Dopo quanti giorni puoi lavare dopo una varicella

Negli uomini

La domanda "è possibile lavare con la varicella" è sempre stata discussa. E se i pediatri precedenti negavano categoricamente i bambini malati in questa procedura, ora le opinioni dei medici differiscono, il che è collegato a uno studio più dettagliato dell'effetto del virus e dei processi che avvengono nella pelle dei bambini con varicella.

Che cos'è una varicella

La varicella è considerata l'infezione più comune, che colpisce principalmente i bambini di 2-7 anni.

La malattia si verifica nei neonati, se la madre non ha avuto la varicella prima e la briciola non è protetta dai suoi anticorpi. Inoltre, la varicella può ferire adolescenti e adulti e il decorso della malattia in molti casi è grave.

La malattia si manifesta con febbre, malessere e lesioni cutanee. Un particolare disagio per un bambino con una tale malattia è l'eritema. È rappresentato da bolle che sono piuttosto pruriginose. In questo caso, è impossibile graffiare l'eruzione cutanea, perché non solo i batteri patogeni possono entrare nella pelle danneggiata, ma anche lasciare tracce che spesso non scompaiono fino alla fine della vita.

Nei bambini che hanno avuto la varicella fino alla fine della vita, l'immunità rimane a questa infezione. La malattia viene solitamente trattata in modo sintomatico. Con forte calore, danno l'ibuprofene o il paracetamolo e lubrificano la pelle con agenti che eliminano il prurito. Se il corso della varicella è moderato o grave, ricorrere alla nomina di farmaci antivirali, ad esempio, compresse di aciclovir.

È possibile fare il bagno a un bambino con la varicella

Una volta che le procedure di igiene sotto forma di bagni per i bambini con la varicella erano controindicati. I medici hanno spiegato "perché no" al fatto che l'eruzione cutanea dovrebbe essere asciugata, e dopo il bagno le croste, al contrario, sono state immerse e ammorbidite.

Oggigiorno, la maggior parte dei pediatri non proibisce di fare il bagno ai bambini con la varicella.

Al contrario, credono che una procedura così igienica prevenga l'ulteriore infezione della pelle. Inoltre, con frequenti bagni, il prurito della pelle diminuirà, così che sarà possibile non usare antistaminici nel trattamento.

In questo caso, i bambini che fanno il bagno con la varicella dovrebbero essere correttamente, seguendo questi suggerimenti:

  • La temperatura dovrebbe essere confortevole. L'acqua non dovrebbe mai essere troppo calda. Considerare la temperatura ottimale non superiore a + 37 + 38 ° C.
  • Per lavare il tuo bambino con la varicella, è meglio usare solo acqua pulita. Non si consiglia l'applicazione di detersivi (pelli, gel, saponi, shampoo) sulla pelle ricoperta di eruzioni cutanee. Se la madre è interessata a quando puoi lavare il bambino con il sapone, allora la risposta dei medici sarà "non appena tutte le eruzioni guariranno".
  • Decotto di erbe (ad esempio, camomilla o corteccia di quercia) o un po 'di permanganato di potassio possono essere aggiunti all'acqua.
  • Non puoi strofinare la pelle con la salvietta, e se il bambino viene lavato sotto la doccia, la pressione dovrebbe essere debole.
  • La procedura non dovrebbe essere lunga. Basta tenere il bambino nella vasca da 1 a 5 minuti e lavare solo 1-3 minuti sotto la doccia.
  • Non strofinare la pelle del bambino dopo il bagno con un asciugamano. È meglio avvolgere il corpo del bambino con un lenzuolo o un pannolino grande dopo che il bambino è stato rimosso dal bagno in modo che tutta l'acqua sia assorbita. In questo caso, il pannolino o il foglio dopo aver bagnato la pelle del bambino devono essere inviati al lavaggio.
  • Immediatamente dopo il bagno, la pelle deve essere trattata con un preparato antisettico, ad esempio, lozione alla calamina, soluzione verde brillante o Zindol.

Che giorno puoi lavare

Di regola, nei primi giorni delle manifestazioni di varicella in un bambino, la temperatura aumenta fortemente e le condizioni generali peggiorano. Ecco perché nel periodo acuto dei bambini non fare il bagno, e asciugare con salviettine umidificate. Si raccomanda un bagno completo da due a quattro giorni dopo l'insorgenza della malattia, quando il benessere del bambino migliora e la prima eruzione cutanea inizia a ricoprirsi di croste.

Quante volte puoi fare il bagno

Per ridurre il prurito, proteggere la pelle dalle infezioni e alleviare il disagio di un bambino con la varicella, fare il bagno può essere frequente - fino a 4-6 volte al giorno.

Opinione del Dr. Komarovsky

Un medico popolare sostiene il punto di vista dei pediatri stranieri che è possibile lavare un bambino con la varicella. Komarovsky ritiene che un bagno per la varicella sia un buon modo per pulire la pelle di un bambino dalle impurità e alleviare il prurito. Allo stesso tempo, focalizza l'attenzione dei genitori sul fatto che l'acqua del bagno dovrebbe essere fresca, e il prurito provoca il surriscaldamento. E quindi, nella stanza in cui il bambino è malato di varicella, non dovrebbe essere troppo secco e caldo.

Posso andare al bagno

Fare il bagno a un bambino in un bagno per la varicella non è raccomandato per diversi motivi. In primo luogo, il bambino nella fase acuta della malattia più 5 giorni dopo l'apparizione delle ultime vesciche è contagioso, quindi non dovrebbe contattare altre persone. Poiché il bagno è un luogo pubblico, visitarlo con un bambino che ha la varicella è inaccettabile. In secondo luogo, a causa dell'alta temperatura e della sudorazione attiva, il prurito della pelle è peggiorato con la varicella, quindi, anche se non c'è nessuno nella vasca diversa dal bambino malato e dai suoi genitori, tale procedura igienica sarà inappropriata.

Cosa e come lavare Zelenka o fukortsin

Non appena i principali sintomi della varicella scompaiono, dopo 4-5 giorni, puoi iniziare a bagnare il tuo bambino come al solito. Allo stesso tempo, molti genitori sono interessati al problema di eliminare le tracce dal fucorcin o dal verde brillante del viso, dei capelli e della pelle del corpo. È possibile eliminare rapidamente i segni rossi o verdi in questo modo: in primo luogo, vaporizzare la pelle del bambino nella vasca da bagno, quindi applicare la schiuma di sapone sulle parti verniciate (usare un sapone per bambini o un bucato), quindi strofinare le macchie.

Inoltre allevia dai punti di roba verde bene:

  • Succo di limone (puoi strofinare la pelle del tuo bambino con una fetta di limone appena tagliato).
  • Dentifricio, che può essere diluito con acqua o latte.
  • Alcol salicilico
  • Perossido di idrogeno o alcool etilico.
  • Struccante.
  • Olio di oliva o di girasole.
  • Salviette alcoliche per attrezzature da ufficio.

Puoi saperne di più sulla varicella guardando il programma del Dr. Komarovsky.

È possibile lavare con la varicella

La varicella è un'infezione a lungo termine. Il più delle volte si verifica nei bambini di tutte le età, ma a volte può ammalarsi e gli adulti. Una caratteristica della malattia sono eruzioni cutanee con vesciche che causano prurito insopportabile. I genitori di bambini malati e adulti malati sono interessati alla domanda: puoi lavare con la varicella? Questo articolo lo dirà.

Parere dei medici sull'igiene con la varicella

I medici stanno ancora discutendo - è possibile nuotare con la varicella? Secondo i nuovi dati, i pazienti possono bagnarsi la pelle, fare la doccia e fare il bagno. In precedenza, molti medici non consentivano il bagno fino a quando le croste sulle bolle si sono seccate.

Perché era proibito lavarsi con la varicella? I medici credevano che in questo modo si verificasse una protezione contro l'invasione attraverso le ferite di papule di microrganismi patogeni, che, in combinazione con il virus della varicella, abbasserebbe ulteriormente l'immunità generale e porterebbe alla comparsa di complicanze.

Quanto hai dovuto rinunciare al lavaggio? Si credeva che fosse impossibile lavarsi fino a quando i segni del pock non fossero guariti, così che non ci fossero brutti segni estetici (cicatrici) sul viso e sul corpo. Era permesso solo lavare, lavare delicatamente il viso, lavare gli occhi, lavare mani e piedi.

Scienziati moderni hanno dimostrato che il contatto con l'acqua non influisce sull'eruzione cutanea, poiché apparirà sulla pelle fino a quando gli anticorpi non si svilupperanno nel patogeno della varicella (virus dell'herpes). Pertanto, è consentito lavare durante il mulino a vento. Una decisione così unanime è stata presa da medici in molti paesi.

L'acqua deterge la pelle, allevia il prurito, rimuove le impurità, il sudore, apre i pori e rilassa il sistema nervoso. Quando la varicella in bambini e adulti dopo il bagno arriva sollievo.

È meglio seguire le procedure idriche dopo la fine della fase grave della malattia: ridurre la febbre, ridurre il numero di nuove eruzioni cutanee, scomparendo la debolezza generale.

Quando posso lavare? È necessario lavare la pelle secondo necessità, specialmente quando l'eruzione dura abbastanza a lungo.

IMPORTANTE! È impossibile lavare se il paziente ha la febbre, un'eruzione cutanea si è insinuata e la varicella passa con complicazioni.

Regole per la cura della pelle in caso di malattia

Non tutti i dottori parleranno delle regole igieniche della cura della pelle con un'eruzione cutanea e in quale giorno si può nuotare. Ma i genitori di bambini e pazienti adulti con la varicella dovrebbero sapere che è permesso seguire procedure idriche con determinati requisiti.

Le regole per la cura della pelle infiammata dovrebbero consistere delle seguenti sfumature:

  • la balneazione inizia dopo un periodo acuto con acqua tiepida;
  • lavare la testa separatamente dal corpo;
  • è necessario fare la doccia senza sapone, shampoo, gel, bucce e scrub, così come senza un panno (non per fare microtrauma);
  • l'impatto delle mani sulla pelle dovrebbe essere morbido;
  • asciugare con un asciugamano personale separato (pannolino morbido), non con attenzione;
  • il bagno dovrebbe essere con acqua tiepida, l'aggiunta di brodi di celidonia, camomilla, successione, corteccia di quercia o calendula (antisettici allevia il prurito e l'infiammazione secca) o una soluzione di manganese rosa debole è la benvenuta;
  • per la prima volta è necessario nuotare per non più di 5 minuti, quindi aumentare le sessioni;
  • Dopo aver lasciato la doccia o il bagno, ogni flaconcino deve essere accuratamente lavorato.

Se non vi è alcun bisogno urgente di igiene, quindi con la varicella il paziente può essere lavato quando le bolle si seccano bene (meglio 5 giorni dopo l'inizio dell'infezione). È permesso fare il bagno al bambino 3 volte al giorno.

IMPORTANTE! Dopo ogni procedura di igiene, viene teso un asciugamano o un pannolino (a scopo di disinfezione). Durante il giorno, al bambino è permesso lavarsi le mani con sapone antibatterico. Tutti gli altri detergenti (gel, sapone costoso) sono severamente vietati.

Lavare dopo la varicella

Non è sempre immediatamente possibile liberarsi dei punti verdi rimasti dalla malattia. I punti possono rimanere a lungo sui capelli e sulla pelle. Questo non è particolarmente piacevole, soprattutto quando devi andare al lavoro, all'asilo (scuola).

I bambini possono prendere spiacevoli segni verdi con alcuni saponi con sapone (toilette o per uso domestico), e usare rimedi popolari: succo di limone (strofinare con fette o spremute fresche, in combinazione con alcool diluito), crema grassa, solvente per unghie con acetone (solo adulti).

Aiuta a liberarsi delle macchie dopo il brillante verde perossido di idrogeno al 30% molto bene. Per questo tampone di cotone inumidito con perossido e pulire la macchia rimanente.

IMPORTANTE! I rimedi popolari dovrebbero essere usati immediatamente prima di fare il bagno e non dopo. È vietato fare il bagno nei bagni e lavarsi con acqua calda.

shampoo

Posso lavare i capelli? Durante la malattia, i medici sono autorizzati a lavare il cuoio capelluto dopo un periodo acuto e man mano che si sporcano, il sebo e la polvere non portano a nuovi problemi sulla pelle. Si raccomanda di prendersi cura dei capelli in conformità con tali regole:

  • il lavaggio per la prima volta durante la varicella è consentito dal 5 ° giorno della malattia, per 10 minuti, se la persona si sente bene e non ha la febbre (quindi più a lungo);
  • lavare la testa separatamente dal corpo;
  • l'acqua non dovrebbe essere calda;
  • non lavare i capelli con la varicella con sapone e shampoo; la procedura viene eseguita solo con acqua pulita, così come utilizzando decotti di erbe o soluzione di bicarbonato di sodio;
  • sciacquare i capelli delicatamente in modo da non ferire il ospinki;
  • dopo la procedura, la testa deve essere delicatamente bagnata e asciutta con un asciugacapelli (per prevenire l'ipotermia);
  • elaborare la testa con eruzioni cutanee con una soluzione di verde brillante.

Se segui tutti i consigli necessari, non ci saranno tracce di cicatrici sulla pelle dopo la varicella.

IMPORTANTE! Lo shampoo della testa è permesso solo quando tutte le croste cadono sulla testa. Dopo il pieno recupero, puoi nuotare come al solito. L'uso di una salvietta è permesso dopo la completa guarigione della pelle.

Sollievo dalla varicella

Le raccomandazioni generali che potrebbero aiutare ad alleviare il benessere generale nei pazienti con varicella e prima di procedure igieniche, includono una serie di suggerimenti:

  1. Tagliare le unghie. Questa procedura deve essere eseguita se necessario (specialmente per i bambini) al fine di evitare graffi e traumi di bolle pruriginose, nonché per impedire la penetrazione di batteri nelle ferite.
  2. Rispetto della temperatura Si consiglia di mantenere una temperatura moderata nell'appartamento, in modo che il clima caldo non provochi sudorazione e prurito aumentato e ipotermia e disagio freddi.
  3. Cambio frequente di biancheria Si consiglia di cambiare gli abiti e il letto di cotone tutti i giorni.
  4. Aumentare la quantità di fluido (quanto può bere). L'acqua (nelle zuppe, nei tè, nelle composte e nell'acqua bollita) diluisce il sangue e impedisce al virus di moltiplicarsi, rimuovendo le tossine attraverso i pori della pelle e gli organi urinari.
  5. Antistaminici. Prendendo Dimedrol, Diazolin, Suprastin allevia la condizione e il prurito intollerabile.
  6. Bolle di essiccazione Il trattamento di papule e ferite con Brilliant green, Fucorcin, Rivanol aiuta a guarire i batteri più velocemente.
  7. È possibile utilizzare Liniminta cycloferon. Questo unguento ha un effetto antisettico, penetra bene nelle papule e stimola la formazione di interferoni, che contribuisce alla rapida cessazione dell'eruzione e alla prevenzione della formazione di cicatrici.

Queste regole non sono difficili da implementare. Un adulto può soffrire di prurito e prendere preparazioni di bromo o un mezzo di motherwort, valeriana per calmarli. I bambini generalmente tollerano bene il vaiolo, ma se il bambino vuole graffiare le sue ferite tutto il tempo, allora ha bisogno di lavarsi le mani con sapone o un disinfettante (per esempio, pulire con una soluzione di furatsilina).

IMPORTANTE! I genitori dovrebbero spesso ricordare al bambino che è impossibile pettinare e strappare le ferite. Puoi bere un tè per bambini con camomilla o menta (melissa), se il bambino è molto irrequieto.

Non è opportuno fare il bagno a un bambino in uno stagno aperto: in primo luogo, i batteri possono attraversare le bolle, in secondo luogo, altri bambini o adulti si infetteranno, terzo, i raggi del sole trasformeranno le tracce dell'eruzione in punti oscuri che non passeranno presto. Permesso di nuotare in mare, fiume o piscina, solo 21 giorni dopo la malattia.

Quando è possibile fare il bagno a un bambino durante la varicella e dopo una malattia: cronologia e raccomandazioni

La varicella, di regola, è accompagnata da un prurito caratteristico che tormenta il paziente nell'area delle eruzioni cutanee. Se la casa è calda, la sudorazione aumenta e il prurito diventa ancora più forte. L'acqua aiuta a sbarazzarsi di queste spiacevoli sensazioni, ma la maggior parte dei padri e delle madri non è sicura di poter fare il bagno durante la varicella.

In passato, c'era solo un parere medico su questo argomento - no, ma i pediatri moderni danno valutazioni diverse sulla questione se sia possibile fare il bagno a un bambino con la varicella. Vale la pena considerare ognuna delle versioni per l'analisi.

La varicella è accompagnata da un forte prurito, che solo l'acqua fredda aiuta ad alleviare nella stagione calda. I pediatri fuori moda non permettono di fare il bagno a un bambino malato, ma la medicina moderna è più leale in questa faccenda.

Sguardo tradizionale al problema del bagno

Un punto di vista comune era che era possibile fare il bagno a un bambino con la varicella solo se le eruzioni cutanee erano coperte da dense croste. Le bolle non protette di Namachivanie contribuiranno alla diffusione dell'infezione in una pelle sana.

Questo è un punto di vista tradizionale tenuto da molti medici esperti, così come dalla maggior parte della vecchia generazione. In questo, naturalmente, c'è un granello di verità, perché anche un bagno molto attento e delicato può danneggiare le bolle, la pelle infiammata sotto di loro diventa estremamente suscettibile alle infezioni batteriche. Quando la malattia diventa grave, gli organi interni possono soffrire.

Approccio moderno

Il metodo del Dr. Komarovsky è diventato sempre più popolare nel trattamento della varicella nei bambini. Contrariamente alle opinioni tradizionali, sostiene che non è necessario attendere che le croste siano completamente cadute ed è possibile (e anche necessario!) Fare il bagno a un bambino malato ogni giorno, anche se le procedure idriche durante questo periodo dovrebbero essere a breve termine. Questa affermazione Komarovsky giustifica il fatto che l'eccessiva sudorazione e l'inquinamento cutaneo aggravano il problema del prurito. Gli specialisti occidentali, va detto, hanno da tempo consigliato una doccia quotidiana ai loro piccoli pazienti come agente terapeutico per la varicella.

  • Lavare allo stesso tempo dovrebbe essere delicato, senza l'uso di detersivi e sfregamenti, comprese le mani.
  • Si raccomanda di non pulire il bambino dopo le procedure dell'acqua, ma di attendere fino a quando la pelle si asciuga e solo allora si mette i vestiti. Il lavaggio può essere fatto attraverso la doccia o il bagno.
  • Fare un bagno, aggiungere ai rimedi naturali antisettici dell'acqua.
  • È possibile fare il bagno con la varicella spesso, ma non per molto tempo.
I medici moderni sono giunti alla conclusione che il bagno a breve termine nell'acqua pulita non danneggerà il piccolo "malato" - laverà solo il sudore e rinfrescerà

Erbe da bagno

Le infusioni a base di erbe sono altamente raccomandate per bagnare un bambino con la varicella. Aiutano ad alleviare il prurito e anche a proteggere la pelle da possibili infiammazioni e complicazioni aggiuntive:

  • Guarire i siti pustolosi colpiti aiuterà un decotto di eucalipto e salvia. Le foglie di queste piante hanno bisogno di versare acqua bollente e lasciare fermentare per circa un'ora. Soluzione pronta per trattare la pelle danneggiata o fare il bagno.
  • La corteccia di quercia sarà anche molto utile nel trattamento della varicella. Il brodo viene preparato in un rapporto di 150 g di corteccia in 1 litro di acqua. La corteccia di quercia schiacciata viene versata con acqua bollente e messa a bagnomaria. Insistere nel decotto nel bagno richiede circa 10 minuti. Il brodo deve essere drenato, quindi può essere tranquillamente utilizzato come componente terapeutico per i bagni.
  • I fiori di calendula sono anche noti per le loro proprietà benefiche e possono aiutare un bambino con la varicella. Preparare un decotto di infiorescenze può essere come segue: circa 4 g di calendula versare 1 litro di acqua bollente. Questo brodo viene filtrato e, simile al brodo con la corteccia di quercia, viene aggiunto al bagno.
  • Il decotto di celidonia è un altro rimedio raccomandato per i trattamenti quotidiani dell'acqua. I bagni con celidonia dovrebbero essere fatti due volte al giorno con una durata di 10 minuti. 60 g di erba dovrebbero essere presi per litro di acqua bollente.
  • Un decotto di achillea aiuta anche con la varicella. È preparato in proporzioni: 200 g di erba per 5 litri di acqua. Il decotto per infusione è consigliato per circa 3 ore, dopo di che può essere aggiunto al bagno. Il tempo delle procedure con questo estratto medicinale può essere fino a 15 minuti. I bagni medicinali possono essere due volte al giorno.

Questi bagni saranno utili dopo il recupero del bambino. Contribuiranno a migliorare il benessere generale del bambino.

L'eucalipto è un meraviglioso antisettico naturale che, in combinazione con la salvia, contribuirà a migliorare significativamente la condizione della pelle del bambino.

Nuotando dopo la varicella

Nel caso in cui mamma e papà preferissero l'approccio tradizionale al moderno e non lavassero il bambino per circa 10 giorni, allora è il momento dei trattamenti dell'acqua. Il bagno igienico ha anche lo scopo di disinfettare la pelle dopo un'eruzione cutanea. I medici raccomandano il primo lavaggio dopo una malattia con soluzione di permanganato di potassio. Per nuotare in acqua medicinale, una piccola quantità di permanganato di potassio deve essere sciolta in 1 litro di acqua. Per capire quanto metti il ​​permanganato di potassio, devi aggiungere dosi molto piccole, finché l'acqua non assume una delicata sfumatura rosa chiaro, quindi il bambino non viene bruciato e la pelle viene disinfettata.

Nel bagno con acqua calda deve essere versata la soluzione risultante. Controlla che l'acqua non sia calda. L'acqua troppo calda può inzuppare le croste formate ed esfoliarle prematuramente, e questo porterà alla formazione di cicatrici sulla pelle.

  • Le prime procedure sull'acqua devono essere brevi e durare circa 5 minuti. Tale periodo di tempo sarà sufficiente per pulire la pelle dallo sporco e allo stesso tempo l'integrità delle croste non sarà disturbata.
  • Non c'è bisogno di cercare di lavare la pelle di roba verde - devi gestire i siti di eruzione cutanea.
  • Un bambino bagnato dovrebbe essere lasciato asciugare da solo, puoi anche pulire delicatamente il tuo corpo con un pannolino o un asciugamano morbido.
  • Nonostante il fatto che il bambino sia quasi completamente sano, è comunque necessario trattare le aree danneggiate con preparati antisettici per prevenire lo sviluppo di un'infezione batterica aggiuntiva.
  • Fare il bagno nella vasca da bagno o nella doccia dovrebbe essere fatto giornalmente. Dopo che l'eruzione è completamente scomparsa, puoi iniziare a lavare nel solito modo.

Se fai il bagno ogni giorno

I genitori che hanno usato i principi moderni nella balneazione dovrebbero continuare le regolari procedure idriche dopo una malattia senza cambiamenti. Fare il bagno non è così importante - puoi lavarti sotto la doccia.

Se i genitori sono interessati a quando fare il bagno a un bambino con la varicella e in quale giorno della malattia questo può essere fatto, allora la domanda è di contattare un pediatra leader. Sulla base dell'esperienza e dell'analisi della condizione del bambino, il medico formulerà le raccomandazioni appropriate e deciderà in quanti giorni possono essere eseguite le prime procedure idriche. L'opinione personale dei genitori riguardo a questo problema dovrebbe essere discussa con il medico curante.

Quando posso fare il bagno al mio bambino dopo la varicella: la necessità di trattamenti idrici

Alla domanda: "È possibile fare il bagno a un bambino con la varicella?", "Voglio rispondere con un decisivo" No! ". Questa reazione è stata sviluppata di generazione in generazione, e al momento ha acquisito lo status di verità indiscutibile. Tuttavia, non affretteremo le conclusioni e prendere in considerazione la questione dell'opportunità di lavare con la varicella, tenendo conto di tutti gli aspetti che possono influire sulla soluzione finale del problema.

È possibile fare il bagno a un bambino durante il mulino a vento?

La medicina, come ogni altra disciplina scientifica, è in continua evoluzione e subisce cambiamenti. In tutta onestà, va notato che la scienza medica a questo riguardo è in vantaggio su molte altre aree di conoscenza, quindi non sorprende nessuno quando la verità di ieri viene messa in discussione, e alla fine perde la sua rilevanza e diventa un incidente storico causato da una mancanza di conoscenza o di vari malintesi.

Il problema dell'utilità delle procedure idriche durante la varicella è un esempio di un tale incidente, che ieri era una questione che era senza dubbio risolta, ma che aveva già perso la sua irremovibile ambiguità oggi. Vedremo sia le visualizzazioni tradizionali che quelle progressiste sul nuoto durante la varicella.

Opinione stabilita

Secondo il parere adottato dai genitori e dai pediatri della scuola tradizionale, le misure igieniche durante la malattia possono aggravare la salute del bambino. Dopotutto, questo è un onere aggiuntivo per il corpo, e quindi spendere un sacco di sforzi per sopravvivere.

Vecchia scuola contro i trattamenti dell'acqua

I seguenti argomenti sono a favore di questo approccio. Il lavaggio con la varicella contribuisce a:

  • ipotermia della pelle alla fine della procedura (con il rischio di sviluppare polmonite e complicanze simili);
  • aumentare il carico sul cuore e sui vasi sanguigni (lavorando in condizioni di significativa disidratazione e abbondanza di tossine virali nel sangue);
  • trauma addizionale alla psiche del bambino, già irritato dalla malattia.

Viste moderne

Ma la scienza igienica afferma direttamente: il corpo recupera e recupera molto più velocemente se pulisce regolarmente la pelle dello sporco - una miscela di sebo, particelle di pelle morta, insieme a organismi parassitari su di esso, lavarsi i denti e sciacquarsi la bocca.

I medici moderni consigliano di lavare

Anche la pelle sana e pulita sta vivendo grandi difficoltà a causa della necessità di rimuovere dal sangue di un gran numero di scorie e veleni che circolano in esso. Se la pelle non viene lavata, viene regolarmente contaminata da polvere, tossine chimiche, veleni e gas, la condizione del sangue si deteriora in modo significativo.

La malattia infettiva è accompagnata da un afflusso ancora maggiore di sostanze tossiche, le proprietà del sangue, della linfa e di altri fluidi biologici cambiano ancora di più. Questo non può che influire sul lavoro degli organi e dei sistemi corporei: il controllo del cervello sullo stato del sistema nervoso peggiora, si manifestano stati di insufficienza ormonale acuta e altri gravi disturbi.

Inoltre, il lavaggio con varicella previene l'infezione batterica della pelle con lo sviluppo di linfoadenite, piodermite e altre complicanze.

Pertanto, la scienza moderna di fronte alla medicina è categoricamente contraria al divieto di lavare con la varicella.

Posso lavare con la varicella o no?

Nonostante il fatto che la risposta a questa domanda appaia già ovvia, è necessario tenere conto di alcune importanti sfumature. Per fare questo, dovremmo ricordare brevemente il corso della malattia in fasi. L'insieme delle restrizioni delle procedure igieniche dipende da quale stadio della malattia si trova il paziente.

Iniziamo con il periodo iniziale: l'incubazione.

Durante il periodo di incubazione

Lo stato e le capacità del bambino non sono diversi dagli altri bambini. Pertanto, la questione di eventuali restrizioni non si pone.

Al palcoscenico prodromo

La condizione è caratterizzata da possibile, ma non obbligatorio, della durata di 1-2 giorni:

  • agghiacciante;
  • debolezza insignificante, rapidamente passeggera;
  • sonnolenza;
  • capricciosità;
  • rifiuto immotivato di mangiare.

La temperatura corporea è normale o il suo aumento insignificante è registrato. Con l'emergere del primo singolo enantem (ferite nella cavità orale) ci sono lamentele di prurito o dolore in loro. Forse l'inizio della comparsa di scarso scarico acquoso dalla cavità nasale.

La condizione del bambino assomiglia al comune raffreddore.

La condizione non è diversa dall'inizio di un ARVI ordinario, quindi i genitori dovrebbero chiedere chiarimenti al pediatra e svolgere la cura della cavità orale e del naso secondo le sue raccomandazioni.

Un rash in questo momento non è ancora - è impossibile danneggiare la pelle con un lavaggio accurato o uno sfregamento leggero. Allo stesso tempo, la circolazione del sangue nella pelle che è libera da impurità migliora in modo significativo, aumenta il trasferimento di calore (e, quindi, l'effetto antipiretico).

Nel periodo di eruzione

Stage da 2 a 9 giorni con:

  • l'aspetto e la dispersione ondulatoria di elementi;
  • prurito doloroso della pelle;
  • pettinare eruzioni cutanee

Di regola, la condizione generale del corpo è stabilizzata da questo momento, le manifestazioni della malattia sono concentrate sulle eruzioni cutanee.

Le possibilità di cura del corpo possono essere limitate sia dalla condizione della pelle che dalle condizioni generali del corpo. Con un ciclo prolungato di varicella o una variante severa (con grave intossicazione e debolezza del sistema vascolare), le misure igieniche dovrebbero essere limitate al minimo. Ma abbandonarli completamente non dovrebbe essere.

Nella pelle, regolarmente facilitata dalla rimozione delle impurità da esso, lo scambio di calore avviene più attivamente con la rimozione del calore in eccesso dal corpo. È più attivamente coinvolto nell'escrezione di prodotti metabolici dal corpo (facilitando il lavoro dei reni e dei polmoni).

Il tono della pelle, rinfrescato dal lavaggio, aumenta. Questo aiuta ad aumentare il tono generale del corpo, il che significa:

  • aumenta la vitalità dei muscoli scheletrici e lisci (struttura muscolare nelle pareti delle arterie, intestino, dotti delle ghiandole);
  • la digestione migliora;
  • facilita il processo di rilascio dell'intestino dalle masse fecali.

Quest'ultimo effetto è estremamente importante, perché con la stitichezza, insieme a un calo del tono intestinale, la circolazione sanguigna rallenta in tutto il corpo, compreso il cervello e il cuore.

Durante il periodo di risoluzione della malattia (formazione di croste)

Lo stato generale della mente e del corpo del paziente è completamente restaurato, inoltre, dopo la formazione di una crosta su tutti gli elementi dell'eruzione cutanea, non è contagioso. Pertanto, ha senso parlare di cautela quando si lava solo in casi particolari - con lesioni cutanee profonde (in caso di forma bollosa, gangrenosa o emorragica di varicella).

Come e quando è meglio nuotare?

Abbiamo risolto la questione dell'accettabilità e della fattibilità del lavaggio durante la varicella e la soluzione è inequivocabilmente positiva (ad eccezione di alcuni dei casi sopra riportati). Ora è il momento di discutere le sfumature associate alle forme delle procedure idriche, perché il motto principale della nostra risorsa è "Non nuocere!". Maggiori informazioni sui modi sicuri ed efficaci per lavare durante le diverse fasi della varicella.

Legatura e frequenza di lavaggio

Con una leggera variante del flusso: con una temperatura inferiore a 38 gradi, soddisfacente benessere generale, i singoli elementi dell'eruzione sul corpo con il loro sviluppo solo allo stato di un punto (o nodulo) devono essere lavati prima di coricarsi e al mattino.

Un grado moderato di malattia con una temperatura di 39 ° C, della durata di circa 7 giorni, un'abbondanza di eruzioni cutanee e intossicazione significativa - queste sono restrizioni sulla cura del corpo solo con le procedure necessarie eseguite nei momenti di miglioramento del benessere.

La necessità di fare il bagno dipende dalle condizioni del paziente.

Nei casi gravi di varicella (stato febbrile con una temperatura di 39-40 gradi, con grave apatia, notevole debolezza, nausea e vomito o senza di essa), il trattamento della pelle è ridotto al minimo scegliendo gli episodi di miglioramento.

Nella forma generalizzata di varicella con lesione sistemica degli organi interni e un'alta probabilità di morte, le misure igieniche sono limitate alla cura generale del corpo.

In che acqua devo lavare?

L'acqua per il lavaggio dovrebbe essere ottimale per la temperatura corporea (non troppo calda e non troppo fredda), non causando paura e irritazione del bambino quando viene a contatto con la pelle danneggiata.

Una piccola quantità di permanganato di potassio può essere aggiunta all'acqua.

Oltre all'azione puramente lavante per il miglior effetto disinfettante, i preparati disinfettanti devono essere aggiunti all'acqua in un'adeguata diluizione - soluzioni:

  • permanganato di potassio (manganese);
  • perossido di idrogeno;
  • soda.

Dopo la consultazione con il medico curante, possono essere applicati i decotti di antisettici a base di erbe tradizionali:

  • camomilla;
  • calendula;
  • turni o simili.

Detersivi, salviette e asciugamani

È vietato l'uso di sapone, shampoo e altri detergenti per lavare i bambini con i bambini con la varicella.

Inoltre, non usare accessori da bagno (pagliette, spugne) che, a loro volta, possono danneggiare l'eruzione cutanea o la pelle stessa - il danneggiamento dello strato germinale porta alla cicatrizzazione della pelle.

La pelle dovrebbe solo bagnarsi

Dopo il bagno, non puliscono la pelle, ma piuttosto la asciugano imbevendoli di tovaglioli o di asciugamani morbidi monouso.

Le eruzioni cutanee sulla pelle secca vengono nuovamente trattate con un "verde" o con altri mezzi prescritti da un medico.

Bagno, doccia o bagno?

La scelta del metodo di lavaggio per la varicella dipende da:

  • età del bambino;
  • condizioni del corpo;
  • fasi della malattia.

Un bagno completo è consentito solo dopo il pieno recupero. In tutte le fasi intermedie del decorso della malattia, in condizioni soddisfacenti, a un bambino adulto può essere permesso di lavarsi sotto una doccia breve, non bollente, i bambini più piccoli vengono mostrati mentre nuotano nella vasca da bagno.

La completa mancanza di lavaggio nel corso della varicella è completamente ingiustificata. Come un corpo di escrezione, la pelle dovrebbe svolgere le sue funzioni nel modo più completo possibile. E il compito di lavare è progettato per aiutarla in questo.

L'uso di misure igieniche deve essere adeguato allo stato del corpo in una particolare fase della malattia. Ciò significa che il volume della procedura, la sua molteplicità e intensità devono essere coordinati con il medico che assiste il paziente.