La selezione ideale di antibiotici per la clamidia nelle donne

Prevenzione

Per combattere efficacemente la malattia richiede un trattamento complesso. Gli antibiotici per la clamidia sono la base della terapia, a causa della specificità dell'agente patogeno.

Definizione e tipi di malattia

La clamidia è un'infezione che si verifica quando vengono ingeriti i batteri gram-negativi patogeni di Chlamydia. Sono simili ai virus, poiché appartengono ai parassiti intracellulari. Tre tipi sono i più pericolosi per l'uomo:

  • Chlamydia psittaci - sono trasportati dagli uccelli, spesso portano a ornitosi e congiuntivite, sono possibili disturbi sistemici.
  • Chlamydia pneumoniae - l'infezione si verifica al contatto con una persona infetta, causando malattie dei sistemi vascolari e respiratori.
  • Chlamydia trachomatis - si trova solo negli esseri umani, può essere la causa di una serie di malattie, spesso oculari e urogenitali.

Quest'ultimo tipo porta all'infezione a contatto con le membrane mucose nel caso di un gran numero di agenti patogeni o di un'immunità indebolita, nella maggior parte dei casi trasmessi per via sessuale, l'uomo diventa meno probabile che diventi infetto.

Antibiotici nel trattamento della malattia

Prima di prescrivere farmaci, è necessario escludere la presenza di coinfezioni causate da una diminuzione dell'immunità dovuta all'esposizione alla clamidia. Inoltre richiede un'analisi della sensibilità dei batteri all'antibiotico, che può essere diverso anche nei partner sessuali.

Gli antibiotici per la clamidia nelle donne e negli uomini sono scelti allo stesso modo, la durata della terapia va dai 14 ai 30 giorni.

In forma cronica, un corso ripetuto è spesso richiesto dopo un periodo di tempo in cui i patogeni entrano nella fase attiva della riproduzione.

Il bisogno sorge quando un dosaggio insufficiente del farmaco durante il primo trattamento: non uccide i batteri, aumenta la loro resistenza al farmaco. I sintomi possono andare via per un po ', creando una falsa apparenza di recupero.

Successivamente, l'aggravamento si ripresenterà, ma il primo rimedio sarà inefficace, è necessario un farmaco con un altro ingrediente attivo.

Efficaci classi di farmaci

Per combattere la clamidia è necessario che gli antibiotici penetrino nella cellula. Utilizza tre gruppi:

  • Macrolidi (Roxithromycin, Macropen) - hanno la capacità di accumularsi nei tessuti infiammati, espettorato dei bronchi. Sono i più sicuri, meno propensi a provocare reazioni avverse, alcuni sono indicati per donne in gravidanza e bambini.
  • Tetracicline (Unidox Solutab, Tetraciclina, Doxycycline) - più spesso utilizzato nelle prime fasi della malattia. Sono meno sicuri dei macrolidi, spesso causano effetti collaterali, sono controindicati per le donne incinte, durante l'allattamento e per i bambini di età inferiore agli 8 anni.
  • I fluorochinoloni (Lomefloxacina, Ofloxacina, Ciprofloxacina) - hanno un effetto battericida contro la clamidia, meno efficace rispetto ai precedenti. Nominato per ultimo, se è richiesto un corso ripetuto o un altro gruppo non è adatto a causa della resistenza. Controindicato durante la gravidanza, bambini sotto i 18 anni di età. Durante la terapia è necessario meno spesso essere esposti alla luce solare.

La scelta dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo e dalla sensibilità delle infezioni.

Amoxiclav nella clamidia

Il rappresentante del gruppo di penicillina di origine semi-sintetica, con amoxicillina come sostanza attiva. Ha un ampio spettro di azione, ma è inefficace rispetto ai patogeni intracellulari.
Nella clamidia, può essere prescritto come antibiotico aggiuntivo solo in caso di infezione da streptococco. Nello stesso momento è impossibile unire Amoxiclav con aminoglycosides. Il farmaco è adatto alle donne in gravidanza, ma una donna che allatta non dovrebbe assumerla: amoxicillina in alte concentrazioni passa nel latte materno.

Quando si verificano disturbi funzionali del fegato, reni, si raccomanda di abbandonare i fondi o monitorare le condizioni del paziente.

Ofloxacina con clamidia

Lo strumento si riferisce ai fluorochinoloni, il suo vantaggio: la sensibilità dei ceppi resistenti ad altri farmaci. Ha una buona biodisponibilità, il cibo non influenza il tasso di assorbimento (tranne che per cibi molto grassi e latte).
Non è combinato con farmaci che riducono l'acidità del succo gastrico, perché influenzano negativamente l'effetto del farmaco. Se necessario, possono essere assunte poche ore dopo l'Ofloxacina.

Per combattere un'infezione, vengono prescritte pillole o iniezioni che hanno la stessa biodisponibilità e sono intercambiabili senza cambiare il dosaggio. Rispetto alla ciprofloxacina, il farmaco è meglio combinato con altri farmaci, può essere utilizzato in terapia complessa. Non assegnato a bambini sotto i 18 anni di età, donne in gravidanza e durante l'allattamento.

Eritromicina nel trattamento della clamidia

Appartiene ai macrolidi, è in grado di fermare la riproduzione dei patogeni, ad alte dosi si accumula nei tessuti e ha un effetto battericida.
Ha un'efficacia elevata contro numerosi agenti patogeni e può essere usato come parte della terapia complessa, poiché è ben combinato con agenti antibatterici di altri gruppi. È somministrato per via orale sotto forma di compresse, per via endovenosa e gocce.

È considerato sicuro per le donne incinte e i bambini dalla nascita. Gli svantaggi includono frequenti casi di reazioni avverse dal tratto gastrointestinale e la necessità di un apporto quadruplo, che è più difficile da osservare.

Ciprofloxacina nella lotta contro la clamidia

Ha un effetto batteriostatico, ferma la riproduzione dei patogeni e ha un effetto battericida.
In alte concentrazioni, si accumula nei tessuti, è adatto per combattere le infezioni urogenitali miste, non sempre aiuta a sbarazzarsi di ureaplasma a causa della sua possibile insensibilità.

A causa di mutazioni genomiche, ci sono casi di resistenza alla chlamydia alla ciprofloxacina. Come altri rappresentanti del gruppo dei fluorochinoloni, ha un effetto dannoso sulla crescita del tessuto cartilagineo, pertanto è controindicato nei bambini sotto i 18 anni di età, nelle donne durante la gravidanza e l'allattamento.

Macropen per le donne incinte con clamidia

Lo strumento si riferisce ai macrolidi, agisce interrompendo il processo di divisione e rigenerazione delle cellule patogene. Ha un ampio spettro d'azione, è usato in infezioni miste, quando altri agenti patogeni si trovano insieme alla clamidia. Rimangono sensibili a Macropen per molto tempo.
L'antibiotico è efficace per micoplasmosi e clamidia, può essere utilizzato in donne in gravidanza (a 20 e 30 settimane) e in bambini da 3 anni. Il macropene sotto forma di sospensione è una terapia accettabile nei neonati.

È controindicato nell'insufficienza epatica e nell'intolleranza individuale. All'inizio del corso può essere la manifestazione di effetti collaterali che non richiedono l'interruzione del farmaco. Con l'ammissione a lungo termine è necessario monitorare il livello degli enzimi epatici.

Klacid nel trattamento della clamidia

Macrolide tipo agente con claritromicina come principio attivo. Combatte un numero di malattie ed è ugualmente efficace contro i patogeni intracellulari ed extracellulari. È usato raramente in combinazione con altri medicinali, poiché è incompatibile con molti farmaci.
Non è raccomandato prescriverlo nelle malattie croniche del fegato: il principio attivo viene rapidamente neutralizzato ed escreto dal corpo. Di conseguenza, la clamidia non muore, ma diventa resistente, la malattia diventa cronica. Le controindicazioni includono il periodo di gravidanza, l'allattamento al seno. Per i bambini, il farmaco è prescritto sotto forma di sospensione.

tetraciclina

Efficacemente combatte micoplasma, ureaplasma e numerosi altri patogeni, pertanto è adatto per il trattamento di infezioni miste. È usato per adulti e bambini di età superiore a 8 anni se non hanno malattie croniche del fegato o dei reni.

Controindicato in gravidanza e allattamento. In Tetraciclina, il dosaggio per la clamidia è superiore a quello della Doxycycline più moderna. Aumenta anche la sensibilità della pelle agli ultravioletti, quindi durante la terapia è necessario abbandonare il lettino abbronzante e trascorrere meno tempo al sole.

È necessaria una dieta a causa del legame degli ioni di calcio, ad eccezione dei prodotti a base di acido lattico che impediscono l'assorbimento della tetraciclina nell'intestino.

Quali antibiotici sono più efficaci per questa malattia?

Le tetracicline e i macrolidi sono più comunemente usati per combattere le infezioni.

Doxycycline per clamidia

È la più efficace delle serie di tetraciclina, è più sicura, meglio assorbita e non richiede il rispetto della dieta. Può essere applicato in qualsiasi stadio della malattia, nella forma acuta è sufficiente un ciclo di doxiciclina.
L'assunzione non dipende dal cibo, ma è necessario lavare le compresse con acqua e consumare una quantità sufficiente di liquido. Non applicabile durante la gravidanza, l'allattamento e per il trattamento di bambini sotto gli 8 anni.

Rulid

Appartiene ai macrolidi della nuova generazione, è attivo nella maggior parte delle malattie urogenitali, influenza in modo altrettanto efficace i focolai di infezione di diversa localizzazione. I suoi vantaggi: la capacità di accumulare uniformemente nei tessuti e nei liquidi, la possibilità di un singolo uso al giorno.
Rapidamente assorbito nel tratto digestivo, la concentrazione massima della sostanza attiva viene osservata già dopo 20 minuti dalla somministrazione. Utilizzato in combinazione con la malattia dell'ureaplasmosi. Controindicato nelle donne che allattano, durante la gravidanza e nei bambini di peso inferiore a 40 kg.

Regole antibiotiche

Il regime di trattamento prescritto dal medico deve essere seguito. Dovresti anche:

  • Prenda il medicinale allo stesso tempo per mantenere la corretta concentrazione del principio attivo nelle cellule. La sua riduzione può creare dipendenza nei patogeni e aumentare la loro resistenza.
  • Escludere l'alcol, piccante, seguire una dieta.
  • Evita le sovratensioni che riducono le difese del corpo.
  • Eliminare il contatto sessuale fino al completo recupero, altrimenti è possibile una nuova infezione.
  • Passare test ripetuti dopo il trattamento.

Entrambi i partner devono seguire il corso, anche se non si hanno sintomi acuti. Spesso la terapia è integrata con l'assunzione di probiotici, agenti antifungini, immunostimolanti. Per i problemi al fegato, gli epatoprotettori possono essere prescritti per mantenerlo.

Opzioni di trattamento alternative

Nella lotta contro la clamidia possono essere utilizzate erbe anti-infiammatorie con azione battericida. Ma il loro impatto è scarsamente espresso, è necessario un uso a lungo termine per il possibile recupero. Se il corpo è gravemente indebolito, le infusioni e le spese mediche saranno inefficaci. La terapia farmacologica può essere combinata con rimedi popolari, previa consultazione con il medico.

Quando è appropriato l'uso di antibiotici?

Il trattamento deve essere rapido quando viene rilevato un agente patogeno. La clamidia può essere asintomatica per molto tempo. Più spesso, i pazienti cercano aiuto nella fase acuta della malattia, con segni pronunciati.

Il più pericoloso è il tipo cronico, che è caratterizzato dal trasferimento del patogeno alla forma L, insensibile alla terapia antibiotica.

La clamidia può colpire altri organi interni e causare gravi malattie del cuore, dei vasi sanguigni, dei polmoni e delle articolazioni. Nel tempo, sono in grado di inibire le cellule del sangue immunitario, portare a infiammazione degli organi pelvici, infertilità maschile e femminile.

Gli antibiotici sono utilizzati dalla clamidia e nelle donne in gravidanza per evitare complicazioni (fino alla morte fetale) e possibile infezione del bambino durante il parto. Sono nominati dal medico dopo la conferma della diagnosi mediante test di laboratorio. In rari casi, è possibile monitorare il paziente con un basso livello di anticorpi nel sangue, che dipende dalla progressione della malattia. La terapia più efficace nella forma acuta di infezione, quando i batteri sono più sensibili ai farmaci.

Affida i tuoi professionisti della salute! Prendi un appuntamento per vedere il miglior dottore della tua città in questo momento!

Un buon dottore è uno specialista in medicina generale che, sulla base dei suoi sintomi, farà la diagnosi corretta e prescriverà un trattamento efficace. Sul nostro sito web puoi scegliere un medico delle migliori cliniche di Mosca, San Pietroburgo, Kazan e altre città della Russia e ottenere uno sconto fino al 65% alla reception.

* Premendo il pulsante si accede a una pagina speciale del sito con un modulo di ricerca e si registra sul profilo specialistico che ti interessa.

* Città disponibili: Mosca e regione, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Novosibirsk, Kazan, Samara, Perm, Nizhny Novgorod, Ufa, Krasnodar, Rostov-on-Don, Chelyabinsk, Voronezh, Izhevsk

Efficaci antibiotici nel trattamento della clamidia

Gli antibiotici per la clamidia dovrebbero essere selezionati con cura. Il principale agente causale della malattia è un parassita intracellulare, pertanto, il principio attivo del farmaco deve penetrare in questa cellula per distruggere il virus dall'interno. È possibile auto-curare la clamidia e quale gruppo di antibiotici sarà più efficace nel combattere la patologia?

Azione antibatterica

La clamidia (il principale agente causale della clamidia trachomatis) è una malattia venosa trasmessa sessualmente. È considerata una delle malattie più comuni di questo tipo (circa 90 milioni di persone si infettano un anno). La struttura della clamidia trachomatis è simile a un batterio comune, quindi questa duplice natura rende spesso difficile diagnosticare la malattia. Colpisce il sistema urogenitale e compare dopo un periodo di incubazione (5-30 giorni) con una serie di patologie aggiuntive. Sia gli uomini che le donne sono ugualmente colpiti.

Prima di tutto, va ricordato che gli antibiotici per la clamidia funzioneranno solo se vengono presi rigorosamente secondo un programma, come indicato nelle istruzioni e come consigliato dal medico curante. Se si dimentica il farmaco o si interrompe il trattamento in precedenza, è probabile che la malattia diventi di nuovo attiva. Durante la terapia è necessario evitare il contatto sessuale e soprattutto non protetto.

Se, dopo un trattamento corretto e accurato, i sintomi non sono scomparsi o sono ritornati, è necessario tornare dal medico. È consigliabile fare il test di nuovo dopo 4 mesi o 1 anno dopo aver eliminato la clamidia. Ciò aiuterà a prevenire il ritorno della malattia e a ridurre il rischio di un'ulteriore malattia degli organi pelvici. Non c'è bisogno di auto-medicare o provare a scegliere un antibiotico da soli. Questo è pericoloso

Effetti indesiderati sul corpo

Gli effetti indesiderati più comuni sono nausea e vomito. La tetraciclina è più spesso normalmente tollerata da pazienti adulti. Sono possibili danni al sistema digestivo, ai reni, al fegato e allo sviluppo di pancreatite. In rari casi sono stati rilevati fotofobia, andatura precaria, macchie di pigmento sulla pelle, sulle mucose o sui denti, pressione intracranica nei pazienti.

I macrolidi sono considerati tra gli antibiotici più sicuri in termini di effetti collaterali, ma hanno sintomi quasi identici insieme alla tetraciclina e ai suoi analoghi. In rari casi, sono stati trovati i seguenti sintomi:

  • ittero (non pericoloso per la vita);
  • perdita dell'udito (circa il 20%);
  • reazioni allergiche che passano rapidamente dopo la fine dell'assunzione di antibiotici.

I fluorochinoloni, oltre a tutti gli effetti collaterali di cui sopra, possono anche causare tendiniti (infiammazione dei tendini) e rotture tendinee.

Un effetto collaterale può verificarsi sia nel primo che nell'ultimo giorno del farmaco. Il rischio aumenta quando combinato con steroidi.

Varietà di droghe

Gli antibiotici per il trattamento della clamidia sono suddivisi in diverse sottospecie:

I macrolidi sono una classe di antibiotici basati su un anello di lattone macrociclico. Sono posizionati come farmaci più sicuri, efficaci ed efficaci per il trattamento di questa malattia. Questo gruppo comprende antibiotici naturali (Eritromicina, Spiramicina, Josamicina e Midecamicina) e semisintetici (Claritromicina, Roxithromycin, Azithromycin) macrolidi.

Tra le controindicazioni - ipersensibilità. La spiramicina, la Josamicina e la Claritromicina possono essere assunte indipendentemente dal pasto, il resto 1-2 ore prima dei pasti, a seconda delle istruzioni sulla confezione. Erythromycin per assorbimento migliore è desiderabile bere un intero bicchiere d'acqua. Questo rimedio è considerato il più efficace in questo gruppo di farmaci.

La tetraciclina è un antibiotico ad ampio spettro, compreso il suo uso in un certo numero di malattie sessualmente trasmissibili. Il farmaco viene rilasciato sotto forma di compresse, che vengono ingerite durante o dopo i pasti 3-4 volte al giorno. In media, il ciclo di trattamento dura una settimana, dopo di che l'accoglienza continua per diversi giorni per la prevenzione.

La tetraciclina non viene assunta in concomitanza con i latticini, poiché assorbono quasi completamente tutte le sostanze necessarie per liberarsi del virus. È controindicato nelle infezioni fungine, nella disfunzione epatica e nella funzionalità renale. Gli analoghi di tetraciclina (inclusi) sono tali mezzi:

  • Metatsiklin (300 mg due volte al giorno, durante o dopo un pasto);
  • Vibramycin (100 mg due volte al giorno);
  • Doxycycline (200 mg due volte al giorno);
  • Unidox Solutab (100 mg due volte al giorno).

I fluorochinoloni (chinoloni) sono un gruppo di farmaci meno efficaci e con numerosi effetti collaterali. Ma loro distruggono bene:

  • gonococco (microbo che causa la gonorrea e il più delle volte trasmesso sessualmente);
  • micoplasmi (più spesso nelle donne);
  • gardnerella (con quantità eccessive causano malattie della vagina e degli organi pelvici nelle donne e negli organi urinari negli uomini).

Tra i fluorochinoloni, Ofloxacin, Abaktal, Maksakvin e Tsiprobai si distinguono. Per il trattamento della clamidia cronica, il trattamento complesso viene spesso prescritto sotto forma di diversi antibiotici, o altri antibiotici e terapie sono inoltre prescritti. Pertanto, solo il medico curante dirà se un disturbo specifico può essere curato.

Antibiotici durante la gravidanza

Durante la gravidanza, la maggior parte degli antibiotici è controindicata perché può avere un impatto negativo sull'ulteriore sviluppo sia della madre che del bambino. È necessario selezionare un tale strumento, le cui molecole sono troppo grandi e non possono passare attraverso la placenta, ma allo stesso tempo possono salvare una donna da microrganismi patogeni. Poiché gli antibiotici macrolidi sono considerati i più sicuri, si consiglia di prenderli in questo periodo.

La clamidia può essere trattata sia con un singolo antibiotico che con un trattamento complesso, in cui saranno prescritti immunomodulatori ed enzimi. Alcune molecole attraversano ancora la placenta, quindi la terapia in questo periodo dovrebbe essere più lunga, ma allo stesso tempo essere eseguita in corsi brevi.

I medici russi considerano i seguenti antibiotici il trattamento più sicuro per la clamidia durante la gravidanza:

  1. Azitromicina (macrolide semi-sintetico).
  2. Eritromicina (macrolide naturale).
  3. Josamycin (macrolide naturale).
  4. Amoxicillina (gruppo aminopenicilline).

Gli scienziati europei consigliano regimi di trattamento simili, ma escludono l'azitromicina e la offrono solo come alternativa. Il fatto è che non è raccomandato per il trattamento della clamidia, ma un certo numero di scienziati che hanno condotto la ricerca hanno dimostrato che questo farmaco molto spesso allevia con successo la clamidia delle donne in gravidanza. In questo caso, il farmaco quasi non ha causato effetti collaterali e non ha influenzato l'ulteriore sviluppo del feto. La ricerca su questo tipo di terapia è in corso.

Quando il trattamento viene spesso prescritto Viferon. Questo farmaco è indicato dalla 14a settimana di gravidanza ed è raccomandato per il trattamento dei bambini prematuri, quindi non vi è alcun dubbio sulla sua efficacia. Viferon previene l'ulteriore diffusione della malattia e ripristina le difese del corpo. Non penetra nella placenta e non passa nel latte materno.

domande

Domanda: quali antibiotici dovrebbero essere presi per il trattamento della clamidia?

Per quali antibiotici viene trattata la clamidia?


La terapia antibiotica è un obiettivo chiave nel trattamento della clamidia. Sono farmaci antibatterici che influenzano direttamente il patogeno, impedendone la crescita e la riproduzione. Tuttavia, gli antibiotici per clamidia dovrebbero essere usati con cautela. Il fatto è che la malattia può manifestarsi sia acutamente che latente, senza sintomi e manifestazioni evidenti. Questo di solito indica un decorso cronico di clamidia.
Nella fase inattiva, i batteri sono quasi immuni a qualsiasi farmaco. Allo stesso tempo, la resistenza agli antibiotici può svilupparsi. Pertanto, il corso di farmaci antibatterici per la clamidia deve essere prescritto dal medico curante dopo aver eseguito tutti i test necessari.

Quali antibiotici da assumere con la clamidia?

Gli antibiotici per Chlamydia devono soddisfare determinati requisiti al fine di produrre il massimo effetto terapeutico. La particolarità dell'agente causale della clamidia è che si tratta di un parassita intracellulare. Inoltre, molto spesso con lo sviluppo della patologia osservato l'adesione di un'infezione secondaria.

Gruppi di fondi

I farmaci prescritti per combattere la clamidia dovrebbero avere un ampio spettro di azione, cioè agire non solo all'interno della cellula, distruggere il principale agente patogeno, ma anche eliminare altri tipi di microrganismi in parallelo. In questo caso, i farmaci antimicrobici non dovrebbero ridurre le forze di supporto del corpo, causare la dipendenza da batteri e agire in modo altrettanto efficace sia per le donne che per gli uomini.

Nella moderna pratica medica, gli antibiotici per la clamidia sono rappresentati da 3 gruppi di agenti farmacologici che hanno le proprietà necessarie:

  1. Preparazioni alla tetraciclina.
  2. Macrolidi.
  3. Prodotti fluorochinolonici

Le restanti forme di dosaggio antimicrobico sono inefficaci nella lotta contro la clamidia.

Regole di ammissione

Quando il medico prescrive antibiotici per la clamidia, informa sulle regole di trattamento esistenti. Rispettare le raccomandazioni fornite dovrebbe essere rigorosamente in quanto influenza l'efficacia dell'uso di droghe:

  1. Le medicine dovrebbero essere prese rigorosamente allo stesso tempo. Ciò è dovuto al fatto che l'effetto di ciascun farmaco dura un certo periodo di tempo. Su questa base, il medico curante descrive lo schema di utilizzo di questo farmaco al fine di ottenere continui effetti medicinali sull'agente patogeno.
  2. Il corso del trattamento antibiotico deve essere completato. In nessun caso non può interrompere prematuramente l'assunzione di farmaci, anche se i sintomi della malattia sono scomparsi. Ciò è spiegato dal fatto che quando il ciclo di trattamento non viene completato, l'agente patogeno sviluppa resistenza (resistenza) all'azione antimicrobica del farmaco.
  3. Le attività di trattamento vengono svolte contemporaneamente con entrambi i partner sessuali. Il trattamento di un solo partner non ha senso, perché con un risultato terapeutico positivo, verrà reinfettato con questo agente patogeno in breve tempo dopo un corso di salute.
  4. Il contatto intimo durante il corso del trattamento è severamente proibito.
  5. La ricerca di laboratorio di materiale biologico è effettuata non solo alla vigilia di realizzazione di misure terapeutiche, ma anche dopo il loro completamento.

Il mancato rispetto anche di uno solo di questi punti riduce significativamente le possibilità di recupero.

Effetti collaterali

Qualsiasi farmaco ha effetti collaterali, in particolare agenti antibatterici: solo il medico curante dovrebbe selezionare antibiotici per la clamidia, tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo del paziente, del grado di sensibilizzazione, inoltre, della sensibilità all'effetto del farmaco selezionato sulla microflora patogena identificata.

Possibili complicazioni che possono insorgere durante il corso di trattamento sono le seguenti:

  • intolleranza individuale di uno dei componenti dell'agente farmaceutico. Le reazioni allergiche possono manifestarsi come prurito grave ed eritema;
  • effetti tossici dei componenti del farmaco, con conseguente danno ai tessuti dei reni o del fegato;
  • riduzione delle difese del corpo, che può portare a infezioni del paziente con altre infezioni.

Tali conseguenze possono essere evitate solo se il trattamento viene selezionato da uno specialista qualificato che dispone di tutti i dati necessari da un esame di laboratorio.

Tetracicline e macrolidi

Gli antibiotici tetracicline comprendono 2 farmaci: la tetraciclina e la doxiciclina. Per il trattamento della clamidia, sono prescritti solo quando il processo patologico è nelle prime fasi di sviluppo e non ci sono complicazioni della malattia. La scelta del farmaco, il calcolo del dosaggio e il regime sono a cura del medico curante. La tetraciclina è utilizzata in dosi più elevate della doxiciclina, la durata del ciclo di trattamento con questi agenti è in media di 2 settimane.

L'elenco dei macrolidi - i farmaci appartenenti a questo gruppo farmacologico è più esteso rispetto al gruppo precedente. La durata del trattamento in media dei macrolidi è di 10 giorni:

  1. L'eritromicina è più efficace nella lotta contro l'infezione da clamidia, ma nella maggior parte dei pazienti è scarsamente percepita dall'organismo (i pazienti lamentano l'insorgenza di disturbi dispeptici).
  2. La rovamicina: l'effetto terapeutico di questo farmaco è un po 'più debole rispetto all'eritromicina. Tuttavia, è facilmente tollerabile e ha meno effetti collaterali.
  3. Sumamed (Azithromycin) - per ottenere un risultato positivo, è sufficiente una dose minima di questo farmaco. Oltre alla clamidia, questo antibiotico è estremamente efficace nella lotta contro gonococco e treponema pallido, pertanto è prescritto per le forme combinate di processi infettivi (ad esempio, la clamidia gonorrea). Tuttavia, il farmaco è impotente contro micoplasma e batteri anaerobici. La durata del trattamento può essere estesa fino a 2 settimane.
  4. Rulid - prescritto per il rilevamento parallelo in campioni di ureaplasma di materiale biologico.
  5. Claritromicina: l'effetto terapeutico è simile al farmaco precedente, ma questo antibiotico può essere assunto in qualsiasi momento, indipendentemente dal pasto. Con un corso complicato di clamidia, il farmaco viene iniettato nel corpo del paziente per via endovenosa, seguito da un passaggio all'assunzione della compressa in forma di antibiotico.
  6. Wilprafen (Josamycin).
  7. Macropene (Midecamycin).
  8. fluorochinoloni

Questo gruppo di agenti antibatterici è anche in grado di combattere la clamidia, tuttavia, in termini di efficacia degli effetti terapeutici, è significativamente inferiore agli altri due gruppi che compongono gli antibiotici per la clamidia:

  1. Ofloxacina: la nomina di questo farmaco è consigliabile solo in caso di infezione lieve. La durata del corso di trattamento è di 1,5 settimane.
  2. Ciprofloxacina.
  3. Tsifran.
  4. Norfloxacin.
  5. Lomefloxacin e altri.

L'uso di uno o un altro tipo di agente antibatterico dipende da molti fattori. Lo specialista prescrive il farmaco, sulla base dei dati dell'esame, della storia (storia) della malattia, della presenza di concomitanti processi infettivi, della determinazione della sensibilità dell'agente patogeno all'azione del farmaco e molto altro ancora.

Il medico curante ha un controllo costante sulla dinamica delle misure terapeutiche. In assenza del risultato terapeutico atteso, può decidere di sostituire l'antibatterico con un altro farmaco.

Il rispetto accurato di tutte le raccomandazioni del medico, l'organizzazione di una dieta appropriata e il rafforzamento generale del corpo possono ottenere i massimi risultati nella lotta contro l'infezione da clamidia.

L'auto-trattamento in questo caso è severamente vietato, poiché può solo causare un danno ancora maggiore alla salute del paziente.

Selezione di antibiotici per la clamidia

Il termine "clamidia" si riferisce a una vasta gamma di malattie di vari sistemi e organi, il cui sviluppo è provocato dai batteri della clamidia. Questi microrganismi hanno una capacità virale di parassitizzare nelle cellule sane del vettore, causando i loro cambiamenti patologici. Il trattamento della clamidia è più efficace nelle prime fasi della formazione della malattia, quando i batteri sono particolarmente sensibili ai componenti attivi dei farmaci. Nelle fasi successive, sono necessari potenti antibiotici. Lo schema per il trattamento della clamidia viene sviluppato individualmente in accordo con le caratteristiche fisiologiche del paziente, il grado di sviluppo dei processi infiammatori e l'attuale quadro clinico.

I principali aspetti del trattamento

Nella maggior parte dei casi, il trattamento con clamidia viene effettuato attraverso l'uso di terapie complesse, inclusi sia gli antibiotici che l'uso di agenti locali. La scelta del farmaco classificato come antibiotico si basa sul rispetto di una serie di aspetti:

  • Prima di tutto, è necessario determinare il ceppo di microrganismi patogeni che ha provocato la malattia, dal momento che alcuni tipi di clamidia sono altamente resistenti ai farmaci, inclusi gli antibiotici.
  • La durata del ciclo di trattamento viene scelta in base al ciclo di vita dei parassiti e non può essere inferiore a dodici giorni.
  • La scelta dei metodi terapeutici e dei farmaci antibiotici, con cui il medico tratterà la malattia, dipende dalla forma di clamidia: fresca o cronica.
  • In presenza di malattie concomitanti di eziologia simile, è richiesta la nomina di un numero di antibiotici ad ampio spettro.

È importante! Nel trattamento con antibiotici, viene anche spesso prescritto di ricevere farmaci immunomodulatori e agenti che ripristinano la microflora benefica degli organi digestivi.

Antibiotici prevalenti

Attualmente, nel campo della medicina pratica ha utilizzato vari antibiotici per la clamidia in forma acuta e cronica in donne e uomini. Ma il farmaco più efficace è riconosciuto come una droga chiamata doxiciclina. I componenti attivi del farmaco sono disastrosi per i ceppi più noti del microrganismo, l'efficacia di questo farmaco è difficile da sovrastimare.

Tuttavia, l'uso di doxiciclina comporta un sacco di effetti collaterali e controindicazioni. Tra le reazioni negative del corpo figurano, ad esempio, vari disturbi del tratto digerente, nonché lo sviluppo di candidosi, cui si fa riferimento nella gente comune come mughetto.

Inoltre, tra i farmaci più efficaci, la cui azione è finalizzata all'eliminazione della clamidia, include l'azitromicina. L'uso di questo farmaco è anche associato alla possibile comparsa di una massa di effetti collaterali, tra cui nausea, vomito e altri tipi di disturbi del tratto digestivo.

Nonostante le controindicazioni dirette e relative e possibili effetti collaterali, la doxiciclina e l'azitromicina sono i rimedi più efficaci per la clamidia. Per ridurre la probabilità di reazioni negative dal corpo richiede l'assunzione di farmaci immunomodulatori e probiotici.

Altri tipi di antibiotici

Gli antibiotici per la clamidia sono farmaci riconosciuti dall'efficacia che inibiscono la capacità di vivere dei ceppi di clamidia più conosciuti. Prendere farmaci potenti dovrebbe essere solo in accordo con le prescrizioni mediche. La scelta del farmaco dipende dalle caratteristiche individuali del paziente, dalle possibili malattie cumulative, dai risultati dei test e da una serie di altri aspetti.

Tra gli antibiotici più efficaci e relativamente sicuri ci sono ad esempio:

  • Eritromicina. Il farmaco utilizzato nel trattamento di una vasta gamma di infezioni urogenitali di varie eziologie.
  • Hemomitsin. Macrolide con potente azione antibatterica.
  • Claritromicina. Farmaco antibatterico, il più usato nel trattamento delle infezioni genitali.
  • Amoxicillina. Farmaco antibatterico ad ampio spettro. Questi antibiotici non funzionano sulla maggior parte dei ceppi di clamidia, quindi il farmaco viene usato piuttosto raramente nel trattamento della malattia corrispondente.
  • Iosamicina. Uno strumento relativamente nuovo, il cui uso non è praticamente associato alla comparsa di effetti collaterali.
  • Macrofoams. Uno dei rimedi più sicuri che possono essere utilizzati anche dalle donne in stato di gravidanza.
  • Sumamed. Uno dei più efficaci farmaci antibiotici, la cui ricezione è associata a un rischio minimo di effetti collaterali.
  • Klatsid. Mezzi altamente efficaci usati nel trattamento della clamidia e di altre malattie infettive e virali.

È importante! Nonostante l'enorme numero di antibiotici relativamente sicuri, l'uso di uno qualsiasi dei suddetti farmaci è possibile solo in conformità con la prescrizione medica.

Regime di trattamento

La costruzione di uno schema terapeutico per il trattamento della clamidia si basa sulla categoria del ceppo virale e sul grado di sviluppo della malattia. Inoltre, è importante tenere conto delle caratteristiche individuali del paziente, del rischio di reazioni allergiche e di altri fattori che possono comportare la necessità di rifiutare di ricevere un tale farmaco come un antibiotico per la clamidia.

In generale, il regime di trattamento può essere simile a questo:

  • I macrolidi sono tra gli agenti più efficaci contro la clamidia. Applicale in questo modo: Klacid - 250 milligrammi del principio attivo durante il giorno. La durata del corso del trattamento è in genere di due settimane. Josamycin: la prima dose prevede l'uso di 1 grammo di sostanza attiva, quindi la dose viene ridotta della metà. Dovrebbe essere preso due volte al giorno. Il corso del trattamento è di 10 giorni. Erythromycin 0, 5 grammi, che deve essere consumato ogni sei ore. Il corso del trattamento è di due settimane.
  • Inoltre, per eliminare la clamidia vengono utilizzati farmaci del gruppo fluorochinolone. Va notato che sono usati molto raramente a causa dell'efficienza relativamente bassa. Pefloxacina: 600 milligrammi una volta al giorno. Lomefloxacina - una compressa al giorno. Il corso del trattamento con questi fondi è di dieci giorni.
  • Spesso, nel trattamento delle infezioni da clamidia, vengono utilizzati antibiotici ad ampio spettro. Questi includono Clindamicina. Per ottenere un risultato positivo, dovresti prendere 2 compresse almeno quattro volte al giorno. La durata del trattamento è di sette giorni.

Il più delle volte, l'assunzione di antibiotici comporta l'uso di farmaci immunomodulatori e probiotici. Questi fondi neutralizzano parzialmente l'azione aggressiva degli antibiotici, normalizzando la condizione degli organi dell'apparato digerente.

Terapia chlamydia cronica

Il trattamento della clamidia attraverso l'uso di uno o due farmaci è possibile solo se la malattia viene rilevata per la prima volta e non è diventata cronica. Nella seconda situazione, è richiesto un approccio integrato al processo di trattamento, altrimenti non si escludono recidive sistematiche di una malattia virale.

Il regime di trattamento per la forma cronica di clamidia appare in qualche modo diverso:

  • L'uso di droghe Cycloferon o Neovir attraverso l'introduzione di iniezioni. La durata del trattamento è di due settimane.
  • Rovamycinum. Il corso del trattamento con questo agente è anche di quattordici giorni, ma dovrebbe essere preso solo dopo la terza iniezione di antibiotici di cui sopra.
  • Inoltre, se necessario, prescritto vari tipi di fisioterapia e complessi vitaminici.

È importante! Oltre alle iniezioni e ai preparati destinati alla somministrazione orale, è necessario l'uso di agenti di azione locali, tra cui candele, creme, unguenti.

Ricezione di probiotici

Per ridurre l'effetto negativo degli antibiotici sul corpo durante il trattamento o dopo un corso, si consiglia ai pazienti di assumere farmaci classificati come probiotici. Questa misura aiuterà ad evitare tali effetti negativi come disturbi digestivi, disbiosi e altri.

Tra i probiotici più frequentemente prescritti sono come:

Deve anche assumere uno di questi farmaci solo dopo aver concordato un ciclo di terapia con il medico. Altrimenti, le conseguenze indesiderabili non sono escluse. Oltre ai probiotici, alcuni pazienti sono invitati a prendere farmaci immunomodulatori che ripristinano e aumentano l'immunità e la resistenza del corpo, che è importante nel trattamento della clamidia.

Le infezioni urogenitali da clamidia richiedono una considerazione separata. Se vengono trovati, si raccomanda il trattamento di entrambi i partner, altrimenti è possibile la reinfezione dopo un ciclo di trattamento.

Va notato che quasi tutti i ceppi di clamidia sono tra le infezioni virali a rapida diffusione, motivo per cui si consiglia di iniziare il trattamento immediatamente dopo aver fatto la diagnosi appropriata. Ignorare le prescrizioni mediche o fare una scelta indipendente di farmaci terapeutici può portare a gravi conseguenze, anche gravi violazioni e problemi di salute.

Circa gli approcci nel trattamento della clamidia saranno discussi nel video:

Antibiotico chlamydia

La chemioterapia per la clamidia urogenitale non è così semplice come sembra a prima vista. E la scelta dell'antibiotico ottimale contro la clamidia è la chiave per un trattamento efficace della malattia. Oggi il mercato farmaceutico è pieno di una varietà di farmaci antibatterici.

Alcuni di loro hanno un ampio spettro di azione, mentre altri, al contrario, sono specifici per i microrganismi patogeni. In un modo o nell'altro, la scelta è grande e dovrebbe essere adeguatamente orientata al suo interno.

La scelta del trattamento

La clamidia è una delle malattie più comuni tra quelle trasmesse per via sessuale (l'urelamama entra in contatto con esso). Per questo motivo, viene prestata particolare attenzione al trattamento di questa infezione. Nonostante ciò, l'analisi della malattia nelle prime fasi è praticamente impossibile a causa dei pochi sintomi, negli stadi successivi la situazione è più semplice, ma aumenta il rischio di complicanze concomitanti e la difficoltà della terapia.

La scelta dell'antibiotico dipende dalla forma di clamidia urogenitale di cui ci stiamo occupando. Secondo una delle classificazioni, ci sono 2 forme: un'infezione delle sezioni inferiore e superiore. Quest'ultima è anche chiamata la "forma complicata".

Scegliere la chemioterapia, basata solo su questi parametri, potrebbe essere insufficiente. Pertanto, è necessario considerare altri fattori:

  • Durata dell'infezione;
  • La presenza di clamidia nel partner sessuale.

Il primo è dovuto al fatto che con una lunga permanenza di un microrganismo in una persona tra loro esiste una relazione stabile. Inoltre, l'infezione a lungo termine e la chemioterapia inadeguata possono portare alla persistenza dell'agente patogeno, che richiede un approccio speciale nella scelta di un antibiotico.

diagnostica

Prima di curare un'infezione, è necessario diagnosticare. Questo può aiutare le moderne analisi di laboratorio. A seconda dei sintomi, viene eseguito un test per sangue, urina, feci o si procede alla raschiatura e si effettua una ricerca. Esiste un'analisi sierologica, ELISA, PCR, analisi batteriologica (metodo culturale).

Ogni metodo ha i suoi pro e contro: un'analisi è lunga, l'altra è veloce, la terza non fornisce informazioni sull'attività dell'ureaplasma, e la quarta dà... In un modo o nell'altro, è necessario superare i test.

trattamento

Ci sono molte pubblicazioni su come tratta la clamidia. E anche il medico moderno non è facile da navigare nell'abbondanza della letteratura. Tuttavia, si può notare che i farmaci per il trattamento della clamidia sono suddivisi in diversi gruppi: macrolidi, tetracicline e fluorochinoloni. Il nome scade dalla loro struttura chimica.

Anche se in una forma banale, ma è chiaro che il loro effetto farmacologico varia in modo significativo. Altri gruppi di antibiotici sono almeno impotenti, perché hanno sviluppato l'immunità del microrganismo. Vale la pena notare, oggi non esiste un metodo unificato per determinare la resistenza della clamidia, i dati accumulati sono principalmente il risultato dell'esperienza clinica.

Trattamento della clamidia bassa

Le tetracicline sono il prototipo di agenti antimicrobici a largo spettro. Hanno un effetto batteriostatico su molti batteri G + e G, compresi alcuni anaerobi, rickettsia, clamidia, micoplasmi e forme a L, nonché alcuni protozoi, ad esempio le amebe. Concentrazioni uguali di tetracicline nei fluidi e nei tessuti corporei hanno all'incirca la stessa attività antimicrobica.

La differenza nei singoli preparati non è significativa. La differenza di efficacia clinica è in gran parte dovuta all'assorbimento, alla distribuzione e all'eliminazione di farmaci specifici. Tuttavia, la sensibilità di diversi ceppi di determinati tipi di microrganismi ai farmaci di questa serie non è la stessa.

Le tetracicline si accumulano nella cellula, interrompendo l'interazione delle strutture intralesionali, che sopprime la sintesi proteica e successivamente porta all'inibizione della crescita e dello sviluppo delle cellule. La selettività della sintesi proteica da parte dei microrganismi è spiegata dalla scarsa capacità delle cellule di mammiferi di concentrare le tetracicline. Va notato che le tetracicline sono l'arma principale nel trattamento della clamidia.

Il farmaco di prima linea è la doxiciclina. Forma di dosaggio - capsule. Si applica all'interno, durante il cibo con una grande quantità di liquido. Assegna 100 mg del farmaco due volte al giorno per due settimane. La prima dose di carico è di 200 mg. Nel 90-100% dei casi, è possibile curare l'infezione. In combinazione con un valore basso, questo dà al farmaco un grande vantaggio rispetto alla tetraciclina e alla metaciclina, che viene utilizzata come alternativa.

Oltre a questi benefici, la tetraciclina ha un'alta biodisponibilità, è meglio assorbita e ha una lunga emivita. È noto che gli antibiotici del gruppo tetraciclina sono in grado di legarsi ai metalli bivalenti, il che riduce significativamente la biodisponibilità del farmaco.

La doxiciclina non ha questo svantaggio e il paziente non ha bisogno di prescrivere una dieta speciale. Le tetracicline sono controindicate nei bambini e nelle donne incinte, persone che soffrono di insufficienza renale. Effetti collaterali: disturbi del tratto gastrointestinale, allergie, fotosensibilizzazione. L'ultima volta che spendi al sole.

Macrolidi. Questo gruppo di antibiotici è considerato il più efficace. I farmaci di prima linea includono l'azitromicina, un uso singolo del quale fornisce un'alta concentrazione del farmaco nei tessuti. Allo stesso tempo, l'antibiotico rimane in luoghi con infiammazione per più di sette giorni.

Nel trattamento della clamidia, si consiglia di usare 1,0 grammi di farmaco un'ora prima dei pasti o due ore dopo i pasti.

Possono essere usati antibiotici alternativi: spiramicina, roxithromycin, eritromicina, josamicina, claritromicina, midecamicina. L'eritromicina è inferiore ai farmaci presentati in farmacocinetica, digeribilità e frequenza di somministrazione.

Effetti collaterali: simile a tetracicline e disturbi del fegato (ittero, aumento delle transaminasi e colestasi)

I fluorochinoloni sono il gruppo più studiato di agenti antimicrobici. Non sono stati sintetizzati alcuni farmaci efficaci, ma non tutti mostrano un'attività significativa in relazione alla Chlamydia trachomatis. È possibile annotare antibiotici delle generazioni III-IV, possedendo più attivo e frequenza di ricevimento in confronto alle generazioni precedenti.

Nonostante tutte le promesse dei fluorochinoloni, le linee guida moderne individuano un antibiotico più attivo per la clamidia, vale a dire l'ofloxacina. A differenza di altri antibiotici, oflaksatsinobobladayet al 100% di biodisponibilità. Applicalo su 400 mg 2 volte al giorno per 10 giorni. Altri possibili farmaci con frequenza di somministrazione simile: perfloxacina, lomefloxacina, levofloxacina, moxifloxacina.

Dopo la terapia con fluorochinoloni, la probabilità di recidiva di clamidia è elevata, quindi i farmaci in questo gruppo non sono in prima linea. Controindicazioni: bambini sotto i dodici anni e donne in gravidanza, persone con insufficienza renale e fegato. Effetti collaterali: disturbi del tratto gastrointestinale (nausea, vomito, diarrea), reazioni allergiche, infiammazione e distruzione dei tendini, effetto fotosensibilizzante.

Trattamento delle sezioni superiori

Nella clamidia delle alte vie urinarie vengono utilizzati tutti gli stessi antibiotici, ma con un ciclo più breve (fino a 3 settimane). A questo proposito, l'azitromicina è molto conveniente. Applicalo in 3 portate da 1 g a settimana.

Trattamento della clamidia con antibiotici: quali sono i migliori, efficaci contro la clamidia?

Nonostante il fatto che il trattamento della clamidia nelle donne implichi l'uso di un regime complesso, piuttosto che un singolo farmaco, gli antibiotici costituiscono ancora la base della terapia. In quei casi in cui l'uso di antibiotici è impossibile a causa di controindicazioni esistenti, altri farmaci dovrebbero essere selezionati, ma i medici ricorrono a questo solo in casi eccezionali. Nella clamidia, il trattamento con antibiotici è indicato in considerazione del fatto che la clamidia è un organismo che parassita all'interno di cellule sane. Pertanto, affinché il trattamento abbia successo, è necessario un farmaco che abbia la capacità di penetrare nelle cellule colpite e combattere l'infezione dall'interno.

Gli antibiotici per la clamidia sono prescritti rigorosamente su base individuale, quindi anche i partner sessuali sottoposti a un ciclo di trattamento possono usare diversi mezzi, che sono prescritti dal medico dopo un controllo preliminare per la sensibilità. Ecco perché non esiste una risposta inequivocabile alla domanda su quale antibiotico per la clamidia sarà più efficace. La migliore medicina sarà quella che il medico ritiene necessario prescrivere, e non solo il nome dell'antibiotico può differire, ma anche il suo dosaggio, che è determinato dai risultati del test di sensibilità. Uomini e donne sottoposti a trattamento per la clamidia dovrebbero capire che per combattere efficacemente la malattia è importante seguire accuratamente le raccomandazioni fornite dal medico, altrimenti anche la migliore medicina può essere impotente.

Di norma, nonostante gli antibiotici per la clamidia possano essere prescritti in modo diverso per composizione e dosaggio, le raccomandazioni sono spesso quasi identiche:

  • Prendi gli antibiotici prescritti allo stesso tempo;
  • Il corso del trattamento deve continuare per tutto il tempo che il medico ha ritenuto appropriato, anche se l'effetto del trattamento iniziato è apparso abbastanza rapidamente;
  • Nella stragrande maggioranza dei casi, si raccomanda di assumere contemporaneamente farmaci per clamidia per entrambi i partner sessuali. Se la clamidia viene trovata in uno dei partner, è necessario un trattamento antibiotico per il secondo, indipendentemente dal fatto che abbia i sintomi della malattia;
  • La sensibilità della Chlamydia agli antibiotici può cambiare in diversi periodi della vita di una persona, quindi, prima di prescrivere il farmaco, è necessario superare tutti gli esami che il medico ritiene necessari, altrimenti il ​​trattamento potrebbe non essere sufficientemente efficace e la malattia peggiorerà nel frattempo;
  • Il sesso al momento dell'uso di antibiotici contro la clamidia deve essere interrotto.

Quali antibiotici trattano la clamidia?

Oggi, la doxiciclina è considerata il trattamento più efficace per la clamidia. E infatti - la pratica medica dimostra che se non è l'antibiotico più efficace per la clamidia, allora il migliore di tutti è certo. Secondo un gran numero di medici, la doxiciclina potrebbe tranquillamente affermare di essere il miglior antibiotico per la clamidia, se non fosse per il numero di effetti collaterali che possono verificarsi a chi dovrebbe assumerlo. Tali conseguenze nelle donne e negli uomini comprendono vari disturbi del tratto digestivo, e inoltre, spesso causano la comparsa di mughetto nelle donne. Tuttavia, quando si esegue un test di sensibilità, è la doxiciclina che spesso è uno dei mezzi più appropriati.

La seconda destinazione più comune è l'azitromicina. Nonostante il fatto che possa anche causare effetti collaterali come vomito e nausea, l'azitromicina è al secondo posto tra i migliori antibiotici per la clamidia. Tuttavia, i medici avvertono che prima di iniziare a prendere questo farmaco, è necessario superare un test di sensibilità, e durante il trattamento è importante prestare attenzione agli effetti collaterali aumentati e, se non è possibile controllarli, consultare un medico. Di norma, in questo caso, viene eseguito un test ripetuto per la sensibilità della clamidia, in base ai risultati dei quali possono essere prescritti antibiotici, che possono non essere così efficaci, tuttavia, e non causare un gran numero di effetti collaterali nelle donne e negli uomini.

Altri antibiotici contro la clamidia

Come già accennato, gli antibiotici nel trattamento della clamidia in nessun caso non possono essere assunti autonomamente o su raccomandazione di qualcuno degli amici che hanno avuto questa malattia. Attualmente, in farmacologia, è noto un numero sufficientemente ampio di farmaci antibatterici e la scelta ottimale di uno di essi può essere fatta solo sulla base di un test di sensibilità, tenendo conto di tutti i fattori esistenti che possono influire sull'efficacia del trattamento. Tra i più popolari sono i seguenti:

  • Klacid è un farmaco antibatterico semisintetico dal gruppo dei macrolidi, che di solito dura da tre a 14 giorni, il più delle volte l'efficienza è piuttosto alta;
  • Macropen - agente antibatterico macrolide consentito per il trattamento delle infezioni genitali durante la gravidanza (dopo 20 settimane);
  • Rulido - farmaco antibatterico macrolide semisintetico;
  • Klabaks - strumento macrolide semi-sintetico di ultima generazione;
  • Ceftriaxone - un agente antibatterico cefalosporine di terza generazione;
  • Amoxicillina - raramente prescritto per il trattamento dell'infezione da clamidia;
  • Amoxiclav - un farmaco spesso prescritto per infezioni combinate a trasmissione sessuale;
  • Rovamycin - farmaco antibatterico tetraciclico;
  • Josamycin: un macrolide di nuova generazione, ha meno effetti collaterali;
  • Vilprafen - mkrolid dal gruppo di una nuova generazione, usato per trattare tutte le infezioni urogenitali;
  • Sumamed è un farmaco altamente efficace con pochi effetti collaterali;
  • Hemomitsin - macrolide farmaco antibatterico semisintetico;
  • Unidox Soljutab - un farmaco antibatterico tetraciclico, un'alternativa ai pazienti con infezioni urogenitali con intolleranza ad altri gruppi di antibiotici;
  • L'eritromicina - molte volte si è dimostrata efficace nella lotta contro le infezioni urogenitali;
  • La claritromicina è un farmaco antibatterico macrolide spesso usato per trattare le infezioni genitali.

Nonostante il fatto che ci sia una quantità sufficiente di informazioni su quali antibiotici bere per la clamidia, vorrei ancora una volta concentrarmi sul fatto che ogni persona è un individuo, il che significa che il trattamento che potrebbe essere efficace per un altro può nel migliore dei casi, non aiuta, e nel peggiore dei casi, peggiora significativamente lo stato di salute. Pertanto, la decisione su quali antibiotici assumere per un particolare paziente con clamidia è presa esclusivamente dal medico in base ai risultati di un esame dettagliato. Anche gli antibiotici per la clamidia nelle donne e negli uomini, per non parlare della sensibilità e di altri importanti fattori, sono spesso prescritti in modo diverso.