro un'infezione da citomegalovirus, un bambino può sviluppare bronchite o polmonite.

Come curare una malattia?

È impossibile eliminare completamente il virus, è possibile portarlo solo in uno stato inattivo, pertanto la terapia è volta a eliminare l'attività del virus e a ridurre gli effetti dell'infezione del corpo con batteri patogeni. I farmaci antivirali più efficaci usati in pediatria:

  1. Ganciclovir. Attivo contro molti virus, incluso CMV. Il principio attivo del farmaco è incorporato nel DNA del virus e ne inibisce la sintesi.
  2. Aciclovir. Combatte con successo contro tutti i virus dell'herpes, inclusa la varicella. Il principio di azione è simile agli antibiotici - rallentando e interrompendo la catena di riproduzione del DNA del virus.

La durata del trattamento con farmaci antivirali è di 2-3 settimane. Quando le manifestazioni cliniche sono completamente interrotte e i risultati dei test mostrano lo stato inattivo del virus, la terapia termina.

Un altro gruppo di farmaci usati nel complesso trattamento del citomegalovirus sono immunostimolanti:

  1. Izoprinozin. Stimolatore delle forze immunitarie del corpo. Sopprime la riproduzione dei virus RNA. Attiva il lavoro dei linfociti T, che distruggono le cellule anormali, motivo per cui viene utilizzato anche in oncologia. Nel trattamento del citomegalovirus è spesso prescritto in parallelo con Acyclovir per integrare l'azione di quest'ultimo.
  2. Viferon. Il farmaco si basa sull'interferone umano sintetizzato artificialmente. Efficace contro i virus dell'herpes. Viene prodotto sotto forma di supposte e unguenti rettali ed è usato nei casi in cui gli agenti orali sono controindicati a causa di complicazioni nel fegato e nel sistema digestivo.

Come aggiunta al trattamento delle medicine ci sono rimedi popolari. Tuttavia, la medicina ufficiale ritiene che siano inutili nella lotta contro il citomegalovirus, quindi i medici non raccomandano queste ricette.

Misure di prevenzione per prevenire le conseguenze

Per evitare l'infezione, è necessario limitare il contatto con i pazienti. È necessario infondere regole igieniche nel bambino e spiegare la necessità di un accurato lavaggio delle mani. Se un bambino sano nasce in una madre infetta da citomegalovirus, vale la pena notare che l'allattamento al seno è completo.

Affinché l'immunità del bambino sia persistente sulla via delle infezioni, deve essere rafforzata con una dieta equilibrata che contenga tutte le vitamine e gli oligoelementi essenziali. Immunoglobulina aspecifica, che contiene anticorpi del virus, viene somministrata ai bambini con ridotta resistenza.

È necessario rafforzare l'immunità in altri, tutti i modi conosciuti: uno stile di vita sano, indurimento, riposo attivo. L'attività fisica dovrebbe essere fattibile - lo sport per il risultato è altrettanto nocivo quanto lo stile di vita sedentario.

La malattia è curata da un medico infettivo, che dovrebbe essere mostrato a un bambino se si sospetta un virus. In caso di varie complicazioni, è anche necessario consultare un neurologo, un gastroenterologo, Laura, un oftalmologo, un nefrologo, un pneumologo. Il trattamento completo dipende dal tipo di complicanze.

In conclusione, possiamo dire che non è possibile lasciare che la situazione faccia il suo corso e si auto-medicare. Ciò aggraverà la malattia e darà molte complicazioni che influenzeranno lo sviluppo del bambino. È anche importante essere esaminati per il trasporto del citomegalovirus durante la gravidanza e ricevere una terapia appropriata.

Cytomegalovirus nei bambini: perché e come sbarazzarsi?

Molti hanno sentito il nome citomegalovirus, ma non hanno idea di che tipo di malattia sia finché non lo incontrano. Cos'è il citomegalovirus, come vengono infettati, come si manifesta, come trattarlo e, cosa più importante, cosa fare se CMV viene trovato in un bambino - le risposte a queste e molte altre domande nel nostro articolo.

Cos'è il citomegalovirus

Il citomegalovirus è un tipo di herpes di tipo 5. Da quando è stato scoperto relativamente di recente, gli scienziati non possono dire con sicurezza che è stato completamente studiato. Si trova in oltre il 40% degli adulti e nel 15% dei bambini.

Fino a poco tempo fa, si riteneva che questa malattia potesse essere ottenuta solo attraverso contatti sessuali non protetti con un corriere, ma altri modi di trasmissione sono stati dimostrati nel nostro tempo.

La caratteristica insidiosa di questa infezione è che una volta entrato nel corpo rimane in essa per tutta la vita, ma spesso procede di nascosto e non si manifesta.

In molti casi, le manifestazioni della malattia possono essere insignificanti, ma rappresentano un pericolo per i bambini con un sistema immunitario indebolito, oltre ad avere malattie croniche.

Durante la gravidanza

Le donne incinte sono in un gruppo a rischio speciale per il citomegalovirus. Se viene rilevato un test positivo per CMV in una donna incinta, la probabilità di infezione fetale è estremamente alta. Ma i casi più pericolosi sono l'infezione primaria durante la gravidanza, da allora il corpo non ha gli anticorpi necessari per combattere questa malattia. Pertanto, l'infezione può manifestarsi in una forma acuta che minaccia la salute della madre e del futuro bambino.

È possibile contrarre l'infezione durante la gravidanza attraverso il contatto sessuale. Meno comunemente, l'infezione si verifica quando una donna incinta entra in contatto con un portatore del virus nella fase attiva, così come attraverso oggetti domestici, igiene personale e baci.

Pertanto, ogni donna prima della gravidanza deve essere sottoposta a screening per rilevare gli anticorpi contro il CMV. In caso di assenza, devono essere osservate misure preventive per impedire al virus di entrare nel corpo della donna incinta. Il medico sviluppa una tattica speciale per una simile gravidanza.

Con la diagnosi precoce nella futura madre e l'implementazione di misure preventive, è possibile ridurre significativamente la probabilità di trasmissione intrauterina al feto.

Cause del citomegalovirus nei bambini

L'infezione dei bambini con citomegalovirus può verificarsi in utero da una madre infetta o nella prima infanzia. La fonte di infezione è un portatore del virus con una forma di perdita acuta o latente (nascosta).

L'infezione da CMV nei bambini può essere asintomatica per un lungo periodo, a volte ci sono segni di raffreddore o influenza, ma con un decorso più lungo. Tuttavia, non si dovrebbe prendere il citomegalovirus come una malattia innocua, perché può causare danni irreparabili alla salute del bambino, specialmente sullo sfondo di un sistema immunitario indebolito.

Un bambino può ottenere il citomegalovirus in diversi modi:

  • Transplatsentarno. Trasmessa al feto da una madre infetta attraverso la placenta.
  • Al momento della consegna.
  • In un neonato, l'infezione entra nel corpo con il latte materno.
  • Modo domestico Con un paziente attivo, una persona può infettare una persona sana, soprattutto se quest'ultima ha una diminuzione dell'immunità rispetto allo sfondo di precedenti malattie o stress. In questo caso, l'infezione avviene attraverso goccioline trasportate dall'aria, attraverso la tosse e gli starnuti. È anche possibile ottenere questo virus in gruppi di bambini, attraverso giocattoli comuni, che i bambini devono assaggiare alternativamente.

Rilevazione dei modelli di flusso

Quando ingerito, CMV provoca un'infezione primaria. In alcuni casi, non è espresso da alcun sintomo, ma a volte è acuto, con l'emergere di molte complicazioni.

La forma di perdita nei bambini può essere di tre tipi:

Con una forma congenita, ingrossamento del fegato, milza. Può portare a emorragie di organi interni, disturbi del sistema nervoso centrale.

La forma acuta viene rilevata quando il virus viene acquisito, è simile nella sintomatologia al raffreddore, ma, di regola, ha un decorso grave con l'aggiunta di infezioni secondarie. La gravità del corso dipende dallo stato immunitario del bambino.

Quando si osservano processi infiammatori generalizzati negli organi interni, spesso si verifica una polmonite, varie lesioni cerebrali, il sistema nervoso periferico, in molti casi aggravato dall'aggiunta di un'infezione batterica secondaria.

Assegna anche il tipo di flusso ricorrente. Si manifesta sotto forma di frequenti raffreddori, complicati da bronchiti e polmoniti, i linfonodi aumentano in tutto il corpo.

Molto raramente, atipico. Può causare danni al sistema riproduttivo, interferire con la coagulazione del sangue e portare a malattia emolitica.

Se è congenito

Separatamente, è necessario individuare la forma innata di CMV, poiché è questa che porta le conseguenze più gravi per la salute e lo sviluppo del bambino. Dalla madre portatrice, il virus può entrare nel feto in qualsiasi fase della gravidanza. La natura delle lesioni è direttamente correlata al periodo in cui si è verificata l'infezione. Nella fase iniziale della gravidanza (fino a 12 settimane), l'infezione porta spesso a un aborto spontaneo.

A un neonato viene diagnosticata ittero, convulsioni, malformazioni degli organi interni, insufficienza dell'apparato respiratorio. Nei casi gravi, ci sono lesioni del sistema nervoso centrale, encefalite, idro - o microcefalia, completa cecità e sordità. Quando crescono, questi bambini, oltre ai ritardi dello sviluppo, hanno disfunzioni del sistema muscolo-scheletrico e dello sviluppo mentale.

sintomi

Le manifestazioni di CMV nei bambini sono direttamente correlate all'età del bambino e al suo stato di salute.

Spesso, quando la forma congenita di sintomi evidenti può non essere, ma i suoi effetti si verificano più tardi sotto forma di deficit visivo, anomalie neurologiche, ritardo della crescita e sviluppo. Meno comunemente, la malattia attacca il neonato immediatamente dopo la nascita. In questo caso, le ghiandole salivari sono colpite, si manifesta ittero, aumento e infiammazione degli organi interni, eruzione cutanea, perdita dell'udito e visione.

Quando si infettano un bambino dal latte materno, così come nei bambini fino a un anno, i sintomi possono manifestarsi sotto forma di rash e polmonite.

Un bambino di 3 anni ha febbre, affaticamento e sintomi respiratori. Di solito queste condizioni scompaiono da sole nel giro di poche settimane. Più vecchio è il bambino, più facile sarà affrontare l'aggravamento.

In generale, i sintomi dopo l'infezione non compaiono immediatamente, dal momento che il periodo di incubazione della malattia può durare fino a tre mesi. I sintomi della manifestazione sono spesso scambiati per una infezione virale respiratoria acuta banale o una condizione di influenza:

Per il trattamento dell'herpes, i nostri lettori usano con successo il metodo di Elena Makarenko. Maggiori informazioni >>>

  • Alta temperatura
  • Rossore e dolore alla gola durante la deglutizione.
  • Naso che cola
  • Malessere generale, debolezza, sonnolenza.
  • In alcuni casi, i linfonodi sono ingranditi.
  • A volte c'è un'eruzione sotto forma di macchie rosse su tutto il corpo.

Nei bambini con un'immunità sana, questi sintomi scompaiono in un paio di settimane. Con una diminuzione dell'immunità, la debolezza e la temperatura corporea possono rimanere elevate per un lungo periodo, fino a diverse settimane o addirittura mesi.

Il grado di gravità della malattia è diviso in tre categorie:

In forma lieve, i sintomi possono essere lievi o assenti del tutto. Il recupero avviene indipendentemente, anche senza un trattamento speciale.

In forma moderata, ci sono lesioni degli organi interni, in molti casi reversibili.

In forma grave, marcata compromissione funzionale degli organi interni, nonché grave intossicazione di tutto il corpo.

Diagnosi e trattamento del CMV

Diagnosticato con il laboratorio del citomegalovirus in diversi modi:

  • Metodo citologico I fluidi biologici, l'urina o la saliva vengono prelevati per l'analisi durante la colorazione di cui sono state rilevate cellule citomegaliche. Uno degli svantaggi di questo metodo è il suo basso contenuto di informazioni (50%) e la necessità di ripetizioni ripetute.
  • Metodo PCR. Più informativo rispetto alla citologia. In grado di rilevare virus sia attivi che latenti.
  • Metodo sonda DNA Rileva la presenza di un virus dal muco del canale cervicale.
  • Metodo sierologico In questo tipo di studio, vengono determinati anticorpi anti-CMV: immunoglobuline M e G (lgM e lgG). Questo tipo di diagnosi è altamente informativo e determina la presenza di un'infezione primaria dall'inizio dell'infezione e fino a 12 settimane dopo. La presenza di anticorpi IgM e alti titoli di IgG suggeriscono l'attivazione di un virus latente nel corpo.
  • Diagnostica ELISA (ELISA). Il metodo diagnostico più accurato, ma molto costoso. È in grado di rilevare il CMV nel sangue dei bambini, anche se ci sono altre infezioni nel corpo.

Se il test per gli anticorpi contro il CMV è determinato con lgG positivo in un bambino, significa che il bambino ha già incontrato questo tipo e ne ha ricevuto l'immunità. Gli anticorpi di tipo IgG tendono ad accumularsi nel sangue e ad essere presenti in una certa concentrazione per tutta la vita. Il medico può rianalizzarsi in poche settimane.

Un aumento dei titoli anticorpali più volte rispetto al primo risultato del test significa che il virus si trova nella fase di riproduzione attiva e che è necessario un trattamento. Se i titoli non aumentano, non ci sono sintomi, il trattamento non è prescritto.

Gli anticorpi del tipo lgM vengono prodotti attivamente 5-7 settimane dopo che l'organismo è stato catturato dal virus, così come durante la sua attivazione regolare. La presenza di anticorpi IgM significa che l'infezione si è verificata recentemente o che il virus presente nel corpo si è spostato nella fase attiva. Questi anticorpi possono essere presenti nel sangue per 6-12 mesi e scomparire nel tempo.

trattamento

Il trattamento del citomegalovirus nei bambini è lungo e complesso. Sfortunatamente, in questi giorni, uno strumento specifico non è stato ancora sviluppato per sopprimere o curare completamente questo tipo di virus. La maggior parte dei noti farmaci antivirali non è efficace nel trattamento della CMV. Pertanto, tutte le misure sono volte a sopprimere la sua attività, aumentando le funzioni protettive del corpo del bambino e riducendo la frequenza delle recidive.

Nei bambini con una forma congenita di CMV, vengono utilizzati farmaci antivirali complessi per il trattamento. Inoltre, vengono prese misure per ridurre al minimo i danni causati dal virus e per trattare le malattie associate, a seconda della gravità delle lesioni.

La terapia viene anche applicata con preparati di immunoglobulina umana, il cui scopo è possibile entro poche ore dalla nascita, a causa della loro bassa tossicità.

L'infezione da CMV nei bambini al di sotto di un anno di età è pericolosa in quanto la loro immunità non è ancora sufficientemente sviluppata per resistere a questa malattia e i sintomi possono essere pronunciati. I bambini con una forma acquisita del virus nella fase latente di solito non hanno bisogno di cure.

La massima attenzione dovrebbe essere rivolta a quei bambini la cui immunità è ridotta da altre malattie precedenti. In questo caso, la malattia può colpire gli organi interni, portare ai loro cambiamenti irreversibili e al lavoro improprio in futuro.

In altri casi, il trattamento sintomatico è effettuato:

  • Ricevi antipiretici con l'aumentare della temperatura.
  • Riposo a letto
  • Bevi molta acqua.

Il medico deve osservare le condizioni del bambino malato, poiché è lui che è in grado di riconoscere i segni delle possibili complicanze della malattia.

La nomina di medicinali per il trattamento, la scelta del dosaggio dei farmaci, a seconda dell'età del bambino e la gravità della malattia, devono essere affrontati solo dal medico curante. L'assunzione indiscriminata e indipendente di medicinali porterà a conseguenze e complicanze imprevedibili che, a loro volta, complicheranno ulteriormente il trattamento.

prevenzione

L'immunità dei bambini sani non consentirà l'attivazione del virus nel corpo, o la malattia procederà facilmente e senza complicazioni. Pertanto, le misure preventive sono volte a rafforzare la difesa immunitaria. I bambini dovrebbero mangiare in modo appropriato ed equilibrato, indurirsi e passare regolarmente del tempo all'aria aperta.

I buoni risultati si ottengono prendendo complessi multivitaminici, specialmente in inverno. Un effetto positivo sui decotti di erbe del sistema immunitario - rosa canina, erba di San Giovanni, camomilla. L'uso regolare di questi in forma di tè aiuterà a rafforzare bene il corpo dei bambini.

Durante le epidemie di influenza e ARVI, è necessario per qualche tempo limitare la comunicazione del bambino con i compagni, e anche prestare maggiore attenzione alla sua igiene personale: lavarsi le mani con acqua e sapone regolarmente, provenienti dalla strada, dopo le partite e prima di mangiare. Assicurati di eseguire la pulizia a umido dell'appartamento e la messa in onda.

A volte, dopo aver condotto un esame immunologico di un bambino, per prevenire complicazioni, il medico può prescrivere immunostimolanti sotto forma di farmaci. In questo modo, è possibile ridurre i sintomi della manifestazione del virus e trasferire la malattia in uno stadio inattivo.

È importante che i genitori ricordino che quando un bambino ha un raffreddore di lunga durata, spesso ricorrente, è necessario mostrare il bambino al medico, condurre un esame e mai auto-medicare. Misure tempestive per prevenire e curare un'infezione da citomegalovirus aiuteranno a tradurlo in una forma inattiva e renderlo non pericoloso per la salute e lo sviluppo del bambino.

  • Sei afflitto da prurito e bruciore nelle eruzioni cutanee?
  • L'aspetto delle vesciche non aumenta la tua fiducia in te stesso...
  • E in qualche modo imbarazzante, specialmente se soffri di herpes genitale...
  • E gli unguenti e le medicine raccomandate dai medici per qualche motivo non sono efficaci nel tuo caso...
  • Inoltre, le recidive permanenti sono già entrate nella tua vita...
  • E ora sei pronto per approfittare di ogni opportunità che ti aiuterà a liberarti dell'herpes!

Esiste un rimedio efficace per l'herpes. Segui il link e scopri come Elena Makarenko si è curata dell'herpes genitale in 3 giorni!

Cytomegalovirus nei bambini: che cos'è?

L'infezione da Cytomegalovirus (CMVI) è una malattia virale infettiva. È causata da un virus contenente il DNA - Cytomegalovirus hominis, appartenente alla famiglia degli herpesvirus, che include il virus dell'herpes simplex, Epstein-Bar, varicella e altri. Il virus CMVI può essere trovato in varie parti del corpo umano, ma molto probabilmente, la CMVI è stabilita nelle ghiandole salivari.

L'agente eziologico della malattia, dopo essere entrato nel corpo umano, si moltiplica nelle cellule infette. La CMVI è specifica per l'uomo, la replicazione lenta è tipica, la virulenza è ridotta, l'attività di produzione di interferone è piccola. Il virus è termolabile, ma mantiene la sua virulenza a temperatura ambiente.

Quanto è pericoloso il citomegalovirus nei bambini?

Quando un bambino è sano, il citomegalovirus spesso non si manifesta. Tuttavia, il virus è mortale per le persone con stati di immunodeficienza: persone con HIV, persone con trapianti stabiliti, donne incinte e neonati. Dopo l'infezione, il virus del citomegalovirus può essere nascosto nel corpo per un lungo periodo (forma latente). Una persona non può essere sospettata di avere questa infezione, ma è un portatore di citomegalovirus. Il citomegalovirus provoca complicazioni potenzialmente letali come: infiammazione del cervello (encefalite); malattie del sistema respiratorio (ad esempio, polmonite di natura virale); malattie infiammatorie e virali negli organi dell'apparato digerente (enterocolite, epatite) e così via.

Il peggior risultato del decorso latente della CMVI è rappresentato da neoplasie maligne.

Questa malattia virale colpisce sia i bambini che gli adulti. Il bambino è spesso infetto nell'utero, attraverso l'utero o la placenta. Quando l'infezione primaria con CMVI si verifica nelle prime fasi della gravidanza, può portare rapidamente alla morte del feto, nel periodo successivo - il bambino continua a crescere, ma CMVI, in un modo o nell'altro, influenza la qualità del suo sviluppo prenatale. Può svilupparsi un'infezione congenita da citomegalovirus o infezione durante il parto. In caso di recidiva dell'infezione, il rischio di infezione fetale è inferiore, ma è necessario un trattamento. In base a ciascun caso specifico, è necessario sviluppare una tattica adeguata per la gestione della gravidanza.

Infezione da Cytomegalovirus in un bambino: sintomi e trattamento

I segni della malattia nei bambini sono molto simili ai sintomi di un raffreddore: stanchezza, febbre, infiammazione alla gola, ipertrofia delle tonsille.

Di solito, con un buono stato di immunità, il citomegalovirus è in una forma latente, senza mostrare alcun segno clinico. Considerando che nel periodo di diminuzione dell'immunità, si sviluppano forme generalizzate della malattia.

Cytomegalovirus congenito in un bambino: sintomi

Sia nei bambini che negli adulti, le manifestazioni di CMVI sembrano spesso un ARD ordinario. I sintomi sono di solito i seguenti: naso che cola, febbre, linfonodi ingrossati, gonfiore della faringe, a volte polmonite, grave affaticamento, manifestazioni di disturbi nelle ghiandole endocrine, fegato, tratto gastrointestinale.

Un'altra conseguenza del citomegalovirus è una malattia della mononucleosi, accompagnata da febbre, debolezza, stanchezza. Nei casi più gravi, la malattia colpisce tutti gli organi principali.

Infezione congenita con CMV in un bambino porta a compromissione dello sviluppo fisico e mentale. Inoltre, il citomegalovirus - spesso porta alla morte, malattie nel periodo perinatale e disturbi ritardati negli organi e nei sistemi. Circa il 40-50% dei neonati da madri che per la prima volta sono stati infettati da CMVI durante la gestazione hanno un'infezione intrauterina, di cui il 5-18% presenta manifestazioni cliniche sin dalle prime ore di vita. Nel 25-30% dei casi di infezione da citomegalovirus congenita è fatale. L'80% di coloro che sopravvivono ha disturbi neurologici significativi. Tuttavia, la maggior parte dei bambini infettati da citomegalovirus nell'utero non presenta sintomi clinici gravi della malattia alla nascita, ma sfortunatamente, nel 10-15% di essi, le conseguenze si manifesteranno in seguito in forma di funzioni uditive compromesse, riduzione della visione per completare la cecità e ritardo nello sviluppo intellettuale., convulsioni.

Cytomegalovirus nei bambini: cause e modi di infezione

Il virus può annidarsi nel corpo umano per molto tempo senza mostrarsi. Ma in una situazione in cui il sistema immunitario fallisce, il citomegalovirus si sveglia e causa la malattia.

Negli adulti, il virus viene trasmesso sessualmente e i bambini vengono infettati mentre sono ancora nell'utero o durante il passaggio del canale del parto. Ma puoi infettarti più tardi: la trasmissione avviene nell'ambiente domestico con sangue o saliva.

Secondo le statistiche dell'OMS, circa il 2,5% dei neonati è infetto da citomegalovirus in Europa. In Russia, le cifre sono più alte - circa il 4% dei bambini nati con sintomi della malattia. I bambini nati da madri affette da infezione da citomegalovirus per la prima volta e in forma acuta, hanno immediatamente prescritto un'analisi per gli anticorpi contro il CMV. L'infezione da citomegalovirus intrauterino viene rilevata dalle statistiche nello 0,4-2,3% dei bambini nati.

Segni e diagnosi di citomegalovirus in un bambino

Nella maggior parte dei neonati con infezione da citomegalovirus congenita, i segni di un citomegalovirus positivo non sono visibili esternamente. Hanno segni temporanei della malattia, che, dopo un certo tempo, partiranno senza lasciare traccia. Poche persone hanno sintomi di CMVI congenita per tutta la vita.

La diagnosi di citomegalovirus in un neonato è difficile, quindi, se si sospetta un'infezione, viene eseguito un esame del sangue per gli anticorpi per rilevare gli anticorpi contro la CMVI.

La diagnosi è stabilita da un medico o terapeuta infettivo, guidato dai risultati di studi speciali. Ad esempio, reazione a catena della polimerasi. È possibile controllare sangue, saliva, campioni dalla vagina e dalla cervice, liquido amniotico (durante la gravidanza). Un altro metodo di test per la presenza di citomegalovirus è immune dalla reazione del sistema immunitario del bambino. Gli studi sull'infezione da citomegalovirus sono raccomandati per le donne che intendono iniziare una gravidanza.

A volte un citomegalovirus positivo presenta sintomi che sono immediatamente evidenti nel processo di nascita, sebbene più spesso gli effetti si riscontrino mesi o addirittura anni dopo. Di solito si tratta di una perdita completa della vista e dell'udito.

I segni temporanei della malattia includono: danno al fegato, milza dei polmoni, ingiallimento della mucosa degli occhi e della pelle, macchie viola-cianotiche sulla pelle, peso ridotto.

I segni costanti della CMVI neonatale sono: cecità, sordità, piccola testa, ritardo mentale, coordinazione alterata, morte.

La CMVI dovrebbe essere distinta dall'herpes di tipo 6. Nonostante la somiglianza delle manifestazioni cliniche di questi due tipi di virus dell'herpes, l'herpes di tipo 6 presenta grandi differenze. È importante non perdere i seguenti segnali di pericolo:

  1. La temperatura sale a 39-40 C, che stabilmente non cade da tre a cinque giorni.
  2. Allo stesso tempo non ci sono segni di SARS o infezione intestinale.
  3. Roseola sul corpo appare arrossamento rosso.
  4. Crampi per la febbre alta.
  5. SARS sulle tonsille - herpetic mal di gola.
  6. Infiammazioni di stomatite nella cavità orale.
  7. Disturbi neurologici.

Se non si nota immediatamente la manifestazione del virus dell'herpes di tipo 6, il bambino rischia di subire gravi lesioni nel midollo spinale o nel cervello. Nei neonati, le complicanze dell'herpes di tipo 6 sono fatali. È necessario chiamare urgentemente un medico in tempo per iniziare le cure mediche necessarie per il bambino.

Diagnosi di infezione da citomegalovirus nei bambini

Come trattare l'infezione da citomegalovirus nei bambini

Le future mamme e i bambini malati e in allattamento aumentano l'immunità e prescrivono antivirali specializzati. In questo caso, l'obiettivo principale è il miglioramento dell'immunità. Quali sono le piante medicinali prescritte - immunostimolanti (come echinacea, leuzea, ginseng e altri), integratori alimentari (ad esempio Immunal), piante medicinali - immunostimolanti (come echinacea, leuzea, ginseng e altri), nutrizione bilanciata (minerali e microelementi), compresi necessariamente frutta e verdura fresca (vitamine), frequenti passeggiate all'aria aperta e sforzi fisici regolari. Per prevenire l'infezione da citomegalovirus nei bambini, è necessario fornire loro un'alimentazione corretta, esercitare con loro, evitare il contatto con i pazienti e mantenere l'igiene.

Trattamento del citomegalovirus nei bambini con metodi popolari

  1. Una miscela di radice di liquirizia, coni di ontano, radice di kopeck, radice di Leuzei, fiori di camomilla, successione di erba - in parti uguali. Preparare due cucchiai di una miscela di erbe tritate, versare 0,5 litri di acqua bollita e lasciare in un thermos durante la notte. Ricevimento: su un terzo di un bicchiere, 3-4 volte al giorno.
  2. Aglio e cipolle aiutano i bambini a far fronte al virus, specialmente nella stagione fredda autunnale e invernale. In questo momento, si consiglia di mettere uno spicchio d'aglio o più anelli di cipolla ogni giorno.
  3. Aromaterapia: spruzzare olio di tea tree in un appartamento crea un microclima salutare.
  4. La corteccia di pioppo e ontano, così come la radice di tarassaco, prendono uno a uno. Un cucchiaio della raccolta versa 0,6 l di acqua bollente e fai sobbollire per cinque minuti a fuoco basso. Ricevimento: 2 cucchiai da tavola due volte al giorno prima dei pasti.