Informazioni importanti e complete sul bagno con una turbina eolica. Danno o beneficio?

Prevenzione

La varicella, meglio conosciuta dai genitori come la varicella, è considerata principalmente una malattia infantile. E questo non è un caso. La maggior parte di noi era malata fin dall'infanzia e solo una piccola percentuale della popolazione adulta soffre di varicella. E gli adulti lo portano più difficile dei bambini.

La malattia di varicella è stata chiamata a causa dell'alto contagio (volatilità) del virus, si può dire che è trasportata dal vento. Il segno distintivo dell'infezione è una specifica eruzione da varicella, il cui aspetto è accompagnato da un aumento della temperatura e da un prurito insopportabile. Tutto questo, e soprattutto il prurito, dà al bambino un notevole disagio. È improbabile che la briciola possa resistere e non graffiare le eruzioni cutanee pruriginose. I pennelli per capelli che appaiono sulla pelle sono condizioni eccellenti per i batteri patogeni che causano malattie pustolose. Ecco perché occorre prestare particolare attenzione all'igiene. Molte mamme e papà che capiscono l'importanza delle procedure igieniche sono interessati a sapere se si può nuotare con la varicella. Dipende dal decorso della malattia e dal benessere del bambino.

Quando è permesso nuotare?

Il trattamento della varicella è principalmente locale. Consiste nel trattamento di tutti gli elementi dell'eruzione cutanea con antisettici, solo in caso di decorso grave sono prescritti agenti antivirali. Per quanto riguarda la questione della balneazione, qui le opinioni dei medici sono diverse.

Più recentemente, i pediatri non hanno permesso alle madri di fare il bagno ai bambini che hanno la varicella fino alla scomparsa dell'ultima crosta. I medici ritenevano che fare il bagno o la doccia contribuisse alla diffusione e all'aumento dell'eruzione cutanea, oltre a peggiorare le condizioni generali del bambino. Ma a causa del fatto che la scienza non si ferma, oggi l'effetto del virus sul corpo e il meccanismo di sviluppo della varicella sono studiati in modo più dettagliato. Pertanto, è sicuro dire che il bagnarsi di un bambino è possibile e anche benefico, a determinate condizioni, anche se alcuni medici della vecchia scuola proibiscono anche il lavaggio.

Ma i medici europei raccomandano le procedure a breve termine per l'acqua ai pazienti con varicella diverse volte durante il giorno, considerando che hanno un effetto positivo sul decorso della malattia.

Come fare il bagno al bambino se ha la varicella?

Quasi ogni bambino ama fare il bagno e la mancanza di procedure idriche per 7-10 giorni, mentre l'eruzione lo mantiene, lo priva delle emozioni positive che mancano durante la sua malattia. Il bagno riduce il prurito, lenisce, asciuga l'eruzione cutanea e migliora il benessere del bambino. Se la varicella non ha luogo, e non c'è temperatura, ne trarranno benefici. Fare il bagno non ha causato danni, devi seguire alcune semplici regole:

  1. Preparare un decotto di erbe con effetto antisettico, lenitivo, essiccante e rilassante prurito (camomilla, corteccia di quercia, treno). Aggiungilo all'acqua mentre nuoti. In assenza di erbe medicinali, una soluzione rosa debole di permanganato di potassio è adatta per questo scopo.
  2. Per i bagnetti usano i bagni, i bambini più grandi possono fare il bagno nella doccia.
  3. Non riscaldare l'acqua. Non fare il vapore al bambino. L'acqua dovrebbe essere piacevolmente calda per lavare via il sudore, alleviare il prurito e sollevare l'umore.
  4. Non lasciarti trasportare e non stringere il bagno. 5 - 10 minuti saranno abbastanza. Ma puoi lavare più volte al giorno (3 - 4).
  5. Non strofinare gli elementi di eruzione con una spugna o una spugna. Danni a loro possono portare a infezioni e cicatrici possono rimanere sulla pelle dopo le croste rimosse con la forza.
  6. Come detergente è più adatto sapone per bambini ordinario. Possono lavare il bambino non più di 2 volte durante l'intero periodo della malattia. Per il resto della balneazione, usa solo acqua.
  7. Dopo aver completato la procedura, asciugare accuratamente la pelle del bambino, asciugando delicatamente con un asciugamano morbido o un pannolino, che deve essere cambiato dopo ogni nuotata.
  8. Dopo che la pelle è completamente asciutta, trattare ogni punto, fiala e crosta con un antisettico (verde brillante, fukortsin, soluzione al 5% di permanganato di potassio). Indossa la biancheria pulita.

Queste regole, che non sono difficili da osservare, rendono possibile non abbandonare le procedure idriche e mantenere un corpo pulito, riducendo al minimo il rischio di infezione.

Puoi nuotare come preferisci, portando con te il tuo guanto da bagno preferito, il gel e la schiuma da bagno, quando non c'è più crosta. Basta non esagerare. Spruzzi troppo lunghi non ne valgono la pena. Il corpo non si è completamente ristabilito e il sistema immunitario si è indebolito dopo la malattia.

Quando andare a nuotare con la varicella è controindicato?

Nonostante il fatto che i bagni con la varicella riducano il prurito, alcuni bambini non sono ancora consigliati di fare il bagno, in modo da non peggiorare il decorso della malattia.

  1. Quando la temperatura è elevata. Anche un piccolo aumento in esso è una controindicazione.
  2. In presenza di eritema purulento.
  3. Con grave varicella e lo sviluppo di complicanze.

Praticamente ogni bambino nei primi due giorni di insorgenza della malattia aumenta e mantiene alta la temperatura. A questo punto, il bambino dovrebbe essere a letto, e ovviamente non dovresti lavarlo. Se la temperatura dura per tutta la malattia, dovresti astenervi dal nuoto fino al recupero. In questo caso, puoi solo pulire il bambino con un panno morbido e umido. È possibile nuotare completamente quando la malattia si ritira e la temperatura ritorna normale.

Per lavare il bambino dovrebbe essere quotidiano, anche se la balneazione è vietata. Con la varicella, le eruzioni cutanee si localizzano su tutto il corpo e spesso compaiono nell'area genitale, e in assenza di igiene la pelle e le mucose sono irritate e infiammate. Per evitare che ciò accada, lavare il bambino con decotti di camomilla o corteccia di quercia ogni giorno. Riducono l'intensità del prurito, alleviano l'irritazione e disinfettano, prevenendo lo sviluppo dell'infiammazione.

Posso andare al bagno?

Puoi fare la doccia o il bagno alla varicella. Ma dalla visita al bagno è meglio astenersi. L'aria calda e umida può aggravare il decorso della malattia e peggiorare le condizioni del bambino. La pelle colpita si ferisce facilmente sotto l'influenza di alte temperature e il rischio di infezione e cicatrici aumenta in modo significativo. Pertanto, fare il bagno nel bagno è possibile solo dopo il completo ripristino della pelle.

È possibile nuotare nel fiume con la varicella?

Durante le vacanze estive, ai genitori di bambini che ricevono la varicella viene chiesto se possono nuotare in fiumi, laghi e altri corpi idrici aperti.

Se il bambino non si sente caldo e si sente bene, il bagno non lo danneggerà. Tuttavia, ai pediatri non è permesso visitare luoghi con una grande folla di persone con la varicella, perché questa malattia è molto contagiosa. E in estate la spiaggia è sempre piena di gente. Pertanto, i genitori responsabili che non vogliono bambini sani e adulti che non sono stati ammalati durante l'infanzia, si infettano, non porteranno un bambino malato in spiaggia.

Inoltre, quando ci sono molte eruzioni cutanee e il bambino è costantemente graffiato, la sua pelle è ferita, e c'è il rischio di contrarre infezioni e suppurazione degli elementi dell'eruzione cutanea. La purezza dell'acqua nei nostri bacini, purtroppo, è altamente discutibile. Dato questo fatto, i pediatri non raccomandano di nuotare in loro con la varicella.

Alcuni consigli per aiutare ad alleviare la condizione della varicella

Sia il bambino che l'adulto saranno più facili da portare con la varicella se:

  • nella casa (appartamento) non è troppo caldo. Quando la casa è molto calda, più forte e più spesso si suda e questo aumenta il prurito;
  • biancheria da letto e da casa, realizzata con tessuti naturali (cotone, lino). Permettono alla pelle di respirare. Il sintetico irrita e aumenta solo il prurito. Inoltre, non lascia passare l'aria, quindi aumenta il sudore e il disagio del corpo. Non dimenticare di cambiare i vestiti ogni giorno;
  • bere di più Aiuta a eliminare l'intossicazione;
  • se hai un'eruzione cutanea in bocca, sciacqua la bocca il più spesso possibile con la camomilla o la furatsilina;
  • prendi antistaminici quando il prurito diventa insopportabile. La droga e il dosaggio selezionano un dottore;
  • elaborare l'eruzione cutanea 3 - 4 volte al giorno. Quindi si asciuga più velocemente e non è infetto.

In un bambino che ha avuto la varicella, il virus - il colpevole della malattia, stabilendosi nelle cellule nervose, rimane nel corpo per tutta la vita. Ecco perché il 99% della popolazione è malata una volta nella vita e solo una piccola percentuale di persone (1%) si ammala di nuovo. Il virus dormiente nel corpo, con un sistema immunitario indebolito, può essere attivato e causare l'herpes zoster.

Il vaccino contro la varicella esiste dal 1994. In Russia, è diventato disponibile solo nel 2009, ma non è mai stato incluso nel programma di vaccinazione. I paesi sviluppati (Giappone, USA) hanno introdotto un vaccino in un programma di vaccinazione per bambini e lo usano con successo da oltre 10 anni. Gli scienziati giapponesi hanno scoperto che l'immunità dopo la vaccinazione dura da 10 a 20 anni.

conclusione

È possibile e necessario fare il bagno a un bambino che soffre di varicella, se le sue condizioni lo consentono. Anche se per la maggior parte dei bambini la malattia è lieve, c'è ancora un corso severo e complicanze. In caso di dubbio e non so se valga la pena di fare il bagno al bambino, consultare il medico. Dopo aver esaminato il bambino e aver valutato le sue condizioni, risolverà il problema della balneazione e saprai che stai facendo la cosa giusta e che i trattamenti dell'acqua avranno un effetto positivo sul decorso della malattia.

È possibile fare il bagno a un bambino con la varicella

Se i bambini possono essere lavati con la varicella dipende dalla forma e dalla gravità della malattia, dall'entità dell'eruzione e dalla durata della malattia. Va ricordato che la varicella in un bambino richiede più di 10 giorni, durante i quali è irragionevole rifiutare le procedure idriche. È possibile fare la doccia e bagnare i brufoli, ma con alcune riserve. Invece di sapone, è meglio usare tisane e infusi che hanno un effetto calmante.

Varicella balneazione: uso

È necessario lavare il corpo e la testa di un bambino per i seguenti motivi:

  1. Durante la malattia si manifesta una febbre che causa sudorazione e quindi le ghiandole sebacee si bloccano.
  2. Un piccolo paziente soffre di un forte prurito, che è esacerbato solo dalla presenza di contaminazione sulla pelle.
  3. Il virus si diffonde rapidamente attraverso la pelle se ci sono microrganismi patogeni su di esso, il cui numero aumenta con il rifiuto di fare il bagno.
  4. Rifiutarsi di fare la doccia o il bagno è il primo passo verso altre malattie e condizioni patologiche.

Come lavare i bambini con varicella

Regole per l'esecuzione delle procedure idriche:

  1. Per il periodo della malattia, si rifiutano di usare i soliti mezzi per lavare il corpo e lo shampoo, poiché asciugano la pelle del bambino.
  2. La durata del trattamento dell'acqua è limitata. Una doccia viene presa da 5 a 6 volte al giorno per 1-2 minuti (con una leggera pressione dell'acqua).
  3. E 'vietato strofinare la pelle del bambino con un asciugamano, in quanto ciò causerà danni all'eruzione con ulteriore formazione di cicatrici.
  4. Dopo il bagno o la doccia non pulire la pelle con un asciugamano. Per rimuovere l'umidità dal corpo, è delicatamente inzuppato con un panno morbido.
  5. Nei primi 2 giorni di varicella, il bambino non è bagnato, perché in questo momento c'è una temperatura elevata e c'è una riproduzione attiva del virus.
  6. Alla fine delle procedure dell'acqua, sulla pelle del bambino viene applicato un rimedio speciale per l'eruzione cutanea.
  7. La testa viene lavata separatamente dal corpo con acqua calda, ma non calda (per un bambino di età inferiore a un anno, la sua temperatura è di 36-37 gradi).
  • il bambino ha bisogno di essere lavato ogni giorno;
  • per lavare la testa, non è consigliabile usare meglio lo shampoo, scegliere il sapone per catrame;
  • la temperatura dell'acqua in cui si può bagnare un bambino con la varicella dovrebbe essere confortevole;
  • brodi vegetali o una soluzione rosa pallido di permanganato di potassio vengono spesso aggiunti all'acqua;
  • si raccomanda di pulire le mucose sulle quali c'è un'eruzione di varicella con un forte decotto o infuso di camomilla;
  • la doccia o il bagno devono essere abbandonati quando la febbre o l'indebolimento del corpo sono forti.

Bagno al manganese

Un bambino può nuotare nel mare o nel fiume, mentre protegge la pelle dagli effetti del sole caldo e cerca di non uscire per incontrare persone sane.

Quando posso lavare un bambino piccolo dopo la varicella

Le procedure idriche convenzionali sono consentite 4-5 giorni dopo la scomparsa dei segni della malattia. Tale misura precauzionale è dovuta al fatto che, sullo sfondo del "benessere" immaginario, può sorgere un nuovo focolaio di infezione.

Per rimuovere la vernice verde dalle aree trattate, è possibile utilizzare il seguente consiglio: vaporizzare la pelle con acqua calda e pulirla con sapone. Meglio ancora, sostituire il verde brillante con un moderno unguento incolore.

Come lavare con le erbe

Per liberarsi dal prurito e migliorare le condizioni del bambino, puoi lavarlo in un bagno con ingredienti naturali (successione, camomilla). Ricette composizioni che devono essere aggiunte all'acqua con rash varicella:

  1. 60 g di celidonia vegetale hanno cotto a vapore 1 litro di acqua bollente. Insistere e aggiungere al bagno per alleviare il prurito.
  2. Foglie di eucalipto e salvia versano acqua bollente, insistono per 60 minuti. La composizione viene versata in acqua o trattata con brufoli.
  3. 100-150 g di corteccia di quercia versare 1 litro di acqua bollente per 10 minuti, posto in un bagno d'acqua, passato attraverso un setaccio e aggiunto al bagno.
  4. 200 g di achillea al vapore 5 litri d'acqua, lasciati per 3 ore, versati in acqua.
  5. 2-3 art. l. fiori di camomilla ed erbe calendula versare 1 litro di acqua, mettere su un fuoco piccolo per 10-15 minuti, passare attraverso un setaccio, aggiungere al bagno insieme con 5-6 gocce di olio di abete.

Come lavare il corpo dopo la varicella

Se durante la malattia non sono state eseguite le procedure idriche, il primo bagno dovrebbe essere pulito. Durante il lavaggio è importante disinfettare le croste secche. Per fare questo, utilizzare una soluzione di permanganato di potassio rosa pallido. L'uso di mezzi più concentrati causerà ustioni.

La balneazione viene effettuata in acqua tiepida (non calda, perché ciò porterà alla formazione di vapore delle croste, al loro scarico dalla pelle e alla formazione di cicatrici). Salviette e detersivi non usare fino a completa pulizia della pelle dalle croste. Per rimuovere la vernice verde usato sapone.

E 'possibile fare il bagno, piscina, mare con mulino a vento

È impossibile lavare i bambini nella vasca da bagno durante la malattia, poiché ciò porterà alla comparsa di ustioni, macchie di pigmento e altri danni alla pelle. Il divieto è revocato in 2-3 settimane dopo il recupero finale.

Puoi nuotare nel mare con la varicella. L'acqua di mare ha un effetto benefico sulla pelle e ha un effetto antisettico, ma c'è il rischio di infezione nelle ferite aperte.

È meglio aspettare un po 'di tempo per visitare la piscina durante il mulino a vento, in quanto è possibile infettare altre persone. Dopo quanto dopo la malattia si può tornare a nuotare dipende dalla gravità della malattia, dalla vastità dell'eruzione e dalle condizioni generali del bambino. In ogni caso, è necessario chiedere il permesso al medico. Molto spesso, i bambini tornano agli sport solo un mese dopo il recupero, il che si spiega con una temporanea diminuzione dell'immunità e la probabilità di catturare la SARS.

Quando è possibile fare il bagno a un bambino durante la varicella e dopo una malattia: cronologia e raccomandazioni

La varicella, di regola, è accompagnata da un prurito caratteristico che tormenta il paziente nell'area delle eruzioni cutanee. Se la casa è calda, la sudorazione aumenta e il prurito diventa ancora più forte. L'acqua aiuta a sbarazzarsi di queste spiacevoli sensazioni, ma la maggior parte dei padri e delle madri non è sicura di poter fare il bagno durante la varicella.

In passato, c'era solo un parere medico su questo argomento - no, ma i pediatri moderni danno valutazioni diverse sulla questione se sia possibile fare il bagno a un bambino con la varicella. Vale la pena considerare ognuna delle versioni per l'analisi.

La varicella è accompagnata da un forte prurito, che solo l'acqua fredda aiuta ad alleviare nella stagione calda. I pediatri fuori moda non permettono di fare il bagno a un bambino malato, ma la medicina moderna è più leale in questa faccenda.

Sguardo tradizionale al problema del bagno

Un punto di vista comune era che era possibile fare il bagno a un bambino con la varicella solo se le eruzioni cutanee erano coperte da dense croste. Le bolle non protette di Namachivanie contribuiranno alla diffusione dell'infezione in una pelle sana.

Questo è un punto di vista tradizionale tenuto da molti medici esperti, così come dalla maggior parte della vecchia generazione. In questo, naturalmente, c'è un granello di verità, perché anche un bagno molto attento e delicato può danneggiare le bolle, la pelle infiammata sotto di loro diventa estremamente suscettibile alle infezioni batteriche. Quando la malattia diventa grave, gli organi interni possono soffrire.

Approccio moderno

Il metodo del Dr. Komarovsky è diventato sempre più popolare nel trattamento della varicella nei bambini. Contrariamente alle opinioni tradizionali, sostiene che non è necessario attendere che le croste siano completamente cadute ed è possibile (e anche necessario!) Fare il bagno a un bambino malato ogni giorno, anche se le procedure idriche durante questo periodo dovrebbero essere a breve termine. Questa affermazione Komarovsky giustifica il fatto che l'eccessiva sudorazione e l'inquinamento cutaneo aggravano il problema del prurito. Gli specialisti occidentali, va detto, hanno da tempo consigliato una doccia quotidiana ai loro piccoli pazienti come agente terapeutico per la varicella.

  • Lavare allo stesso tempo dovrebbe essere delicato, senza l'uso di detersivi e sfregamenti, comprese le mani.
  • Si raccomanda di non pulire il bambino dopo le procedure dell'acqua, ma di attendere fino a quando la pelle si asciuga e solo allora si mette i vestiti. Il lavaggio può essere fatto attraverso la doccia o il bagno.
  • Fare un bagno, aggiungere ai rimedi naturali antisettici dell'acqua.
  • È possibile fare il bagno con la varicella spesso, ma non per molto tempo.
I medici moderni sono giunti alla conclusione che il bagno a breve termine nell'acqua pulita non danneggerà il piccolo "malato" - laverà solo il sudore e rinfrescerà

Erbe da bagno

Le infusioni a base di erbe sono altamente raccomandate per bagnare un bambino con la varicella. Aiutano ad alleviare il prurito e anche a proteggere la pelle da possibili infiammazioni e complicazioni aggiuntive:

  • Guarire i siti pustolosi colpiti aiuterà un decotto di eucalipto e salvia. Le foglie di queste piante hanno bisogno di versare acqua bollente e lasciare fermentare per circa un'ora. Soluzione pronta per trattare la pelle danneggiata o fare il bagno.
  • La corteccia di quercia sarà anche molto utile nel trattamento della varicella. Il brodo viene preparato in un rapporto di 150 g di corteccia in 1 litro di acqua. La corteccia di quercia schiacciata viene versata con acqua bollente e messa a bagnomaria. Insistere nel decotto nel bagno richiede circa 10 minuti. Il brodo deve essere drenato, quindi può essere tranquillamente utilizzato come componente terapeutico per i bagni.
  • I fiori di calendula sono anche noti per le loro proprietà benefiche e possono aiutare un bambino con la varicella. Preparare un decotto di infiorescenze può essere come segue: circa 4 g di calendula versare 1 litro di acqua bollente. Questo brodo viene filtrato e, simile al brodo con la corteccia di quercia, viene aggiunto al bagno.
  • Il decotto di celidonia è un altro rimedio raccomandato per i trattamenti quotidiani dell'acqua. I bagni con celidonia dovrebbero essere fatti due volte al giorno con una durata di 10 minuti. 60 g di erba dovrebbero essere presi per litro di acqua bollente.
  • Un decotto di achillea aiuta anche con la varicella. È preparato in proporzioni: 200 g di erba per 5 litri di acqua. Il decotto per infusione è consigliato per circa 3 ore, dopo di che può essere aggiunto al bagno. Il tempo delle procedure con questo estratto medicinale può essere fino a 15 minuti. I bagni medicinali possono essere due volte al giorno.

Questi bagni saranno utili dopo il recupero del bambino. Contribuiranno a migliorare il benessere generale del bambino.

L'eucalipto è un meraviglioso antisettico naturale che, in combinazione con la salvia, contribuirà a migliorare significativamente la condizione della pelle del bambino.

Nuotando dopo la varicella

Nel caso in cui mamma e papà preferissero l'approccio tradizionale al moderno e non lavassero il bambino per circa 10 giorni, allora è il momento dei trattamenti dell'acqua. Il bagno igienico ha anche lo scopo di disinfettare la pelle dopo un'eruzione cutanea. I medici raccomandano il primo lavaggio dopo una malattia con soluzione di permanganato di potassio. Per nuotare in acqua medicinale, una piccola quantità di permanganato di potassio deve essere sciolta in 1 litro di acqua. Per capire quanto metti il ​​permanganato di potassio, devi aggiungere dosi molto piccole, finché l'acqua non assume una delicata sfumatura rosa chiaro, quindi il bambino non viene bruciato e la pelle viene disinfettata.

Nel bagno con acqua calda deve essere versata la soluzione risultante. Controlla che l'acqua non sia calda. L'acqua troppo calda può inzuppare le croste formate ed esfoliarle prematuramente, e questo porterà alla formazione di cicatrici sulla pelle.

  • Le prime procedure sull'acqua devono essere brevi e durare circa 5 minuti. Tale periodo di tempo sarà sufficiente per pulire la pelle dallo sporco e allo stesso tempo l'integrità delle croste non sarà disturbata.
  • Non c'è bisogno di cercare di lavare la pelle di roba verde - devi gestire i siti di eruzione cutanea.
  • Un bambino bagnato dovrebbe essere lasciato asciugare da solo, puoi anche pulire delicatamente il tuo corpo con un pannolino o un asciugamano morbido.
  • Nonostante il fatto che il bambino sia quasi completamente sano, è comunque necessario trattare le aree danneggiate con preparati antisettici per prevenire lo sviluppo di un'infezione batterica aggiuntiva.
  • Fare il bagno nella vasca da bagno o nella doccia dovrebbe essere fatto giornalmente. Dopo che l'eruzione è completamente scomparsa, puoi iniziare a lavare nel solito modo.

Se fai il bagno ogni giorno

I genitori che hanno usato i principi moderni nella balneazione dovrebbero continuare le regolari procedure idriche dopo una malattia senza cambiamenti. Fare il bagno non è così importante - puoi lavarti sotto la doccia.

Se i genitori sono interessati a quando fare il bagno a un bambino con la varicella e in quale giorno della malattia questo può essere fatto, allora la domanda è di contattare un pediatra leader. Sulla base dell'esperienza e dell'analisi della condizione del bambino, il medico formulerà le raccomandazioni appropriate e deciderà in quanti giorni possono essere eseguite le prime procedure idriche. L'opinione personale dei genitori riguardo a questo problema dovrebbe essere discussa con il medico curante.

Fare il bagno a un bambino in un mulino a vento

FATTI SU WINDSHIRE

La varicella è giustamente considerata una malattia "infantile": il 95% della popolazione mondiale è infetto prima dei 12 anni.

Fatti e statistiche:

  • L'agente eziologico della malattia è un virus Varicella zoster altamente virulento.
  • Il periodo asintomatico di incubazione della malattia può arrivare fino a 20 giorni.
  • Dopo una malattia, una persona sviluppa un'immunità permanente, in una piccola percentuale di persone nel futuro, la malattia può manifestarsi nuovamente sotto forma di fuoco di Sant'Antonio.
  • Negli adulti, il rischio mortale di questo tipo di malattia è 40 volte superiore rispetto ai bambini.
  • I pazienti con infezione da HIV possono essere riesposti.

NUOTARE NUOTO

Per molto tempo, si è creduto che fosse impossibile lavare un bambino con la varicella, perché l'acqua ammorbidisce le croste formate sui brufoli e contribuisce all'ulteriore diffusione dell'infezione in tutto il corpo. Questo pregiudizio era basato sul fatto che i vecchi metodi di diagnosi non permettevano di studiare a sufficienza il meccanismo dello sviluppo della malattia, quindi l'eruzione dopo il bagno era attribuita a questo fattore.

La medicina moderna ha dimostrato che non è solo possibile fare il bagno a un bambino durante la varicella, ma questa dovrebbe essere una procedura obbligatoria, in quanto il lavaggio ha un eccellente effetto terapeutico e antiprurito.

Dato che la varicella dura di solito più di 10 giorni, la necessità di un bagno è dovuta a diverse ragioni oggettive.

Perché nuotare con la varicella è utile:

  • La sudorazione grave porta a pori ostruiti della pelle.
  • Il prurito intollerabile priva il bambino del sonno normale, che ha un effetto positivo sul processo di guarigione.
  • La pelle sporca è la causa della diffusione intensa della malattia in aree sane.
  • Ignorare le regole di base dell'igiene personale contribuisce allo sviluppo di altre malattie.

A proposito di come fare il bagno durante la malattia, i genitori del bambino dovrebbero chiedere al pediatra presente. A seconda dello stadio della malattia e del suo decorso, lo specialista può limitare e raccomandare anche un metodo specifico di balneazione.

Regole del bagno:

  • Non puoi lavare tuo figlio usando prodotti da bagno convenzionali (saponi, gel per la doccia, shampoo).
  • Vale la pena evitare lunghi trattamenti con acqua. Si raccomandano frequenti ricezioni (circa 5-6 volte al giorno) di una doccia a breve termine (da uno a tre minuti) con una leggera pressione.
  • Non utilizzare luffa per evitare la formazione di brufoli e la conseguente formazione di cicatrici sulla pelle danneggiata.
  • Dopo aver fatto il bagno non deve essere pulito con un asciugamano. È meglio immergere delicatamente il corpo del bambino con l'asciugamano più morbido per evitare di danneggiare la pelle infiammata.
  • Fare il bagno con la varicella non è raccomandato nei primi due giorni, quando la malattia progredisce, e il suo sintomo principale è una costante temperatura corporea.
  • Alla fine delle procedure idriche, il corpo del bambino in luoghi di eruzione dovrebbe essere trattato con vernice verde.

Molti pediatri concordano sul fatto che fare il bagno a un bambino mentre la malattia viene curata è un'aggiunta eccellente alla terapia farmacologica.

Idroterapia:

  • È necessario fare il bagno alla temperatura dell'acqua più favorevole per il bambino (circa 37-38 gradi).
  • Aggiungere all'acqua brodi di camomilla, salvia, corteccia di quercia, calendula, celidonia e soluzione di manganese. Queste tinture sono un ottimo antisettico di origine naturale e aiutano a liberarsi dal prurito.
  • Le mucose colpite devono essere accuratamente trattate con una forte tintura di camomilla, si consiglia anche la pulizia frequente degli organi genitali e l'ano del bambino.

È categoricamente vietato a un bambino di nuotare durante una varicella ad alte temperature, così come se l'immunità è gravemente indebolita.

Mentre si è in vacanza con un bambino, va ricordato che il bagno è permesso durante la fase mite della malattia e che il corpo deve essere protetto dall'influenza della luce solare diretta. Dovresti anche tener conto del fatto che la malattia è trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, quindi dovresti proteggere il più possibile gli altri dal contatto con un bambino infetto.

NUOTARE DOPO UN WINDWAY

Dopo la varicella, è possibile fare il bagno normalmente dopo 4-5 giorni dopo la scomparsa degli ultimi sintomi. Questa precauzione è causata dal fatto che la malattia può trasformarsi in un corso latente e improvvisamente manifestarsi con nuove eruzioni sul corpo. Queste eruzioni cutanee possono essere accidentalmente danneggiate, portando a brutte cicatrici.

Molti genitori si chiedono come liberarsi rapidamente delle macchie di materia verde sulla pelle di un bambino. In questo caso, il metodo più efficace è il seguente metodo: è necessario vaporizzare a fondo la pelle del bambino in acqua calda, quindi trattare delicatamente le aree della pelle dipinte con vernice verde con sapone da bucato.

CONCLUSIONE

È necessario fare il bagno con la varicella, ridurrà il tempo di trattamento senza utilizzare una grande quantità di farmaci che possono influenzare negativamente l'organismo dei bambini immaturi.

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio

La polmonite è una malattia di natura infettiva acuta, l'agente eziologico di cui il più delle volte sono batteri. La malattia si verifica con lesioni focali del tessuto polmonare.

Quando posso lavare il mio bambino durante la varicella

Lo sviluppo della varicella in un bambino è accompagnato dalla comparsa di eruzioni cutanee, sintomi di intossicazione e intenso prurito. Questa condizione può durare per 10 giorni, il che non è il miglior effetto sulla salute delle briciole. I genitori premurosi cercano sempre di creare condizioni confortevoli per i loro figli durante la malattia, e quindi spesso si chiedono se possono bagnare un bambino con la varicella, perché i trattamenti dell'acqua hanno un effetto positivo sull'umore del bambino. Per rispondere a questa domanda, è necessario sapere come procede il vaiolo in ogni caso.

Quando sono consentiti trattamenti con acqua per la varicella

Alcuni decenni fa, era assolutamente sconsigliato alle persone ammalate di varicella di lavarsi completamente. Si è creduto che dopo i trattamenti dell'acqua, la quantità di eruzioni cutanee aumenti e lo stato generale di salute peggiori. Ora il meccanismo di sviluppo della varicella e i processi patologici che si verificano durante l'infezione da un virus sono studiati in modo più approfondito. E questo permette ai medici di dire che lavare il corpo non influisce negativamente sul peggioramento del decorso della malattia e, inoltre, aiuta a ridurre il rischio di sviluppare alcune complicazioni.

La varicella con un periodo di eruzioni di solito dura 7 giorni, e se non si lava per tutto questo tempo, si creano condizioni eccellenti per la riproduzione della flora patogena sulla pelle. Il prurito intenso di comparsa di pustole fa sì che i bambini si pettinino la pelle e feriscano le infezioni, e questa è la causa principale delle patologie pustolose secondarie dopo la varicella.

Se il bambino viene lavato durante una malattia, il rischio di infezione è ridotto al minimo. Le procedure di igiene facilitano il benessere generale, riducono l'intensità del prurito e hanno un effetto calmante sul sistema nervoso di qualsiasi persona malata. Lavarsi durante l'intero corso di una varicella è necessario seguendo alcune regole:

  • i bambini piccoli si lavano nelle vasche da bagno, è possibile lavare i bambini più grandi sotto la doccia;
  • Si consiglia di aggiungere decotto di camomilla, serie di corteccia di quercia, una soluzione debole di permanganato di potassio all'acqua di balneazione. Tutti questi strumenti hanno proprietà antisettiche, seccano e leniscono la pelle;
  • il tempo di fare il bagno o la doccia dovrebbe essere limitato a 5-10 minuti. Ma puoi lavare fino a 4 volte al giorno, riducendo il prurito sul corpo;
  • Non è consigliabile usare detersivi aggressivi, è meglio lavare il corpo con il sapone per bambini una o due volte durante l'intera malattia. Negli altri giorni, viene utilizzato solo un semplice risciacquo della pelle;
  • è impossibile lavare con salviette rigide, poiché l'uso porta a lesioni alle pustole, che aumenta il rischio di infezione;
  • quando il bambino la bagna, non puoi pulirla, ma bagnala con un lenzuolo morbido. Se la casa è calda, allora puoi praticare bagni d'aria dopo il bagno per 20-30 minuti;
  • dopo completa asciugatura, tutti gli elementi dell'eruzione sono necessariamente trattati con vernice verde, una soluzione forte di permanganato di potassio, Fucorcin o un'altra preparazione antisettica. Dopo il trattamento, assicurati di indossare biancheria intima fresca.

Lavare completamente con shampoo, gel e pagliette permesse dopo la scomparsa dell'ultima crosta. Ma non dovresti fare il bagno immediatamente per un'ora o più, poiché il corpo dei bambini durante il periodo di recupero non ha ancora un'immunità sufficiente.

Quando non fai il bagno con la varicella

Per non peggiorare il corso di varicella, è necessario e sapere quando fare il bagno durante questa malattia non è permesso a bambini. Nella maggior parte dei casi, una temperatura elevata compare il primo giorno della malattia e non è necessario lavare il bambino malato durante la sua fissazione. In alcuni bambini, quando l'immunità è gravemente indebolita o quando la varicella si sviluppa sullo sfondo di altre malattie, la temperatura può rimanere per tutto il periodo della malattia. Tali bambini non sono bagnati, ma solo parzialmente puliti e meglio usati per questo morbido salviette.

Ma il divieto di fare il bagno non si applica all'igiene degli organi genitali, quindi ogni giorno sia le ragazze che i ragazzi devono essere lavati. Un'eruzione cutanea con varicella può anche essere sulle membrane mucose dei genitali e quando non vengono lavate, si verificano gravi irritazioni e infiammazioni. Possono lavare via i genitali con una soluzione di camomilla, corteccia di quercia, permanganato di potassio debolmente diluito.

Quando il bambino può essere immerso in un bagno grande, dipende dalla stabilizzazione del benessere e dalla normalizzazione della temperatura corporea. Nei primi giorni dopo una malattia, è consigliabile lavare rapidamente il bambino, perché in questo momento il sistema immunitario non è ancora pienamente operativo.

Il recupero di un bambino affetto da varicella si verifica in media in 10 giorni. Le procedure idriche, il riposo a letto, la nutrizione vitaminizzata, il trattamento della pelle con antisettici e l'assunzione di medicinali prescritti da un medico facilitano notevolmente la salute delle briciole e consentono di evitare forti disagi durante l'intera malattia.

Quando e in che modo esattamente puoi bagnare il tuo bambino con la varicella

Molti genitori si chiedono se sia possibile fare il bagno con la varicella a un bambino? I dottori della "vecchia scuola" non raccomandano categoricamente di fare il bagno ai bambini durante la malattia. In questo articolo vedremo le regole per le procedure igieniche, così come le ricette per gli additivi utili in bagno.

Infatti, è possibile effettuare trattamenti idrici. La varicella è una malattia che richiede la massima igiene.

  • Prima di tutto aiuterà a ridurre il forte prurito in un bambino.
  • La seconda ragione per fare un bagno è prevenire l'infezione dell'eruzione vescicolare.

Prima di fare il bagno a un bambino durante la varicella, ogni genitore dovrebbe conoscere alcune regole, di cui parleremo nel nostro articolo.

Come fare il bagno al bambino

Non appena sapete che il vostro bambino ha la varicella, è necessario osservare il benessere del bambino e le caratteristiche della varicella per diversi giorni.

Dovresti anche seguire alcune regole:

  • Durante il bagno, non usare una spugna e non sfregare la pelle del bambino. Le procedure per l'acqua devono essere eseguite senza l'uso di shampoo, gel doccia, schiuma da bagno, saponi e altri cosmetici.
  • L'acqua non dovrebbe mai essere calda o fredda. La temperatura ottimale per fare il bagno con la varicella è di 36 gradi.
  • Alla fine della procedura, non pulire la pelle con un asciugamano, basta asciugarla con un panno pulito di cotone biologico.
  • Vestiti dopo il bagno dopo l'asciugatura completa. L'abbigliamento deve essere fatto di cotone.

Immediatamente dopo il bagno, è necessario trattare la pelle con vernice verde o un altro antisettico, che è stato prescritto dal medico curante. Si prega di notare che l'uso di latte o crema per il bambino dopo il bagno è assolutamente controindicato.

Queste regole sono destinate ai bambini di qualsiasi età.

Cosa può essere aggiunto all'acqua durante il bagno

Affinché la malattia finisca il più presto possibile e il bambino smetta di torturare il prurito, molti pediatri sono invitati a fare il bagno con vari additivi:

Permanganato di potassio

Questo strumento è uno strumento indispensabile per la varicella in un bambino. Per fare il bagno bastano cinque cristalli di manganese.

  • 1 bicchiere d'acqua
  • 5 cristalli di permanganato di potassio.

Per preparare il supplemento è necessario versare acqua calda e permanganato di potassio in un bicchiere. Mescolare accuratamente e attendere la dissoluzione completa, dopo di che il liquido risultante viene versato in un bagno d'acqua.

Con grave prurito, è possibile ripetere la procedura più volte al giorno.

Aiuta a sopportare forti pruriti e disagi in un bambino. Per preparare, prendere:

Sciogliere la soda nel bagno con acqua. Si prega di notare che l'adozione di procedure idriche con l'aggiunta di soda non dovrebbe durare più di 10 minuti. L'effetto dopo la procedura dura 6 ore.

Il bagno con soda è preferibilmente effettuato prima di coricarsi.

Corteccia di quercia

A causa delle proprietà uniche delle eruzioni bolla iniziano a guarire più velocemente. Prima di utilizzare la corteccia di quercia, nota che una controindicazione è un'allergia a questo componente.

  • 2 cucchiaini. corteccia di quercia,
  • 200 ml. acqua calda

Per fare un integratore da bagno, riempire la corteccia con acqua bollente. È necessario insistere sul brodo per un'ora.

Un bicchiere di brodo è sufficiente per un bagno.

camomilla

Non è un segreto che la camomilla sia un antisettico naturale. Con la varicella, questo integratore è popolare con molti. Per fare un supplemento, prendi:

  • 2 cucchiai. l. fiori secchi di camomilla,
  • 1 l. acqua.

Riempire la camomilla con acqua bollente, coprire e lasciare fermentare per almeno tre ore. Puoi nuotare nella margherita per 15 minuti.

celandine

Per la preparazione di questo additivo, è preferibile utilizzare erba celidonia fresca. È necessario tritare finemente alcune foglie di celidonia e metterle in acqua bollente. Dopo 20 minuti, filtrare il brodo e aggiungere al bagno.

Fare il bagno nel purger non impiega più di 10 minuti.

Tutti gli additivi sopra citati hanno proprietà disinfettanti e contribuiscono al rapido recupero.

In quali casi è vietata la balneazione

Ancora oggi ci sono medici che si oppongono fortemente al bagno durante la varicella. Proibiscono questo divieto dal fatto che le eruzioni vescicolari sul corpo dovrebbero seccarsi e la loro bagnatura con acqua non fa che ammorbidire le bolle.

Certo, questa opinione è errata. Gli scienziati hanno dimostrato che il liquido che si trova nelle bolle porta spesso all'infezione. Questo disturbo provoca varie complicazioni e prolunga la durata della malattia.

Nuotare nella varicella è controindicato solo in alcuni casi:

  • Ci sono suppurazioni sulla superficie della pelle.
  • Se c'è una temperatura (più di 37ºС).
  • Il bambino si sente male.

Quando posso andare a nuotare dopo la varicella

Quando puoi lavare completamente dopo una malattia? Non appena il paziente ha seccato croste dal corpo. Con un normale decorso della malattia in un bambino, di solito accade nel giorno 14-20. Quando si fa il bagno, si può tranquillamente usare una spugna e cosmetici.

Per eliminare i granelli di vernice verde sul corpo del bambino, puoi usare sapone normale. Dopo aver vaporizzato il corpo, spalmare le macchie con sapone e lasciare agire per alcuni minuti. Questa procedura deve essere ripetuta più volte.

Opinione del Dr. Komarovsky

Komarovsky crede che nuotare con la varicella sia parte integrante del trattamento. Lui consiglia di fare una doccia due volte al giorno. Il medico sostiene che a causa delle procedure idriche, i contaminanti vengono lavati via e il forte prurito è placato.

Komarovsky sottolinea che l'acqua non dovrebbe essere troppo calda. L'acqua calda aumenterà il prurito del ciad.

L'8 ° giorno dopo l'inizio della malattia, la doccia può essere tranquillamente sostituita facendo il bagno.

Recensioni dei genitori

La maggior parte dei genitori ha un atteggiamento positivo nei confronti delle procedure idriche durante la varicella. Le madri fanno notare che dopo il bagno con l'aggiunta di erbe medicinali, il bambino smette di lamentarsi di prurito, si calma e dorme profondamente tutta la notte.

È meglio dire di fare il bagno nel permanganato di potassio e in una serie.

I bambini possono camminare, fare il bagno e fare il bagno con la varicella

Lavare o non lavare? Questa domanda preoccupa ogni genitore che si trova di fronte alla diagnosi di "varicella".

I pediatri danno risposte miste. La vecchia generazione è fiduciosa nel danno delle procedure idriche. Le discussioni calde infuriano sui forum medici.

Proviamo a capire se c'è una soluzione ragionevole a questa disputa.

Cos'è questa malattia?

Sotto la varicella capiscono le malattie infettive volatili. È provocato dalla malattia del virus herpetic varcelle-zoster.

In alcuni casi clinici, la varicella si presenta con complicanze. Se non trattata, forme gravi della malattia possono essere fatali.

Puoi leggere di più su cosa sia la varicella e come ottenerla seguendo il link.

Tutti i metodi disponibili di trattamento di varicella, abbiamo considerato qui.

È possibile lavare con la varicella

La questione dell'igiene con la varicella è sempre emersa. La scuola sovietica dei pediatri raccomanda di smettere di fare il bagno e di fare la doccia fino alla formazione di croste sui segni di butteratura.

I medici stranieri, così come una nuova generazione di medici, spesso non si preoccupano di fare la doccia o il bagno.

I pediatri, raccomandando di posticipare il bagno, sostengono il divieto della possibilità di infezione. Può verificarsi a contatto con acqua e pockmarks infiammati.

Le eruzioni piene di liquido spesso scoppiano. Gli Ospini si trasformano in piaghe, spesso in ulcere. E, come sai, eventuali lesioni sulla pelle - una porta aperta per le infezioni.

L'acqua di rubinetto non sterile porta una serie di microrganismi.

Un altro gruppo di medici, al contrario, supporta il bagno. In effetti, la mancanza di procedure igieniche di per sé è un fattore nell'accumulo di microrganismi patogeni sulla pelle.

Secondo gli esperti, possono provocare suppurazione, aumentare il periodo di guarigione. Vale la pena notare che le raccomandazioni per il rifiuto di nuotare, oggi spesso sentito nei paesi post-sovietici.

La durata e il numero di lesioni sono un indicatore individuale. Dipende dal grado di danno virale, dalla capacità e dalla velocità di produzione degli anticorpi ad esso.

Posso fare il bagno al bambino in bagno

Se il bambino è abituato a fare il bagno in bagno, non è necessario sostituire la procedura con una doccia. I criteri principali per la balneazione sicura sono un bagno pulito, acqua di qualità, lavaggio delicato e un bambino senza temperatura.

Se si decide ancora di lavare durante la varicella, si dovrebbe prestare attenzione ad alcuni aspetti:

  1. La condizione del paziente. Se si osserva un forte malessere e una persona deve essere tirata fuori dal letto per fare un bagno, allora è meglio aspettare un po '. Non raccomandato per il nuoto a temperature elevate. Se la febbre non regredisce per diversi giorni e la questione dell'igiene è già acuta, è necessario prima abbassare la temperatura con preparazioni di paracetamolo o ibuprofene.
  2. Aria in bagno. Come con qualsiasi infezione virale, con la varicella, non è necessario asciugare eccessivamente l'aria. Non vi è alcuna necessità di riscaldamento aggiuntivo del bagno, se la temperatura dell'aria è compresa tra 18 ° C. Per lo stesso motivo, un bagno è categoricamente controindicato.
  3. Temperatura dell'acqua Anche se il termometro mostra la normale temperatura corporea, l'acqua nel bagno o nella doccia non deve essere calda. Il corpo sta sperimentando l'intossicazione. Il cuore, il fegato e i reni funzionano in maniera intensa. Il carico aggiuntivo sotto forma di un bagno caldo non farà che aggravare il processo e prolungare il recupero. Inoltre, non c'è bisogno di asciugare il buttero.
  4. La natura della procedura. La doccia o il bagno non devono essere ritardati. È meglio limitare i 5-7 minuti. Questo tempo è sufficiente per completare la procedura, tuttavia, sarà possibile evitare l'ipotermia.
  5. Qualità dell'acqua Se la composizione dell'acqua nella regione lascia molto a desiderare, sono stati rilevati focolai di malattie dovute alla qualità dell'acqua, è possibile disinfettare l'acqua aggiungendo una piccola quantità di permanganato di potassio ad essa. Allo stesso tempo, il colore della soluzione dovrebbe essere rosa pallido, altrimenti il ​​manganese asciugherà solo la pelle e causerà ancora più prurito. Per ammorbidire l'eruzione cutanea e ridurre il prurito può anche essere utilizzato il bicarbonato di sodio. Ci vorranno circa tre cucchiai per bagno. Dopo la doccia, è necessario risciacquare il corpo con una soluzione debole di manganese.
  6. Prodotti per l'igiene Non usare sapone, shampoo nella fase attiva della varicella. Provocano un'acne pruriginosa senza quella infiammata. Immettere i componenti del sapone meglio nella fase finale della malattia. Metti da parte una salvietta o un pennello, perché possono pettinare i pasticci.

I pazienti con asciugamano per varicella devono essere cambiati dopo ogni nuotata.

Frequentemente chiesto: nastro emotivo - che cos'è? La risposta alla domanda richiederà la nostra pubblicazione.

Le cause, i sintomi e le foto di stomatite candidale sono presentati in questo articolo.

Quando posso andare alla normale modalità di bagno

Nella fase finale della malattia, il liquido che riempie il buttero scomparirà e l'acne stessa sarà coperta con una crosta. Non solo la malattia in sé, ma anche il rischio di infezione attraverso una ferita aperta.

Di solito a questo punto la febbre e fenomeni catarrali scompaiono, quindi niente impedisce di ritornare a procedure igieniche solite. È consentito l'uso di sapone e shampoo.

Tuttavia, è meglio posticipare lo strofinamento e il panno per un po '. Minacce alla salute che non infliggeranno, ma l'aspetto potrebbe rovinare. È importante non accelerare la crosta di frizione. Altrimenti ci sarà una cicatrice.

Il dottor Komarovsky ti dirà in quale acqua puoi bagnare il tuo bambino con la varicella:

Ti è permesso lavare i capelli

Shampoo per la malattia è una procedura altrettanto importante come fare il bagno. Dopo tutto, le ghiandole sebacee sul cuoio capelluto durante la malattia lavorano intensamente. Ciò significa che le probabilità di microrganismi patogeni aumentano in modo significativo.

Inoltre, sotto i capelli non è così facile vedere l'eruzione. La loro integrità potrebbe essere compromessa e la ferita peggiorerà.

Lavare i capelli dovrebbe essere acqua tiepida senza shampoo. Per evitare la rottura delle bolle, non è necessario eseguire movimenti improvvisi, strofinare o comprimere i capelli.

Dopo la pulizia, è meglio risciacquare i capelli con una soluzione debole di manganese o soda. Poi dovresti tamponare la testa con un asciugamano. Consentito di asciugare i capelli senza surriscaldare il cuoio capelluto.

È possibile camminare con la varicella

Il problema del camminare con la varicella è più probabile che non sia sociale, ma sociale ed estetico. Il fatto è che il virus della varicella è estremamente contagioso.

Puoi ammalarti di essere nella stessa stanza con il paziente, indipendentemente dalla vicinanza del contatto.

Un bambino malato può infettare le persone sane nel parco giochi, nell'ascensore, nella tromba delle scale - in qualsiasi parte del mondo.

Molti genitori credono allegramente che il virus della varicella sia facilmente tollerabile. Per questo motivo, non ritengono necessario isolare il bambino dalla società.

Tuttavia, esiste una categoria di persone per le quali il virus dei "bambini" è distruttivo. Queste sono persone con un sistema immunitario indebolito, donne incinte, neonati (leggi di più sulla varicella nei neonati e neonati qui), gli anziani.

In quale giorno il paziente diventa non infettivo

È sicuramente noto che anche prima della comparsa della prima eruzione cutanea, una persona diffonde il virus. Per tutto il periodo in cui si verificano nuove bolle, rimane un alto grado di infezione.

Ad ogni modo, un adulto o un bambino che ha avuto la varicella è meglio limitare il contatto con la società per un po 'e non andare fuori.

La varicella indebolisce notevolmente il corpo, quindi prima di uscire, è necessario acquisire forza e recuperare.

Questa pubblicazione discute le cause, i sintomi, i metodi di trattamento e presenta anche una foto della seborrea del cuoio capelluto.

Se sei interessato alla durata del periodo di incubazione del virus Coxsackie, leggi il nostro articolo.

Qual è l'alternativa al camminare

Come per ogni infezione virale, per la varicella sono necessari aria fresca e una stanza pulita.

Questo risultato è facilmente ottenibile attraverso un'aerazione regolare e una pulizia a umido.

È possibile fare brevi passeggiate sul balcone, nel cortile di una casa privata.

Tuttavia, non vi è alcuna garanzia che il paziente non infetti i vicini.

Consigli e trucchi

Anche se sono presenti tutti i sintomi della varicella, è obbligatorio consultare un medico. Un rash, febbre, prurito della pelle possono essere segni di altre malattie. È meglio chiamare un medico a casa per evitare l'infezione degli altri.

Inoltre, gli antistaminici sono prescritti per i pazienti con varicella per alleviare il prurito.

Se c'è l'ipertermia, farmaci prescritti basati su paracetamolo o ibuprofene. Per le infezioni da herpes, l'aspirina è altamente indesiderabile.

Per i bambini è meglio tagliarsi le unghie. Quindi il bambino non pettinerà i pasticci. È consigliabile giocare tranquilli, osservare il sonno e riposare. I movimenti attivi provocano sudorazione e prurito.

Cambio giornaliero del letto e della biancheria intima. Gli Ospins possono essere trattati con vernice verde o fucorcin. I farmaci asciugano l'acne e permettono di notare a che punto si è arrestata l'eruzione cutanea.

In caso di complicanze, la varicella è prescritto farmaci diretti contro il virus dell'herpes. Tra tali - l'acyclovir in varie forme mediche di rilascio (unguento o targhe).

È impossibile scoprire se una persona non può ammalarsi di varicella, ma se c'è un contatto con un paziente in una scuola materna, una scuola o un'altra istituzione, allora si verificherà un'alta probabilità di infezione.

Nelle prossime tre settimane è necessario monitorare la reazione dell'organismo.

Alla fine - le notizie più piacevoli. Una volta la varicella. I casi di re-infezione del virus sono estremamente rari. Leggi di più sulla possibilità di ottenere la varicella per la seconda volta nel nostro articolo.

E tre settimane di quarantena è meglio considerarle un motivo per trascorrere del tempo con la tua famiglia.

Ti piace questo articolo? Condividila con i tuoi amici:

Varicella - quando posso fare il bagno al mio bambino?

Se un bambino ha la varicella, l'eruzione cutanea è spesso accompagnata da una sensazione di prurito. Per alleviare la condizione del bambino potrebbe essere, dopo averlo fatto il bagno in bagno.

In questo caso, i genitori sono preoccupati della domanda quando è possibile fare il bagno al bambino, se diagnosticato con "varicella"? O dovrebbe astenersi dal trattamento dell'acqua?

Posso bagnare il mio bambino con la varicella?

La varicella è una malattia infettiva che richiede una migliore igiene e trattamento. Se un bambino ha un'eruzione cutanea sul corpo e la temperatura è normale, allora è permesso fare il bagno sin dal primo giorno di malattia. Se il bambino è molto piccolo, allora dovrebbe essere un bagno con camomilla, celidonia o corteccia di quercia.

Il bambino più grande si è sciacquato sotto la doccia.

Quando posso bagnare il mio bambino dopo la varicella?

Non è consigliabile lavare il bambino nei primi quattro o cinque giorni, poiché spesso l'insorgenza della malattia è accompagnata da un aumento della temperatura corporea. E le eruzioni cutanee stesse sono ancora abbastanza fresche. E l'acqua durante il bagno può contribuire alla comparsa di un'infezione secondaria. Ma non appena appaiono le croste (di solito succede il quinto giorno) puoi bagnare il bambino in acqua con l'aggiunta di una debole soluzione di permanganato di potassio.

Se, fin dall'inizio dell'eruzione, il bambino non ha la temperatura, allora puoi sciacquare il bambino sotto la doccia senza usare detergenti (schiuma, gel, shampoo). Tuttavia, il getto deve essere morbido, in quanto una pressione eccessivamente forte dell'acqua può danneggiare la pelle, in conseguenza di quali piccole cicatrici possono rimanere sul sito dell'eruzione cutanea in futuro.

Dopo le procedure dell'acqua, la pelle del bambino viene imbrattata di vernice verde.

Trattamenti con acqua e bagni d'aria dopo di loro aiutano ad alleviare il prurito. Poiché la varicella è una malattia a lungo termine, l'incapacità di nuotare per tutta la durata della malattia promuoverà la riproduzione di batteri che possono causare un'infezione secondaria. Sì, e il bambino stesso sarà a disagio per 10-14 giorni a camminare sporco e non lavato. Pertanto, i medici raccomandano di non smettere di fare il bagno con la varicella nei bambini, ma di farlo con l'uso di erbe medicinali e con molta attenzione, senza sfregare la pelle per evitare lesioni.