Krasnoyarsk portale medico Krasgmu.net

Prevenzione

La varicella - un'infezione causata dall'herpes da un virus umano di 3 ° tipo, è estremamente contagiosa e si trova ovunque. Infatti, lo stesso virus può causare due diverse malattie: durante l'infezione esogena, una persona si ammala di varicella e con l'attivazione endogena del virus si sviluppa l'herpes zoster (H. zoster). Questa infezione è caratterizzata da pronunciata stagionalità, trasmissione aerea.

L'incidenza della varicella negli adulti è compresa tra 300 e 800 e più ogni 100.000 abitanti

La varicella è anche grave negli adulti e nei pazienti con immunodeficienza: malattie oncologiche, infezione da HIV, corticosteroidi sistemici, terapia immunosoppressiva, dopo trapianto di organi. In questo gruppo di pazienti, la mortalità nella varicella può raggiungere il 10%.

Purtroppo, nel nostro paese, la varicella non è ancora controllata da una semplice misura: la prevenzione del vaccino. La varicella è una malattia controllata mediante profilassi specifica. Allo stesso tempo, attualmente non ci sono raccomandazioni ufficiali per la prevenzione della varicella in Russia.

Il periodo di incubazione per varicella va da 11 a 21 giorni (di solito 15-18 giorni).

Secondo la letteratura, la varicella negli adulti è caratterizzata da un periodo prodromico più lungo (asintomatico), se è di 24-72 ore nei bambini, poi negli adulti può raggiungere 7-10 giorni, rendendo così difficile diagnosticare tempestivamente e aumentare il rischio di infezione delle persone di contatto.

Gli adulti hanno la varicella (varicella): da 5 a 21 giorni, in media 7-14 giorni

I sintomi e i segni della malattia sono diversi. Negli adulti, mal di testa, febbre e mal di gola possono precedere la comparsa dell'eruzione cutanea. I primi elementi dell'eruzione cutanea appaiono spesso sul corpo e sulle cosce con una rapida diffusione sul viso e sul cuoio capelluto e sugli arti prossimali. L'intensità dell'eruzione è maggiore sul corpo, meno sugli arti con localizzazione principalmente sulle superfici flessorie degli arti e nelle pieghe della pelle. L'esantema della varicella attraversa rapidamente macchie, papule, vescicole e bucce.

Nei primi giorni della malattia, un'eruzione cutanea può essere accompagnata da un forte prurito. Le vescicole mature sono di forma ovale, rotonda o irregolare, a camera singola, circondate da una corolla di iperemia. Dopo 2-3 giorni, il contenuto delle vescicole perde la trasparenza, si forma una crosta, dopo di che rimane il punto depigmentato, che può durare fino a 2-3 settimane o più. Occasionalmente, il derma è interessato e l'eruzione in questo caso porta alla formazione di una cicatrice.

Con la varicella (come con altre infezioni), piccole emorragie possono essere trovate sulle mucose del palato. Durante i primi due giorni della malattia possono verificarsi sintomi catarrale e indolenzimento alla gola. Successivamente, vescicole appaiono sulla membrana mucosa del palato e della faringe, che porta ad un aumento del dolore. Le vescicole nella lingua sono di grandi dimensioni. Le vescicole possono apparire sulla congiuntiva dell'occhio, accompagnate da dolore e lacrimazione. Le vescicole sulle mucose si aprono con la formazione di ulcere superficiali, guarendo senza cicatrici.

Si ritiene che nei bambini la varicella si manifesti più spesso facilmente, con complicazioni rare. Negli adulti, il decorso della malattia è più grave e le complicanze sono più comuni.

Una forma grave della malattia è caratterizzata da febbre alta (39-40 ° C) a partire dai primi giorni della malattia, grave intossicazione, mal di testa, vertigini, nausea, vomito ripetuto, disturbi del sonno, grave debolezza, mancanza di appetito e un'eruzione estremamente abbondante, di regola, con il vuoto. Le forme maligne della malattia sono state osservate in persone con un background premorboso appesantito e negli anziani.

Nel trattamento di forme gravi di varicella quando prescritto dal primo giorno della malattia, Aciclovir, la vidarabina è efficace al ritmo di 10-15 mg / kg di peso corporeo al giorno, per via endovenosa. Il corso del trattamento è di 5 giorni o più secondo le indicazioni.

Il solito trattamento prescritto per gli adulti in ospedale: acyclovir 400 mg 5 volte al giorno per 10 giorni, gentamicina 80 mg - 2 volte al giorno per via intramuscolare, terapia di disintossicazione con soluzioni di sale glucosio, trattamento di elementi dell'eruzione con una soluzione alcolica di colore verde brillante. Di solito, il 14 ° giorno dell'inizio di una forma grave della malattia, il paziente si sente meglio.

Così, la varicella negli adulti è caratterizzata nella maggior parte dei casi da un decorso più severo, in contrasto con i bambini, cioè manifestato da un lungo periodo prodromico, espresso da sindrome infettiva generale, linfoadenopatia, abbondante rash polimorfico, con una durata di spezie da 5 a 8 giorni, mentre Il 54,3% dei pazienti ha avuto un'eruzione pustolosa; nel 38% dei casi è stato osservato enanthema con sclerite e congiuntivite. Il disagio della malattia è accompagnato dallo sviluppo di complicanze (polmonite, encefalite, epatite, ecc.). Negli individui con ridotta immunità, comorbidità (leucemie, cancro, immunodeficienze di varia origine), l'infezione da virus Varcelle zoster è particolarmente grave, a volte fatale.

riferimenti:

Kharchenko Gennady Andreevich, Kimirilova OG Il corso di varicella in adulti e bambini // Infezioni da bambini. 2017. №1.

Kuzmina Tatyana Yuryevna, Tikhonova Yuliya Sergeevna, Tikhonova Elena Petrovna, Babushkin Alexander Olegovich, Andronova Natalya Vladimirovna Caratteristiche della varicella negli adulti // Siberian Medical Review. 2013. №2 (80).

Quanti giorni devi stare a casa con una varicella?

La varicella è una malattia infantile comune e altamente contagiosa. Questa infezione è più spesso rilevata nei bambini di età compresa tra 2 e 7 anni in una forma lieve, anche se a volte sia i neonati che gli adolescenti e gli adulti sono malati, soffrire di varicella è molto più difficile.

L'agente causale di questa malattia, sebbene instabile all'esterno del corpo umano, è in grado di volare con particelle di muco per diverse decine di metri, e la sua suscettibilità raggiunge il 90-100%. Ecco perché quando viene rilevata una varicella in una squadra di bambini, viene annunciata la quarantena e i bambini malati vengono isolati. Allo stesso tempo, i genitori sono interessati al fatto se tali misure siano necessarie, è davvero impossibile contattare un malato con uno sano e per quanto tempo si siede in congedo per malattia con varicella?

Come si ottiene la varicella?

La malattia è trasmessa principalmente dalle goccioline trasportate dall'aria dai pazienti durante il loro periodo di infettività:

  • L'ultimo giorno del periodo di incubazione, quando i sintomi della malattia sono ancora assenti.
  • Durante l'intero periodo acuto, quando i brufoli saltano fuori sulla pelle e la temperatura è elevata.
  • Altri 5 giorni dopo l'uscita delle ultime bolle.

L'infezione è possibile anche attraverso il contatto, se si toccano le bolle, perché all'interno di ciascuna di esse ci sono molti virus che causano la varicella. Inoltre, l'infezione viene trasmessa dalla madre al feto durante la gestazione.

Poiché il virus non tollera gli effetti di vari fattori ambientali, rapidamente (entro 10-15 minuti) muore al di fuori del corpo del paziente, quindi, attraverso terze parti e oggetti, la varicella non viene praticamente trasmessa.

La fonte del virus per un bambino può essere una persona anziana con l'herpes zoster, poiché l'agente eziologico di queste due malattie è lo stesso. Il fatto è che il virus varicella zoster dopo il recupero non lascia il corpo, ma rimane nei tessuti del sistema nervoso, manifestandosi in persone di oltre 40 anni sotto forma di herpes zoster. Se il bambino ha un contatto con una tale eruzione, otterrà la varicella.

I sintomi della malattia

Secondo i primi segni della malattia, è molto difficile stabilire che si tratta di varicella. Il bambino si lamenta di mal di testa, mal di gola, debolezza, si rifiuta di mangiare, non dorme bene, perde interesse nei giochi. Quindi inizia e qualsiasi altra infezione infantile. Ma non appena lo stesso giorno o il giorno successivo si alza la temperatura corporea e compare una caratteristica eruzione vescicante, la diagnosi diventa chiara senza ulteriori esami.

All'inizio, piccole macchie di colore rosa-rosso appaiono sulla pelle del corpo del bambino malato. Si trasformano rapidamente in papule (tale acne è come punture di zanzara), e quindi diventano bolle a camera singola con un liquido trasparente all'interno. Inoltre, il contenuto delle vescicole diventa torbido, le bolle scoppiano e le croste si formano dall'alto. Se non sono danneggiati, l'eritema passa senza lasciare traccia.

Si noti che la varicella è molto pruriginosa, portando un notevole disagio al bambino malato. Inoltre, mentre la prima eruzione guarisce, nuove eruzioni emergono vicino alle vescicole incrostate in altre zone della pelle (nella testa, sulle estremità). Allo stesso tempo, con ogni successiva "ondata" di eruzioni cutanee, la temperatura corporea aumenta di nuovo.

Perché i bambini con la varicella sono isolati?

La maggior parte dei bambini al di sotto dei 10 anni ha la varicella abbastanza facilmente, quindi questa infezione sembra innocua per molti genitori e non capiscono la necessità di mettere in quarantena.

Perdono di vista il fatto che per alcune categorie di persone la malattia infettiva di un bambino è un grave pericolo:

  • Per i bambini con immunodeficienza.
  • Per i bambini che hanno patologie croniche.
  • Per adolescenti e adulti che non hanno avuto la varicella durante l'infanzia.
  • Per le donne incinte nel primo trimestre di gravidanza, se non sono vaccinate e non sono ammalate prima.

Per evitare il contatto con queste persone, i bambini malati non dovrebbero andare all'asilo e andare fuori.

Quanto dura la varicella?

Dire esattamente quanti giorni si ammalano di varicella è impossibile. La durata della malattia in un bambino dipende da molti fattori, ad esempio, dal suo stato di salute, dall'età, dalla presenza di patologie croniche, dall'attività del virus e da molti altri.

In generale, durante la varicella, è possibile distinguere i seguenti periodi:

  1. L'incubazione. Inizia dal momento dell'infezione e termina con i primi sintomi clinici della malattia. Durante tale periodo, la durata media della quale nei bambini è di 2 settimane (il minimo è di 7 giorni e il massimo di 21 giorni), il bambino non ha sintomi di infezione ed è impossibile determinare che abbia già iniziato ad avere la varicella.
  2. Prodromo. Questo è il nome del periodo non durevole (1-2 giorni) durante il quale il bambino non si sente bene, ma l'eruzione cutanea è ancora assente, quindi non è ancora possibile diagnosticare la varicella.
  3. Eruzioni cutanee. In questo periodo, la malattia si manifesta in modo particolarmente attivo e il bambino è molto contagioso con gli altri. Le eruzioni cutanee possono comparire sulla pelle una sola volta, ma più spesso si verificano in "onde" e durano per 2-9 giorni.
  4. Recovery. Questo periodo di malattia inizia con la comparsa delle ultime vescicole "fresche" sulla pelle. Dopo 5 giorni, il bambino non è più considerato contagioso. L'eruzione cutanea rimane sul corpo per 1-2 settimane, dopo di che le croste cadono e la pelle guarisce completamente.

Come puoi vedere, la durata di ciascuno dei periodi potrebbe essere diversa. Quando un bambino ha una forma lieve, dopo un breve periodo prodromico, compaiono diverse bolle nello stesso giorno e in 1-2 giorni si coprono di croste, cioè la malattia dura circa 7-8 giorni. Con un decorso severo e la comparsa di complicazioni, la malattia può essere ritardata per diverse settimane.

I bambini che hanno la varicella sono protetti da tale infezione fino alla fine della loro vita. La re-infezione è possibile in casi estremamente rari ed è solitamente associata a problemi con il sistema immunitario. Quindi preoccuparsi di quanti anni l'immunità dalla varicella che tuo figlio riceverà non vale la pena. Anche con una forma lieve di protezione dal virus sarà resistente e durerà per tutta la vita.

Quanti giorni dovrebbe avere un bambino malato a casa?

La durata della quarantena domestica in ciascun caso, la varicella è determinata individualmente. Di solito, i medici sono guidati dal momento della comparsa delle ultime vescicole e consentono di camminare 5 giorni dopo.

Tuttavia, i bambini che frequentano l'asilo e la scuola sono invitati a rimanere a casa un po 'più a lungo, perché l'immunità dopo la varicella diminuisce. Di solito il bambino viene scaricato dopo la scomparsa di tutte le croste dalla pelle, quando passeranno le macchie dall'eruzione. Molto spesso ciò si verifica dopo 2 settimane dall'inizio della malattia.

trattamento

La maggior parte dei casi di varicella durante l'infanzia sono trattati a casa con l'uso di farmaci sintomatici. Solo le forme gravi di varicella devono essere trattate in ospedale con farmaci antivirali.

Il bambino è raccomandato riposo a letto, bevanda abbondante, cibo risparmiando per il tratto digestivo. Un'eruzione cutanea per prevenire l'infezione e alleviare il prurito è macchiata con vernice verde, fucorcina, PoxCline, Zindol, soluzione di soda e altri mezzi locali. Se il prurito è molto pronunciato, antistaminici e medicinali sedativi vengono raccolti insieme al pediatra.

Varicella negli adulti: durata della malattia

Quando incontriamo una persona con "lentiggini" verdi o rosa sul viso, siamo sicuri che sia malato o che abbia avuto la varicella, che la gente chiama la varicella. I bambini più spesso soffrono di questa malattia infettiva, di solito la malattia è lieve. Solo con i cambiamenti ormonali negli adolescenti, quando i loro corpi sono deboli, la malattia può essere pericolosa con le sue conseguenze.

Ora casi molto comuni di varicella negli adulti. Quando un'immunità umana adulta è debole, può essere infettata da bambini con questa malattia non solo per la prima volta, ma anche ripetutamente. È più difficile per gli adulti trasferire la varicella, poiché potrebbero avere complicazioni imprevedibili a causa della malattia.

Se non hai avuto la "felicità" di prendere la varicella in giovane età, c'è un alto rischio che ti infetti quando sei già un adulto. Va ricordato che la varicella si trasmette facilmente da persona a persona ed è un'infezione molto contagiosa.

Varicella negli adulti

La malattia non è per niente chiamata "vento" perché è trasmessa attraverso l'aria. Se una persona non ha mai sofferto di questa infezione virale e la sua immunità è indebolita, allora può ammalarsi mentre comunica con il corriere di questa infezione. Meno comunemente, puoi diventare infetto attraverso l'abbigliamento.

L'agente eziologico della varicella è un virus appartenente a una delle varietà di herpes. È anche l'agente causale del fuoco di Sant'Antonio. Al fine di non ottenere la varicella, è necessario evitare il contatto con i pazienti affetti da queste malattie. La varicella è trasmessa attraverso l'aria. Il periodo di incubazione negli adulti dura da circa 7 a 21 giorni. La quarantena dura 10 giorni dal momento del rilevamento dei primi punti dell'eruzione sul corpo.

Se hai la febbre (fino a 40 gradi) e hai un'eruzione cutanea sul tuo corpo, questi potrebbero essere i segni iniziali della varicella. L'eruzione è una macchia rosa arrotondata. La malattia è acuta, ci sono vomito, febbre alta, una reazione negativa a suoni forti e luce intensa. Con la malattia per la seconda volta, la varicella, i sintomi non sono così acuti. Lo stato di salute può peggiorare a ogni nuova eruzione cutanea.

Esistono 2 tipi di varicella:

La varicella può manifestarsi in diverse forme: in lieve, moderata, grave.

A differenza dei bambini, nei quali la malattia è tranquilla e possono comportarsi attivamente durante la malattia, gli adulti portano la varicella a letto. Hanno mal di testa, febbre alta, debolezza superata. Le principali raccomandazioni per il trattamento della varicella sono sempre state farmaci antipiretici e verde brillante. I pazienti con varicella diventano sicuri per gli altri quando la nuova acne scompare e cessa di apparire.

Quali sono i periodi di flusso di varicella?

Con la varicella, ci sono diversi periodi di progressione della malattia:

  • Incubazione, la cui durata varia da una a tre settimane.
  • Prodromo.
  • Eruzione giornaliera, la durata di questo periodo dipende da quale forma della malattia: con una forma lieve è di 2-3 giorni, con gravità moderata - 4-5 giorni, con una forma grave - 9 giorni.
  • La formazione di croste.

È possibile ottenere la varicella in qualsiasi momento dell'anno, ma l'incidenza nel periodo invernale-primaverile aumenta in modo particolare.

Come trattare la varicella

Per non pettinare le bolle e non infettare l'infezione, è necessario trattare i punti dell'eruzione delle bolle con vernice verde o fucorcina. La composizione di fucorcina è l'acetone, che può causare allergie, in modo che possano curare l'acne non più di due volte al giorno. Il verde brillante è un farmaco più sicuro, quindi può essere utilizzato fino a quattro volte al giorno. Ci sono altri mezzi per trattare l'eruzione: furatsilin, una soluzione al cinque per cento di permanganato di potassio e altri. Questi farmaci asciugano le bolle di varicella e accelerano il loro processo di guarigione.

Al fine di evitare complicazioni con la varicella è necessario aderire al riposo a letto. È necessario eliminare l'aspetto di suppurazione sulle bolle, per questo è necessario lavare con cura i vestiti e la biancheria. Dopo aver mangiato, si raccomanda di sciacquare intensamente la bocca. Durante la malattia, è necessario osservare l'equilibrio idrico - bere molti liquidi. Prevenire il surriscaldamento del corpo, poiché il sudore aumenta il prurito.

L'eruzione cutanea non può essere inumidita con acqua, poiché minaccia di complicazioni associate a infezioni batteriche delle vescicole, nelle quali si notano lesioni cutanee purulente. Pertanto, è necessario escludere le procedure idriche fino a quando non ci vogliono tre giorni dal momento in cui compaiono le ultime bolle.

Una varicella malata sviluppa l'immunità e la possibilità di ammalarsi di nuovo è piccola (questo è raro). L'infezione secondaria porta alla malattia di herpes zoster. Il trattamento della varicella avviene principalmente a casa, nei casi più gravi, in un ospedale. Dopo che la malattia si è attenuata, possono insorgere seri problemi associati alle lesioni delle mucose degli organi. Sono possibili problemi come il danno cerebrale, varie suppurazioni, danni agli organi respiratori, stomatite acuta, danno renale e sistema linfatico.

Forme di mulini a vento pesanti

Le forme gravi di varicella includono:

  1. Forma emorragica In questa forma, le pareti dei vasi sanguigni sono colpite, un liquido insanguinato si forma nelle vescicole e il paziente ha una temperatura molto elevata. Un rash può formarsi sulle pareti dello stomaco o nel naso, in tali casi, il paziente può sperimentare vomito con sangue o sangue dal naso.
  2. Forma gangrena - quando la pelle muore attorno alle bolle. Dopo che l'eruzione è passata, le ulcere rimangono sulla pelle. Con questa forma di varicella, una temperatura molto elevata può anche durare a lungo.

Per gli adulti, qualsiasi forma di varicella può essere pericolosa. Tutto dipende dall'immunità della persona e dalla sua età. Certo, sarebbe meglio avere la varicella prima di crescere. È molto pericoloso catturare il virus della varicella alle future mamme, specialmente nel primo trimestre. Pertanto, è necessario evitare il contatto con bambini con bambini con la varicella e con persone che hanno l'herpes zoster.

Prevenzione della varicella

Per gli adulti, la salvezza dagli effetti indesiderati della varicella (malattia grave, scarsa tolleranza, tracce lasciate sulla pelle dopo il recupero) è la prevenzione della malattia. Uno dei metodi per prevenire le malattie è l'isolamento. Il virus muore dall'esposizione alla luce solare, quando riscaldato. Il metodo più efficace per prevenire questa malattia è la vaccinazione contro la varicella.

Ci sono vaccini con una garanzia per un breve periodo e per un periodo più lungo, gli schemi di vaccinazione sono singoli o doppi. Al fine di prevenire lo sviluppo della malattia o di garantire che procede senza gravi conseguenze e non a lungo, è necessario essere vaccinati entro 72 ore dal contatto con un paziente con varicella.

La persona non è la fonte della malattia, se ha messo radici. A volte nel sito di iniezione dalla vaccinazione appare arrossamento, gonfiore. Dopo la vaccinazione dovrebbe evitare saune, bagni, piscine. Non caricare te stesso fisicamente, non entrare in contatto con infezioni virali malate.

Se avverti i primi segni di malattia: hai la febbre e un'eruzione cutanea, consulta immediatamente un medico. La questione di quanti adulti soffrono di varicella e per quanto tempo durerà il trattamento non può essere risolta in modo inequivocabile. Dipende da molti fattori. La durata media della malattia è di circa 14 giorni. Una persona diventa contagiosa 2-3 giorni prima che compaia un'eruzione e si sviluppa entro 10-23 giorni dopo l'infezione.

Per quanto tempo gli adulti soffrono di varicella: la durata della malattia, i suoi sintomi e il trattamento

La varicella, o la varicella, è un'infezione diffusa che si verifica soprattutto durante l'infanzia. Si manifesta in media dopo 14 giorni dal momento dell'infezione con il virus. Accade spesso che i genitori non malati "prendano" la malattia dai loro figli.

Come e quanti adulti soffrono di varicella: sintomi

In modo schiacciante, la malattia si verifica nei bambini e negli adolescenti. Fluisce facilmente e non richiede un trattamento complesso. Negli adulti, al contrario: i sintomi sono estremamente difficili da sopportare e spesso ci sono serie complicazioni. Sono stati segnalati anche decessi.

Quindi come va la varicella negli adulti? Il virus varicella-zoster è trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. Cioè, la probabilità di infezione è alta anche dopo una normale conversazione con il paziente. Inoltre, la malattia può essere trasmessa sia dal bambino che da un adulto, un paziente con l'herpes zoster - la varicella e l'herpes zoster hanno lo stesso patogeno.

Nella maggior parte degli adulti, la malattia si manifesta acutamente e acutamente:

  1. Il primo sintomo tipico è un'eruzione cutanea, che assomiglia a piccole chiazze rosee arrotondate con chiari limiti;
  2. Allo stesso tempo, la temperatura sale, che può raggiungere i 40 ° C;
  3. Nei primi giorni, i sintomi di intossicazione sono fortemente pronunciati;
  4. A volte c'è vomito, fotofobia, irritazione da suoni acuti, incoordinazione;
  5. Linfonodi cervicali ingrossati, sottomandibolari, ascellari, inguinali.

Quando parlano della ricorrenza della varicella, hanno l'herpes zoster. Quando i sintomi di recidiva sono meno pronunciati. Nonostante la durata della malattia, con nuove apparizioni di eruzioni cutanee, lo stato di salute tende a peggiorare.

Nell'infanzia / adolescenza, la varicella si presenta senza conseguenze. I sintomi tipici sono eruzioni cutanee e febbre. La terapia è di trattare l'eruzione Zelenko e ricevere antipiretici.

Ma gli adulti soffrono la malattia peggio. Molti hanno mal di testa, malessere generale. E se un bambino malato è sveglio, allora un adulto aderirà al riposo a letto.

Trattamento dei pazienti con varicella

Per prima cosa devi liberarti del prurito. Questo sintomo è pericoloso perché un'infezione batterica può penetrare attraverso i graffi. Il colorante verde anilina è usato per questo scopo. Dopo il trattamento con vernice verde, l'eruzione si asciuga e passa più velocemente, e il prurito diventa meno pronunciato. Applicare verde brillante tratteggiato, solo sugli elementi dell'eruzione. È possibile sostituire il verde brillante con i mezzi "Fukortsin". Asciuga i brufoli più velocemente dei coloranti all'anilina.

Se non ti senti bene, devi stare a letto per diversi giorni. È inoltre necessario monitorare l'igiene - lavare regolarmente vestiti e biancheria da letto. La pulizia ridurrà il rischio di infezione batterica. Altrimenti, quando si è verificata la suppurazione, sono necessari antibiotici. Inoltre, gli adulti dovrebbero bere molto e fare gargarismi dopo ogni pasto.

Di solito, il trattamento viene eseguito con successo a casa. I pazienti sono ospedalizzati solo per gravi malattie. Dopo il recupero, viene prodotta l'immunità per tutta la vita, quindi la varicella ripetuta è molto rara.

La malattia può provocare le seguenti complicazioni:

  • suppurazione;
  • cheratite;
  • un ascesso;
  • encefalite;
  • giada;
  • l'artrite;
  • miocardite;
  • la polmonite;
  • infezione dei linfonodi.

Misure di terapia volte ad alleviare il prurito e l'eruzione cutanea. Al fine di prevenire complicazioni, è molto importante prevenire il surriscaldamento: la sudorazione rilasciata aumenta il disagio.

Il paziente rimane infetto fino a quando l'eruzione è coperta da croste. Sicuro per gli altri, lo farà, quando cesseranno di apparire nuovi elementi dell'eruzione.

Domande frequenti

Quanto dura la malattia ed è possibile che si ammali una seconda volta?

Di regola, la malattia dura solo 2 settimane. Una malattia ricorrente è possibile, ma si verifica abbastanza raramente. La reinfezione è possibile, ma ciò accade in casi eccezionali.

La maggior parte delle persone non viene infettata una seconda volta. Ma se questo accade, allora a causa dell'immunità fortemente indebolita. Tuttavia, non si verificano complicazioni, il decorso della malattia è stabile.

Le bolle scoppiano dopo 2-6 giorni dal momento dell'apparizione.

Quanto dura il periodo di incubazione? Dopo quanto si versa?

I primi elementi dell'eruzione si presentano dopo 11-21 giorni. Il periodo più pericoloso è i primi 14 giorni.

Quanti giorni dura la temperatura?

In un adulto, la febbre è osservata fino a 3 giorni di fila. Con una complicazione potrebbe darti più fastidio. In alcuni casi, il termometro può raggiungere i 40 ° C.

Durata del vaccino?

L'effetto della vaccinazione persiste per circa 20 anni. Dopo questo tempo, puoi rientrare nel vaccino.

In media, si ottiene quanto segue:

  • periodo di incubazione - 11-21 giorni;
  • prodromico - 1-2 giorni. Ci sono segni di ARVI / ARI;
  • periodo di eruzione - 3-10 giorni;
  • recupero - circa 5 giorni (bolle scoppiate, ricoperte di croste).

Malattia grave

In questo caso, c'è una visione della forma emorragica della malattia, che è accompagnata da danni ai vasi sanguigni. Un'altra caratteristica distintiva: le bolle sul corpo sono piene di liquido insanguinato. La temperatura sale a tassi molto alti. Un'eruzione cutanea può interessare il rivestimento dello stomaco, con conseguente vomito sanguinante e sanguinamento nasale con lesioni della mucosa nasale.

Un'altra forma complicata di varicella negli adulti è cancrena. È accompagnato da focolai di necrosi in prossimità degli elementi dell'eruzione cutanea e della febbre alta. Quando passa l'eruzione, ulcere profonde rimarranno sulla pelle.

Le complicanze nella maggior parte dei casi si sviluppano a causa della scarsa immunità e dell'infezione batterica secondaria. L'esito della malattia dipende da diversi fattori: età, stato immunitario, presenza di malattie associate.

La varicella è particolarmente pericolosa per le donne incinte. Le donne in posizione dovrebbero evitare il contatto con i pazienti con varicella e l'herpes zoster. La malattia può provocare malformazioni fetali e persino aborti spontanei.

prevenzione

L'opzione migliore è la vaccinazione. Esistono due tipi di vaccino, entrambi possono essere somministrati ai bambini a partire dall'età di uno, adulti non vaccinati e non malati a rischio.

Il vaccino fatto in Giappone è in vigore da 20 anni. Questo è entrato. Un prodotto prodotto in Belgio fornisce una garanzia per un decennio e viene introdotto due volte.

Il vaccino ha indiscutibili vantaggi. Innanzitutto, la sua azione è volta a prevenire lo sviluppo della malattia. E se ci fosse un contatto con il paziente, allora la malattia sarà molto più facile e veloce da superare.

Dopo l'introduzione del vaccino per diversi giorni, è necessario evitare il contatto con pazienti con infezioni virali respiratorie acute, forti sforzi fisici e limitare le visite a luoghi pubblici. Un leggero gonfiore e arrossamento possono verificarsi nel sito di iniezione.

Varicella negli adulti - sintomi e trattamento, periodo di incubazione, foto, primi segni

La varicella negli adulti è una malattia causata da un virus herpetico di tipo 3. Viene diagnosticato in circa il 10% dei casi ed è accompagnato da un decorso grave con alto rischio di complicanze. È importante sapere in che modo la patologia si manifesta in età adulta per prendere le giuste misure per la sua terapia.

Nell'articolo, consideriamo come viene trasmessa la varicella, quale sia il periodo di incubazione, i primi segni e sintomi negli adulti, nonché il trattamento e le raccomandazioni per il rapido recupero del corpo.

Caratteristiche del flusso di varicella negli adulti

Gli adulti raramente ottengono la varicella, poiché molti di loro hanno già avuto questa malattia durante l'infanzia. Ma se una persona è sfuggita dall'infanzia durante l'infanzia e si è infettata da adulta, la malattia può essere molto difficile e causare varie complicazioni.

Il modo principale di introdurre la varicella è nell'aria. Il virus è molto volatile e anche un singolo contatto indiretto con il paziente durante l'eruzione è sufficiente per l'infezione.

L'infezione si verifica nei pazienti nei seguenti casi:

  1. Una persona durante l'infanzia non ha sofferto la varicella.
  2. Il corpo del paziente per diversi motivi non produce anticorpi contro il virus.
  3. La varicella Zoster, che è contenuta nei gangli laterali in uno stato latente, è stata attivata a causa della soppressione del sistema immunitario del paziente.

La varicella negli adulti ha le sue caratteristiche:

  • gli adulti sono più difficili da sopportare la malattia;
  • più intossicazione che nei bambini;
  • la temperatura sale a 40 gradi e oltre;
  • l'eruzione compare solo su 2-3 giorni di malattia;
  • le eruzioni cutanee sono numerose e possono coprire l'intera superficie del viso e del busto;
  • in metà dei pazienti adulti, gli elementi dell'eruzione sono suppurativi, si formano pustole;
  • al posto dell'infiammazione profonda rimangono cicatrici - pockmarks;
  • Il 20-30% dei pazienti ha complicanze.

motivi

La causa dell'incidenza della varicella è l'infezione da virus Varicella Zoster (HSV-3 o virus herpes simplex di tipo 3). Nel periodo di incubazione, che dura 2 settimane, i sintomi della varicella in un adulto potrebbero non essere osservati.

Il virus è in grado di provocare non solo la varicella, ma anche un'altra malattia con un decorso estremamente sgradevole - scandole (per ulteriori informazioni sul lichene nell'uomo). Questo può verificarsi quando c'è uno stato portante lungo e asintomatico di Varicella Zoster.

L'unico modo possibile per trasmettere la varicella tra la categoria di persone adulte, tuttavia, come nei bambini, è in volo, che diventa possibile con la tosse, la comunicazione e gli starnuti.

Nonostante il fatto che questo virus sia molto contagioso e facilmente trasmesso da goccioline trasportate dall'aria, non è caratterizzato da un'alta sopravvivenza al di fuori del corpo umano. Dopo essere entrato nel corpo, diventa attivo e la persona è contagiosa un paio di giorni prima dell'inizio degli ovvi sintomi della malattia: febbre, eruzioni cutanee e prurito.

I seguenti fattori contribuiscono a una più rapida diffusione della malattia:

  • alta densità di persone nella stanza;
  • mancanza di ventilazione profilattica e regolare pulizia a umido;
  • inosservanza delle norme di igiene personale (trattamento delle mani con sapone dopo aver visitato luoghi pubblici).

Qual è il periodo di incubazione?

Il periodo di incubazione della varicella negli adulti dura 1,5 - 3 settimane dal momento dell'infezione. Durante questo periodo, l'agente patogeno viene introdotto attraverso la membrana mucosa del tratto respiratorio superiore nel sangue e nella linfa, da dove si diffonde in tutto il corpo, moltiplicandosi rapidamente.

Anche la varicella si ammala più spesso, chi ha un'immunità indebolita, ad esempio dopo una grave malattia appena trasferita e un trattamento immunosoppressivo (ad esempio dopo chemioterapia o radioterapia di tumori maligni).

L'immunità alla varicella si sviluppa dopo l'infezione. Si ritiene che l'immunità post-infettiva fornisca una protezione permanente contro le infezioni. Tuttavia, alcune persone registrano casi ripetuti di varicella, che è associato a un indebolimento della difesa immunitaria.

Primi segni

Quali sono i sintomi e i primi segni di varicella negli adulti? La varicella inizia come un raffreddore, influenza, con intossicazione generale:

  • Leggera temperatura Quando i sintomi descritti sopra, c'è anche un leggero aumento della temperatura. Questa è la fase iniziale della resistenza del corpo al virus.
  • Violazione della coordinazione del movimento. Si verifica a causa di mal di testa, febbre, indisposizione.
  • Debolezza generale del corpo
  • La nausea è possibile.

Il decorso della malattia è accompagnato da una mancanza di appetito, disturbi del sonno, uno stato febbrile costante - il cui picco, caratterizzato da un forte aumento della temperatura, cade il primo giorno di infezione.

La varicella negli adulti è piuttosto difficile e manifesta una serie di sintomi. Per evitare lo sviluppo di complicanze, è necessario ai primi segni di patologia contattare uno specialista e iniziare a condurre una terapia complessa.

I sintomi della varicella negli adulti, foto

Come ogni patologia infettiva, la varicella negli adulti è caratterizzata dallo sviluppo progressivo delle manifestazioni patologiche e cliniche. Pertanto, la durata media del periodo di incubazione del virus è di 14 giorni.

Sintomi della varicella negli adulti:

  • Nella maggior parte dei casi, la malattia inizia bruscamente e bruscamente. Anche se alcune persone non si sentono bene alcuni giorni prima.
  • Rompere il dolore alle articolazioni e ai muscoli.
  • La temperatura sale e tiene fino a 40 ° C, è accompagnata da brividi, aumento della debolezza.
  • Il paziente ha linfonodi ingrossati - orecchio, inguinale, sottomandibolare e ascellare, diventano dolenti alla palpazione.
  • Eruzione ondulatoria che dura circa 10 giorni.
  • Inizialmente, piccole macchie rosse appaiono sulla pelle, che dopo poche ore si trasformano in vesciche acquose (papule), trasformando in vescicole (piaghe umide). L'intero processo è accompagnato da un forte prurito oltre a brividi e calore. Le vescicole sul posto rapidamente formano croste essiccanti.
  • Eruzioni cutanee abbondanti sulla pelle, le mucose causano prurito insopportabile. Un rash può apparire nel tratto respiratorio superiore, nella zona genitale. Se l'infezione entra nella ferita pettinata, la situazione è complicata, potrebbero esserci cicatrici o cicatrici.
  • Inoltre, durante la prima settimana una nuova porzione di eruzione cutanea e febbre può comparire più volte.

Negli adulti, la varicella è più complessa, ad esempio, l'intossicazione è più forte, la febbre è più lunga e c'è un'alta probabilità di suppurazione.

  • soddisfacente condizione generale del paziente;
  • nessun segno di intossicazione;
  • le eruzioni cutanee compaiono non più di 3 giorni;
  • c'è un aumento della temperatura a 40 C.
  • la gravità dell'intossicazione è moderata;
  • temperatura corporea non superiore a 39 ° C;
  • il dolore;
  • eruzione cutanea si verifica in quantità copiose.
  • grave intossicazione del corpo;
  • grave eruzione cutanea in tutte le parti del corpo e delle mucose;
  • danno al sistema nervoso, cervello.

Quando inizia a versare, è necessario monitorare attentamente il numero di vescicole, lubrificandole costantemente con un unguento o gel dai graffi. Prima appare una macchia e dopo - una bolla con un liquido acquoso. La parte superiore dei brufoli viene pressata al centro. Non possono essere derubati - c'è un'alta probabilità di complicazioni aggravanti.

Che aspetto ha una varicella in una foto nei pazienti adulti: un'eruzione maculopapulare in questa malattia sembra molto caratteristica. È importante notare le differenze nella foto prima e dopo la malattia per capire come passa l'eruzione cutanea:

Il prurito per la varicella negli adulti è solitamente piuttosto intenso, quindi i pazienti pettinano gli elementi dell'eruzione cutanea, che provoca lo sviluppo di cicatrici atrofiche intracutanee.

Quanti giorni dura la varicella adulta?

Verso la fine di 2 settimane, le vescicole si "acquattano", si asciugano e iniziano a sgretolarsi, lasciando al loro posto cerchi di una pelle rosa pallido sensibile ai cambiamenti di temperatura. Se la varicella procede con complicanze, il periodo di trattamento può durare 1,5-2 mesi. La maggior parte della forma severa con complicazioni successive è osservata in pazienti con immunità indebolita.

È possibile re-infezione?

La varicella ripetuta negli adulti è possibile, specialmente nelle persone con un sistema immunitario indebolito. Di regola, la malattia ricorrente si presenta in forma più lieve.

complicazioni

La varicella per adulti è pericolosa per la salute sia da sola che dall'apparizione di gravi complicanze. Le cicatrici risultanti al posto delle bolle - questo è un notevole difetto estetico della pelle. La varicella può causare complicazioni nelle persone a rischio. Questa categoria include:

  • donne incinte
  • persone che fumano
  • pazienti con immunità debole,
  • affetti da malattie polmonari croniche diverse dagli asmatici.

Più una persona è anziana, più difficile è la varicella. Particolare pericolo di varicella negli adulti è per le donne in gravidanza, perché la varicella trasferita durante i primi mesi di gravidanza può portare a gravi patologie o alla morte del feto, e nell'ultimo trimestre di gravidanza può contribuire alla nascita prematura o allo sviluppo di una varicella congenita in un bambino.

Elenco di possibili complicazioni:

  • l'artrite;
  • encefalite;
  • malattie cardiache;
  • insufficienza renale;
  • l'epatite;
  • un ascesso;
  • seri suppurativi;
  • la polmonite;
  • danno al sistema linfatico;
  • malattie della pelle;
  • sepsi (avvelenamento del sangue).

Al fine di evitare le conseguenze della pelle, è importante garantire un'igiene personale accurata, evitare la pettinatura e la penetrazione di microrganismi piogeni nei noduli.

diagnostica

Quale medico ti aiuterà? In presenza o sospetto dello sviluppo di questa malattia, è necessario contattare immediatamente esperti come specialista in malattie infettive e terapista.

Alla presenza di eruzioni caratteristiche le diagnostics di varicella in un adulto non sono difficili. Oltre all'esame visivo del medico, il paziente dona anche il sangue per gli anticorpi a Varcelle Zoster. Il rapporto di indicatori permette di determinare lo stadio della patologia.

Un adulto infetto da varicella alla fine del periodo di incubazione

Come curare la varicella negli adulti?

Il trattamento della varicella negli adulti deve essere effettuato solo sotto la supervisione di un medico, l'autotrattamento è severamente vietato, dal momento che diversi farmaci possono essere prescritti per diverse forme della malattia.

Regole importanti durante il trattamento:

  • osservare il riposo a letto;
  • accelerare la rimozione delle tossine per aumentare il volume di fluido consumato. È meglio bere bevande a base di frutti di bosco, composte di frutta, tè verdi e alle erbe con limone e miele.
  • nei casi più gravi, non rifiutare l'ospedalizzazione;
  • nel periodo acuto, irrigazione dell'eruzione non dovrebbe essere. Con il sollievo della condizione, puoi fare una doccia calda, ma non vaporizzare e strofinare la pelle, in modo da non interrompere la crosta secca formata.
  • È molto importante osservare i requisiti sanitari e igienici durante la malattia - cambiare continuamente biancheria, vestiti, lavarsi le mani, elaborare chiodi per evitare la ripetizione di eruzioni cutanee.
  • la bocca dopo ogni pasto dovrebbe essere accuratamente risciacquata.
  • Non contattare persone sane durante il periodo infettivo della malattia.

Preparati per la varicella

L'aspetto più importante del trattamento è la terapia patogenetica ed etiotropica. Per questi scopi, applicare:

  • antivirali (aciclovir nel programma pillola e applicazione topica);
  • l'uso di immunomodulatori - agenti che stimolano la produzione di interferoni endogeni (proteine ​​che hanno un effetto antivirale);
  • Antistaminici. Necessario per eliminare i sintomi di prurito e altre manifestazioni di ipersensibilità. Assegna Suprastin, cetirizina, loratadina e altri farmaci.
  • Farmaci antipiretici Ibuprofen, Panadol.
  • Gli antibiotici per la varicella sono prescritti se i medici diagnosticano l'adesione di un'infezione secondaria, ad esempio l'infezione di pustole.

Mezzi per l'elaborazione esterna

Per il trattamento esterno delle lesioni utilizzare:

  • Fukortsin.
  • Furatsilin.
  • Acido borico
  • Balsamo Psilo
  • Lozione alla calamina
  • Verdi diamante
  • Unguento Aciclovir.
  • Gel Fenistil.
  • Sintomicina di linimento

Quando si tratta un'eruzione cutanea, è molto importante non usare la stessa bacchetta con un bastoncino di cotone per diversi tipi di bolle. In caso contrario, è probabile che infetti la pelle ancora non infetta.

Di conseguenza, segue la seguente domanda: "In che giorno puoi smettere di trattare le ferite e per quanto tempo dovrebbero essere imbrattate?". Le eruzioni cutanee dovrebbero essere trattate come appaiono e fino a quando non ne cesseranno di nuove. Durante questo periodo di tempo è necessario osservare il riposo a letto, trattare la superficie delle mani con un antisettico e monitorare la pulizia della biancheria da letto e della biancheria intima.

Nei casi in cui tutto il trattamento di cui sopra non ha portato sollievo e gli antibiotici non portano sollievo, e il paziente inizia a convulsioni, vomito e forte mal di testa (che indica un danno cerebrale), è necessario ricovero urgente.

dieta

La dieta con la varicella aiuta a ridurre l'infiammazione sulla pelle. Quando si manifestano eruzioni cutanee nella cavità orale, la dieta ha un effetto parsimonioso, proteggendo la mucosa dall'irritazione meccanica e chimica

Quindi, cosa puoi mangiare con una varicella per un adulto? Nella dieta di un adulto malato di varicella, tutti i piatti dovrebbero essere bolliti, in umido o al vapore. Non dovrebbero essere salati, troppo dolci, aspri, piccanti.

La dieta dovrebbe consistere principalmente di verdure, frutta, alimenti proteici e prodotti caseari. È vietato bere bevande alcoliche e abusare di cibi a base di carboidrati nella varicella.

Menu di esempio per la varicella:

  1. Colazione: porridge di grano saraceno o farina d'avena su latte senza zucchero, uovo sodo.
  2. Seconda colazione: ricotta a basso contenuto di grassi e panna acida senza zucchero, un bicchiere di ryazhenka o kefir.
  3. Pranzo: zuppa di verdure o brodo di carne poco concentrato, non concentrato, pesce bollito con verdure o polpettine al vapore.
  4. L'ora del tè: un bicchiere di succo di verdura appena spremuto per due terzi diluito con acqua.
  5. Cena: casseruola di ricotta o kefir, mela verde grattugiata, tisane con cracker, melanzane al forno o zucchine.

Consigli dietetici:

  • Si consiglia di far bollire o cuocere a vapore tutti i piatti, ma non di friggere;
  • Le verdure possono essere consumate crude o dopo il trattamento termico;
  • Nella forma grave della malattia, è consentito utilizzare purea di zuppe, porridge, ecc., Vale a dire eventuali piatti liquidi.

Rimedi popolari

I rimedi popolari che accelerano il recupero possono essere usati solo come terapia aggiuntiva per il trattamento principale. Non è sufficiente usare solo le seguenti prescrizioni nella lotta contro la varicella, e quindi non possono sostituire la terapia prescritta dal medico.

  1. Una miscela di oliva e olio essenziale di bergamotto. Questa composizione può lubrificare l'eruzione cutanea: riduce l'infiammazione e lenisce il prurito.
  2. Se l'eruzione è comparsa anche sulla mucosa orale, si consiglia il risciacquo con decotto di salvia, camomilla, calendula e altre erbe che hanno proprietà antisettiche e antinfiammatorie.
  3. Per il recupero generale, è necessario fare un'infusione di foglie e gambi di prezzemolo. Un cucchiaio di raccolta di erba versare acqua bollente, lasciare riposare per un quarto d'ora, scolare e raffreddare. Prendi 50 grammi 4 volte al giorno.

Pertanto, l'uso di droghe ed erbe porterà ad un più facile trasferimento dello stato acuto e una rapida guarigione. Le erbe allevia l'infiammazione e i farmaci normalizzano le condizioni generali.

Vaccinazione per la varicella negli adulti

Una malattia che ha sofferto nell'infanzia di solito dà un'immunità duratura per la vita. Ma per coloro che non si ammalano durante l'infanzia e per coloro che sono a rischio per lo sviluppo di forme gravi della malattia, esiste la possibilità di vaccinazione.

La vaccinazione è indicata per i pazienti a rischio:

  • non precedentemente ammalato e non vaccinato;
  • soffre di leucemia acuta;
  • immunosoppressori trattati, compresi i corticosteroidi;
  • in attesa di un trapianto;
  • soffre di gravi malattie croniche.

La vaccinazione potrebbe essere urgente. Si effettua nei primi tre giorni dopo il contatto con una persona malata.

In conclusione, ripetiamo i punti principali:

  • Vaccinato o non cambiare la varicella individualmente.
  • Si consiglia di consultare il proprio medico circa la presenza di indicazioni e controindicazioni.
  • Le persone a rischio dovrebbero essere vaccinate per prime.
  • La vaccinazione protegge non solo dalla varicella, ma anche dal fuoco di Sant'Antonio - le conseguenze remote della malattia.
  • Con l'aiuto di vaccini, è possibile effettuare la profilassi d'emergenza dopo il contatto con una persona con la varicella.
  • Si consiglia di preparare questo vaccino quando si pianifica una gravidanza.

prevenzione

La prevenzione della varicella negli adulti è di evitare il contatto con i pazienti. Se un'infezione si verifica in una famiglia infetta, dovrebbe:

  • isolare in una stanza separata
  • effettuare arieggiamenti regolari e pulizia a umido,
  • utilizzare una maschera medica durante la comunicazione,
  • lavarsi le mani più spesso.

Tuttavia, un'alta suscettibilità al virus rende inefficaci le misure preventive.

Il compito principale nel trattare la varicella negli adulti non è solo quello di eliminare i sintomi e fermare lo sviluppo del virus, ma anche di prevenire possibili complicazioni.

Quanti adulti soffrono di varicella

Alcuni decenni fa, si riteneva che solo i bambini piccoli fossero malati di varicella e che non fosse minacciato dagli adulti. Forse in quel momento era così, ma oggi l'immagine è completamente diversa. A causa di molti fattori, adulti e bambini possono ammalarsi di varicella e non una volta. Negli individui adulti, questa infezione, di regola, assume la natura severa del corso, accompagnata da manifestazioni abbastanza aggressive. Quanti adulti soffrono di varicella è l'argomento di questo utile articolo.

Per capire questo problema, dobbiamo determinare come la malattia si sviluppa e progredisce.

Periodi di infezione

La varicella è divisa in 4 fasi di sviluppo, ognuna caratterizzata da caratteristiche, manifestazioni e durata proprie:

Il periodo di incubazione dell'infezione, chiamato anche il periodo di latenza o forma latente della malattia. In questo periodo di tempo, che inizia con il momento dell'infezione, ci sono processi invisibili agli occhi. Una persona si sente in buona salute durante l'intera fase e solo nella fase finale, negli ultimi 2-3 giorni, il paziente può manifestare debolezza e malessere generale, che sono spesso attribuiti alla fatica e alla mancanza di sonno. Il periodo di incubazione negli adulti dura in media 14-18 giorni;

Cosa succede nel corpo? Il virus in questa fase si adatta alle nuove condizioni ed è fisso, penetrando nelle cellule sane delle mucose e degli strati superiori del derma. Inoltre, il virus sostituisce la catena del DNA del sistema cellulare per la produzione di materiale proteico con il suo (il virus porta la catena del DNA nel suo corpo). Allo stesso tempo, la cellula continua a svolgere attivamente la funzione di produzione, "senza sospettare" che produce il virus che si accumula in questa cella. Quindi la cellula viene distrutta (si disintegra) e un enorme numero di virus nascosti al suo interno si rompe e il ciclo si ripete. In futuro, il patogeno dell'infezione si diffonde in tutto il corpo con il sangue e il fluido linfatico, causando l'avvelenamento infettivo dell'intero organismo (intossicazione). In questo periodo avviene un altro processo molto importante: lo sviluppo di una risposta immunitaria. Questo processo è estremamente difficile, ma se è breve, i linfociti B, attraverso l'influenza dell'antigene virale, vengono trasformati in plasmacellule, che iniziano a produrre anticorpi specifici contro le glicoproteine, che in seguito svolgono un ruolo chiave nella lotta alla minaccia virale.

  • Periodo prodromico o prefigurativo. Si ritiene che in questo periodo di tempo, l'avvelenamento infettivo raggiunga il livello richiesto e il corpo innesca i meccanismi necessari per combattere l'infezione. A causa di questi due fattori, compaiono manifestazioni sintomatiche:
  • Aumentare il livello di temperatura, raggiungendo spesso 39-40 gradi;
  • Nausea, vomito possibile;
  • Mal di testa acuto;
  • Dolore alle articolazioni e ai muscoli in tutto il corpo;
  • Spasmi e crampi dei singoli gruppi muscolari. Quando la temperatura raggiunge più di 39 gradi, possono essere osservati contrazioni involontarie degli arti;
  • Debolezza generale e letargia di tutto l'organismo;
  • Brividi / febbre;

Quanti più la varicella è adulta in questa fase? Il periodo prodromico inizia con la comparsa dei primi sintomi e termina con la transizione al successivo stadio di sviluppo - il periodo di eruzione cutanea. Di regola, è di 1-3 giorni. I sintomi non scompaiono, ma aumentano solo la loro gravità;

Tutti questi sintomi assomigliano alle manifestazioni della malattia respiratoria acuta, il che rende difficile diagnosticare la malattia in questa fase dell'infezione.

  • Periodo di eruzione. In questo periodo di tempo compaiono i primi elementi dell'eruzione e questo periodo dura fino a quando compaiono gli ultimi focolai di esantema. L'eruzione cutanea con varicella ha un carattere polimorfico, cioè attraversa diverse fasi di sviluppo, trasformando e modificando.

Le prime eruzioni sembrano macchie rosso-rosa e si chiamano roseola. Sono localizzati, di regola, sulla pelle del viso e della testa (nell'attaccatura dei capelli). Dopo un breve periodo di tempo, al massimo entro 24 ore, i roseoli si trasformano in papule: al centro si forma un piccolo nodulo di foca, che è leggermente sollevato sopra la superficie comune. Sembra un brufolo. Allo stesso tempo, i fuochi dell'esantema cominciano ad apparire su tutto il corpo: su braccia e gambe, spalle, fianchi, addome, petto, ecc. Inoltre, a seconda della gravità dell'infezione, possono formarsi eruzioni cutanee sulle mucose della bocca, della gola e del naso, nella regione inguinale, sui genitali e persino sulle regioni degli occhi (occhio) e degli occhi. Sotto forma di papule, l'eruzione non dura a lungo e nel giro di 24-48 ore cambia di nuovo la sua "apparenza", trasformandosi in vescicole. I noduli iniziano a riempirsi di un liquido trasparente contenente un'enorme concentrazione dell'agente infettivo e aumentano di dimensioni, riempiendo quasi l'intera area delle macchie. I vesci sembrano piccole bolle con un bordo rossastro. Entro 24-48 ore, le bolle si seccano e cominciano a coprirsi con una caratteristica crosta marrone, che scompare in 6-10 giorni, lasciando dietro di sé piccole macchie rosa o rosse. Anche i granelli residui passano da soli.

Quanti giorni gli adulti soffrono di varicella durante un'eruzione? Di regola, nei membri adulti della società, questa fase dura da 7 a 12 giorni;

Rash con varicella, spesso accompagnato da un forte desiderio di graffiare le zone interessate della pelle. È vietato farlo, perché se l'integrità della vescicola è disturbata, c'è la possibilità che batteri dannosi che possono provocare lo sviluppo di un'infezione batterica compaiano nella ferita risultante. E questo è significativamente complicato dal decorso della malattia, e dopo tale complicazione, spesso, rimangono profonde violazioni della pelle sotto forma di cicatrici, di cui è difficile liberarsi.

  • Il periodo di recupero In questa fase, l'infezione recede: la temperatura diminuisce e gradualmente si normalizza, i nuovi elementi dell'eruzione non compaiono, il paziente avverte il miglioramento delle condizioni generali. Si ritiene che entro 5-6 giorni dall'apparizione degli ultimi focolai di esantema, la persona sia malata;

Quanti adulti sono malati di varicella? Dopo aver chiarito tutte le informazioni necessarie, possiamo ricavare la cifra media.

Quanto costa un adulto più varicella

Si noti che in questo articolo abbiamo considerato i dati medi. Non abbiamo tenuto conto delle forme atipiche di infezione, poiché sono ormai rare e alcune caratteristiche individuali del corpo umano contribuiscono sempre al loro aspetto.

Prenderemo le prime manifestazioni sintomatiche come punto di riferimento e la fine effettiva della malattia come punto finale.

Quanti giorni un uomo adulto ha la varicella? La salute grave accompagnerà il paziente per 13-21 giorni.